Sport

Mai gol, episodi contro: l'Imolese continua a soffrire

Mai gol, episodi contro: l'Imolese continua a soffrire

L’Imolese perde 1-0 col Pescara e resta inchiodata al quartultimo posto al termine del girone d’andata. Il 2021 però non è ancora finito perché mercoledì 22 dicembre (ore 18) si gioca a Lucca. Molto bene l’Imolese nel primo tempo, senza però trovare il gol (c’era un probabile rigore per fallo di mano), crescono gli ospiti nella ripresa, anche se la segnatura di Ferrari è figlia di un fallo su Angeli non ravvisato dall’arbitro (Angeli comunque vola via come un fuscello). Se il tuo attacco non segna mai e se gli episodi sono spesso contrari, è dura fare punti. E di conseguenza salvarsi. Ma ci sono ancora 19 partite per capire meglio.

La cronaca. Se il calcio fosse come la ginnastica artistica o come i tuffi, le palette dei giudici apprezzerebbero molto il gioco di Fontana. Peccato che qua bisogna buttarla dentro e allora entrano in ballo altre considerazioni. In ogni caso i primi 45’ sono tutti in favore dei rossoblù, col Pescara che tenta un unico tiro in porta, al 4’ da lontanissimo con Pompetti e Rossi non ha problemi a stringere a terra il pallone. Al 6’ l’Imolese si riversa in avanti, il cross rasoterra di Lia dovrebbe essere per il centravanti, ma De Sarlo chissà dov’è. Al 17’ un’altra azione avvolgente, però la palla termina sul piede sbagliato di Padovan, che da pochi metri spara altissimo col destro, mangiandosi il possibile vantaggio. Ancora Imolese al 20’ con Padovan, la ribattuta cade sui piedi di Rinaldi, che la sparacchia addosso al portiere. Sarebbe stato comunque in fuorigioco. Ultimo sussulto al 31’ con un cross di Liviero dalla sinistra: Angeli, che ha seguito l’azione, colpisce di testa e la palla termina addosso a un difensore. Si chiede un tocco di mano, e anche qui sarebbe rigore, come quello di domenica scorsa a Pesaro.

La ripresa. Il Pescara cresce, l’Imolese cala. La rete comunque arriva subito, al minuto 5, con Ferrari che spedisce a terra Angeli e tira in porta: la sfera è deviata dal piede del giovane difensore e beffa Rossi con un pallonetto. Fontana protesta per il fallo non fischiato e viene espulso. Piano piano gli ospiti legittimano il vantaggio, con Clemenza che al 13’ sfiora la traversa. Al 21’ l’Imolese ha l’occasione più grossa per pareggiare: Turchetta crossa, la girata di Padovan viene respinta dal portiere e Lombardino colpisce il palo. Al 30’ leggerezza di Angeli, che perde palla, ma D’Ursi sparacchia fuori da pochi passi. Al 43’ Lombardino crossa dalla destra e De Sarlo colpisce di testa, ma la sfera termina fuori. Ultimi sussulti nel recupero, con De Marchi che prima si fa ipnotizzare dal suo ex portiere (bella parata di Rossi) e poi tira fuori nell’ultima azione della partita. (p.z.)

Imolese – Pescara 0-1 (0-0)

Imolese: Rossi; Lia (38’ s.t. Belloni), Angeli, Rinaldi, Liviero; Lombardi A. (16’ s.t. Lombardi L.), D’Alena (16’ s.t. Palma), Benedetti; Padovan, De Sarlo, Turchetta. All. Fontana.

Gol: 5’ s.t. Ferrari (P).

1 Comment

  • Se la società non interviene sul mercato e scadrà e sollevatore non si danno una sveglia si va in d di filata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERSaltaSu

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook