Posts by tag: vasco

Cultura e Spettacoli 24 Maggio 2022

Concerto di Vasco Rossi: tutti gli aggiornamenti, le informazioni e le curiosità

Se qualche tempo fa potevamo cantare «Domani è un altro giorno, arriverà», adesso ci siamo. Vasco è qua»: sabato 28 maggio l’autodromo di Imola torna ad ospitare un concerto di Vasco Rossi (inizio ore 21), dopo i successi del 1998, 2001 e 2005 all’Heineken Jammin’ Festival. E allora la musica, quella che si alza forte verso il cielo e supera fiumi, strade, pianure e confini esterni e interni, torna ad avere Un senso. Se si possono prendere in prestito le parole del rocker di Zocca e i titoli dei suoi brani, è perché le sue canzoni sono talmente note che tutti, prima o poi, le abbiamo sentite, cantate, ballate, amate. Lo sanno bene gli 88mila fan che entreranno «in pista» per la terza data del tour 2022 di Vasco. Tour rimandato due volte a causa della pandemia, e che è partito venerdì 20 maggio dalla Trentino Music Arena a Trento con 120 mila spettatori.   

Info evento

Gli ingressi sono 2: viale Dante – area concerto Paddock e via Dei Colli – area concerto Rivazza. I dettagli relativi al concerto (apertura cancelli, orario di inizio, prescrizioni Covid-19 ecc.) sono di competenza ma dell’organizzazione e saranno pubblicate appena disponibili. Dal tardo pomeriggio di sabato 28 maggio, in accordo con la questura e con le Ferrovie dello Stato, inizierà anche il sistema di transennamento del tratto di via Andrea Costa dal semaforo all’incrocio con via Galvani-Marconi fino alla stazione. Questo servirà ad incanalare nelle due direzioni (una per Bologna, l’altra per Rimini) il pubblico che a fine concerto arriverà in stazione per utilizzare i treni.

Regolamento impianto

Clicca qui per scoprire quali oggetti non è consentito portare all’interno dell’area evento seguito la specifica degli oggetti non consentiti

Info viabilità

Le modifiche alla circolazione sono sostanzialmente quelle consuete in occasione dei grandi eventi in autodromo, come per il recente Gran Premio di F1. Dalle 17 di venerdì 27 maggio saranno chiusi alla circolazione dei veicoli il ponte di viale Dante e gli incroci Musso – Nuvolari e via dei Colli – Ascari. Successivamente, dalle ore 19 saranno chiusi al traffico veicolare il tratto di viale Dante dalla rotonda/piazzale Leonardo da Vinci fino al semaforo sul ponte all”incrocio con via Graziadei -Pirandello; la via Graziadei nel tratto dalla rotonda del Marinaio (via Manzoni) all”incrocio con viale Dante e via Pirandello nel tratto da via Boccaccio a viale Dante. Sono esclusi da queste limitazioni i residenti all”interno delle aree chiuse al traffico veicolare. Le limitazioni alla circolazione veicolare resteranno in vigore fino al termine della manifestazione, in programma la sera di sabato 28 maggio.

In occasione del concerto, nel centro abitato di Imola saranno in vigore alcuni provvedimenti stradali in conseguenza dei quali, dalle ore 19 di venerdì 27 maggio fino al termine del servizio di sabato 28 maggio, i bus dellelinee urbane 1 e 2 dovranno effettuare alcune deviazioni di percorso (TUTTE LE MODIFICHE).

IL TESTO DELL”ORDINANZA

Autostrada.  Il casello A14 per uscire a Imola sarà chiuso dalle 23 del 28 maggio alle 6 di mattina del 29 maggio sia per chi proviene da Bologna che da Pescara/Ancona. In alternativa, le uscite consigliate sono Castel San Pietro o Faenza.

Parcheggi

Auto: sono 43, fra pubbliche e private, le aree di sosta straordinarie appositamente individuate per il concerto (erano 38 per il recente Gran Premio di F1 del 24 aprile scorso) I parcheggi non sono prenotabili; saranno accessibili dalle ore 7.00 di sabato 28 maggio. Tariffe giornaliere: pullman € 40,00, auto € 10,00, moto € 7,00, roulotte € 15,00 e camper € 16,00.
Per diversamente abili: piazzale Leonardo da Vinci (nelle vicinanze dell’ingresso di viale Dante), via Santerno (nelle vicinanze del centro accrediti per i prenotati diversamente abili), via Taglioni (nelle vicinanze dell’ingresso Rivazza) e via Ettorina «Vittoria» Sambri, traversa di via Dei Colli (nelle vicinanze dell’ingresso Rivazza).
Bus: in via Patarini, angolo via Lughese (a circa 3 Km dagli ingressi del concerto) – attivo dalle ore 7.00 del 28 maggio. Prenotazioni via mail a stiko@libero.it indicando targa del pullman, cellulare di riferimento e orario di arrivo presunto. Tariffa giornaliera € 40,00
Campeggi: oltre al Centro sociale Tiro a Segno, in via Tiro a segno con circa 500 posti fra camper e tende è stata attivata una nuova presso il Complesso Sportivo Enrico Gualandi (via Ortignola, 3M). Per info e prenotazioni imolafaenza@uisp.it oppure 348.7981201 / 345.7130400. Si ricorda che sarà possibile parcheggiare con i camper (ma non montare tende) in tutti i parcheggi allestiti in occasione dell’evento senza effettuare manovre di campeggio (dormire all’interno è consentito ma senza aprire la tettoia, posizionare tavoli in esterno…)

Treni
Sono stati istituiti treni speciali a fine concerto in partenza dalla Stazione FS di Imola in direzione Bologna e Rimini. La stazione si trova in piazzale Marabini. 
Non sono previste navette di collegamento dalla stazione FS all’area concerto e viceversa.
Per Bologna Centrale: Reg 93192 – partenza ore 00:55 – arrivo ore 01:15; Reg 93188 – partenza ore 01:20 – fermata intermedia Castel S. Pietro Terme ore 01:27/28 – arrivo ore 01:45; Reg 93194 – partenza ore 01:45 – arrivo ore 02:05; Reg 93208 – partenza ore 02:15 – arrivo ore 02:35; Reg 93190 – partenza ore 02:40 – arrivo ore 03:00; Reg 93210 – partenza ore 03:10 – arrivo ore 03:30; Reg 93184 – partenza ore 03:50 – arrivo ore 04:10; Reg 93186 – partenza ore 04:20 – arrivo ore 04:40.
Per Rimini: Reg 18121 – partenza ore 01:11 – fermate intermedie Castel Bolognese ore 01:28 – Faenza ore 01:33 – Forlì ore 01:42 – Cesena ore 01:53 – S. Arcangelo di Romagna ore 02:05 – arrivo ore 02:17 (il treno prosegue per Pesaro); Reg 93183 – partenza ore 03:25 – fermate intermedie Faenza ore 03:34/36 – Forlì ore 03:45/47 – Cesena ore 03:59/04:01 – arrivo ore 04:20

Ausl, per il concerto più mezzi e personale

Come per il GP di F1, l’Ausl non è direttamente coinvolta nell’assistenza interna all’evento, mentre gestirà il posto medico avanzato che sarà predisposto allo stadio Romeo Galli nel pomeriggio di venerdì 27 e sarà attivo dalle 8 di sabato 28 alla stessa ora di domenica 29, con 4 operatori sanitari del servizio Pronto Soccorso-Medicina di Urgenza sempre presenti (1 medico, 2 infermieri ed un Oss). Fin dalla serata di venerdì i mezzi di soccorso sul territorio di Imola saranno potenziati. Una automedica aggiuntiva con medico ed infermiere a bordo sarà disponibile dalle 20 del 27 alle 8 del 29: resterà in stand by al Pronto Soccorso, in modo che gli operatori sanitari se non impegnati sul territorio possano essere di supporto per il servizio di emergenza ospedaliero. Nella notte tra venerdì e sabato saranno 3 i mezzi disponibili: una ambulanza con infermiere in stand by nella zona ex Riverside ed una in pronta disponibilità fino alle 7.30 oltre ad un mezzo CRI con volontari soccorritori, in genere attivo solo fino alle 23.30, che prolungherà l’attività fino al mattino. Dalle 8 del sabato a domenica mattina saranno 5 i mezzi di soccorso a disposizione: 3 ambulanze con infermiere dell’Ausl e 2 con volontari soccorritori di Cri e PaoLina, mentre dalle 8 alle 14 di domenica sarà a disposizione un’ambulanza AUSL con infermiere in stand by in viale Dante. Al pronto soccorso di Imola sarà in servizio un medico in più del consueto dalle 14 alle 20 del 28 maggio e 2 medici nel turno della domenica mattina. Potenziata anche la presenza di infermieri ed Oss sin dalla notte del 27 maggio, oltre all’attivazione di pronte disponibilità in caso di necessità.

Polizia locale, protezione civile e volontari

Per il concerto il Comune mette in campo complessivamente oltre un centinaio di addetti, tra agenti di polizia locale, dipendenti comunali dei servizi protezione civile e grandi eventi e volontari, per gestire le aree esterne all’autodromo. Nello specifico saranno attivi, in totale tra i vari turni, 59 agenti di polizia locale, per il controllo della circolazione. A questi si aggiungono una decina di dipendenti comunali del servizio di protezione civile e di quello grandi eventi e più di 30 volontari messi in campo dall’associazione C.B. Imolese e dal CGam (Corpo Guardie Ambientali Metropolitane). In particolare l’associazione C.B. Imolese allestirà un proprio presidio nell’area lungofiume (via Pirandello), all’altezza dell’ex River side e sarà di supporto all’attività della polizia locale, mentre il Corpo delle Guardie Ambientali Metropolitane sarà presente con la propria sezione Sub con un presidio sotto il ponte di viale Dante, sulle sponde del fiume Santerno, mentre un’altra parte del corpo vigilerà all’interno del Parco delle Acque Minerali.

Concerto di Vasco Rossi: tutti gli aggiornamenti, le informazioni e le curiosità
Cronaca 3 Dicembre 2019

Vasco a Imola verso il sold out. Ma per ora nessuna seconda data

Non finiscono le buone notizie per Imola, dopo la conferma del concerto dei Pearl Jam all”autodromo di cui si vociferava già da mesi.
«A breve comunicheremo il tutto esaurito per il concerto di Vasco Rossi – ha annunciato Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola -. Ci speravamo. Ed è arrivato con una velocità sorprendente».

Conferma Rolando Rivi di Studio’s, che per evitare il diffondersi di voci infondate precisa, però, che «al momento attuale non stiamo pensando a una seconda data». (r.cr.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Vasco a Imola verso il sold out. Ma per ora nessuna seconda data
Cronaca 21 Novembre 2019

Al via alle 11 la prevendita dei biglietti (nominali) per il concerto di Vasco Rossi all'autodromo di Imola

Il concerto di Vasco Rossi all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di venerdì 26 giugno 2020 sarà il primo evento imolese per cui i biglietti saranno nominali, a seguito dell’entrata in vigore del decreto cosiddetto anti-bagarinaggio che interessa le manifestazioni organizzate in impianti con una capienza superiore ai cinquemila spettatori, il 1° luglio scorso. Le nuove procedure per il contrasto alla rivendita dei biglietti a prezzi maggiorati, infatti, non influenzano l’organizzazione del concerto di Cesare Cremonini di sabato 18 luglio 2020, per cui la prevendita era cominciata già il 30 maggio.

La prevendita generale per il concerto del Komandante si apre oggi alle 11, dopo tre giornate (da lunedì 18 a mercoledì 20) riservate agli iscritti al fan club ufficiale. I biglietti sono in vendita sulle piattaforme Ticketmaster.it, Ticketone.it e Vivaticket.it, e in tutti i punti vendita autorizzati. Il prezzo è di 91,43 euro per il settore Pit 1, chiamato anche Pit Gold, e di 79,24 euro per il posto unico, cifre comprensive delle spese di commissione. Stessi prezzi anche per le persone diversamente abili (l’ingresso per gli accompagnatori, invece, è gratuito). Entrano gratuitamente anche i bambini fino ai tre anni.

Ma come funzionano i biglietti nominali, che non poche preoccupazioni hanno sollevato su internet e sui social network a causa delle conseguenti lunghe code ai controlli di sicurezza agli ingressi? E come è possibile acquistare un biglietto se si vuole fare una sorpresa a un’altra persona per Natale o per il suo compleanno? Nel momento dell’acquisto, sia su internet che in un punto vendita, la procedura consente di completare l’operazione esclusivamente a un utente identificato. Per effettuare la registrazione, l’utente deve fornire i propri dati personali: nome, cognome, data di nascita, numero di cellulare e indirizzo e-mail. Il numero di cellulare deve essere univoco e non può essere associato a utenti differenti: per la validazione e per il perfezionamento della registrazione, in particolare di quella online, il sistema invia un sms contenente un codice identificativo di almeno quattro cifre non riutilizzabile. In alternativa, sempre online, l’utente può essere identificabile anche attraverso la propria identità digitale Spid.

La rivendita dei biglietti e la modifica dei nominativi sono consentite solamente all’intestatario e all’acquirente dei biglietti, soltanto se preventivamente registrati su internet o presso il punto vendita. Il cambio dei nominativi può avvenire anche sul luogo del concerto, purché l’operazione venga eseguita da chi ha acquistato il titolo originariamente. Nel caso di modifica dell’intestatario dei biglietti, quelli con i “vecchi” nominativi vengono annullati, con l’indicazione della motivazione, e contestualmente vengono emessi dei nuovi biglietti che riportano gli intestatari corretti.

Le regole di base fissate dal decreto sul numero massimo di biglietti acquistabili o sulle scadenze per effettuare il cambio dei nominativi possono variare da evento a evento, e saranno consultabili sui siti prima della registrazione.

In qualsiasi caso, l’ingresso al concerto è consentito solo previo riconoscimento personale degli spettatori, compresi i ragazzi minorenni. In caso di mancata corrispondenza dei dati o se uno spettatore è sprovvisto di un documento di riconoscimento, il biglietto perde la propria validità. (lu. ba.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Al via alle 11 la prevendita dei biglietti (nominali) per il concerto di Vasco Rossi all'autodromo di Imola
Cronaca 18 Ottobre 2019

Vasco a Imola, App&Down di #imolachiamaVasco: “Siamo molto contenti per Imola'

«Siamo molto contenti. Soprattutto per Imola». Dopo l’annuncio del festival rock che Vasco Rossi porterà all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” nell’estate del 2020, ha di che essere soddisfatto anche Giuseppe Bianco, presidente di App&Down.
Il 18 giugno scorso l”associazione ha riempito di fan la tribuna della Rivazza per intonare Albachiara in occasione del quarantesimo anniversario della pubblicazione della canzone (nell’album Non siamo mica gli americani!). Un evento battezzato #ImolachiamaVasco, con la speranza non troppo nascosta di convincere il Komandante a ritornare a Imola.

«Siamo contenti per Imola, perché la nostra iniziativa ha coinvolto l’intera città – aggiunge -. Noi siamo stati una miccia, che ci vuole sempre, però sotto ci deve essere un fuoco pronto per divampare. La prima sfida vinta, con grande piacere, è stata quella di riempire la Rivazza. Quando abbiamo visto la Rivazza piena, abbiamo cominciato a sentire che qualche cosa di più grande stava succedendo e a convincerci che non poteva passare inosservato». (lu. ba.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Vasco a Imola, App&Down di #imolachiamaVasco: “Siamo molto contenti per Imola'
Cronaca 18 Ottobre 2019

Vasco a Imola, Selvatico Estense: “Finalmente torna a casa'. La sindaca: “Una bella notizia'

«Finalmente Vasco ha deciso di ritornare a casa!». E’ comprensibilmente entusiasta Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola, dopo l’annuncio del festival rock che il Komandante porterà all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” nell’estate del 2020. «E’ il coronamento di diversi anni di trattative con i promoter che gestiscono il tour di Vasco Rossi – aggiunge –. E questa è la migliore notizia che possiamo annunciare per il prossimo anno».

E’ stato il Blasco in persona, attraverso un video pubblicato su Instagram nel tardo pomeriggio di ieri, a dare l’annuncio del suo ritorno nel circuito sulle rive del Santerno, a quindici anni di distanza dalla penultima edizione dell’Heineken Jammin’ Festival organizzata in città: «Non è stato facile, ma sono riuscito a convincere il mio promoter a organizzare un festival rock a Imola».
Poche parole, però più che sufficienti per scaldare gli animi e i cuori dei suoi fan sotto l”Orologio.

E nell’attesa dell’annuncio della data e di ulteriori particolari, che si aggiunge al concerto di Cesare Cremonini in programma sabato 18 luglio, soddisfazione per la grande notizia arriva anche dalla prima cittadina Manuela Sangiorgi, attraverso un post pubblicato sul proprio profilo Facebook personale: «Una bella notizia per Imola!! #imolanelcuore», ha scritto poco dopo le 20.30 di ieri sera.
Nessun commento “ufficiale”, almeno per il momento, dal Comune, né attraverso una nota né attraverso i suoi canali social. (lu.ba.)

Fotografia tratta dalla pagina Facebook di Vasco Rossi

Vasco a Imola, Selvatico Estense: “Finalmente torna a casa'. La sindaca: “Una bella notizia'
Cultura e Spettacoli 25 Maggio 2019

App&down invita gli imolesi all'autodromo per cantare Albachiara e chiamare Vasco

Respiri piano per non far rumore, ti addormenti di sera, ti risvegli col sole… Era il 1998 quando Vasco Rossi e il suo popolo cantavano per la prima volta all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola la nota canzone di chiusura dei concerti del Blasco, in occasione della prima edizione dell’Heineken Jammin’ Festival. Nel 2005, invece, l’ultima Albachiara di Imola; due anni dopo il festival si sarebbe trasferito altrove, prima di scomparire, e nonostante le voci e le indiscrezioni il rocker di Zocca non è più tornato nella «sua» Imola (anche se ha spesso ricordato la città durante interviste e concerti). Ma il prossimo 18 giugno il primo grande successo del Blasco risuonerà nuovamente sul Santerno, cantata dagli imolesi, e magari non solo, che prenderanno parte all’evento Imola chiama Vasco organizzato dall’associazione culturale locale App&down, già ideatrice del Natale Zero Pare e de La Centrale-Imola Summer Fest, e lanciato alcuni giorni fa.

«L’idea nasce dalla voglia condivisa all’interno dell’associazione di promuovere Imola in prima persona – spiega Giuseppe Beppe Bianco – e di farlo in maniera un po’ matta: riempiendo la curva della Rivazza di imolesi e cantando insieme, in migliaia, Albachiara per farne un bel video che possa diventare anche un videomessaggio per far tornare il Blasco a Imola magari la prossima estate 2020». Un po’ come è successo nel 2015 a Cesena, quando il supergruppo musicale Rockin’1000 aveva convinto i Foo Fighters ad esibirsi nella città romagnola dopo il video del brano Learn to fly suonato da oltre mille musicisti. «Ma in quell’occasione si trattava di professionisti – precisa Bianco – mentre la nostra idea, sostenuta anche dall’amministrazione comunale e da Formula Imola, vuole mettere in luce Imola e i suoi abitanti. Sarà l’intera città a chiamare Vasco», invita l’organizzatore. L’appuntamento è fissato dalle 18 del 18 giugno. (mi.mo.)

Informazioni e aggiornamenti sull’evento sulla pagina Facebook «Imola chiama Vasco»

L”articolo completo è sul «sabato sera» del 23 maggio 2019

Nella foto i rappresentanti di App&down che ha lanciato «Imola chiama Vasco»

App&down invita gli imolesi all'autodromo per cantare Albachiara e chiamare Vasco
Cultura e Spettacoli 22 Maggio 2018

Malore per Claudio «Il Gallo» Golinelli. Il bassista imolese di Vasco Rossi in terapia intensiva

Lo storico bassista di Vasco Rossi, l”imolese Claudio «Il Gallo» Golinelli, è ricoverato da ieri in terapia intensiva all”ospedale di Udine, dopo un malore che l”ha colpito durante le prove del VascoNonStop a Lignano.

La notizia è stata commentata dallo stesso Vasco Rossi sul proprio profilo Facebook, dove ha fatto gli auguri di pronta guarigione all”amico: «Il Gallo si è divertito talmente tanto durante le prove a Rimini che è finito all”ospedale – si legge nel post – e mi auguro che si riprenda al più presto possibile». 

E” comunque certo che Golinelli non sarà sul palco nelle prime date del tour al via da Torino il prossimo 1 giugno. (r.c.).

Nella foto «Il Gallo» sul palco insieme a Vasco Rossi (dalla pagina Facebook di Golinelli)

Malore per Claudio «Il Gallo» Golinelli. Il bassista imolese di Vasco Rossi in terapia intensiva

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA