News

Sport 7 Settembre 2018

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Dopo la pausa estiva ritorna come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio.

Partiamo dal basket con Andrea Costa (A2), Sinermatic Ozzano (B), Vsv Imola e Castel Guelfo (C Gold) che hanno iniziato la preparazione da pochi giorni e in questo periodo stanno disputando amichevoli per migliorare la condizione fisica.

Nel calcio l”Imolese (serie C) è ancora in attesa del debutto in campionato (il 16 settembre). Nei campionati dilettantistici, invece, ancora tempo di Coppa, mentre sempre domenica in Eccellenza (ore 15.30) sfide casalinghe per il Sanpaimola contro il Diegaro, e per il Medifossa contro l”Argentana. In Promozione, invece, sempre match tra le mura amiche per Valsanterno e Sesto Imolese rispettivamente contro Lavezzola e Porretta. Ancora tutto fermo a livello di match ufficiali, nel calcio femminile (serie C) per l”Imolese e nel futsal (serie B) per la «nuova» Imolese Kaos. 

Ancora presto per vedere in campo nella pallavolo femminile (B2) la Clai Imola e nel rugby (serie C1) Imola e Castel San Pietro. Stesso destino per il Romagna nella pallamano (serie A).

d.b.

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Sport 7 Settembre 2018

Calcio, Castello e Medicina si colorano d’azzurro con l'arrivo dell'Italia U19

La Nazionale maggiore a Bologna, l’Under 19 a Castel San Pietro e Medicina: l’Emilia si tinge d’azzurro, ad un anno di distanza dall’Europeo Under 21 che avrà la sua gara inaugurale proprio allo stadio Renato Dall’Ara.

Oggi, venerdì 7 settembre (ore 17), allo stadio Comunale di Castel San Pietro (differita Rai Sport), ci sarà un succoso antipasto con gli l”Under 19 del Ct Federico Guidi (ex tecnico della Fiorentina Primavera) contrapposta ai campioni d’Europa in carica del Portogallo, che poco più di un mese fa vinsero il titolo continentale battendo in finale proprio gli azzurrini (4-3 ai tempi supplementari).

Quella di Castel San Pietro sarà, comunque, solo la prima delle due amichevoli che i giovani talenti italiani disputeranno contro i lusitani: tra tre giorni, lunedì 10 settembre, altro test match, ancora Italia – Portogallo, questa volta allo stadio Enghel Bambi di Medicina (ore 17).

an.cas.

L”articolo completo e gli azzurri convocati su «sabato sera» del 6 settembre.

Nella foto: l”Italia U19  

Calcio, Castello e Medicina si colorano d’azzurro con l'arrivo dell'Italia U19
Cultura e Spettacoli 7 Settembre 2018

I fiori in tavola e nell'arte sacra: mostra di maioliche e non solo a Sasso Morelli per la Festa del Contadino

Inaugura oggi alle 17.30 una mostra che sarà poi visitabile domani e domenica. Si terrà nella chiesa del Morelli a Sasso Morelli nell”ambito della Festa del Contadino organizzata dalla Clai e si intitola Giardini dell’anima. Simboli di fiori in tavola e nell’arte sacra. Come lo scorso anno, per quello che è un percorso di Segni e immagini della devozione popolare che dura da venticinque anni, sarà approfondito il tema della tavola mettendo in evidenza maioliche d’uso e di decorazione databili tra la prima metà del Settecento e l’ottavo decennio dell’Ottocento. La mostra, patrocinata dalla Diocesi e dell’Amministrazione comunale di Imola, raccoglie oltre cinquanta opere, tra le quali sono presenti diversi inediti, che provengono da chiese della Diocesi e del Museo diocesano, ma anche da importanti raccolte pubbliche quali il Mic di Faenza e il Museo delle Ceramiche di Forlì, oltre che da rinomate gallerie antiquarie e collezionisti privati.

Marco Violi, curatore della mostra, ha suddiviso il percorso espositivo in quattordici sezioni, ognuna dedicata a un fiore, raffigurato sulle maioliche esposte: fiordaliso, ranuncolo, rosa, giglio bianco, tulipano, garofano, anemone, aquilegia, margherita, peonia, papavero, fiore di loto, iperico, quercia. Ogni fiore trova un suo corrispondente nella simbologia religiosa. A ciascuno di essi coincide poi un’opera d’arte sacra della quale esso è il simbolo. Ogni sezione comprende infatti sia materiali ceramici che opere d’arte sacra – dipinti, oreficerie e stampe – tra cui diversi inediti. La mostra «offre indubbiamente la possibilità di poter ammirare tutti insieme, e per la prima volta, un cospicuo gruppo di materiali artistici di elevata qualità – spiega Violi. – Contestualmente consente di rileggere la storia spirituale attraverso leggende che si perdono nella notte dei tempi tra superstizione, paganesimo e devozione popolare. In ultima analisi, quindi, di recuperare per mezzo dei segni e dei simboli naturali, lo spirito e la forza di quella devozione millenaria, i cui fondamenti divulgativi hanno trovato una solida base nelle più semplici conoscenze del tempo, tempo in cui la natura, con il passare delle stagioni, il profumo e il colore dei fiori, ha svolto il ruolo di vero e proprio mezzo di comunicazione globale. Quattordici storie di fiori su cui si innestano altrettante storie sacre: i primi, per la loro effimera bellezza, ci rammentano la caducità della vita terrena; le seconde, poiché esemplari di Cristo, della Madonna e delle vite dei santi, spalancano una finestra sulla vita eterna».

«Dalle Madonne dei pilastrini partì venticinque anni fa il percorso espositivo Segni e immagini della devozione popolare, iniziativa di Clai per comprendere il patrimonio valoriale, storico e culturale della comunità a cui apparteniamo, del nostro territorio – dice Giovanni Bettini, presidente della Clai -. Negli ultimi anni la mostra ha portato in evidenza la centralità del Convivio per il valore “religioso” del cibo, nutrimento del corpo e dell’anima. In questa nuova edizione il tema raccoglie queste suggestioni e ci presenta un percorso originale attraverso la simbologia dei fiori: fiori nei decori di piatti, zuppiere, legumiere e apparati da tavola di grande pregio, fiori nella rappresentazione iconografica di Santi e di Madonne, oggetti di culto e di devozione popolare. Il tema Giardini dell”anima ci porta anche a una riflessione profonda sulla bellezza della diversità, diversità di forme, colori e profumi. Diversità nelle stagioni, di tempi di crescita, di fioriture e di frutti. Soffermandoci sulla bellezza delle opere esposte nella mostra curata con grande sensibilità da Marco Violi, ne trarremo un forte viatico personale per non omologarci al pensiero dominante».

L”inaugurazione, come detto, si terrà oggi alle ore 17.30. La mostra sarà poi visitabile sabato 8 e domenica 9 dalle 10 alle 20.

Nella foto due pezzi esposti in mostra

I fiori in tavola e nell'arte sacra: mostra di maioliche e non solo a Sasso Morelli per la Festa del Contadino
Cultura e Spettacoli 7 Settembre 2018

Imola Beer Fest al parco delle Acque minerali con degustazioni, mini-corsi e musica

Imola Beer Fest è la grande festa dedicata alle birre di tutto il mondo, comprese le artigianali autoctone, che si terrà dal 7 al 10 settembre al parco delle Acque minerali. Un viaggio alla scoperta di una delle bevande più antiche prodotte dall”uomo attraverso la degustazione di birre artigianali, biologiche, a chilometro zero, preparate con grani speciali, importate e tradizionali. Non mancheranno, ovviamente, proposte gastronomiche, e ci saranno concerti, momenti didattici con veri e propri mini-corsi sulla produzione della birra artigianale, area bimbi e tanto altro.

La festa apre venerdì dalle 18 alle 2 di notte, sabato e domenica dalle 11 di mattina alle 2 di notte, lunedì dalle 18 a mezzanotte e mezza. Venerdì alle 21 si esibiranno i Blink ”99, tribute band dei Blink 182 che propone quindi il punk rock californiano, seguiti alle 23 dai Burnout, tribute band dei Green Day. Sabato dalle ore 12 è prevista la produzione della birra e verranno approfonditi aspetti tecnico pratici della produzione della birra artigianale, mentre dopo le 17 ci sarà la degustazione delle birre Hopinion. Alle 22.30 si esibiranno i Rio, famoso gruppo pop rock molto amato dalle nostre partii. La serata terminerà con un dj set. Domenica si terranno esibizione di varie società sportive e spettacoli di diversi artisti di strada quali giocolieri di fuoco o di birilli, mentre alla sera il palco sarà per band emergenti e alle 21.30 si terrà il concerto dei Five to Ten capitanati dalla cantante imolese Silvia De Santis. Di nuovo, la serata terminerà con un dj set. Lunedì dalle 21.30 ci sarà il concerto dei Bleach, tribute band dei Nirvana.

Nella foto il chiosco del parco delle Acque minerali

Imola Beer Fest al parco delle Acque minerali con degustazioni, mini-corsi e musica
Cultura e Spettacoli 7 Settembre 2018

Il profumo delle tagliatelle riempie Ponticelli per due weekend… e si balla con le orchestre

Negli anni passati venivano servite più di tremila uova di pasta, anzi quasi quattromila. Una cifra che fa ben capire il gradimento della Festa della tagliatella, che la Polisportiva Ponticelli organizza anche quest”anno il 7, 8, 9, 14, 15, e 16 settembre. La tipica pasta lunga che ben si amalgama con il condimento quando viene arrotolata sarà quindi al centro di due weekend dedicati al gusto della tradizione. Se il menù le propone in vari modi, tra cui quelle al ragù sono sempre le più amate (ma anche quelle alla boscaiola), non saranno però le sole possibilità di scelta: lo stand gastronomico che apre tutte le sere alle 19 (domenica alle 18.30 e anche alle 12) propone infatti altri piatti tradizionali quali, ad esempio, i tortelli o i secondi come la tagliata all”olio di oliva extravergine di Ponticelli con sale di Cervia.

Durante la festa non mancheranno manifestazioni sportive negli impianti della polisportiva e uno spazio bimbi con pallone gonfiabile. Centrali, poi, gli spettacoli durante i queli si potrà ballare con le orchestre, con entrata libera: venerdì 7 tocca all”orchestra Barbara Lucchi e Massimo Venturi, sabato 8 a quella di Maurizio Guzzinati, domenica 9 a Stefano Linari, venerdì 14 a Vanessa Silvagni, sabato 15 a Elisa e le brillanti note e domenica 16 si conclude con l”orchestra Marchetti Antonella.

Nella foto tagliatelle fumanti durante il 2017 (Isolapress)

Il profumo delle tagliatelle riempie Ponticelli per due weekend… e si balla con le orchestre
Cultura e Spettacoli 7 Settembre 2018

L'agricoltura fa festa a Sesto Imolese con stand gastronomico, spettacoli e sport

Una manifestazione dedicata alla terra e ai suoi prodotti. È la Festa dell”agricoltura di Sesto Imolese che l”associazione Festagri Sesto Imolese organizza venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 settembre per la sua ventiquattresima edizione. L”evento, che coinvolge diversi luoghi della frazione, vedrà il parco ospitare nei tre giorni (venerdì in serata, sabato dalle 15 e domenica dalle 10) un chiosco ristoro, stand espositivi, una mostra pomologica ed enologica, bancarelle e mercatino, un”esposizione di macchine agricole d”epoca e innovative (domenica ci saranno anche animazioni e possibilità di vedere gli animali da cortile).

La Festa prende il via venerdì alla ore 20 al centro civico dove ci saranno il saluto delle autorità e l”inaugurazione della mostra a cura della biblioteca intitolata «Memorie di paesaggio agricolo: l”acqua, la pietra, la piantata» (visitabile anche sabato dalle 20 alle 23 e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 23), seguiti alle 20.30 dalla premiazione degli studenti diplomatisi nell”anno scolastico 2017/2018 all”istituto agrario Scarabelli e alle 21 da un convegno organizzato in collaborazione con Coldiretti e associazioni di categoria e dedicato a «Agricoltura di precisione: l”innovazione per le aziende agricole legata all”agricoltura di precisione» (al termine brindisi e buffet offerti da Cavim e Clai). Al chiosco ristoro la serata sarà dedicata alla pancetta e ad altre specialità locali con tanto di elezione di Miss e Mister Pancetta e concerto dei Lennon Live alle 21 (in caso di maltempo, funzionerà lo stand gastronomico in parrocchia e il concerto si terrà nel teatro parrocchiale).

Sabato dalle 15 il parco ospiterà il torneo di green volley giovanile organizzato dalla Pallavolo Sesto Imolese asd e il torneo di calcetto dedicato ai pulcini della Polisportiva Calcio Sesto Imolese con tanto di premiazioni alle ore 18, mentre alle 20.30 andrà in scena un”esibizione dimostrativa delle scuole di ballo che terranno i corsi dall”autunno presso Palinsesto seguita alle 21 dallo spettacolo con l”Orchestra Dolce Vita. In parrocchia sarà allestito lo stand gastronomico con specialità tradizionali dalle 18.30.

Domenica alle 9 i cavalieri si incontreranno al centro sociale, per poi dar vita ad una sfilata dalle 10 dal parco per le vie del paese in un corteo storico che vede macchine agricole d”epoca, cavalieri celtico romagnoli e Banda Città di Imola. Alle 11 nel parco verrà celebrata la Messa all”aperto, con l”accompagnamento in musica della banda. Chi vuole potrà pranzare allo stand gastronomico in parrocchia, aperto dalle 12.30 (menù fisso con prenotazione al 3479869806), oppure cenarvi dalle 18.30 con specialità tradizionali. Il pomeriggio vedrà il campo Le Cannarelle lungo il fiume animato sin dalle 14.30 con il carosello equestre organizzato dal gruppo Cavalieri di Sesto Imolese, mentre l”area campestre, con accesso da via Deportati (angolo via Gardi), ospiterà dalle 14 esibizioni di fast pulling. Nel parco ci sarà alle 17 una commemorazione del moto insurrezionale della bassa imolese del 14 settembre 1944, a cura dell”Anpi, con musica popolare dei Canterini romagnoli. Sempre nell”area verde della frazione alle 18.30 saranno premiati i partecipanti ai giochi equestri, alle 20.30 ci sarà un”esibizione dimostrativa delle scuole di ballo che terranno i corsi dall”autunno presso Palinsesto, alle 21 terranno uno spettacolo i ballerini di Cicognani danze. La festa si concluderà alle 23 con i fuochi pirotecnici e a mezzanotte con l”accensione dei vecchi trattori.

Nella foto un”immagine dell”edizione 2016 (Isolapress)

L'agricoltura fa festa a Sesto Imolese con stand gastronomico, spettacoli e sport
Cronaca 6 Settembre 2018

Giovane denunciato, provoca un incidente e sull'auto ha una mazza da baseball

Ieri notte a Castel San Pietro un giovane di 27 anni è stato denunciato dai carabinieri per porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere. Tutto è cominciato quando la centrale operativa del 112 ha ricevuto una serie di telefonate da parte di alcuni cittadini, tra cui un collega fuori servizio, in merito a dei rumori sospetti provenire da via Mazzini. All’arrivo della pattuglia è stato appurato che i rumori erano quelli prodotti dall”urto tra l”auto del giovane, una Honda Insight, che era finita contro altre due vetture regolarmente parcheggiate lungo la strada.

Davanti ai militari, il giovane ha tenuto un atteggiamento che li ha insospettiti tanto che hanno deciso di perquisirlo. Il 27enne è stato trovato in possesso sia di una mazza da baseball che di marijuana che sono stati sequestrati. A seguito del rinvenimento della mazza da baseball è arrivata anche la denuncia, invece per la droga è stato segnalato alla Prefettura di Bologna.

Foto d”archivio

Giovane denunciato, provoca un incidente e sull'auto ha una mazza da baseball
Cronaca 6 Settembre 2018

Ancora multe dalla municipale per auto e moto senza revisione e l'uso del cellulare alla guida

Sedici multe per l’utilizzo del cellulare alla guida, dieci per il mancato uso delle cinture di sicurezza e ben 75 per non aver fatto la revisione periodica del veicolo come prescrive la legge. Sono solo alcune delle violazioni rilevate nei primi otto mesi dell’anno dalla polizia municipale imolese durante i suoi controlli sulle strade.

“Purtroppo rimane sempre alto il numero dei veicoli che circolano senza essere stati sottoposti alla prescritta revisione periodica”. A lamentarlo è la stessa polizia municipale con una nota del Comune. “La revisione periodica dei veicoli a motore, prima di essere una norma di legge e quindi un obbligo da rispettare, è sicuramente un momento importante per verificare lo stato di salute e di sicurezza del veicolo, che garantisce ai cittadini maggiore sicurezza sulle strade e migliore tutela dell”ambiente”. La violazione (articolo 80 del Codice della strada) prevede una sanzione amministrativa da 169 euro e la sospensione della circolazione del veicolo, fino all’effettuazione della revisione.

Altri 25 automobilisti sono stati trovati alla guida di veicoli sprovvisti di copertura assicurativa. In questo caso la violazione (articolo 193 del Codice della strada) comporta 848 euro e il sequestro del veicolo ai fini della confisca. Per chi viene trovato alla guida con il cellulare, un malcostume decisamente pericoloso come hanno appurato molti incidenti, è punito con 161 euro e una decurtazione di 5 punti dalla patente; inoltre, nel caso in cui il conducente incorra in due di queste infrazioni in un biennio, è prevista la sospensione della patente da 1 a 3 mesi.

“L’uso del telefono cellulare in maniera scorretta comporta il distogliere lo sguardo dalla strada, o le mani dal volante o dal manubrio del motociclo – precisano dalla municipale -. Considerando che alla velocità di 50 km/h un veicolo percorre oltre 13 metri al secondo, è facile intuire come comportamenti scorretti (come ad esempio scrivere un messaggio) possa creare un grave pericolo per la sicurezza stradale”. Il Codice della strada consente l”uso di viva voce o auricolari (è vietato l’uso del telefono cellulare anche nel caso in cui sia attivato il viva voce, ma si sorregga il cellulare con la mano). 

“Questi dati purtroppo evidenziano ancora una elevata propensione degli utenti della strada a comportamenti fuori dalla legalità ed, a volte, pericolosi verso gli altri. Mi riferisco in particolar modo ai veicoli che circolano senza essere revisionati o senza assicurazione così come all”utilizzo non regolare del cellulare durante la guida. Sono condotte che vanno continuamente corrette perché, oltre ad arrecare danno a se stessi, creano una potenziale pericolosità per tutti” sottolinea Maurizio Lelli, assessore alla Polizia Municipale.

Foto d”archivio

Ancora multe dalla municipale per auto e moto senza revisione e l'uso del cellulare alla guida
Cronaca 6 Settembre 2018

Catturato e liberato un capriolo che si era avventurato per le strade della città

Mattinata inusuale per i residenti di via Galilei, non lontano da viale Marconi a Imola.

Lunedì 3 settembre, infatti, un capriolo, addentratosi incautamente in città, si è rifugiato nel cortile della palazzina al civico 4.

Gli abitanti hanno chiuso il cancello, imprigionandolo, e allertato le forze dell’ordine.

Gli agenti della polizia provinciale, utilizzando delle reti, sono riusciti a catturare l’ungulato, una femmina di pochi mesi, per poi liberarlo sulle colline sopra Ponticelli. (gi.gi.)

L’articolo completo è su «sabato sera» del 6 settembre

Nella foto il capriolo appena catturato

Catturato e liberato un capriolo che si era avventurato per le strade della città
Cronaca 6 Settembre 2018

Autovelox, apparecchi in funzione dal 10 settembre sulla Montanara e a San Martino in Pedriolo

Stanno per entrare in funzione i box velox posizionati dalla Città metropolitana lungo la via Montanara e via Viara. La conferma arriva dal sindaco di Fontanelice, Athos Ponti: «I controlli partiranno da lunedì 10 settembre». Va precisato che possono sanzionare davvero soltanto quando all’interno viene inserita l”apparecchiatura per autovelox mobile (a rotazione) e nei pressi è presente una pattuglia.

Nel dettaglio, le colonnine arancioni sono installate tra Casalfiumanese e la frazione imolese di Fabbrica (dove un tempo c’era un autovelox fisso) e a Casalfiumanese all’altezza della lavanderia, entrambi in direzione Imola e con il limite dei 50 chilometri orari. Altre due sono in località Riviera, mentre l’ultima controlla l’accesso a Fontanelice per chi scende da Castel del Rio (nello stesso luogo dove qualche anno fa c’era l’autovelox fisso), tutte e tre posizionate dove il limite è dei 70. A queste si aggiungerà l’autovelox fisso, questo quindi sempre operativo, installato all’altezza della frazione di Villa San Giovanni a Fontanelice ma quest”ultima apparecchiatura non è ancora attiva.

Passando alla vallata del Sillaro, «i controlli partiranno contestualmente anche con i due box velox installati lungo via Viara a San Martino in Pedriolo (limite dei 50)» aggiunge il sindaco di Casalfiumanese, Gisella Rivola. (gi.gi.)

L’articolo completo è su «sabato sera» del 6 settembre

Nella foto il velox che si trova lungo la Montanara

Autovelox, apparecchi in funzione dal 10 settembre sulla Montanara e a San Martino in Pedriolo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast