Sport

Sport 20 Marzo 2019

Tutti i volti e i sorrisi dell'edizione 2019 della «StraDozza». IL VIDEO

Tantissima donne, domenica 10 marzo, in occasione della Festa della Donna, ha preso parte alla decima edizione della «StraDozza», la camminata non competitiva organizzata dal gruppo di donne dozzesi «Rina e le sue Amiche», in collaborazione con l’Associazione Dozzese Calcio e con il patrocinio del Comune di Dozza.

Come ogni anno l”evento aveva anche uno scopo benefico: il ricavato, infatti, sarà  destinato all’Azienda Usl di Imola per completare il progetto iniziato la scorsa edizione per l’acquisto di uno strumento per la prevenzione dell’incontinenza femminile. (d.b.)

Tutti i volti e i sorrisi dell'edizione 2019 della «StraDozza». IL VIDEO
Sport 20 Marzo 2019

Formula 1, l'ingegnere di pista imolese Riccardo Musconi ha subito dominato con Bottas

Migliore esordio stagionale non poteva esserci per Riccardo Musconi nel nuovo ruolo di ingegnere di pista di Valtteri Bottas, dominatore con la Mercedes del Gran Premio d’Australia di F.1 andato in scena domenica scorsa.

Per l’imolese, che l’anno scorso nel ruolo di ingegnere di macchina ha condiviso con Lewis Hamilton la vittoria del campionato del mondo (era al servizio dell’inglese anche quando conquistò l’iride del 2015), si tratta di un importante salto di qualità professionale. In passato Musconi è stato ingegnere di macchina di Rubens Barrichello ai tempi della Brawn (monoposto che nel 2009 vinse il titolo con Jenson Button) e, quando approdò alla Mercedes, di Nico Rosberg. (a.d.p.)

Nella foto: Musconi festeggia insieme a Valtteri Bottas

Formula 1, l'ingegnere di pista imolese Riccardo Musconi ha subito dominato con Bottas
Sport 18 Marzo 2019

Cinque medaglie per l'Avis Castello ai campionati italiani di corsa campestre Master

Sfide tricolori a San Sperate nel sud della Sardegna, per i campionati italiani di corsa campestre Master. In una bella giornata di sole, domenica 3 marzo, sono stati assegnati gli ambiti scudetti di società Over 35 sui prati del percorso ricavato dal parco di Pixinortu.

Ben si è comportata l’Atletica Avis Castel San Pietro che ha conquistato un bellissimo terzo posto dietro ai campioni in carica del Paratico (Brescia) ed alla forte compagine barese della Dynamic Fitness. Per quanto riguarda i titoli individuali, oro per Gianluca Borghesi (Master 40), bronzo a Saturnino Palombo (Master 35), bronzo a Ugo Moroni (Master 60) e argento per Adolfo Accalai (Master 65). (r.s.)

Nella foto: la premiazione tricolore in Sardegna

Cinque medaglie per l'Avis Castello ai campionati italiani di corsa campestre Master
Sport 18 Marzo 2019

Pallavolo B2 femminile, match salvezza amaro per la Vtb Ozzano

La Vtb Ozzano perde 3-1 in casa lo scontro salvezza contro la Stella Rimini, con le rivierasche, prima squadra dentro i play-out, che accorciano così a -5 dalle emiliane.

Le ragazze di Casadio illudono vincendo il primo set. Il match però rimane combattuto anche se Ozzano non riesce a trovare il guizzo giusto per conquistare un successo chiave per la classifica.

Nel prossimo turno, in programma domenica 24 marzo (ore 18) la Vtb Ozzano affronterà in trasferta il Rovigo.

Tabellino

Vtb Ozzano-Stella Rimini 1-3 (25-22, 20-25, 24-26, 22-25)

Nella foto (dalla pagina facebook del Volley Team Bologna): le ragazze della Vtb Ozzano 

Pallavolo B2 femminile, match salvezza amaro per la Vtb Ozzano
Sport 18 Marzo 2019

Pallamano A2, il Romagna ritrova la Cavina ma non la vittoria

Finisce con una sconfitta il ritorno del Romagna alla Cavina. Sul parquet di casa, infatti, i bianconeri cadono 28-24 contro il Ferrara United che merita il successo finale perché in grado di controllare il gioco nei momenti più delicati. Peccato per il Romagna, viste le tante occasioni gettate al vento, soprattutto in superiorità numerica e le parate del portiere ospite. Ko arrivato, comunque, nonostante un gran secondo tempo dell”estremo difensore Martelli e le reti di Folli e Rotaru. Nel prossimo turno, in programma sabato 23 marzo, la squadra di Tassinari sarà impegnata a Borgo San Lorenzo contro la Fiorentina.

Tabellino

Romagna-Ferrara United 24-28 (p.t. 10-15)

Romagna: Martelli, Sami, Andalò, Folli 5, Gollini 2, La Posta, Panetti 1, F.Tassinari 1, Amaroli, Bosi, A. Boukhris 3, Luppi 2, Medri 1, Ricci, Rotaru 6, Babini 3. All. D.Tassinari.

Ferrara United: D.Sgargetta, Maranini, Pastore 1, Testoni, C.Sgargetta 9, Hristov 4, Castaldi 8, Bellinazzi 2, Brancaleoni, Sorrentino 3, Zanella, Sigolo, Khouaja 1, Gherardo. All: Ribaudo.

Pallamano A2,  il Romagna ritrova la Cavina ma non la vittoria
Sport 18 Marzo 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Pedagna»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 18 marzo, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi), per poi avviarsi in direzione «Pedagna».

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Pedagna»
Sport 17 Marzo 2019

Basket serie B, la Sinermatic Ozzano cade a Desio contro l'ultima in classifica

Brutta sconfitta per la Sinermatic Ozzano che cade a Desio 86-81. Peccato perché questi due punti contro il fanalino di coda sarebbero stati di vitale importanza per i biancorossi, ancora in corsa però per centrare la matematica salvezza.

La squadra di coach Grandi, senza Chiusolo infortunato e Galassi recuperato in extremis,  conduce i primi due parziali, trascinata da Klyuchnyk, Dordei e Corcelli. Nel terzo quarto, però Desio, rimasta comunque sempre a contatto, piazza un break importante, complice anche la difesa ozzanese troppo morbida, che di fatto incanala la vittoria dalla parte dei padroni di casa. Nell”ultimo parziale i biancorossi provano a ricucire lo strappo, Klyuchnyk esce per falli e per Ozzano arriva la seconda sconfitta consecutiva.

Nel prossimo turno, in programma sabato 23 (ore 20.30), la Sinermatic ospiterà in casa la Raggisolaris Faenza. (d.b.)

Tabellino

Desio-Sinermatic 86-81 (17-20, 37-43, 67-60)

Desio: Basso, Fiorito 20, Musso 9, Tommei 23, Paunovic 28, Torchio ne, Peri 2, Brown 2, Lenti, Beretta, Busetto 2, Pesenato ne. All. Frates.

Ozzano: Morara 3, Corcelli 15, Agusto 3, Masrè 5, Mastrangelo 8, Galassi 3, Dordei 18, Ranocchi, Klyuchnyk 21, Folli 3. All. Grandi.

Nella foto (dalla pagina Facebook dei Flying Ozzano): Klyuchnyk

Basket serie B, la Sinermatic Ozzano cade a Desio contro l'ultima in classifica
Sport 17 Marzo 2019

Basket A2: il pirata Logan affonda Imola che si prende l'onore delle armi

Imola gioca bene, Treviso è più forte. La partita dura tre quarti e due minuti. Le Naturelle la guidano più degli avversari, ma quando conta la squadra di Menetti alza la voce. Logan, nome da pirata e mano da arrembaggio, affonda il galeone biancorosso nel mare aperto dell”ultimo quarto con tre cannonate consecutive da tre che fanno ammainare bandiera anche a Bj Raymond e Bowers, premiati come Mvp della serie A2 Est di gennaio e febbraio. A marzo non bastano nemmeno loro.
A metà primo quarto Le Naturelle sono avanti 13-9 (da tre Fultz) ma è il primo vantaggio oltre il possesso e dura poco (da tre Logan, 13-12). Fultz si ripete l”azione dopo, ma Treviso è vigile e ha la panca profonda. Burnett firma il nuovo pareggio (18-18) a 2 minuti dalla fine del quarto. Fultz fa tripletta da tre su quattro tentativi (21-18) e Bj dalla lunetta scrive il massimo vantaggio (23-18) che tiene alla fine del quarto.
Magrini allunga con tre liberi (26-18) dopo un minuto del secondo quarto. Menetti dalla panchina rimette Imbrò e alza la pressione in difesa per evitare la fuga di Imola. Chillo, Logan e Alviti infilano da tre in sequenza (32-31 dopo 16 minuti). Logan dalla lunetta firma il 32-33. Treviso è avanti, ma Simoni da tre la ricaccia indietro, e Logan ancora da tre lo imita. Bella partita.  
Nel terzo quarto tocca alla De Longhi provare la fuga (44-49 dopo 23 minuti). Le Naturelle tornano dentro (49-49) con Bj. Dagli italiani arriva poca roba (Rossi è l”unico segnalabile), dalla zona 2-3 di fine quarto arrivano un paio di palle da giocare in attacco che tengono Imola dentro al match (56-60 dopo 30 minuti).
L”ultimo quarto inizia con una difesa sbagliata e una palla persa di Imola che danno a Treviso il +8 (58-66). Treviso la vince qui. Raymond e Fultz erano in panca. A 8 minuti tondi dalla fine si arriva sul 58-69 grazie al solito Logan da tre. Ancora Logan due volte oltre l”arco. Sembra una sentenza senza appello (60-75 a 6 minuti dalla fine). Le Naturelle ci provano e arrivano a -7 con 110 secondi da giocare. De Longhi congela la partita. Imola si mangia anche al palla del -4. Il ferro spegne anche questo ultimo sogno. L”onore delle armi Le Naturelle se lo sono guadagnato. (Paolo Bernardi)
Il tabellino
Le Naturelle Imola – De Longhi Treviso 76-84 (23-18, 21-25, 12-17, 20-24)
Imola: Fultz 9, Bowers 15, Crow 9, Raymond 24, Simioni 9; Rossi 4, Magrini 6, Montanari. Ne. Ndaw, Whiltshire, Calabrese. All. Di Paolantonio.
Treviso: Imbrò 3, Burnett 4, Logan 32, Lombardi 11, Tessitori 14; Uglietti 4, Severini 6, Chillo 5, Alviti 5. Ne. Sarto, Barbante. All. Menetti.
Nella foto Isolapress, Bj Raymond contro Severini e Tessitori.

Basket A2: il pirata Logan affonda Imola che si prende l'onore delle armi
Calcio 17 Marzo 2019

L’Imolese ritorna superlativa, 3-0 a Terni con doppietta di Rossetti

Un 3-0 secco a casa della Ternana, con le reti di Gargiulo e la doppietta di Rossetti. Forse nessuno si aspettava un risultato così rotondo, fra l’altro maturato nel primo tempo, dove le “fere” di casa, nell’occasione erano piuttosto sdentate. I rossoblù di Dionisi invece hanno iniziato subito fortissimo, con il piglio della squadra che vuole imporre il proprio gioco. E ce l’hanno fatta al meglio, mettendo in cascina altri 3 punti decisivi per la posizione finale ai play-off. Unica nota stonata l’infortunio a Lanini, uscito alla mezz’ora per una botta.

La cronaca. Come dicevamo, l’Imolese è partita subito con la giusta mentalità: Lanini e Rossetti davanti, con Mosti trequartista. Linea mediana con Bensaja sulla destra e un grande Gargiulo sulla sinistra, col solito Carraro a dettare i ritmi. Difesa con le rocce Checchi e Carini al centro e poi Fiore e Sciacca terzini. Al 5’ c’è una parata di Rossi, ma dopo 4’ l’azione si dipana sulla destra, con Sciacca che cede a Mosti: il cross a media altezza viene toccato da Gargiulo, che al primo tentativo non riesce a colpire bene, ma il pallone gli resta nei piedi e con una mezza girata di sinistro lo mette in  rete. Al 19’ ancora Gargiulo protagonista, crossa dalla sinistra rasoterra, nessuno intercetta la sfera e Rossetti tutto solo la spedisce in gol di piattone destro. Al 33’ Frediani fa un timido tentativo, ma al 45’ Rossetti chiude il match. L’azione è un contropiede condotto centralmente da Mosti, che la cede sulla destra a De Marchi (entrato al 32’ per un acciaccato Lanini). La palla sembra persa, ma all’ultimo De Marchi riesce a tenerla in campo e a crossare per Rossetti, che la infila di destro.

La ripresa. Molta più Ternana rispetto al primo tempo, ma c’era da aspettarselo. L’Imolese rischia in un paio di occasioni, ma chiude senza subire gol. Già al 50’ c’è un palo colpito da Frediani, poi ci prova subito Marilungo al volo dal limite dell’area, con palla che termina alta. Al 60’ l’Imolese può fare poker, ma il contropiede di De Marchi non è condotto benissimo, anche se viene concluso prima da Rossetti e poi da Mosti. Lo stesso De Marchi viene servito bene da Bensaja qualche minuto dopo, ma il tiro termina fuori. Il secondo pericolo da raccontare è al minuto 71: tiro di Bifulco e grande parata di Rossi, sulla ribattuta Vantaggiato mette la palla in rete, ma viene fischiato fuorigioco (giustissimo). Ancora Bifulco all’83’, poi arriva il fischio finale, con l’arbitro che, in maniera intelligente, dà solo 3’ di recupero e non li fa neppure terminare. (paolo zanelli)

Ternana – Imolese 0-3 (0-3)

Imolese (4-3-1-2): Rossi; Sciacca (81’ Boccardi), Checchi, Carini, Fiore; Bensaja (67’ Valentini), Carraro, Gargiulo; Mosti (81’ Ranieri); Lanini (32’ De Marchi), Rossetti (67’ Cappelluzzo). All. Dionisi.

Gol: 9’ Gargiulo (I), 19’ Rossetti (I), 45’ Rossetti (I).

L’Imolese ritorna superlativa, 3-0 a Terni con doppietta di Rossetti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast