Cronaca

Lavoro nero e sicurezza sul lavoro, sanzionate due attività di ristorazione a Imola e Castel San Pietro

Lavoro nero e sicurezza sul lavoro, sanzionate due attività di ristorazione a Imola e Castel San Pietro

I carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro di Bologna, con la collaborazione dei colleghi di Venezia, hanno sanzionato una ditta di ristorazione di Imola e una di Castel San Pietro nell’ambito di una serie di controlli a livello provinciale su lavoro nero e rispetto delle normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il titolare della ditta di Imola è stata sanzionata per aver impiegato 4 lavoratori senza preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro impiego, quindi lavoravano in “nero”. Inoltre, dal controllo sono emerse alcune violazioni in materia di sicurezza, ovvero carenze nella formazione e informazione in materia dei lavoratori. Questo ha comportato l’emissione del provvedimento di sospensione dell’attività e 11.000 euro di sanzione; il legale rappresentante dell’attività potrà revocare il provvedimento di sospensione quando avrà provveduto ad assumere correttamente i dipendenti.

A Castel San Pietro, invece, sospensione dell’attività e sanzione per il titolare ma per aver omesso la redazione del Documento di valutazione del rischio e per aver impiegato i due dipendenti, intenti a svolgere le proprie mansioni lavorative in cucina, senza la prescritta idoneità alla mansione e senza aver conseguito idonea formazione sulla sicurezza. (r.cr.)

Foto d’archivio fornita dai carabinieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook