Politica

Coronavirus, da domani torna anche il mercato ambulante non alimentare in Pedagna

Coronavirus, da domani torna anche il mercato ambulante non alimentare in Pedagna

Domani, sabato 23 maggio, riapre anche il mercato ambulante non alimentare del sabato pomeriggio nel quartiere Pedagna. Dopo l’avvio giovedì scorso di quello delle piazze e delle strade del centro storico e della sezione alimentare sempre in Pedagna il 9 maggio scorso, ora si completa l’offerta dei mercati ambulanti in città.  Per la cronaca, inoltre, il mercato di Cose Antiche non si svolgerà sabato 23 maggio. Trattandosi di vendita di beni usati, alla luce del protocollo della Regione Emilia Romagna sullo svolgimento in sicurezza degli esercizi di commercio al dettaglio e su aree pubbliche, l’Amministrazione ha deciso di non effettuare quella che sarebbe stato l’ultimo appuntamento prima della pausa estiva.

Il mercato in Pedagna, invece, si svolge nel parcheggio adiacente alla via Donizetti, dalle ore 15 alle ore 19 (non si svolge nei mesi di luglio e agosto). In totale sono assegnati i posteggi a 3 bancarelle alimentari ed a 7 non alimentari. Come stabilito nell’apposito ordinanza, l’apertura avviene tenendo conto di una serie di condizioni, in ottemperanza alle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 previste dalla specifico protocollo della Regione Emilia Romagna per lo svolgimento in sicurezza del commercio su aree pubbliche.

Per gli operatori del settore non alimentare le condizioni definite nell’ordinanza sono: in tutte le aree mercatali ed in tutte le fasi del mercato (montaggio, carico e scarico merce, vendita, smontaggio) dovrà essere mantenuto il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro tra operatori e tra clienti ( in attesa di essere serviti); dovrà essere impedito il passaggio attraverso eventuali spazi vuoti tra un banco e l’altro; dovranno essere disponibili per la clientela, sistemi per la disinfezione delle mani in ogni banco e comunque, accanto ai sistemi di pagamento; è obbligatorio l’uso di mascherine da parte degli operatori e dei frequentatori; è obbligatorio l’uso di guanti da parte degli operatori oppure l’igienizzazione frequente delle mani; è sospesa la vendita di beni usati; in caso di vendita di abbigliamento dovranno essere messe a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per scegliere e toccare la merce; sarà assicurato il  posizionamento di appositi cartelli da parte di ogni banco/operatore atti ad indicare la direzione del flusso delle persone in modo univoco, in modo che possa esserci un percorso unico davanti al proprio posteggio; ciascun operatore dovrà impegnarsi nel disciplinare e gestire le eventuali code create dalla sua clientela, nonché nel richiamare la clientela al rispetto delle distanze di sicurezza; la merce posta in vendita dovrà essere mantenuta costantemente in ordine evitando un’esposizione della stessa alla rinfusa.

Da parte sua, il Comune garantirà il posizionamento di apposita cartellonistica tesa all’informazione sui comportamenti corretti in italiano e in  inglese all’ingresso di ogni corsia e la presenza della polizia municipale durante lo svolgimento del mercato per il controllo del corretto funzionamento del medesimo alla luce delle disposizioni emanate. (da.be.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast