Posts by tag: vigili del fuoco

Cronaca 28 Ottobre 2019

Nuovi automezzi e castello di manovra per il distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Fontanelice

Inaugurazione del castello di manovra e dei nuovi automezzi alla presenza dell’assessore regionale Raffaele Donini per il distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Fontanelice.

Il castello di manovra permetterà la formazione e il continuo addestramento del personale operativoin una moltitudine di operazioni di soccorso, all’impiego delle tecniche S.A.F. (speleo-alpino-fluviale) e più generalmente per il soccorso in quota, raggiungendo infatti i quasi i 12 metri di altezza.

I nuovi automezzi invece sono un Aps Man modello Tgm 13.290 4×4 allestito dalla Brescia antincendi international s.r.l. con una capacità idrica di 3.200 litri di acqua e 200 litri di liquido schiumogeno per la generalità degli interventi di soccorso, e un automezzo tridimensionale Mitsubishi Fuso 6C18 4×4 allestito dalla ditta Cela di Corte Franca (BS) che consente di raggiungere 24 metri di altezza agevolando il lavoro in quota dei soccorritori.

L’obiettivo generale è di sviluppare un’innovativa risposta, sempre più efficacie ed efficiente al territorio, per le emergenze quotidiane dei cittadini, correlandola al soccorso in zone impervie per la tutela delle aree agricole e boschive di cui la zona è molto ricca, richiedendo l’intervento di automezzi speciali come questi per l’accesso e la gestione del soccorso tecnico urgente a fronte della loro orografia complessa.
Viene ricompreso anche il soccorso in galleria nella linea ferroviaria ad alta velocità, al fine di fornire una risposta sempre più concreta alla popolazione territorio, oltre che le realtà artigianali ei ndustriali presenti nella vallata del Santerno e del Sillaro e nel territorio imolese. (r.cr.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Nuovi automezzi e castello di manovra per il distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Fontanelice
Cronaca 11 Ottobre 2019

Frontale in via Correcchio, due feriti. Intervenuti Vigili del fuoco ed elisoccorso

Frontale fra due automobili in via Correcchio 154, nei pressi della frazione di Sasso Morelli, questa mattina, poco dopo le 8.30.
A causa dell”impatto, uno dei due veicoli è finito fuori strada.
I primi a intervenire sul posto, allertati da altri automobilisti che transitavano lungo la stessa strada, sono stati i sanitari del 118, con un”ambulanza e l”elicottero.
A loro volta, gli infermieri e i medici hanno chiesto il supporto dei Vigili del fuoco del distaccamento di Imola, per estrarre i conducenti feriti dalle lamiere dei mezzi. 
Il conducente dell”automobile finita fuori strada è stato trasportato all”ospedale Maggiore di Bologna con l”elicottero, mentre l”altro, in condizioni meno preoccupanti, all”ospedale Santa Maria della Scaletta con l”ambulanza. (r.cr.)

Fotografia dei Vigili del fuoco

Frontale in via Correcchio, due feriti. Intervenuti Vigili del fuoco ed elisoccorso
Cronaca 10 Ottobre 2019

Famiglia intossicata dal monossido di carbonio a Medicina

Una famiglia intera è rimasta intossicata dalle esalazioni di monossido di carbonio. L”episodio è avvenuto sabato mattina, intorno alle 6, in via Sillaro a Medicina, all”interno di un appartamento al piano terra di un edificio di proprietà del Comune, ma gestito da Acer. Tra le sei persone coinvolte una bimba, insieme ai tre fratelli ed ai genitori.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i sanitari del 118 e i carabinieri. Secondo quanto riferito dai pompieri di Medicina, non è stato possibile determinare se ci fossero state esalazioni di monossido di carbonio, in quanto la stanza era stata precedentemente areata come da prassi dal personale sanitario. Ad escludere, però, un”intossicazione alimentare ci hanno pensato gli esami tossicologici effettuati dai sanitari su tutti i componenti della famiglia che hanno indicato come nel loro sangue ci fossero tracce di sostanze riconducibili ad esalazioni da monossido. Sempre secondo i vigili del fuoco, al momento, è difficile però determinare con esattezza cosa abbia sprigionato questo gas letale incolore e indolore. L”unica certezza è che l”appartamento aveva le utenze piombate, causa morosità degli inquilini. 

Tutte le persone coinvolte sono state trasferite alla camera iperbarica di Ravenna. Fortunatamente risultano essere fuori pericolo e già dimesse, nonostante abbiano bisogno ancora di qualche giorno per ristabilirsi completamente. Come riferito dai vigili del fuoco di Medicina, prima che possano tornare nella loro casa, è necessario l”ok dei tecnici specializzati, al lavoro per scoprire esattamente la causa dell”incidente. (d.b.)

Foto d”archivio

Famiglia intossicata dal monossido di carbonio a Medicina
Cronaca 2 Ottobre 2019

Incendio in falegnameria, a fuoco un silos con materiale di scarto

Un vasto incendio è divampato oggi pomeriggio, intorno alle 15, in una falignameria nella zona industriale di Imola. A prendere fuoco del materiale di scarto ricavato dalle lavorazioni contenuto in un silos adibito al recupero delle polveri di lavorazione.

Sul posto, oltre ai carabinieri, sono intervenuti i vigili del fuoco di Imola, coadiuvati da una squadra proveniente da Medicina e da due giunte direttamente dalla sede centrale di Bologna. I pompieri, per domare le fiamme e mettere in sicurezza l”area, hanno impiegato diverse ore, servendosi di due autobotti, un autopompaserbatoio e un”autoscala. Per fortuna non si sono registrati feriti e l”intervento tempestivo ha evitato danni peggiori. (d.b.)

Nella foto (Isolapress): il luogo dell”incendio

Incendio in falegnameria, a fuoco un silos con materiale di scarto
Cronaca 30 Settembre 2019

Incendio in un capanno degli attrezzi, le fiamme raggiungono anche un condominio

Un incendio è divampato ieri sera a Medicina, intorno alle 19, in un capanno degli attrezzi posto in un”area cortilizia di un condominio in via della Pace. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento del paese con un”auto pompa serbatoio.

Durante le fase di spegnimento, però, dato che le fiamme erano in prossimità del condominio, che rischiava di essere coinvolto seriamente ma del quale è stata interessata solo la parte del rivestimento termico (il cosiddetto «cappotto»), i pompieri hanno richiesto l”intervento anche di un”auto botte pompa, giunta sempre dal distaccamento di Medicina. L”intervento è durato circa un”ora e una volta estinto l”incendio, i vigili del fuoco hanno provveduto allo smassamento, con l’ausilio della termocamera, del materiale contenuto nel capanno, per evitare una possibile ripresa. Inoltre sono stati ispezionati gli appartamenti limitrofi per verificarne l”agibilità. Per fortuna non si sono registrati feriti, anceh se al momento non è stato ancora possibile accertare le cause che hanno scatenato le fiamme. (d.b.)

Nella foto: il luogo dell”incendio

Incendio in un capanno degli attrezzi, le fiamme raggiungono anche un condominio
Cronaca 3 Settembre 2019

Tragedia a Medicina, bambina di 4 anni muore in un incidente stradale. Ferite la madre e la sorella

Una tragedia in queste ore sta scuotendo tutta la comunità di Medicina. Una bambina di 4 anni è morta a causa di un incidente stradale mentre si trovava in auto con la madre e la sorella. Lo schianto è avvenuto ieri sera, intorno alle 21.30, lungo la via San Vitale Ovest (Sp253), all’interno della frazione di Fossatone, all”altezza del civico 4707.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri la madre, 32enne di Medicina, mentre era al volante della Fiat Punto sulla strada che da Villa Fontana porta a Fossatone, ha perso, per cause ancora da accertare, il controllo dell”auto invadendo la corsia opposta e finendo nel fosso adiacente alla carreggiata, prima di terminare la sua corsa contro un muretto di cemento. Come detto, a bordo erano presenti anche le figlie della donna, di 14 e 4 anni. Sul posto sono intervenute, con due auto pompa serbatoio, le squadre dei vigili del fuoco dei distaccamenti di Medicina e di Budrio che hanno provveduto a mettere in sicurezza il veicolo per poi estrarre le tre persone rimaste incastrate tra le lamiere. Per farlo hanno utilizzato divaricatore, cesoie e pistoni elettrici, oltre a dei cuscini pneumatici da sollevamento.

Durante l’intervento la strada è rimasta chiusa al traffico, in modo da rendere possibili le operazioni di soccorso che si sono concluse poco dopo le 23. Sul luogo dell”incidente anche i sanitari del 118. Le tre donne, vista la gravità delle ferite riportate, sono state trasportate in elisoccorso all”ospedale Maggiore di Bologna. Da subito le condizioni della bimba sono apparse disperate. Quest”oggi purtroppo la triste notizia, con i medici che in mattinata hanno dichiarato la morte cerebrale della piccola e in queste ore ne hanno comunicato il decesso.

“Questa è una tragedia che colpisce tutta la nosrta comunità – ha commentato il sindaco di Medicina, Matteo Montanari -. Siamo vicini al papà e preghiamo per la mamma e la bimba ancora ricoverate. Siamo pronti a offrire tutto il supporto possibile alla famiglia”. (d.b.)

Nella foto: il luogo dell”incidente

Tragedia a Medicina, bambina di 4 anni muore in un incidente stradale. Ferite la madre e la sorella
Cronaca 15 Agosto 2019

Incendio a Borgo Tossignano. A fuoco rovi e sterpi. Nessuna conseguenza per una casa vicina

Incendio fortunatamente senza conseguenze a Borgo Tossignano, in via Rio Maggiore, attorno a mezzogiorno. In fiamme un frutteto dismesso di circa un ettaro, in cui sono andati a fuoco rovi e sterpi.

L’intervento di dodici Vigili del Fuoco, provenienti dal comando di Bologna e dai distaccamenti di Imola e Fontanelice con una APS (autopompa serbatoio) e con quattro mezzi fuoristrada dotati di modulo per incendio boschivo, ha evitato che che l’incendio si propagasse, impedendo in particolare il raggiungimento dell’abitazione, a pochi metri dalle fiamme, e del relativo serbatoio di gpl.

Le operazioni di spegnimento dell’incendio e di successiva bonifica della zona sono durate circa due ore.

Fotografia dai Vigili del fuoco

Incendio a Borgo Tossignano. A fuoco rovi e sterpi. Nessuna conseguenza per una casa vicina
Cronaca 19 Luglio 2019

Auto si incendia dopo uno scontro a Castel San Pietro

Un incidente tra due auto è avvenuto ieri nel tardo pomeriggio, intorno alle 18, in via Madonnina a Castel San Pietro. A causa dell”impatto una vettura ha preso fuoco, ma per fortuna non ci sono stati feriti.

Secondo quanto dichiarato dalla polizia municipale di Castel San Pietro, giunta sul posto, all”arrivo degli agenti i due automobilisti avevano già provveduto a compilare i documenti per la constatazione amichevole e per tanto i vigili urbani non hanno registrato nulla dell”incidente. Gli agenti si sono occupati, invece, della viabilità in attesa che i vigili del fuoco di Bologna, provvisti di auto pompa serbatoio, spegnessero l”incendio e l”auto fosse rimossa. L”intervento si è concluso alle 19.35. (d.b.)

Nella foto: il luogo dell”incidente

Auto si incendia dopo uno scontro a Castel San Pietro
Cronaca 29 Maggio 2019

Schianto nella notte all'incrocio tra via Pirandello e viale Dante, ferite quattro persone

Un violento schianto è avvenuto nella notte a Imola, poco dopo la mezzanotte, all”incrocio tra via Pirandello e viale Dante.

Secondo una prima ricostruzione della polizia municipale una Lancia Y, condotta da un 27enne imolese con a bordo una 19enne, stava percorrendo via Graziadei quando, mentre era intenta a girare a sinistra per attraversare il ponte di viale Dante, si è scontrata con una Mercedes Glk che proveniva di fronte procedendo su via Pirandello in direzione Forlì e guidata da un 76enne imolese. In auto con lui anche una donna di 72 anni. 

Sul posto i vigili del fuoco di Imola, che hanno provveduto a far uscire dalla lamiere gli occupanti della Lancia Y, oltre agli operatori del 118 che hanno trasportato i quattro feriti al pronto soccorso di Imola. 

Nella foto (Isolapress): il luogo dell”incidente
Schianto nella notte all'incrocio tra via Pirandello e viale Dante, ferite quattro persone
Cronaca 12 Maggio 2019

Incendio in via Punta, due appartamenti inagibili, in ospedale anche un carabiniere per il fumo

Un incendio oggi pomeriggio ha portato quattro persone in ospedale, tra cui un carabiniere. L”allarme ai vigili del fuoco è arrivato intorno alle 16.30. Mentre fuori pioveva a dirotto, all”interno di un condominio, in un appartamento al primo piano  del civico 24/s di via Punta, scoppiava l”inferno. Sul posto sono intervenuti immediatamente i carabinieri e i vigili del fuoco, coadiuvati da una pattuglia del commissariato.

In via precauzionale, per permettere ai pompieri di spegnere le fiamme, sono stati evacuati una decina di appartamenti delle due palazzine adiacenti.Un denso fumo nero ha invaso il quartiere spingendosi fin verso la via Montanara, con le fiamme che si vedevano uscire dalle finestre. Per permettere l”intervento dei pompieri quel tratto di via Punta è stato chiuso al transito per un paio d”ore.

Domate le fiamme i residenti sono ritornati nelle loro abitazioni a parte la donna che abita nell”appartamento da cui sono scaturite le fiamme, ricoverata in codice rosso ma non in pericolo di vita, e coloro che abitano sopra di lei, dato che entrambi gli alloggi sono stati dichiarati inagibili.

Al pronto soccorso è finito anche un carabiniere, tra i primi ad intervenire sul posto e un paio di persone, residenti sempre nella palazzina, tutti per accertamenti, dato che hanno inalato molto fumo. Al momento pare che le cause dell”incendio siano accidentali, escluso il dolo, anche se i carabinieri aspettano il responso degli accertamenti sull”appartamento. (l.a.)

Nella foto (Isolapress): il luogo dell”incendio

Incendio in via Punta, due appartamenti inagibili, in ospedale anche un carabiniere per il fumo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA