Sport

Basket A2, Le Naturelle in 50 minuti si prendono la partita e la terza vittoria in otto giorni

Basket A2, Le Naturelle in 50 minuti si prendono la partita e la terza vittoria in otto giorni

Terza vittoria consecutiva per Le Naturelle in otto giorni. Dopo due supplementari i ragazzi di Di Paolantonio hanno ragione di Mantova. Imola ha vinto perché ha un giocatore decisivo come Bj Raymond (34 punti, 7 rimbalzi, 43 di valuazione), perché Bowers è una guardia solida in ogni fondamentale (26 punti, 5/8 da tre punti, 7 rimbalzi, 6 recuperi), perché la squadra ha saputo tirare fuori scampoli preziosi anche dagli italiani. Il settimo posto in classifica solitario per Le Naturelle può essere un prezioso trampolino.
La cronaca della partita ci ha offerto un primo quarto di ritmo e intensità. Imola tira meno ma meglio (58% totale), Mantova però sta quasi sempre avanti nel punteggio. Si difende morbido, ma la partita è gradevole. Bowers è in palla e Le Naturelle stanno a ruota con le sue iniziative (oltre che con il solito Bj Raymond) e a metà quarto mettono anche il naso avanti. Nel secondo quarto la fisicità di Mantova alza l”adrenalina della partita, ma dalla guerriglia sottocanestro Imola non si tira indietro. Morse è dominante sottocanestro e dopo 17 minuti è già in doppia doppia (13 punti, 10 rimbalzi). Imola sprinta in avvio di terzo quarto è si porta a +10 (59-49 dopo 24 minuti). Mantova ci mette una pezza e appena Le Naturelle riducono le percentuali tornano sotto (65-62 dopo 28 minuti e mezzo).
Bowers rallenta e la parità arriva a quota 69 dopo 32 minuti. Si torna al punto a punto dei primi due quarti, ma la partita è meno fluida e i viaggi in lunetta aumentano. Nell”altalena prima Imola va a +3, poi ci va Mantova quando mancano 120 secondi alla fine. Imola ne sbaglia 3 a fila, ma la Pompea la imita. Bowers pareggia all”alba degli ultimi 60 secondi (81 pari). Crow stoppa Visconti e a 31 secondi dalla fine Mantova ha palla in mano con 4 secondi per il tiro. Sbaglia Valdeman, rimbalzo Imola che ha virtualmente l”ultimo tiro. Bowers è corto e si va ai supplementari.
Il primo overtime comincia con Bj Raymond protagonista, prima canestro in entrata, poi rimbalzo in difesa (84-81). Veideman, Visconti da tre e Morse rovesciano il vantaggio (84-88). Imola da tre con Magrini si riavvicina (87-88). Morse in lunetta a 78 secondi dalla fine fa 1/2 (87-89). Imola perde palla a 58 secondi dalla fine. Mantova si incarta, Bj in contropiede prende fallo e fa 2/2. Parità a quota 89 con 35 secondi da giocare. Veideman la mette in entrata a 15 secondi dalla fine (89-91). Raymond in entrata fa pareggio a 7 secondi e 6 decimi dalla fine. Morse non imbuca e la partita si allunga di 5 minuti ancora.
Il secondo supplementare si sblocca dopo due minuti con due liberi di Crow (93-91). Una tripla benedetta di Simioni a 2 minuti dalla fine firma il 96-91. Raspino perde palla e Bowers a 78 secondi dalla fine va in lunetta per un 2/2 che chiude i conti (98-91). Visconti e Raymond confezionano il 102-96 che si legge a 12 secondi dalla fine. Veideman dalla lunetta fa 2/2 ma Bj prende il pallone e lo porta fino all”ultimo punto della partita. (Paolo Bernardi)
Il tabellino
Le Naturelle Imola – Pompea Mantova 103-98 (23-25, 21-20, 23-17, 14-19, 22-17, 12-7)
Imola: Fultz 3, Bowers 27, Crow 13, Raymond 34, Simioni 7; Rossi 16, Magrini 3, Montanari, Calabrese. Ne: Ndaw, Wiltshire. All. Di Paolantonio.
Mantova: Maspero 7, Veideman 16, Raspino 10, Morse 20, Ghersetti 6; Visconti 23, Ferrara 7, Metreveli 4,Vencato 5. Ne Guerra. All. Finelli.

Nella foto Isolapress Tim Bowers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast