Cronaca

Il video dell'ippopotamo in giardino mette nei guai Gianluca Vacchi (Ima), accertamenti della forestale

Il video dell'ippopotamo in giardino mette nei guai Gianluca Vacchi (Ima), accertamenti della forestale

Potrebbe costare caro a Gianluca Vacchi il video diventato subito virale dove gioca con un ippopotamo nel giardino di casa sua tra Ozzano e Castenaso. «Ancorché erbivoro l’ippopotamo è un animale pericoloso» afferma Fabio Fagiani, maggiore della forestale di Bologna che ha avviato accertamenti su disposizione della Procura. Nel video, postato su Instagram il 10 febbraio, l’imprenditore, deejay nonché influencer di successo, è seduto nella sua casa intento a fare colazione. Gli si avvicina un docile ippopotamo che Vacchi chiama “Pippo” in cerca di un po’ di cibo. “Cari amici, se Pippo continua a mangiare così avrò bisogno di un prestito in banca – ha scritto a commento delle immagini – ma se una mela al giorno toglie il medico di torno, risparmierò denaro”.

Il video è stato visto circa sei milioni di volte. E non è passato inosservato neppure ai carabinieri della forestale che hanno bussato alla villa di Vacchi per capire come sia possibile che un ippopotamo viva tranquillamente in un giardino privato. «L’animale non era presente al nostro arrivo e Vacchi non possedeva i permessi necessari per ospitare un simile esemplare» precisa il maggiore Fagiani.

«È stata emessa una denuncia ora al vaglio del pubblico ministero Flavio Lazzarini». Vacchi rischia una condanna per detenzione di animali pericolosi che può valere, come precisa la legge 68 del 2015, l”arresto da sei mesi a due anni e l”ammenda da quindicimila a centocinquantamila euro. La difesa del 52enne azionista di Ima Spa, l”azienda ozzanese fondata dallo zio, è stata che l’animale si trovava nel suo giardino ma solo per il tempo necessario a girare il video e apparteneva ad un non precisato amico. Le indagini dei carabinieri si stanno concentrando sull’identità di questo misterioso individuo e sui circhi presenti nella zona.

Per Vacchi non è il primo “scivolone” web. Due anni fa venne preso di mira per i suoi fantasiosi video su Facebok anche dal comico Maurizio Crozza durante il suo show “Crozza nel paese delle Meraviglie”. Vacchi, come detto, è il cugino di Alberto, attuale vertice del gruppo Ima e fa parte del Cda ma, come ha detto lui stesso, non ha deleghe e non si occupa della gestione dell”azienda. (ti.fu.)

L”immagine dal profilo Instagram di Gianluca Vacchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast