Posts by tag: treno

Sport 20 Ottobre 2018

Trekking, con il treno… ma anche senza attraverso «La strada della maestra»

Domani, domenica 21 ottobre, nell’ambito dell’iniziativa «Trekking col treno», organizzata dal Cai di Bologna, si terrà una escursione denominata «La strada della maestra». In pratica si seguono i passi di una maestra che tempo fa, ogni giorno, si faceva a piedi il tratto da Sant’Andrea fino alla scuola di Castiglioncello. Il gruppo iniziale si troverà all’autostazione di Bologna, ma è possibile partecipare anche aggregandosi alla partenza della camminata.

A questo proposito, l’appuntamento è alle ore 9 a Castel del Rio per poi seguire il percorso ad anello che toccherà Sant’Andrea, Nogheredola, Monte Pratolungo, San Miniato e ancora Castel del Rio. Il percorso è lungo 15 chilometri, definito facile e occorreranno 7 ore per terminarlo.

Per i dettagli, nei tre giorni precedenti l’escursione, si può chiamare il numero 3319184640: risponderà l’accompagnatore di turno. Il costo di partecipazione è di 2 euro per i soci Cai e di 5 euro per i non soci. Occorre essere attrezzati con pranzo al sacco, pedule, zaino, giacca a vento e borraccia. Gli escursionisti non adeguatamente equipaggiati potrebbero, a giudizio dell’accompagnatore, non essere ammessi a partecipare all’escursione. 

r.s.

Nella foto (dal sito «Trekking col treno»): il percorso de la «strada maestra»

Trekking,  con il treno… ma anche senza attraverso «La strada della maestra»
Cronaca 9 Ottobre 2018

Abbonamento bus e treno, sconti per medicinesi e imolesi. Rimborsi on-line fino al 2019

Seppur con un po’ di attesa, sono state rese note le modalità per accedere allo sconto da parte di coloro che hanno un abbonamento annuale al bus o al treno. Si tratta di una possibilità legata al Fondo idrocarburi, ovvero l’indennizzo previsto per i territori sede di estrazione di idrocarburi. Per i medicinesi è previsto uno sconto pari al 50% sul costo effettivo degli abbonamenti annuali di treno e bus, mentre per gli imolesi lo sconto è del 20% e servirà per incentivare il trasporto pubblico su gomma e ferro.

Finora avevano potuto chiedere il rimborso soltanto coloro che avevano fatto un abbonamento entro il 31 luglio 2018. Ora, invece, per quanto riguarda i bus Tper, sono state pubblicate le finestre durante le quali può fare domanda chi ha acquistato un abbonamento dal 1 agosto 2018 fino al 30 settembre 2019. Nello specifico, le domande per gli abbonamenti acquistati dal 1 agosto 2018 al 31 ottobre 2018 potranno essere presentate a partire dal 1 ottobre 2018 fino al 30 novembre 2018, per quelli acquistati dal 1 novembre 2018 al 31 gennaio 2019 dal 1 dicembre 2018 al 28 febbraio 2019, per quelli dal 1 febbraio al 30 aprile 2019 dal 1 marzo 2019 al 31 maggio 2019, infine, per gli abbonamenti comprati dal 1 maggio al 31 luglio 2019 le domande di rimborso potranno essere presentate a partire dal 1 giugno fino al 30 agosto 2019. Le eventuali richieste presentate oltre i termini (comunque entro il 30 settembre 2019) verranno liquidate solo in caso di eventuali disponibilità di risorse.

La richiesta, e questo ha fatto discutere non poco, va fatta direttamente all’azienda che ha emesso l’abbonamento (in questo caso Tper) esclusivamente via internet, compilando il modulo reperibile sul sito (https://www.tper.it/idrocarburi) e indicando l’Iban del conto corrente sul quale si desidera avere accreditata la somma. Chi non dispone di un collegamento internet o ha necessità di un aiuto, può rivolgersi all’Urp del proprio comune (per Imola tel. 0542/602215, per Medicina tel. 051/6979111) oppure al call center Tper al numero 051/290290.

gi.gi.

L”articolo completo su «sabato sera» del 4 ottobre.

Nella foto: la stazione ferroviaria di Imola

Abbonamento bus e treno, sconti per medicinesi e imolesi. Rimborsi on-line fino al 2019
Cronaca 3 Luglio 2018

Dal 1° settembre in Emilia-Romagna autobus gratis per chi ha l'abbonamento del treno

Importanti novità sulla mobilità sostenibile arrivano direttamente dalla nostra regione. Dal 1° settembre, infatti, l”autobus sarà gratis per chi avrà l”abbonamento del treno e questo provvedimento è mirato proprio per venire incontro a pendolari, lavoratori, studenti, cittadini che così arriveranno a risparmiare in media oltre 150 euro l’anno. Tutto questo, inoltre, permetterà di utilizzare meno le auto negli spostamenti e tutto ciò gioverà senza dubbio alla qualità dell”aria nelle nostre città.

A settembre quindi parte «Mi muovo anche in città», l’integrazione tariffaria tra treno e bus destinata a chi possiede un abbonamento ferroviario annuale o mensile: chi da quella data validerà l’abbonamento potrà infatti viaggiare gratuitamente sugli autobus urbani della città sia di partenza che di destinazione. Un’opportunità valida nelle 13 città dell’Emilia-Romagna con più di 50 mila abitanti (tra le quali Bologna, Faenza, Forli, Ravenna e Imola), resa possibile grazie all’investimento della Regione di 6 milioni di euro l’anno.

L’integrazione tariffaria è valida anche per gli abbonamenti con destinazione o partenza da una delle 13 città indicate e arrivo o partenza da fuori regione, a condizione di avere la residenza in Emilia-Romagna. In totale saranno 58mila gli abbonati che godranno dell’integrazione tariffaria treno/bus urbano, ai quali si aggiungeranno circa 8mila abbonati al servizio ferroviario che usufruiscono dell’integrazione al servizio urbano (oggi a pagamento). Gli abbonamenti annuali e mensili dovranno essere caricati sulla tessera “Mi muovo” emessa dalle aziende del trasporto pubblico locale oppure sulla tessera “Unica” emessa da Trenitalia.

r.c.

Foto tratta dal sito della Regione Emilia-Romagna

Dal 1° settembre in Emilia-Romagna autobus gratis per chi ha l'abbonamento del treno
Sport 1 Giugno 2018

«Trekking col treno», appuntamento organizzato dal Cai Bologna sui Calanchi dell'Abbadessa

Domani, nell’ambito dell’iniziativa «Trekking col treno», organizzata dal Cai di Bologna, si terrà una escursione denominata «Spicchi bianchi, spicchi rossi, spicchi neri». I Calanchi dell’Abbadessa: rocce antichissime dalla storia travagliata e affascinante, argille scagliose che si presentano come un miscuglio variopinto e disordinato: strisce dai toni grigi, bianchi, neri, viola, rossi, verdi, che disegnano forme bizzarre… Il gruppo iniziale si troverà all’autostazione di Bologna, ma è possibile partecipare anche aggregandosi alla partenza della camminata.

A questo proposito, l’appuntamento è alle ore 8.45 in località La Valle, per poi proseguire a Monte Armato, Santa Maria, Settefonti, via del Pilastrino, Mercatale (fermata La Pace). Il percorso è lungo 15 chilometri, definito facile e occorreranno 6 ore per terminarlo. Per i dettagli, nei tre giorni precedenti l’escursione, si può chiamare il numero 331-9184640: risponderà l’accompagnatore di turno.

Il costo di partecipazione è di 2 euro per i soci Cai e di 5 euro per i non soci. Occorre essere attrezzati con pedule, zaino, giacca a vento e borraccia. Gli escursionisti non adeguatamente equipaggiati potrebbero, a giudizio dell’accompagnatore, non essere ammessi a partecipare all’escursione. 

r.s.

Nella foto: scorcio di Calanchi

«Trekking col treno», appuntamento organizzato dal Cai Bologna sui Calanchi dell'Abbadessa

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast