Cronaca

Cronaca 22 Aprile 2021

Al via i lavori di consolidamento e riqualificazione del palazzo nuovo di Imola

È stato aperto nei giorni scorsi il cantiere per i lavori di restauro conservativo e miglioramento sismico del cosiddetto palazzo nuovo a Imola, ossia della porzione del municipio delimitata ad ovest dalla via Appia, a nord da via San Pier Grisologo, ad est dalla piazzetta del Tempo Libero e che a sud è collegata alla restante porzione del palazzo comunale, tramite il voltone soprastante la via Emilia.

Diversamente da quanto avvenuto per il primo lotto dei lavori eseguiti in passato, la gru verrà posizionata all’interno del complesso, nell”area della piazzetta del Risorgimento, che costituisce il cortile interno dell’edificio, in modo da non avere alcun ingombro sulla via Appia.

«Abbiamo voluto ridurre il più possibile anche i disagi per le attività economiche ed i cittadini – dice il sindaco, Marco Panieri – Sulla facciata di via Appia è previsto un grande pannello in tela con riprodotta l’immagine di come sarà l’edifico, una volta terminati i lavori».  «L’intervento è finalizzato principalmente al consolidamento strutturale dell’edificio, ma con l’occasione si realizzerà una riqualificazione e riorganizzazione degli spazi che in futuro avranno, almeno in parte, destinazione diversa da quelle attuali» aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici e al Centro storico, Pierangelo Raffini.

Il progetto prevede, per il piano terra, una serie di interventi volti a restituire dignità architettonica agli spazi, valorizzando, nella parte settentrionale l’ingresso al palazzo nuovo dalla Via Appia, mentre il resto degli spazi del piano, come pure quelli del piano rialzato, potranno essere destinati ad ospitare attività commerciali. I piani primo e secondo saranno destinati ad accogliere nuovamente uffici e spazi di rappre-sentanza dell’Amministrazione comunale. Per quanto riguarda infine il piano interrato il progetto prevede l’alloggiamento della centrale termica e di alcuni locali tecnici.

I lavori, il cui importo è di 2,2 milioni di euro più Iva, sono realizzati dalla cooperativa Cims e dovranno essere conclusi in un paio di anni. (gi.gi.)

Nella foto: il geometra Roberto Lelli dell’ufficio Patrimonio e l’assessore Raffini davanti alla facciata del palazzo nuovo su via Appia 

Al via i lavori di consolidamento e riqualificazione del palazzo nuovo di Imola
Cronaca 22 Aprile 2021

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina

Oggi esce in edicola il nuovo numero di «sabato sera»: ecco un breve riassunto di ciò che troverete in prima pagina.

LIBERAZIONE. Viva il 25 Aprile!. CORONAVIRUS. Vaccino over 65, richiami più lontani. SPECIALE. «Ripartiamo… in salute». RESISTENZA. Imola ReEsistente,i ragazzi staffette del museo diffuso. TECNOLOGIA. Myappfree record: fattura 14 milioni e… pianta alberi. CRONACA. A Castello sbarra nel parcheggio in via Oberdan. Ci sono meno figli pronti a ricevere l’assegno unico. DOCUMENTARIO. Michele Cattani racconta in 4:3 il migrante Sainey. ECONOMIA & LAVORO. Ex Sinudyne, la demolizione dei capannoni.  FUTSAL. Europei, Pedrini è il vice Ct Azzurro. CICLISMO. Domenica Alessia Patuelli correrà la «Liegi».

Nella foto: le prime pagine di «sabato sera»

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina
Cronaca 21 Aprile 2021

Coronavirus, pochi contagi a Imola, una vittima a Medicina. Scendono ancora i ricoveri in Emilia Romagna

Più tamponi e più contagi nel bollettino odierno, seppur sempre in numero molto limitato. Sostanzialmente stabili i ricoveri. E si registra ancora un decesso: una donna di 82 anni di Medicina. Sono 16 i nuovi positivi oggi su un totale di poco meno di 600 tamponi tra molecolari e antigenici rapidi refertati. I guariti sono 32 e i casi attivi scendono a 464 (i casi totali di Coronavirus refertati dall’Ausl di Imola dall’inizio della pandemia sono 12.119).

In ospedale i ricoveri sono: 29 in tutto in area Covid internistica ancora 25 nei reparti e 4 in sub-intensiva Ecu, 12 (+1) le persone in terapia intensiva di cui 6 a Imola, 18 i post acuti all’OsCo di Castel San Pietro. Dei nuovi casi odierni, 9 sono asintomatici, 7 individuati tramite tracciamento; per quanto riguarda le fasce di età 4 hanno meno di 14 anni, 1 tra i 15 ed i 24 anni, 4 tra 25 e 44 anni, 2 nella fascia 45-64  anni e 5 più di 65 anni. In ospedale i ricoveri sono sostanzialmente stabili: 29 (-1) in tutto in area Covid internistica ancora 25 nei reparti e 4 (-1) in sub-intensiva Ecu, sempre 11 le persone in terapia intensiva di cui 6 (+1) a Imola, 18 (+1) i post acuti all’OsCo di Castel San Pietro.

Le vaccinazioni nel circondario imolese hanno raggiunto le 25.556 prime dosi somministrate, mentre sono 10.351 le persone che hanno completato il ciclo con la seconda dose. 

Numeri molto bassi per i contagi odierni anche nel resto della regione con 760 nuovi casi di positività individuati sulla base di 27.263 tamponi refertati. Prosegue il calo dei ricoverati: in terapia intensiva sono 287 (-4), mentre quelli negli altri reparti Covid 2.115 (-55). E dei casi attivi che con 3.160 guariti scendono a 58.533. Altro dato positivo sale al 96% la percentuale dei pazienti in isolamento domiciliare perché non necessitano di cure particolari. Ma sii contano ancora 23 vittime, tra cui un uomo e una donna di 52 anni nel Bolognese e un uomo di 57 nel Ferrarese, che portano il totale dei morti a 12.690 dall”inizio della pandemia.

Dei nuovi positivi, 355 sono asintomatici, 4453 sono stati individuati all’interno di focolai già noti, 260 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing. L’età media è di 41,2 anni. La provincia con il maggior numero dei contagi oggi è Reggio Emilia (157) seguita da Bologna (105 a cui vanno aggiunti i 16 dell’Imolese) e Modena (83), Ravenna (76), Parma (67) e Ferrara (63); quindi Forlì (59), Rimini (57), Cesena (54), Piacenza (39). (r.cr.)   

Nelle tabelle la percentuale dei contagi in Emilia Romagna suddivisi per età (fonte RER) e i casi attivi comune per comune nel circondario imolese (fonte Ausl di Imola)

Coronavirus, pochi contagi a Imola, una vittima a Medicina. Scendono ancora i ricoveri in Emilia Romagna
Cronaca 21 Aprile 2021

Frontale sugli Stradelli Guelfi a Castel Guelfo, morto un motociclista imolese di 25 anni

Tragico incidente questo pomeriggio a Castel Guelfo, lungo la Sp 31 (Stradelli Guelfi), nei pressi della località Picchio.

A perdere la vita è stato un 25enne di Imola. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri, il giovane era in sella alla sua moto Ducati e procedeva in direzione di Castel Guelfo quando avrebbe iniziato a sorpassare un camion. Proprio in quel momento, dal senso di marcia opposto stava sopraggiungendo un autobus Tper (linea 156) con il quale la moto si è scontrata frontalmente. Sul posto è arrivato anche l’elisoccorso, ma non c’è stato nulla da fare. Purtroppo il 25enne è morto sul colpo.

Per effettuare i rilievi la strada è rimasta chiusa per un paio di ore e il traffico è stato deviato su via Boara. (gi.gi.)

Nella foto: il luogo dell’incidente

Frontale sugli Stradelli Guelfi a Castel Guelfo, morto un motociclista imolese di 25 anni
Cronaca 21 Aprile 2021

Ristori piscine comunali, dalla Regione 70 mila euro per Imola, Fontanelice, Castel San Pietro, Medicina e Ozzano

La Giunta regionale ha approvato la graduatoria del bando per il trasferimento dei fondi relativi a 147 piscine comunali dell’Emilia Romagna, inattive o soggette a restrizioni a causa delle misure sanitarie legate al Covid-19. Si tratta di ristori per complessivi 1,5 milioni di euro che vengono destinati a 117 Comuni i quali, a loro volta, li assegnano ai gestori degli impianti.

Per quanto ci riguarda da vicino, agli impianti natatori del nostro territorio sono stati destinati 70.077 euro così ripartiti: a Imola 26.696 euro, a Fontanelice 6.674 euro, a Castel San Pietro 13.348 euro, a Medicina 10.011 euro e a Ozzano Emilia 13.348 euro.

La suddivisione delle risorse ai singoli Comuni varia a seconda della tipologia dell’impianto, ovvero se presenti una o più vasche allo scoperto e/o anche al coperto, e se queste siano olimpioniche.

«In attesa delle prossime riaperture – afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini – abbiamo voluto sostenere i gestori delle piscine, in difficoltà per lo stato di emergenza. Queste chiusure hanno creato una situazione critica non solo per il blocco dei servizi a migliaia di utenti, ma anche per le esposizioni finanziarie che i gestori stessi hanno dovuto sopportare a fronte di spese necessarie per garantire comunque il buon funzionamento degli impianti».

L’impegno della Regione per lo sport non si ferma – aggiunge Francesca Marchetti, consigliera regionale e presidente della commissione Sport – ed è in linea con il Piano regionale dello Sport, del quale non vogliamo vanificare gli obiettivi, ovvero l’incremento della pratica motoria e sportiva e la lotta contro la sedentarietà, in particolare per le fasce d’età più giovani. Anche per questo nei mesi scorsi avevamo stanziato 3 milioni di euro, a supporto delle spese di iscrizione dei giovani a corsi, attività e campionati organizzati da associazioni e società sportive dilettantistiche, attraverso l’erogazione di oltre 22 mila voucher sport alle famiglie». (gi.gi.)

Nella foto: la piscina comunale Ruggi di Imola

Ristori piscine comunali, dalla Regione 70 mila euro per Imola, Fontanelice, Castel San Pietro, Medicina e Ozzano
Cronaca 21 Aprile 2021

Autocisterna si ribalta nel fosso in via Correcchio e perde dell'acido

Ieri pomeriggio un’autocisterna si è ribaltata in via Correcchio perdendo dell’acido acetico. L’incidente si è verificato alle 15 tra la frazione di Sasso Morelli e l’incrocio con via Nuova. In quel tratto il camion si è ribaltato finendo nel fossato a lato della carreggiata.

Nell”urto la cisterna si è leggermente danneggiata e parte dell’acido acetico è fuoriuscito. Si tratta di un liquido corrosivo, i cui vapori possono causare irritazione agli occhi, infiammazione delle vie respiratorie e congestione dei polmoni.

Sul posto, oltre ai carabinieri e ai tecnici di Arpae, sono intervenuti i vigili del fuoco con una squadra e due nuclei Nbcr (nucleare, batteriologico, chimico e radiologico), provenienti da Bologna e Venezia. Le operazioni di travaso del liquido dal mezzo incidentato ad un’altra cisterna si sono concluse verso le ore 22. Per diverse ore è stato necessario deviare il traffico sulle vie limitrofe per consentire la messa in sicurezza della strada. (gi.gi.)

Nella foto (concessa dai vigili del fuoco): la cisterna nel fosso in via Correcchio

Autocisterna si ribalta nel fosso in via Correcchio e perde dell'acido
Cronaca 21 Aprile 2021

A Dozza cambia l'accesso al Borgo antico, domenica e festivi diventa area pedonale

La Giunta di Dozza ha riattivato con alcune novità le modifiche delle modalità di accesso al Borgo antico funzionali ad «aiutare le attività e i lavoratori, incentivando la fruibilità e l’attrattività del centro storico» motivano il sindaco Luca Albertazzi e l’assessore alle Attività produttive Barbara Pezzi.

Da venerdì 23 aprile e fino a lunedì 8 novembre viene istituita la zona a traffico limitato in tutto il Borgo storico al venerdì dalle 18.30 alle 24 e al sabato e prefestivi  dalle 12.30 alle 24, mentre, ed è questa la novità rispetto al 2020, domenica e festivi (ore 12.30-24) diventerà per la prima volta un’area pedonale urbana, anche per i residenti.

In aggiunta, vige il divieto di transito e sosta nella porzione di via della Pace tra via XX Settembre e l’ingresso del civico 9, mentre è strada senza uscita fino all’intersezione con via De Amicis, nonché l’istituzione di senso unico di marcia sulla piazza della Rocca (da via XX Settembre a vicolo Campeggi). (gi.gi.)

Veduta aerea del Borgo di Dozza

A Dozza cambia l'accesso al Borgo antico, domenica e festivi diventa area pedonale
Cronaca 20 Aprile 2021

Coronavirus scendono ancora i casi attivi a Imola. Vaccino per genitori di minori vulnerabili, caregiver dei disabili a maggio

Numeri bassissimi oggi sul fronte dei contagi a Imola: 8 nuovi positivi su meno di 300 tamponi tra molecolari e antigenici rapidi refertati. I guariti sono 38, quindi casi attivi sono 481. Dei nuovi casi odierni, 6 sono asintomatici tramite tracciamento; per quanto riguarda le fasce di età 2 hanno tra i 15 ed i 24 anni, 3 da 25 a 44 anni e 3 da 45 a 64 anni. In ospedale i ricoveri sono sostanzialmente stabili: 29 (-1) in tutto in area Covid internistica ancora 25 nei reparti e 4 (-1) in sub-intensiva Ecu, sempre 11 le persone in terapia intensiva di cui 6 (+1) a Imola, 18 (+1) i post acuti all’OsCo di Castel San Pietro.  

Nel resto dell’Emilia Romagna sono 740 i nuovi positivi su 28.134 tamponi e prosegue il calo dei ricoverati, oggi 291 (-5) in terapia intensiva e 2.171 (-84) negli altri reparti Covid. I guariti sono 3.032, i casi attivi scendono a 60.963. Si contano però altri 27 morti, tutti anziani. Dei nuovi positivi, 355 sono asintomatici, 464 sono stati individuati all’interno di focolai già noti, 278 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing; l”età media è 39,1 anni. Nei territori sempre in testa  Bologna con 128 più gli 8 del circondario imolese, segue il Modenese con 135, Reggio Emilia (93) e Parma (76); quindi Rimini (68), Ravenna (64) e Cesena con 60 casi; Piacenza (47), Forlì (31), Ferrara (30). 

Novità sul fronte delle vaccinazioni. Salgono complessivamente a 24.873 le prime dosi somministrate e a 10.270 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale con la seconda dose.

Da oggi nelle farmacie sono iniziate le prenotazioni e vaccinazioni per le persone che soffrono di obesità; il farmacista procederà al calcolo dell”indice di massa corporea e, in caso di risultato maggiore di 35, a prenotare. Queste persone rientrano nella categoria “degli estremamente vulnerabili, attualmente in fase di vaccinazione – motiva l’Ausl -, ma spesso non sono contenuti nell”elenco regionale perché non hanno certificazione specifiche di questa vulnerabilità”. 

Inoltre, l’Ausl ha cominciato a contattare in questi giorni i genitori di minori estremamente vulnerabili o con disabilità gravi (che non possono essere immunizzati perché di età inferiore ai 16 anni). La telefonata viene fatta direttamente dai servizi che hanno in carico il giovane paziente e dalla prossima settimana si avvieranno le vaccinazioni per le circa mille persone interessate. Questo “se arriveranno le consegne di vaccini attese” mette le mani avanti l’Azienda.

Il tema delle consegne e quindi delle dosi disponibili è sempre all’ordine del giorno e costringe a scelte che fanno discutere. Ad esempio, solo a maggio (indicativamente la prima settimana) si apriranno le vaccinazioni anche per i conviventi di particolari categorie di persone estremamente vulnerabili (specificati nel piano nazionale e regionale) e per i conviventi e caregiver di persone con disabilità gravi. L’ha stabilito la Regione (come dichiarato la settimana scorsa dall’assessore alla Salute Raffaele Donini intervistato durante la sua visita ai punti vaccinali di Imola); l’ipotesi è partire dagli ultrasessantenni, dal momento che al momento si prevede che utilizzare il vaccino Vaxzevira-Astrazeneca. (l.a.)   

Nella foto l”assessore Raffaele Donini durante la visita al punto vaccinale della Tozzona a Imola (foto Isolapress)

Coronavirus scendono ancora i casi attivi a Imola. Vaccino per genitori di minori vulnerabili, caregiver dei disabili a maggio
Cronaca 20 Aprile 2021

Giovedì 22 aprile ritorna, in via Fanin ad Imola, il mercatino dei produttori agricoli

Con l’arrivo delle primizie primaverili ritorna da giovedì 22 aprile, il mercatino dei produttori agricoli, in via Fanin 7 ad Imola, con orario 16,30 – 19,00. Questo orario subirà modifiche stagionali, in quanto nei mesi di luglio ed agosto verrà posticipato; e nei mesi autunnali verrà anticipato. Gli aggiornamenti possono essere verificati sulle pagine Facebook: mercatino dei produttori e Cia Imola.

Proseguirà tutti i giovedì pomeriggio fino a metà novembre. Il mercatino è promosso dalla Cia Confederazione Italiana Agricoltori, associazione di Imola, ed è alla sua ottava edizione. Si conferma l’offerta di frutta, verdura, formaggi freschi e stagionati, confetture e salse, miele…

La vendita è svolta direttamente dai produttori stessi, e questo è garanzia di prodotti di qualità, a filiera cortissima, e con ottimi prezzi. Oltre al mercatino, in tutta la zona «Ortignola» sono presenti altri importanti servizi e qualificate attività commerciali, che rendono la visita al mercatino, piacevole e completa.
Ovviamente, il mercatino e l’accesso dei clienti sarà regolamentato secondo le normative sanitarie e di legge. 

Per informazioni sul mercatino e sulla possibilità di partecipare, si può contattare direttamente la segreteria dell’associazione Cia Imola allo 0542 646111.

Giovedì 22 aprile ritorna, in via Fanin ad Imola, il mercatino dei produttori agricoli
Cronaca 20 Aprile 2021

Plastic Free Onlus, a Imola in un solo giorno raccolti 200 kg di rifiuti

Successo, domenica 18 aprile, per l’edizione 2021 della giornata dedicata all’ambiente promossa da Plastic Free Onlus, associazione di volontariato nata tre anni fa con l’obiettivo di informare e sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità dell’inquinamento da plastica, in particolare quella da plastica monouso.

L’iniziativa ha visto in azione più di 15 mila persone in tutta Italia. Negli appuntamenti svolti in contemporanea sono stati raccolti oltre 170 mila chilogrammi di plastica e rifiuti di ogni genere. Una media di 110 partecipanti per ogni appuntamento.  A Imola, in 47 hanno rimosso 200 Kg di rifiuti, un risultato unico grazie all’organizzazione della referente locale Veronica Fabbri. L’appuntamento si è svolto al mattino presso il parco Tozzoni. Presenti anche moltissimi ragazzi e ragazze. Nell’arco di due ore circa, i volontari sono riusciti a ripulire tutta la zona, compreso il parco adiacente, che si trova tra via Montericco e via Vivaldi. Tra i vari rifiuti raccolti, sei sacchi di vetro, un pezzo di cemento e diverse camere d’aria. (da.be.)

Foto dalla pagina Facebook di Plastic Free Imola

Plastic Free Onlus, a Imola in un solo giorno raccolti 200 kg di rifiuti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast