Sport

Sport 17 Maggio 2022

Un mercoledì col passaggio del Giro d’Italia tra Imola e Ozzano, a Castello il programma di partenza del Giro-E

Imola, Toscanella, Castel San Pietro e Ozzano sono pronte a veder sfrecciare la carovana del Giro d’Italia. Il transito della Corsa Rosa è in programma mercoledì 18 maggio. Si tratterà di un passaggio molto rapido, nel corso dell’undicesima tappa che vedrà il gruppo partire da Santarcangelo di Romagna (ore 12.20) e giungere a Reggio Emilia (ore 17 circa) dopo 203 km.

Si entrerà nel Circondario imolese dopo 68 km di corsa, arrivando da Faenza lungo la via Emilia, transitando da Imola su via Marconi (il passaggio indicativamente tra le ore 14 e le 14.15), proseguendo sulla via Emilia verso Toscanella dove è previsto un traguardo volante (tra le 14.10 e le 14.27), poi Castel San Pietro (14.20 – 14.35) e Ozzano (14.30 – 14.48) prima di proseguire in direzione ovest.

In particolare, a pochi mesi dalla scomparsa di Tonino Berti, il Comune e la cittadinanza di Toscanella vogliono omaggiarlo. Questa volta non ci si fermerà: si prevede una volata tra i battistrada per guadagnare punti per le classifiche dei traguardi volanti e della maglia ciclamino.

Interessante e da visitare il villaggio in piazza a Castel San Pietro per la partenza di tappa del giro e-bike. Il programma prevede, alle ore 8.10, l’apertura del «villaggio di partenza» (parcheggio di via Oberdan). Dalle 8.20 alle 11 ci sarà la presentazione dei team in piazza XX settembre. Alle ore 10.50 la consegna della bandiera del Giro-E con il sindaco Fausto Tinti, che prenderà parte personalmente alla manifestazione pedalando sull’e-bike da Castel San Pietro a Reggio Emilia insieme alla consigliera regionale Francesca Marchetti. Alle ore 11.10 la partenza della tappa da via Matteotti a Castel San Pietro (passaggio a Ozzano alle 11.30 circa) e alle 11.50 il transito della carovana degli sponsor.

Un mercoledì col passaggio del Giro d’Italia tra Imola e Ozzano, a Castello il programma di partenza del Giro-E
Sport 16 Maggio 2022

Il sindaco Tinti parteciperà al Giro-E con la maglia “made in Castello' creata per l’occasione

Mentre giorno per giorno il Giro-E sta risalendo l’Italia, cresce l’attesa dell’evento di mercoledì 18 maggio che vedrà Castel San Pietro protagonista della partenza dell’ottava tappa con arrivo a Reggio Emilia. «Questa manifestazione nazionale è una straordinaria occasione per far conoscere la bellezza del nostro territorio promuovendo contemporaneamente la mobilità sostenibile – commenta Fausto Tinti, primo cittadino -. In questi giorni gli uffici Turismo e Scuola del Comune stanno collaborando per coinvolgere gli studenti delle nostre scuole, dalle primarie alle superiori, invitandoli a partecipare. Crediamo fortemente nel valore del turismo slow e stiamo investendo, in particolare, su cicloturismo, sostenibilità e accessibilità».

Il sindaco parteciperà alla manifestazione in sella alla sua e-bike e indossando la maglia che porta i brand del Comune e della Regione Emilia-Romagna, realizzata per l’occasione con la collaborazione e il contributo delle aziende castellane Mobilità elettrica e Nanni Sport. (lu.ba.)

Nella fotografia del Comune di Castel San Pietro, il sindaco con la maglia

Castel San Pietro

Il sindaco Tinti parteciperà al Giro-E con la maglia “made in Castello' creata per l’occasione
Sport 15 Maggio 2022

Basket B: L’Andrea Costa lotta, ma cede ad Agrigento

L’Andrea Costa ha perso la prima sfida ad Agrigento 72-67. Una partita sul filo dell’equilibrio, col massimo vantaggio dei padroni di casa raggiunto a pochi minuti dalla fine sul +12. Imola al massimo era stata avanti di 6 sul 34-40 circa a metà sfida. In doppia cifra solo Trapani e Wiltshire, troppi errori da tre punti e anche 8 rimbalzi in meno. Ciò che ha tenuto a galla la squadra di Grandi sono state le palle recuperate rispetto ai padroni di casa, che ne hanno buttate via addirittura 21. Martedì si replica in Sicilia, con gara-2. (r.s.)

Moncada Agrigento – Andrea Costa 72-67 (26-21, 40-40, 55-53)

Agrigento: Chiarastella 16 (6/7, 1/3), Morici 14 (4/7, 0/3), Costi 10 (3/5, 1/2), Peterson 9 (3/3, 0/0), Ambrosin 9 (1/2, 1/6), Grande 8 (1/1, 2/3), Lo Biondo 4 (2/3, 0/1), Bruno 2 (1/1, 0/2).

Imola: Trapani 15 (3/6, 3/4), Wiltshire 11 (1/2, 3/6), Carnovali 9 (2/3, 1/8), Corcelli 9 (2/2, 1/5), Trentin 7 (0/1, 2/2), Calabrese 6 (2/2, 0/1), Cusenza 4 (2/2, 0/4), Vigori 4 (2/6, 0/2), Fazzi 2 (1/1, 0/0).

Basket B: L’Andrea Costa lotta, ma cede ad Agrigento
Sport 15 Maggio 2022

Imolese salva per il terzo anno di fila, Cerretti di testa la mantiene in serie C

L’Imolese è salva, per il terzo anno di fila. Ha battuto la Pistoiese con un gol nel finale di Cerretti, che ha colpito di testa su corner di Romano. Praticamente l’unico tiro in porta di tutta la partita, giocata per circa 1 ora in 10 contro 10 per le espulsioni di Benedetti e di Folprecht, a 14 minuti l’uno dall’altro. Ben 1.428 spettatori per questa ultima sfida, con quasi 800 da Pistoia.

Il punto. Ultimo atto della stagione, col caldo che potrebbe essere un fattore. E con la formazione schierata consapevoli di dover vincere ad ogni costo. Rossi in porta. Difesa a 4 con Angeli e Liviero terzini, poi Rinaldi e Vona centrali. Centrocampo a 3 con Lombardone e Benedetti ai lati e D’Alena regista centrale. Attacco col ritorno di Lombardino sulla destra, Romano dall’altro lato e Padovan nel mezzo. Sacrificato Boscolo Chio, autore del gol nella partita d’andata.

La cronaca. L’Imolese attacca verso il Tamburello. La Pistoiese si è presentata in maglia bianca. Le squadre sono a specchio, entrambe col 4-3-3. Il primo sussulto è al 5’, con Liviero che fa un numero sulla sinistra ma la passa male al centro; scatta il contropiede dei toscani con Bocic che viene fermato all’ultimo da Rinaldi. Ancora Pistoiese all’8’, con Bocic che spara centrale e Rossi la tocca come può, deviandola centralmente. Per fortuna che non c’era nessuno pronto alla ribattuta. Al 24’ un evento che potrebbe decidere l’intera stagione. Padovan perde palla sulla trequarti, la Pistoiese va via in velocità con Bocic e Benedetti lo strattona al limite dell’area. Espulsione e Imolese in 10, senza uno dei suoi uomini più importanti. Di Massimo spara bene la punizione, ma centrale e Rossi devia in angolo. Al 33’ ci prova l’Imolese, che sta quasi giocando meglio con l’uomo in meno: punizione dal limite sinistro dell’area con Romano che colpisce la barriera. Al 35’ ancora Pistoiese in velocità, ma stavolta sulla sinistra: palla nel mezzo e ancora Bocic al tiro, con Rossi pronto alla parata a terra. La sfida si pareggia al 38’: 10 contro 10 con l’espulsione di Folprecht (giallo, ma era già stato ammonito). Al 40’ l’Imolese rinfrancata va al tiro con Lombardino, fuori di poco.

La ripresa. All’8’ D’Alena è costretto ad uscire. Dentro Boscolo Chio e Romano si piazza nel mezzo. Al 14’ arriva il primo vero tiro in porta dell’Imolese: cross di Liviero e colpo di testa di Angeli, ma senza forza e senza direzione, nelle braccia di Seculin. Tempo per fare entrare De Feo al posto di Lombardino, che ha i crampi. Minuto 27, dentro Belloni e Cerretti al posto di Rinaldi e Lombardone. Al 31’ va al tiro da fuori la Pistoiese con D’Antoni, ma Rossi è pronto. Non c’è calcio in questo secondo tempo e non è un bene per chi deve segnare come l’Imolese. Detto, fatto. Al 41’ arriva la rete. Corner di Romano dalla destra e Cerretti impatta alla perfezione di testa. Ci sono 6 minuti di recupero, sono tanti, ma anche il minimo sindacale per tutto il tempo perso. Al 49’ Rossi è pronto sul primo palo a deviare fuori e sul corner abbraccia la sfera in volo. La festa può iniziare. Ancora più bella, perché non ci credeva più nessuno. (p.z.)

Imolese – Pistoiese 1-0 (0-0)

Imolese (4-3-3): Rossi; Angeli, Rinaldi (72’ Belloni), Vona, Liviero; Lombardi A. (72’ Cerretti), D’Alena (53’ Boscolo Chio), Benedetti; Lombardi L. (60’ De Feo), Padovan, Romano. All. Fontana.

Gol: 86’ Cerretti (I).

Espulsi: Benedetti (I) al 24’, 38’ Folprecht.

Imolese salva per il terzo anno di fila, Cerretti di testa la mantiene in serie C
Sport 15 Maggio 2022

Gresini vince ancora, terso successo in MotoGp per Bastianini

Terza vittoria stagionale in MotoGp per Enea Bastianini su 7 gare. Il pilota del Gresini Racing ha superato Bagnaia e poi, sfruttando la caduta della Ducati ufficiale, è volato sul traguardo francese di Le Mans, colorando una stagione che sta ampiamente superando le attese, come ha detto anche Nadia Padovani visibilmente commossa a fine gara. Ora Bastianini è terzo in classifica a soli 8 punti dal leader Quartararo e a 4 da Espargaro. (r.s.)

Gresini vince ancora, terso successo in MotoGp per Bastianini
Sport 14 Maggio 2022

“Sport senza barriere', a Imola la piccola paralimpiade con 550 atleti diversamente abili

Torna “Sport senza barriere”, la manifestazione che il Cisped-Comitato imolese sport paralimpici e disabilità organizza per promuovere, facilitare l’accesso e sostenere la pratica della attività motoria e sportiva delle persone diversamente abili. L’appuntamento è all’autodromo Enzo e Dino Ferrari e in altri sette impianti sportivi cittadini (stadio Romeo Galli, piscina e palazzetto dello sport Amedeo Ruggi, bocciofila, palestre Cavina, Ravaglia e Ruscello, e campo sportivo Zanelli e Tassinari) sabato 21 e domenica 22 maggio.

«Una piccola paralimpiade con 16 diverse discipline sportive, il doppio delle discipline rispetto all’edizione precedente, in cui con dimostrazioni e gare regionali e nazionali, si cimentano circa 550 atleti diversamente abili – spiega Domenico Camaggi, presidente del Cisped –. Le gare vedranno la partecipazione di atleti di varie regioni italiane, come Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia, Piemonte, Toscana, Marche, Campania e Molise, oltre che della Repubblica di San Marino». Insomma, «una festa dello sport dove il mondo della disabilità sfida ogni idea e atteggiamento – aggiunge – per fare vivere a tutti due giornate di vera comunità, solidarietà e pace». (lu.ba.)

Fotografia del Cisped

“Sport senza barriere', a Imola la piccola paralimpiade con 550 atleti diversamente abili
Sport 13 Maggio 2022

Autodromo: in pista la H24 a propulsione elettrico-idrogeno

Un battesimo in pista. In questi giorni dedicati all’European Le Mans Series, all’autodromo Enzo e Dino Ferrari ha debuttato una vettura molto particolare. Si chiama H24, un po’ come i negozietti all’estero che non chiudono mai. Qui invece siamo di fronte a una vettura dotata di un propulsore elettrico-idrogeno e guidata dal francese Norman Nato e dal monegasco Stephane Richelmi.

Il progetto MissionH24, guidato da Pierre Fillon (presidente dell’Automobile Club de L’Ouest) e dall’ex pilota Christophe Ricard (presidente di Green GT), è stato avviato nel settembre 2018 e ha come obiettivo la partecipazione alla 24 Ore di Le Mans nel 2025 all’interno di una categoria dedicata. Parallelamente all’avanzamento delle tecnologie a zero emissioni nel settore automotive, il prototipo H24 è frutto di una sfida racing senza precedenti, mirata alla ricerca di pura prestazione e affidabilità nel nome della eco-sostenibilità.

Lo sviluppo della vettura è stato affidato proprio a Nato, Richelmi e al pilota di Formula E Stoffel Vandoorne, inizialmente sulla LMPH2G, antenata dell’H24. Ricevuta l’omologazione dalla Federazione Internazionale dell’Automobile dopo aver disputato solo le prove libere a Le Castellet, la vettura è iscritta regolarmente alla Michelin Le Mans Cup per l’intera stagione 2022 all’interno della categoria Innovative Car.

Autodromo: in pista la H24 a propulsione elettrico-idrogeno
Cronaca 13 Maggio 2022

L’ultimo saluto a Vittorio Ferri proff di educazione fisica e Veterano dello sport

Domani si terranno i funerali di Vittorio Ferri. Già professore di educazione fisica, molto conosciuto a Imola per i lunghi trascorsi sia all’Alberghetti che al Paolini a cui vanno sommati i trent’anni di Isef a Bologna. Ferri si è spento a 102 anni nella notte fra lunedì e martedì.

La sua grande passione per lo sport lo ha portato nel 1950 ad essere uno dei fondatori della sezione Aia di Imola. Ha fatto conoscere la pallamano a molti studenti del Paolini dove insegnava anche il presidente dell’Hc Andrea Bandini.

Venne premiato, in occasione dei suoi 100 anni, dalla sezione imolese Veterani dello sport per l’impegno profuso nella diffusione e valorizzazione dello sport.

Sabato le esequie avranno luogo presso la chiesa di Santo Spirito, il feretro partirà dalla camera mortuaria alle ore11. (r.cr)

Nella foto la premiazione da parte dei Veterani dello sport

L’ultimo saluto a Vittorio Ferri proff di educazione fisica e Veterano dello sport
Sport 13 Maggio 2022

Basket C Gold: la Intech fatica ma va, c’è Fidenza in semifinale

Più dura del previsto, ma un 2-0 è da prendere con soddisfazione. La Intech ha sbancato Molinella dopo un primo quarto sostanzioso per poi subire il ritorno dei padroni di casa, che hanno ceduto solo all’ultima curva. Soliti fatturati per Diminic e Seskus, vera spina dorsale dei gialloneri.

Tre sfide su 4 sono già decise, aspettando solo la vincente tra Scandiano e Ferrara, con vittorie esterne per entrambe finora. Fidenza ha passeggiato su Castelnovo e domenica 22 arriverà al Ruggi per quella che potrebbe essere la finale anticipata verso la serie B. (r.s.)

Molinella – Intech 76-77 (19-26, 42-40, 61-59)

Molinella: Guazzaloca 6, Brandani 8, Cobianchi ne, Labovic 2, Zanetti 2, Gianninoni 23, Bonanni 15, Bacilieri, Montaguti 4, Nanni ne, Zhytariuk 16. All. Castaldi.

Imola: Nucci 6, Galassi 12, Castelli ne, Aglio 10, Carella, Magagnoli 2, Ranocchi 9, Diminic 21, Biavati ne, Seskus 17, Savino ne. All. Regazzi.

Basket C Gold: la Intech fatica ma va, c’è Fidenza in semifinale
Sport 12 Maggio 2022

Selleri in cima al Monte Bianco con gli sci ai piedi

Alfonso Selleri avrebbe dovuto essere presente venerdì 20 maggio alla partita delle vecchie glorie dell’Imolese, ma probabilmente non ci sarà. Da poco ha ottenuto il quarto posto in Eccellenza assieme a Gustavo Ferretti col Medicina Fossatone. Ha segnato 7 gol con 3 rigori pur saltando svariate partite.

Ma la sua impresa è arrivata in questi giorni. Sci ai piedi, da lunedì a mercoledì, tre giorni che difficilmente potrà dimenticare.

Ecco cosa ha scritto sui social.

Domenica 8 maggio: E siamo quasi pronti… domani si parte, per provare martedì 10 e mercoledì 11 l’ascesa al Monte Bianco… 4810 metri… una sfida, un sogno, una prova per andare oltre i limiti.

L‘Impresa è fatta!!! Pazzesco!! Un’emozione indescrivibile, lacrime di incredulità mista a felicità!!! Sono arrivato in Cima alla Montagna più alta d’Europa! Il MONTE BIANCO!!! Sono incredulo!!!

Selleri in cima al Monte Bianco con gli sci ai piedi

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast