Cronaca

Politica 25 Novembre 2022

Torna la Colletta alimentare: «I poveri aumentano». Cerasuolo e Carraro invitano a donare

Domani, sabato 26 novembre, si celebra la Giornata nazionale della Colletta alimentare. I nuotatori imolesi testimonial dell’iniziativa che coinvolge decine di punti vendita nel nostro territorio. Il Banco alimentare segnala che la povertà aumenta anche qui. (r.cr.)

Su «sabato sera» in edicola approfondimenti e l’intervista a Stefano Dalmonte, presidente del Banco Alimentare.

Nella foto: Stefano Dalmonte, presidente del Banco Alimentare, Simone Cerasuolo e Martina Carraro

Torna la Colletta alimentare: «I poveri aumentano». Cerasuolo e Carraro invitano a donare
Cronaca 25 Novembre 2022

25 Novembre, contro la violenza sulle donne testimonial Marco Belinelli e Andrea Dovizioso. Le iniziative nel circondario imolese

La violenza di genere continua ad essere un fenomeno allarmante. Lo dicono le pagine della cronaca di ogni giorno e i dati della Regione Emilia Romagna: le denunce e gli accessi a pronto soccorso e centri dedicati sono in aumento. Oggi, Giornata internazionale contro la violenza di genere, è l’occasione per ricordarlo e sensibilizzare al problema.

L’Emilia Romagna ha promosso una campagna per rinnovare la consapevolezza sul problema arruolando come testimonial il campione del mondo classe 125 Andrea Dovizioso e il capitano della Virtus Segafredo Bologna Marco Belinelli. Lo slogan è «Senza rispetto non c’è gara».

Gli assessorati alle Pari opportunità dei dieci Comuni del Circondario imolese hanno elaborato un cartellone con tante e diverse iniziative per «rinnovare la ferma condanna di quella triste piaga». Un coro unanime per dire no alla violenza. «Per agire e reagire. Insieme. Perché nessuna donna dev’essere più lasciata sola al cospetto della paura».

Tra gli eventi previsti proprio per oggi da ricordare l’naugurazione della panchina rossa di Borgo Tossignano (ore 17.30); a Castel San Pietro una riflessione sulla rappresentazione della violenza contro le donne sui mezzi di comunicazione di massa presso la Sala Cielo dell’Anusca Palace a cura dell’Istituto Scappi (ore 11); nel pomeriggio a Medicina e Casalfiumanese le camminate Insieme per dire no alla violenza organizzate dall’associazione Per le donne (ore 15.30).

Per tutta la giornata, inoltre, farmacie, forni, gastronomie e pasticcerie del circondario si sono impegnate a sigillare i prodotti venduti con un adesivo ad hoc che riporta i riferimenti telefonici dei Centri antiviolenza del territorio, quello di Perledonne e quello di Trama di Terre, appartenenti alla rete nazionale del numero 1522. Le attività che parteciperanno saranno identificabili attraverso una vetrofania. «L’auspicio è che le donne vittime di violenza prendano consapevolezza di non essere sole, che uscire dalla violenza si può». (r.cr.)

Tutti gli appuntamenti organizzati per dire No alla violenza sulle donne nei comuni di Imola, Castel San Pietro, Medicina, Dozza, Mordano, Castel Guelfo, Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice e Castel del rio, sono su AppU Imola, l’applicazione gratuita di “sabato sera” per iOs e Android

25 Novembre, contro la violenza sulle donne testimonial Marco Belinelli e Andrea Dovizioso. Le iniziative nel circondario imolese
Cronaca 24 Novembre 2022

A Imola le vaccinazioni antinfluenzali a quota 18.372, in regione oltre 550mila. L’assessore Donini: “La campagna va bene'

A Imola le vaccinazioni antinfluenzali effettuate sono 18.732, fanno parte delle oltre 558mila già somministrate in Emilia-Romagna in meno di un mese. Nel 93% dei casi il vaccino è stato somministrato dai medici di medicina generale che hanno aderito alla campagna. Il restante 7% è distribuito attraverso gli altri canali dai servizi di Igiene e sanità Pubblica ai servizi di Pediatria di comunità, nelle farmacie convenzionate e negli ospedali pubblici o privati accreditati.

“Non solo la nostra regione è tra quelle che sta vaccinando di più con la quarta e la quinta dose contro il Covid – commenta l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini – ma le cifre accertano che anche la campagna di vaccinazione antinfluenzale sta andando bene, grazie anche allo straordinario impegno dei medici di medicina generale”.

La Regione ha messo a disposizione 1.150.000 dosi, che potranno aumentare fino a 1.380.000 ed essere somministrate in qualsiasi momento della stagione influenzale, anche se la persona si presenterà in ritardo, cioè oltre il 31 dicembre 2022.

La vaccinazione viene offerta gratuitamente alle persone di età uguale o superiore a 60 anni a operatori e residenti di strutture assistenziali, con o senza patologie croniche. Anche alle donne in gravidanza, medici e personale sanitario di assistenza nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali; soggetti di qualunque età ricoverati in strutture per lungodegenti; persone rientranti nella fascia d’età 6 mesi-59 anni con patologie croniche; addetti ai servizi pubblici di primario interesse collettivo; personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali; volontari in ambito sociosanitario e donatori di sangue. Su richiesta degli interessati, è prevista la gratuità anche per bambini sani dai 6 mesi ai 6 anni.

Per i soggetti sani tra i 7 e i 59 anni il vaccino può essere somministrato nei servizi vaccinali regionali al costo di 22 euro, ma a condizione che venga garantita la vaccinazione delle categorie per le quali il ministero prevede l’offerta attiva gratuita. Tale vaccinazione potrà essere somministrata, per la fascia 18-59 anni, anche nelle farmacie convenzionate aderenti al costo effettivo del vaccino più il costo della prestazione prevista dall’accordo nazionale. (r.cr.)

Nella foto di archivio campagna di vaccinazione

A Imola le vaccinazioni antinfluenzali a quota 18.372, in regione oltre 550mila. L’assessore Donini: “La campagna va bene'
Cronaca 24 Novembre 2022

Il progetto di arte partecipata «Quando un posto diventa un luogo» approda in Portogallo

Nuova tappa internazionale per il progetto «Quando un Posto diventa un Luogo». Dopo quella in Germania, a Kassel, in luglio, adesso tocca ad Amadora, in Portogallo. Un ulteriore step di questa forma di promozione dell’arte partecipata con la quale il Comune di Imola, in collaborazione con Annalisa Cattani, il Cidra e l’Anpi, dà voce alla memoria della città. E ora sta esportando questa esperienza in altri Paesi europei.

Il progetto, infatti, proposto attraverso il Sweden Emilia Romagna Network, ha vinto un bando del Programma europeo Cittadini, uguaglianza, diritti e valori. I partner, oltre a Imola (Comune e Musei) e rete Sern (Italia), sono Daugavpils City (Lettonia), Amadora (Portogallo), Buzet (Croazia), Kassel (Germania), EcoFellows (Finlandia), Linkoping (Swezia), Rural Hub (Irelanda). La prima tappa si è svolta in luglio a Kassel, durante la manifestazione d’arte Documenta, che ha visto il primo momento di scambio e incontro con gli stati partner europei. Ad Amadora si è entrati all’interno di un percorso formativo sul concetto di Arte pubblica e partecipativa, mediazione interculturale, creazione di relazioni proficue al fine di stimolare la cittadinanza attiva e il senso di memoria e appartenenza.

«Con questo progetto – spiega Giacomo Gambi, assessore alla Cultura – ogni anno, con percorsi che coinvolgono decine di classi, ridiamo vita a monumenti imolesi che così, da posti, spesso non conosciuti diventano luoghi, di cui aver cura. Il progetto europeo mette al centro il tema della partecipazione attiva dei cittadini per preservare e valorizzare i diritti fondamentali attraverso progetti di arte pubblica partecipativa». (r.cr.)

Nella foto del Comune di imola la delegazione istituzionale in Portogallo

Il progetto di arte partecipata «Quando un posto diventa un luogo» approda in Portogallo
Cronaca 24 Novembre 2022

Cambio in Consiglio comunale a Castel San Pietro, entra Elena Roncassaglia al posto di Claudio Franzoni

Avvicendamento in consiglio comunale a Castel San Pietro. Nel corso della seduta dell’assemblea cittadina di martedì 22 novembre, è avvenuta la surroga del consigliere dimissionario Claudio Franzoni, che nel 2019 era stato eletto nella lista di centrodestra Prima Castello e in seguito era passato al Gruppo Misto. Al suo posto entra Elena Roncassaglia, in quanto prima dei non eletti della lista Prima Castello.

Il sindaco Fausto Tinti e il presidente del Consiglio comunale Tomas Cenni hanno dato il benvenuto alla neo-consigliera consegnandole la spilla, con il leone rampante che regge il vessillo con la scritta Libertas, che caratterizza lo stemma della città, che viene donata a tutti gli amministratori comunali. (r.cr.)

Nella foto la neo consigliera Roncassaglia tra il sindaco Tinti e il presidente del consiglio Cenni

Cambio in Consiglio comunale a Castel San Pietro, entra Elena Roncassaglia al posto di Claudio Franzoni
Cronaca 24 Novembre 2022

Ritrovati i resti di un soldato tedesco della seconda guerra mondiale a Castel del Rio

Le colline della valle del Santerno hanno restituito i resti di un soldato della seconda guerra mondiale. Non è la prima volta che accade, le nostre zone a suo tempo furono interessate da lunghi e sanguinosi combattimenti. Sono stati due ragazzi, armati di metal detector, a ritrovare sabato scorso lo scheletro, risultato appartenere ad un militare tedesco, in località Guasteto di Castel del Rio. I ragazzi hanno avvertito i carabinieri, come si deve sempre fare in questi casi. Gli uomini dell’Arma hanno contattato il magistrato e, una volta ottenuto il nulla osta, consegnato i resti al cimitero militare germanico della Futa. Oltre alla divisa, sono stati trovati anche alcuni effetti personali, come il pennello per la barba, ma non è stata rinvenuta la piastrina identificativa, quindi non è stato possibile dare un nome alla salma. (r.cr.)

La caserma dell’Arma di Castel del Rio (foto d’archivio)

Ritrovati i resti di un soldato tedesco della seconda guerra mondiale a Castel del Rio
Cronaca 24 Novembre 2022

Il Consiglio dei ragazzi di Castel San Pietro propone panchine letterarie, caccia al tesoro e più cestini in centro

Il Consiglio comunale dei ragazzi di Castel San Pietro ha presentato i progetti su cui intende lavorare nei prossimi mesi ai «colleghi» del Consiglio comunale dei “grandi”. L’occasione anche per la presentazione ufficiale della sindaca dei ragazzi Miriam Spadaccini eletta nella primavera scorsa nelle scuole del territorio. Per Castello si tratta dell’11° Consiglio comunale dei ragazzi, in tutto i consiglieri sono 40 (20 eletti dalle quarte e quinte delle primarie e 20 nelle prime e seconde delle medie); resteranno in carica fino al termine dell’anno scolastico 2023-24 e per le attività sono seguiti dalle facilitatrici di Solco Prossimo.

Pr quanto riguarda la commissione Sport e tempo libero l’obiettivo è la valorizzazione delle aree sportive pubbliche, per nuove iniziative da aggiungere alla giornata dello sport e per il ripristino della palestra Pizzigotti (chiusa dal settembre dello scorso anno a causa di problemi strutturali, per fare ginnastica gli studenti si spostano nella palestra di via Remo Tosi ex Alberghetti).

La commissione Scuola cultura e comunicazione lavorerà per la realizzazione di panchine letterarie, per valorizzare il giornalino del Consiglio dei ragazzi, organizzare una festa di fine anno scolastico e chiedere alle scuole di potenziare progetti e laboratori di sostegno.

La commissione Ambiente e sicurezza dedicherà attenzione alle piste ciclabili e all’installazione di più cestini in centro storico e propone, in alternativa alla maratonina, una caccia al tesoro nei parchi per conoscere gli alberi ed escursioni nel territorio per realizzare video da presentare a scuola nella giornata mondiale dell’ambiente il 5 giugno.

«Grazie a nome di tutta la città. I progetti fattibili – ha affermato il sindaco Fausto Tinti al termine della presentazione – li porteremo all’interno del bilancio comunale». (r.cr.)

Il Consiglio dei ragazzi di Castel San Pietro propone panchine letterarie, caccia al tesoro e più cestini in centro
Cronaca 24 Novembre 2022

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina

Oggi esce in edicola il nuovo numero di «sabato sera»: ecco un breve riassunto di ciò che troverete in prima pagina.

CRONACA. Violenza sulle donne, lottare per combatterla. BOLLETTE. Imola illumina di meno e risparmia. VIABILITÀ. Quarta corsia, ruspe a Castello per il campo base. SOLIDARIETÀ. Torna la Colletta alimentare, raccolta di cibo nei supermercati. A Imola ci sono anche Cerasuolo e Carraro. POLITICA. Pd, Stefano Bonaccini c’è. ECONOMIA. Coop. Ceramica produrrà più grès. Bio-On, il curatore approva il piano. DIRITTI. Bimbi e ragazzi in marcia a Imola per i diritti. Senza distinzione, Mannocchi, Grillini, Noury e tanti diritti. LUTTO. Addio a Lorenzo, l’ultima lettera dalla mamma. GIOVANI. Osteria Grande, unire gli sforzi per i giovani. CRONACA NERA. Omicidio Cappai, sotto indagine altri tre ragazzi. MUSICA. Le «Voci» di Anna Maria e Angela che vinsero Castrocaro. POESIA. Dall’Olio, racconto tra droga e poesia a Medicina. MOTORI. Nadia Gresini: «Anno stupendo». CALCIO. Libertas-Osteria Grande, la partita capovolta. BASKET. Rega come Pep e l’Andrea Costa non vince più. PALLAMANO. Romagna già salvo. PALLAVOLO. Turrini: «Pontedera-Fatro può valere la B1». (r.cr.)

Nella foto: le Prime Pagine di «sabato sera» in edicola

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina
Cronaca 23 Novembre 2022

Lavoro nero e sicurezza sul lavoro, sanzionate due attività di ristorazione a Imola e Castel San Pietro

I carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro di Bologna, con la collaborazione dei colleghi di Venezia, hanno sanzionato una ditta di ristorazione di Imola e una di Castel San Pietro nell’ambito di una serie di controlli a livello provinciale su lavoro nero e rispetto delle normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il titolare della ditta di Imola è stata sanzionata per aver impiegato 4 lavoratori senza preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro impiego, quindi lavoravano in “nero”. Inoltre, dal controllo sono emerse alcune violazioni in materia di sicurezza, ovvero carenze nella formazione e informazione in materia dei lavoratori. Questo ha comportato l’emissione del provvedimento di sospensione dell’attività e 11.000 euro di sanzione; il legale rappresentante dell’attività potrà revocare il provvedimento di sospensione quando avrà provveduto ad assumere correttamente i dipendenti.

A Castel San Pietro, invece, sospensione dell’attività e sanzione per il titolare ma per aver omesso la redazione del Documento di valutazione del rischio e per aver impiegato i due dipendenti, intenti a svolgere le proprie mansioni lavorative in cucina, senza la prescritta idoneità alla mansione e senza aver conseguito idonea formazione sulla sicurezza. (r.cr.)

Foto d’archivio fornita dai carabinieri

Lavoro nero e sicurezza sul lavoro, sanzionate due attività di ristorazione a Imola e Castel San Pietro
Cronaca 23 Novembre 2022

Osteria Grande, unire gli sforzi per i giovani

Dopo alcuni episodi di vandalismo, viaggio tra chi si occupa dei ragazzi e affronta i loro disagi. Parlano don Luca, Matteo Poli della Consulta ed Elis Dall’Olio dell’Ac. Un coordinamento potrebbe servire. (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» in edicola dal 24 novembre.

Nella foto: il centro civico di Osteria Grande

Osteria Grande, unire gli sforzi per i giovani

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA