Sport

Lotta, Mirco Minguzzi verso gli Europei Juniores: «Stavolta punto davvero in alto, vorrei qualificarmi per i Mondiali»

Lotta, Mirco Minguzzi verso gli Europei Juniores: «Stavolta punto davvero in alto, vorrei qualificarmi per i Mondiali»

Mirco Minguzzi ci proverà per l’ultima volta. Dal 31 luglio al 5 agosto il lottatore imolese dell’Usil classe 1998 e fratello minore dell’oro olimpico Andrea parteciperà agli Europei Juniores (ultima occasione per motivi di età), quest’anno in scena a Roma, quale atleta della Nazionale italiana. «Mi sono allenato ogni giorno con grande impegno – racconta Minguzzino -. Prima grazie alla Nazionale e poi grazie alla società imolese di lotta ho potuto partecipare ad alcuni collegiali in Italia e all’estero, confrontandomi con atleti di tutta Europa. Ma sento di dover ringraziare anche tutti i miei compagni di società, sempre a disposizione per farmi allenare cercando nuove maniere per mettermi in difficoltà».

Conosci i tuoi potenziali avversari?

«Diciamo che in linea di massima è importante conoscere tecniche di lotta diverse e come altri lottatori le applicano, anche se poi ogni incontro è un fatto a sé. Non è solo questione di preparazione e di fisico, sulla materassina contano tanto anche le doti caratteriali. Ma credo di avere, per mio conto, dei buoni assi nella manica dovuti al fatto che sono letteralmente cresciuto lottando».

Cosa ti aspetti da questa nuovo impegno?

«Punto in alto: voglio fare bene e aggiudicarmi la possibilità di partecipare ai prossimi Mondiali di settembre in Slovacchia».

mi.mo.

L”articolo completo su «sabato sera» del 26 luglio.

Nella foto: il 20enne Mirco Minguzzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast