Calcio

L’Imolese meritava di più, la sconfitta a Cesena è amara

L’Imolese meritava di più, la sconfitta a Cesena è amara

L’Imolese raccoglie la quinta sconfitta dell’anno. Al Manuzzi di Cesena è finita 1-0 per i bianconeri di casa, che hanno raccolto il massimo possibile (2 tiri in porta, 1 gol). Mai come questa volta però la squadra del presidente Spagnoli meritava qualcosa in più, con un ottimo secondo tempo fatto di grinta e voglia di recuperare. Senza parlare degli episodi, con l’incrocio dei pali colpito da Provenzano e il rigore non dato per un fallo su Vuthaj. Quindi c’è un punto fermo dal quale ripartire, con il grosso dubbio che però resta irrisolto. L’Imolese non segna mai, soprattutto su azione e sulla prolificità degli attaccanti potrà fare poco anche Atzori.

La cronaca. Parte fortissimo l’Imolese di Atzori, ma non realizza e dopo 10 minuti si spegne. L’occasione più grossa arriva al 2’ con Garattoni che crossa per Vuthaj, ma il suo tiro al volo viene parato da Agliardi. A quel punto esce il Cesena, spinto dal suo favoloso pubblico, e gli basta poco per prendere in mano le redini del match. Valencia si beve Tentoni, dà una gran palla rasoterra a Rossini, che tira a botta sicura. Rossi è bravo a deviarla, ma il Cesena ha una punta vera, cioè Butic, che arriva a rimorchio e segna a porta vuota al minuto 15. Al 19’ ci prova ancora Butic, ma Rossi è pronto. Poi non succede più nulla, anche perché i bianconeri si accontentano di spezzare il gioco dell’Imolese e di non farla palleggiare come sa. L’unico spunto arriva al 41’ con Provenzano che subisce fallo in area. Ma invece di cadere a terra resiste all’urto e infila un rasoterra che taglia tutta l’area. Dici mai che un attaccante rossoblù ci arrivi? No, non ci arriva nessuno. Sipario.

La ripresa. Lo diciamo subito. Una buona Imolese, molto meglio del Cesena nella ripresa. La squadra rossoblù però non riesce a segnare ed è anche sfortunata negli episodi. Al 53’ Belcastro subisce un fallo 2 metri fuori area, sulla destra. La punizione è battuta da Provenzano e si stampa all’incrocio dei pali, con Agliardi battuto. Sugli sviluppi dell’azione, Vuthaj viene toccato e cade in area, ma evidentemente quest’anno non si possono avere rigori a favore (anche questioni di classifica, è evidente che gli arbitri ci guardano). Al 60’ Belcastro alza un pallonetto perfetto verso Vuthaj che spara al volo di sinistro, ma svirgola davanti alla porta. Infine all’82’ Latte Lath inventa un gran tiro, ma il portiere del Cesena non ha fatto la serie A per caso. Finisce così, col Cesena che raccoglie zero occasioni nella ripresa. (p.z.)

Cesena – Imolese 1-0 (1-0)

Imolese: Rossi; Garattoni, Checchi, Carini, Valeau (80’ Bismark); Tentoni, Bolzoni, Marcucci (58’ Latte Lath); Provenzano (58’ Maniero), Belcastro (71’ Ingrosso); Vuthaj. All. Atzori.

Gol: 15’ Butic (C).

1 Comment

  • non facciamo mai goal….. caro dal pozzo…. se non compriamo un attaccante buono è roba da ridere..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast