Sport

Sport 15 dicembre 2018

Basket serie B, vittoria sul filo di lana per la Sinermatic Ozzano contro Scandiano

La Sinermatic Ozzano non conosce il termine sconfitta quando gioca in casa e anche Scandiano deve arrendersi alla regola del pala Arti Grafiche Reggiani (73-67 il finale). I biancorossi consolidano così maggiormente il loro terzo posto in classifica, raggiungendo quota 16 punti.

I ragazzi di coach Grandi vengono però sorpresi in avvio dallo scatto dei reggiani che a suon di triple prendono subito il largo (12-21). Nel secondo parziale Dordei e Chiusolo suonano la carica per i biancorossi che si rimettono in partita e aumentano le percentuali al tiro, arrivando all”intervallo a -7 (32-39). E” nel terzo quarto, però, che la Sinermatic chiude ogni varco in difesa e in attacco sfrutta i punti di tutti i giocatori sul parquet fino al meritato sorpasso (54-52). Nell”ultimo parziale si gioca punto a punto, fino alla tripla di Corcelli nel finale che sigilla il risultato e i due punti per Ozzano.

Nel prossimo turno, in programma sabato 22 (ore 21), la Sinermatic giocherà sul campo di Olginate. (d.b.)

Tabellino

Sinermatic-Scandiano 73-67 (12-21, 32-39, 54-52)

Ozzano: Ranocchi 6, Dordei 18, Corcelli 6, Agusto 9, Mastrangelo 8, Chiusolo 13, Klyuchnyk 4, Giannasi ne, Folli 5, Morara 4, Salvardi ne. All. Grandi.

Reggio Emilia: Gatto 12, Bertocco 15, Graziani 6, Germani 8, Canelo 15, Piccinini ne, Caiti ne, Crusca 3, Zampogna 8, Garofoli. All. Eliantonio.

Nella foto (dalla pagina facebook dei Flying Ozzano): coach Grandi

Basket serie B, vittoria sul filo di lana per la Sinermatic Ozzano contro Scandiano
Sport 15 dicembre 2018

L’Imolese non sfonda il muro della Fermana, la squadra più ruvida del girone

Termina 0-0 la sfida tra l’Imolese e la Fermana. Una partita intensa ma davvero povera di emozioni, soprattutto per colpa degli ospiti, sempre pronti a spaccare il gioco, al contrario dei rossoblù di Dionisi che ci provano sempre col gioco, ma non riescono a penetrare il muro giallo marchigiano. E ne escono pure con un infortunio a Fiore, che sarà da valutare, ma il terzino belga zoppicava vistosamente a fine partita.

Il freddo c’è, senza dubbio, manca invece Eric Lanini, colpito da un malessere di stagione e a letto febbricitante. C’è pure la maglia del centenario, appena arrivata e consegnata dal presidente Spagnoli alla sindaca Sangiorgi, che la indossa a bordo campo, assieme agli sponsor principali, pure loro omaggiati, come Arredoquattro, Emiliana Restauri, Ng Biliardi e Fabbi. Infine ci sono alcuni tifosi ospiti, una cinquantina vociante nei distinti. Totale pochini, massimo 400, ma è anche comprensibile. Ad un certo punto tirano pure fuori uno striscione sulla tragedia di Corinaldo che recita: “Divisi nei colori, uniti nel dolore”. Applausi imolesi in risposta.

La cronaca. L’Imolese attacca verso il Tamburello e al 2’ c’è subito un’azione molto pericolosa, con Belcastro (titolare dopo un mese e mezzo) che serve Giovinco: il tiro rasoterra è però parato di piede da Ginestra. La partita è molto equilibrata, ma piacevole e al 20’, dopo qualche minuto di pressione rossoblù, la palla arriva a Carraro, che però tira debolmente dal limite dell’area, tra le braccia del portiere marchigiano. Si fanno ovviamente vedere anche i gialli di Destro, soprattutto al 22’ con un’azione in velocità sulla sinistra, che però Rossi sventa con un’uscita bassa. Al 37’ ci prova Belcastro, ma il suo tiro dal limite dell’area non ha forza e termina pure fuori. Al 38’ una punizione della Fermana dalla trequarti diventa insidiosa, ma Rossi la tocca e sventa il pericolo. E’ comunque dura esprimere il gioco contro questa Fermana molto attenta in ogni zona del campo e sempre pronta a fermare le azioni con un fallo.

La ripresa. Al 3’ c’è un angolo per la Fermana che potrebbe diventare pericoloso, ma nessuno riesce ad impattare. All’8’ arriva un tiro di Lupoli da fuori area, ma Rossi para bene, sia pure in due tempi. Al 13’ Belcastro carezza la palla e c’è un sospetto tocco di mano in area di un difensore, ma l’arbitro lascia giocare, tra le proteste rossoblù. Al 18’ un’altra potenziale azione pericolosa, con un bel cross dalla destra di Garattoni, che però non viene raccolto da teste o piedi imolesi. E’ proprio il terzino cesenate, molto cresciuto nella ripresa, l’uomo che sulla fascia mette più in difficoltà gli ospiti con le sue percussioni. Nel finale comunque la Fermana prova a spingere per cercare un colpaccio che non meriterebbe e l’Imolese inizia a soffrire. Al 47’ Belcastro lancia lungo per De Marchi, che si libera del difensore ma, una volta entrato in area di rigore, tira malissimo. E’ stata l’ultima occasione di una partita dimenticabile. (p.z.)

Imolese – Fermana 0-0 (0-0)

Imolese (4-3-1-2): Rossi; Garattoni, Checchi, Carini, Fiore (16’ s.t. Sciacca); Saber, Carraro, Valentini; Belcastro; Giovinco (16’ s.t. Mosti), Rossetti (22’ s.t. De Marchi). All. Dionisi.

Nella foto: Federico Carraro (Isolapress)

L’Imolese non sfonda il muro della Fermana, la squadra più ruvida del girone
Sport 15 dicembre 2018

Futsal B, il Maccan Prata non può nulla contro questa Imolese Kaos

L”Imolese Kaos vince anche in casa del Maccan Prata per 4-2 e mantiene la sua imbattibilità ormai arrivata a nove match consecutivi di campionato. Dietro, successo anche per il Venezia Mestre che rimane così sempre a -5.

In Friuli la squadra di Carobbi si porta avanti subito 3-0 grazie alla doppietta di Castagna e alla rete di Spadoni, ma prima della fine del tempo subisce il gol dei padroni di casa. Nella ripresa Tiago porta i rossoblù ancora avanti di tre lunghezze, prima della marcatura di Koren che fissa il punteggio.

Nel prossimo turno, in programma sabato 22 (ore 15), l”Imolese affronterà alla Cavina il Miti Vicinalis. Martedì 18, invece, Vignoli e compagni saranno impegnati sul campo del Venezia Mestre per gli ottavi di Coppa Italia di serie B. (d.b.)

Tabellino

Maccan Prata-Imolese 2-4 

Maccan Prata: Verdicchio, Marchesin, Poser, Della Bianca, Koren, Vulikic, Buriola, Aziz, Štendler, Spatafora, Bortolin, Moras. All. Salfa.

Imolese: Paciaroni, uninho, Spadoni, Gabriel, Tiago, Castagna, Vignoli, Baroni, Bueno, Micheletto, Radesco, Liberti. All. Carobbi.

Marcatori: A 3’59’’ Castagna, 7’02’’ Spadoni, 9’36’’ Castagna, 15’57’’ Spatafora, 1’02’’ s.t. Tiago, a 10’59’’ Koren.

Foto tratta dalla pagina facebook dell”Imolese Kaos

Futsal B, il Maccan Prata non può nulla contro questa Imolese Kaos
Sport 15 dicembre 2018

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sulla Fermana

L”Imolese di Alessio Dionisi, alla terza partita in una settimana, vuole centrare la terza vittoria consecutiva. Oggi però al Galli (fischio d’inizio alle ore 18.30) arriva la Fermana di Flavio Destro, seconda in classifica a cinque punti dalla capolista Pordenone.

I marchigiani finora hanno la terza miglior difesa del campionato, ma in attacco segnano con il contagocce (12 reti in 16 gare). La squadra di Destro, però, è stata l”unica a battere tre big del campionato come Pordenone, Vicenza e Triestina, dimostrando solidità e cinismo. La Fermana  è solita scendere in campo con l”esperto 39enne Ginestra tra i pali, una difesa a 4 formata da Clemente, Comotto, Soprano e Scrosta e un centrocampo a tre composto da Misin e Urbinati (fuori lo squalificato Giandonato) più Fofana. Non convocato D’Angelo, trequartista dovrebbe giocare Maurizi, mentre in attacco spazio alla coppia Cognigni–Lupoli.

Dirigerà la gara il signor Ivan Robilotta della sezione di Sala Consilina (Salerno), affiancato dagli assistenti Antonio Catamo di Saronno e Robert Avalos di Legnano.

In vista del match sono 22 i convocati dal tecnico Destro.

Convocati Fermana

Portieri: 12 Ginestra, 22 Pavoni, 28 Marcantognini. Difensori: 3 Guerra, 5 Comotto, 6 Soprano, 11 Iotti, 14 Scrosta, 15 Clemente, 16 Sarzi Puttini. Centrocampisti: 4 Urbinati, 7 Zerbo, 8 Misin ,19 Nasic, 21 Marozzi, 24 Maurizi, 27 Fofana. Attaccanti: 9 Cremona, 23 Cognigni, 25 Da Silva, 29 Lupoli, 30 Contaldo.

Probabile formazione

Fermana (4-3-1-2): Ginestra; Clemente, Scrosta, Comotto, Soprano; Fofana, Misin, Urbinati; Maurizi; Cognigni, Lupoli. All. Destro.

Foto tratta dalla pagina facebook della Fermana

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sulla Fermana
Sport 14 dicembre 2018

Basket C Gold, Castel Guelfo sorpresa in casa dal fanalino di coda San Lazzaro

Dopo la vittoria al Ruggi e il turno di riposo, Castel Guelfo cade 72-70 al palaMarchetti contro San Lazzaro, ultima della classe fino a prima della palla a due.

Brutta battuta d”arresto per la squadra di Serio che, dopo un primo quarto da protagonista, ha subito la rimonta biancoverde tutta nell”ultimo parziale. Nel finale i gialloblù hanno avuto anche l”occasione di portare il match all”overtime, ma Giacomo Govi dalla lunetta ha segnato solo uno su due ai liberi.

Nel prossimo turno, in programma sabato 22 (ore 21), Castel Guelfo affronterà in trasferta Ferrara. (d.b.)

Tabellino

Prosic-San Lazzaro 70-72 (21-14, 39-33, 54-47)

Castel Guelfo: Musolesi 8, Sacca” 11, Pieri 2, G. Govi 9, Grillini 11, Nembrini ne, Avoni ne, Bergami 3, Lugli 9, Santini 8, F. Govi 6, Baccarini 3. All. Serio.  

San Lazzaro: Cempini 12, De Gregori 17, Degli Esposti Castori 15, Pederzini 4, Riguzzi 7, Bertuzzi, Bonaiuti ne, Fabbri 13, Governatori 4, Lolli, Rosa. All. Bettazzi. 

Nella foto (dalla pagina facebook di Castel Guelfo): time-out gialloblù

Basket C Gold, Castel Guelfo sorpresa in casa dal fanalino di coda San Lazzaro
Sport 14 dicembre 2018

Serie C, l'Imolese ritrova Belcastro contro la Fermana che sembra l'Altetico Madrid

«Arriva una partita giusta contro una squadra che è partita con il nostro stesso obiettivo e che sta facendo meglio di noi». L”allenatore dell”Imolese Alessio Dionisi si prepara alla partita di sabato 15 dicembre (ore 18.30, stadio Romeo Galli). «Insieme ai miei collaboratori – continua il mister rossoblù – abbiamo l”impressione che la Fermana assomigli in piccolo all”Atletico Madrid. Ma noi non siamo il Real» dice sorridendo in esclusiva per www.sabatosera.it Alessio Dionisi; che poi spiega: «La Fermana gioca con grande fisicità, in contropiede, sbaglia il meno possibile e verticalizza molto. Caratteristiche molto diverse dalle nostre. Sta ottenendo molto e riesce a far giocare male i propri avversari».
Il Cholismo (definizione del gioco dell”Atletico Madrid allenato da Diego Simeone detto El Cholo) della Fermana contro il calcio propositivo dell”Imolese di Alessio Dionisi che conclude. «E” una squadra che ha molta personalità mentre noi siamo più giovani e meno sgamati. Non sono sicuro che riusciremo a giocare bene sabato sera».
Sabato l”Imolese riproporrà tra i titolari Luca Belcastro dietro le punte dove sono in ballottaggio per un posto di fianco a Rossetti, Lanini e Giovinco. A centrocampo, assente per squalifica Gargiulo, Saber (o Bensaja) e Valentini saranno ai fianchi di Carraro. In difesa conferma per i titolari del grande successo di martedì scorso a Salò contro il Feralpi dell”Airone Caracciolo. (Paolo Bernardi)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE
IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 18 Garattoni, 5 Checchi, 26 Carini, 25 Fiore; 24 Saber, 21 Carraro, 8 Valentini; 10 Belcastro; 28 Giovinco, 27 Rossetti. (1 Zommers, 2 Sciacca, 4 Bensaja, 6 Tissone,, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 17 Lanini, 19 Boccardi, 23 Rinaldi, 29 Mosti, 30 De Marchi). All. Dionisi.

Nella foto Isolapress, Luca Belcastro

Serie C, l'Imolese ritrova Belcastro contro la Fermana che sembra l'Altetico Madrid
Sport 14 dicembre 2018

Calcio serie C, l'Imolese donerà la maglia del Centenario alla sindaca Sangiorgi

100 anni e… non sentirli. Mancano ormai pochi giorni al 2019, anno in cui l”Imolese festeggerà un compleanno assolutamente speciale. Per l”occasione la società rossoblù ha deciso di consegnare la maglia del Centenario alla città.

Prima della partita di campionato, in programma domani al Galli contro la Fermana (fischio d”inizio alle 18.30) infatti il presidente Lorenzo Spagnoli e la dirigenza doneranno alla sindaca di Imola, Manuela Sangiorgi, la divisa numero 100. (d.b.)

Nella foto (dal profilo Instagram dell”Imolese): il presidente Lorenzo Spagnoli

Calcio serie C, l'Imolese donerà la maglia del Centenario alla sindaca Sangiorgi
Sport 14 dicembre 2018

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio. 

BASKET. L”Andrea Costa (A2), dopo la bella vittoria casalinga contro Piacenza, domenica 16 sfiderà in trasferta Jesi (ore 18). La Sinermatic Ozzano (serie B), invece, sarà impegnata, domani (palla due alle 20.30) in casa contro Scandiano. In C Gold la Vsv Imola (domenica alle 18) sarà di scena al Ruggi contro Ferrara, mentre Castel Guelfo stasera (ore 21) ospiterà San Lazzaro. In C Silver, infine, domani ci sarà il derby Grifo-Medicina (ore 19), con l”Olimpia Castello che affronterà tra le mura amiche Novellara (alle 21).

CALCIO. L”Imolese (serie C) scenderà in campo domani (ore 18.30) al Galli contro la Fermana. Passando all”Eccellenza (domenica alle 14.30) il Sanpaimola giocherà in casa contro il Castelfranco, mentre il Medifossa andrà sul campo della Marignanese. In Promozione, invece, ci sarà Valsanterno-Sparta Castelbolognese e Sesto Imolese-Castenaso. Scendendo in Prima Categoria spazio a Montefredente-Bubano, San Cesario-Juvenilia, Casalecchio-Osteria Grande, Atletico Castenaso-Libertas Castello, Castellettese-Ozzanese e San Benedetto-Fontanelice. In Seconda (girone L) Tozzona-Bononia, Fly Sant”Antonio-Siepelunga e Amaranto Guelfo-Saragozza. In Seconda (girone N), invece, Mordano-Palazzuolo e Fusignano-Castel Del Rio. Scendendo in Terza Categoria (girone B) DozzeseSporting GuelfoOzzano Claterna-Quarto, Ph ArcoveggioSporting ValsanternoAcademy Imola-Villanova e Cagliari-Stella Azzurra

CALCIO DONNE. L”Imolese (serie C) domenica ospiterà al Galli l”Olimpia Forlì (ore 14.30). 

FUTSAL. L”Imolese Kaos (serie B) scenderà in campo domani (ore 16) in Friuli contro il Maccan Prata.

PALLAVOLO. In B2 domenica (ore 18) Vtb Ozzano-Clai Imola.

RUGBY. Domenica (ore 14.30) il calendario propone derby Castel San Pietro-Imola.

PALLAMANO. Il Romagna (A2) sarà impegnato domani a Modena (ore 18).

(d.b.)

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Sport 12 dicembre 2018

La Magic Roller Ozzano si è laureata campione d'Italia di pattinaggio

La Magic Roller Ozzano è la squadra campione d’Italia di pattinaggio per il 2018. Sono state 488 le società, su tutto il territorio nazionale, che si sono contese questo prestigioso titolo Federale. Dopo alcuni anni in cui gli atleti della Magic riuscivano comunque nell’intento di far salire la squadra sul podio, stavolta è stato centrato il prestigioso e ambito risultato.

Il titolo è il frutto della somma dei punteggi acquisiti dagli atleti ai campionati provinciali, regionali e italiani e va a premiare, in primis, l’impegno agonistico di atleti e allenatori ma anche le scelte organizzative della presidente Maria Cristina Blanzieri, di tutto il Direttivo, senza dimenticare anche il grande l’impegno delle famiglie che sostengono i ragazzi e le ragazze nella loro passione sportiva. «Si tratta di un risultato davvero importante per la Magic Roller – dice il sindaco Lelli -, di una grande prova di forza di tutti gli atleti e le atlete e di una vittoria di squadra che, mi permetto di dirlo, onora l’intera comunità ozzanese. Da tutta l’Amministrazione comunale i complimenti più sinceri a tutta la Magic Roller che – conclude Lelli – è stata davvero “Magica”». (Redazione sportiva)

Nella foto: la Magic Roller Ozzano

La Magic Roller Ozzano si è laureata campione d'Italia di pattinaggio
Sport 12 dicembre 2018

Mondiali in vasca corta, bronzo per Martina Carraro nei 50 rana

Medaglia di bronzo per Martina Carraro nei 50 rana ai Mondiali in vasca corta in corso di svolgimento a Hangzhou, in Cina.

La 25enne genovese, che si allena a Imola insieme al compagno Fabio Scozzoli, ha chiuso la gara 29””59, un ottimo tempo che le ha permesso anche di ritoccare ulteriormente il record italiano. Davanti a lei solo la giamaicana Alia Atkinson (29″05) e la lituana Ryta Meilutyte (29″38). (d.b.)

Nella foto (dal profilo Instagram personale): Martina Carraro

Mondiali in vasca corta, bronzo per Martina Carraro nei 50 rana

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast