Sport

Sport 28 Settembre 2022

Due titoli tricolori «forensi» per Marica Morara, l’avvocato imolese vince la cronoscalata e la gara in linea

Si è svolto nel fine settimana 17 e 18 settembre il 37° Campionato Italiano Forense Aimanc, tra Bergamo e la Val Seriana. L’avvocato imolese Marica Morara ha preso parte alle due gare in programma (sabato 17 cronoscalata di 6 km del Monte di Nese e domenica 18 la gara in linea nel circuito di Nembro, con arrivo in salita) con la maglia della Ius Bologna Ciclismo, classificandosi al primo posto assoluto in entrambe le prove. (r.s.)

Nelle foto: l’avvocato imolese Marica Morara

Due titoli tricolori «forensi» per Marica Morara, l’avvocato imolese vince la cronoscalata e la gara in linea
Sport 25 Settembre 2022

Anche «sabato sera» al Festival dello Sport di Trento

C’era anche «sabato sera» a Trento per il Festival dello Sport, la manifestazione che dal 22 al 25 settembre ha riunito i più grandi sportivi del mondo. Giunto alla quinta edizione ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Federica Pellegrini, i campioni del mondo di calcio dell’83 (Bergomi, Collovati, Causio, Conti e Altobelli), Mattia Binotto e Antonio Giovinazzi, Falcao e Zico, Batistuta e Zanetti, Fabio Capello, la nazionale azzurra campione del Mondo di pallavolo, Dan Peterson, Toni Kukoc, Ruud Gullit e Arrigo Sacchi, Zdeněk Zeman, Clarence Seedorf, i campioni del mondo di ciclismo (Bugno, Ballan, Basso, Saronni, Moser, Fondriest, Adorni), Bebe Vio, Jean Todt e molti altri. (r.s.)

Foto di Davide Benericetti

Anche «sabato sera» al Festival dello Sport di Trento
Sport 25 Settembre 2022

Beach tennis, ai Mondiali Giulia Gasparri concede il bis

A Terracina bis mondiale per Giulia Gasparri che insieme a Ninny Valentini ha trionfato in finale 7-5, 6-4 contro la coppia formata dalla venezuelana Patricia Diaz e la brasiliana Rafaella Miller. Curiosamente le stesse protagoniste che si sono affrontate nel 2021 dove a sorridere furono sempre le italiane.

Una cavalcata trionfale per l’atleta mordanese e la compagna che non hanno mai ceduto nemmeno un set in tutto il torneo. (r.s.)

Foto dalla pagina Instagram di Giulia Gasparri

Beach tennis, ai Mondiali Giulia Gasparri concede il bis
Sport 24 Settembre 2022

L’Imolese perde 2-0, Luigi Conte nuovo direttore generale

La terza sconfitta in 5 partite arriva di fronte a 245 spettatori. Un 2-0 per il Fiorenzuola che va a segno nei finali dei due tempi, dominando i primi 45’ e rischiando nella ripresa, anche se l’Imolese continua ad essere evanescente in avanti. E se non si segna mai è dura racimolare punti.

A fine partita ha parlato il presidente De Sarlo: “Ringrazio la squadra e lo staff dirigenziale, di livello superiore rispetto allo scorso anno, certamente a livello umano. Nominiamo un direttore generale, per dare più efficienza sul territorio”. Si tratta di Luigi Conte, ex d.g. del Monterosi, ex del Palermo, di professione consulente finanziario.

Il punto. Panchine invertite, che sia la cabala come lo scorso anno? Prime volte da titolare per Serpe e Fonseca, con Cerretti squalificato e Stijepovic tenuto in panchina. Dunque davanti a Rossi si schierano appunto Zagnoni, Serpe ed Eguelfi, centrocampo con Zanon, Zanini, Castellano, Faggi e Agyemang, attacco con De Sarlo e Fonseca. Riposo anche per Bensaja, mentre Milani fatica in tribuna con due vistose stampelle.

La partita. Parte meglio il Fiorenzuola, che prova a rendersi pericoloso, arrivando anche a tirare in porta con Morello al 7’: una palla fermata senza problemi da Rossi. Ancora un pericolo al 16’ direttamente su calcio d’angolo, con Rossi che la prolunga sull’altra bandierina. L’Imolese è ordinata, copre bene il campo, ma non riesce ad essere incisiva. Neppure invertendo le due mezzeali Faggi e Zanini. Pericolosi lo sono gli ospiti, che al 31’ bombardano con Sartore, trovando il corpo del sempiterno Rossi. Minuto 37’, un altro pericolo, con la bordata di Danovaro che termina a fil di palo. Non c’è dubbio: il gol era nell’aria e arriva proprio due secondi prima della fine del tempo. Mastroianni la gira sulla destra per Danovaro e si butta dentro: il cross arriva puntuale sul secondo palo e lui la infila di testa.

La ripresa. L’Imolese prova a reagire, al 4’ conquista un corner e Faggi la mette benissimo al centro, arriva Zagnoni e tira in porta, ma all’ultimo c’è una deviazione di testa. La prima vera occasione dei rossoblù. Entrano Stijepovic e Annan per Fonseca ed Eguelfi. Subito una occasionissima con Zanon che crossa per Faggi, ma il rimpallo non punisce il portiere. Al 15’ l’Imolese ci prova ancora, ma il fuorigioco di Zanon rende vano il gol di De Sarlo. Il vento sembra cambiato, adesso la squadra di Antonioli meriterebbe qualcosa. Dentro anche De Feo e Pagliuca per Faggi e Zanini. Siamo nel momento di confusione, anche la sarabanda dei cambi non ha aiutato. Al 45’ arriva il raddoppio, con Mamona che si libera in maniera un po’ rude (probabile fallo) e infila Rossi. Lamentarsi degli arbitri non è proprio il massimo, però… anche i 7 ammoniti a 1 non sono proprio sinonimo di equilibrio. Non è comunque un alibi. (p.z.)

Imolese – Fiorenzuola 0-2 (0-1)

Imolese (3-5-2): Rossi; Zagnoni, Serpe, Eguelfi (12’ s.t. Annan); Zanon, Zanini (25’ s.t. Pagliuca), Castellano (33’ s.t. Bensaja), Faggi (25’ s.t. De Feo), Agyemang; De Sarlo, Fonseca (12’ s.t. Stijepovic). All. Antonioli.

Gol: 45’ Mastroianni (F), 45’ s.t. Mamona (F).

Ammoniti Imolese: Serpe, Zanon, Zagnoni, Castellano, Stijepovic, Annan, Pagliuca.

L’Imolese perde 2-0, Luigi Conte nuovo direttore generale
Sport 22 Settembre 2022

Più di 1.200 giovani in autodromo per giocare a volley con Andrea Lucchetta

L’autodromo di Imola, nella giornata di ieri, è stato tappa del tour di volley S3, la pallavolo indirizzata ai più giovani, con la presenza di oltre 1.200 giovanissimi under 12 e la partecipazione di un testimonial d’eccezione come Andrea Lucchetta. L’appuntamento rientra nel cartellone di eventi promosso dalla Regione Emilia Romagna ed è resa possibile dall’accordo triennale sottoscritto con la Fipav. A fare gli onori di casa, questa mattina in autodromo c’era il sindaco Marco Panieri, che ha anche la delega allo Sport. (r.s.)

Foto Isolapress

Più di 1.200 giovani in autodromo per giocare a volley con Andrea Lucchetta
Sport 20 Settembre 2022

Autodromo fa rima con… volley, domani a Imola Andrea Lucchetta e 1.200 pallavolisti U12

È strato presentata oggi la terza tappa del tour 2022 del Volley S3. Il tour della schiacciata e del divertimento, che domani farà tappa all’autodromo. L’evento, organizzato con il Cr Fipav Emilia Romagna, il comitato territoriale Fipav Bologna e con l’ausilio della società Diffusione Sport Imola coinvolgerà, a partire dalle ore 9, migliaia di giovani pallavolisti. Testimonial d’eccezione dell’evento Andrea Lucchetta.

Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato il sottosegretario alla presidenza Regione Emilia-Romagna Giammaria Manghi, il presidente del CR Fipav Emilia Romagna Silvano Brusori, il consigliere federale Eugenio Gollini, il sindaco di Imola Marco Panieri e il presidente della società sportiva Diffusione Sport Imola Pasquale De Simone. (r.cr.)

Foto concessa dalla società Diffusione Sport

Autodromo fa rima con… volley, domani a Imola Andrea Lucchetta e 1.200 pallavolisti U12
Sport 20 Settembre 2022

F1, data confermata: il Gp di Imola si correrà il 21 maggio

Come anticipato nel numero di «sabato sera» in edicola e confermato ufficialmente oggi dalla Federazione internazionale, il Gp di F1 a Imola si correrà domenica 21 maggio. Settima tappa del calendario iridato (su 24 totali) sarà, come quest’anno, la prima in Europa. (r.s.)

Foto Isolapress

F1, data confermata: il Gp di Imola si correrà il 21 maggio
Sport 18 Settembre 2022

Basket: Andrea Costa eliminata in Supercoppa

L’avventura dell’Andrea Costa è terminata a Jesi, contro una Goldengas Senigallia costretta a cambiare il proprio campo di casa per la tragica alluvione. Dopo una prima metà equilibrata e un terzo quarto di stampo imolese, i marchigiani hanno messo il turbo nell’ultimo quarto. Un uomo su tutti Trentin, male Tognacci.

 

Senigallia – Andrea Costa 74-71 (25-23, 19-15, 7-19, 23-14)

Senigallia: Neri 12 (0/3, 2/6), Santucci 11 (1/1, 3/9), Pozzetti 11 (2/4, 1/5), Gnecchi 11 (3/8, 0/2), Giacomini 10 (1/2, 2/4), Lemmi 7 (1/3, 1/1), Musci 6 (2/6, 0/0), Valle 4 (2/4, 0/1), Cerruti 2 (1/2, 0/1).

Imola: Trentin 16 (8/9, 0/2), Corcelli 15 (2/4, 3/4), Restelli 13 (4/8, 1/2), Ranuzzi 9 (4/9, 0/3), Agostini 7 (1/5, 1/2), Montanari 6 (1/6, 0/3), Fazzi 3 (0/1, 1/3), Roli 2 (1/1, 0/1), Tognacci 0 (0/4, 0/1).

Basket: Andrea Costa eliminata in Supercoppa
Sport 18 Settembre 2022

Imolese ancora senza gol su azione, ma lo 0-0 a Sassari non è male

Un pareggione a Sassari (0-0) non è da buttare via, anche se l’Imolese ha giocato per 1 ora con l’uomo in più e non si è mai resa pericolosa. Almeno non ha subìto gol, ma c’è anche da annotare che in 4 partite è andata a segno solo su rigore e non è un bel viatico. Per quello che può valere, i rossoblù sono ancora fuori dalla zona play-out alla vigilia della partita di sabato prossimo (domenica si vota) contro il Fiorenzuola (ore 17.30).

Il punto. C’è la Torres, dopo oltre 20 anni, contro l’ex Masala, che due stagioni fa regalò la salvezza all’Imolese col gol ai play-out. Si torna all’antico (o quasi), dopo gli esperimenti col Siena. Rossi in porta, difesa con Milani, Zagnoni ed Eguelfi. Centrocampo con l’avanzato Cerretti sulla destra, contrapposto ad Attys dall’altro lato. Le due mezzeali Bensaja e Zanini, il regista Castellano. In attacco De Sarlo e Stijepovic. Continua ad essere indisponibile Fonseca, mancano all’appello pure Annan e Diaby.

La partita. Il primo sussulto arriva al 10’, con Stijepovic, che riceve palla sul filo del fuorigioco, ma si allarga troppo sulla sinistra e, tutto solo, calcia sull’esterno della rete. Un minuto dopo sono i sardi ad andare vicini al vantaggio: Diakite tira forte tra due uomini, ma Rossi para d’istinto e sulla ribattuta Ruocco colpisce male da centro area. Non succede più nulla, ma al 30’ c’è una svolta, con la Torres che resta in 10 per il doppio giallo a Campagna dopo un fallo su Zanini. Al 33’ Stijepovic viene contrastato in area, cade a terra, ma l’arbitro fa proseguire. Al 41’ il gol lo sfiora Masala. Dopo una punizione ribattuta dalla barriera, lascia partire una botta da fuori area che Rossi manda in angolo allungandosi a fil di palo.

La ripresa. Davvero difficile trovare qualcosa da scrivere fino al 55’, quando Antonioli fa tre cambi. Dentro Scremin, Faggi e Zanon al posto di Milani, Attys e Bensaja. Altri 10 minuti di nulla e quindi De Vito che sostituisce Eguelfi. Cade ancora in area Stijepovic al 68’, ma stavolta non c’è nulla davvero. Al 70’ viene servito Faggi da Castellano. Il passaggio è molto bello, ma è in fuorigioco netto quando mette la palla in rete. Almeno adesso l’Imolese sta guadagnando campo. Finalmente un tiro: ci prova Faggi da fuori al minuto 81, ma il portiere della Torres blocca a terra. All’87’ Faggi serve Scremin, ma la deviazione di testa è debolissima. Mentre Cerretti, già ammonito, si fa espellere. Dieci contro dieci per gli ultimi minuti al calor bianco, quando al 92’ Serpe sostituisce Castellano. Un discreto punto, niente da dire, se non che 11 contro 10 per un’oretta potevano essere sfruttati meglio. Invece non si è visto un tiro in porta. (p.z.)

Torres – Imolese 0-0

Imolese (3-5-2): Rossi; Milani (55’ Scremin), Zagnoni, Eguelfi (66’ De Vito); Cerretti, Bensaja (55’ Zanon), Castellano (92’ Serpe), Zanini, Attys (55’ Faggi); De Sarlo, Stijepovic.

Ammoniti Imolese: Milani, Bensaja.

Espulsi: Campagna al 30’, Cerretti all’87’.

Imolese ancora senza gol su azione, ma lo 0-0 a Sassari non è male
Sport 17 Settembre 2022

ExtraGiro raccoglie 5 mila euro per lo Ior, anche sui primi italiani di gravel c’è lo zampino di Selleri

C’è ExtraGiro, il gruppo diretto dal mordanese Marco Selleri e da Marco Pavarini, a curare l’organizzazione dei primi Campionati Italiani Gravel della storia, che verranno assegnati domani, domenica 18 settembre, ad Argenta. La prima edizione della gara che assegna le maglie tricolori di questa specialità, nuova ma in rapida diffusione, vede già 170 iscritti, considerando sia Open (Elite e U23, sia maschile che femminile) che Amatori. Prevista la differita su Rai Sport.

Prima dell’Italiano Gravel, ExtraGiro ha però portato a compimento anche la «Via Romagna per lo Ior», pedalata di beneficenza di 462 km (in tre tappe) avviata l’8 settembre a Comacchio e conclusa sabato 10 settembre con l’ingresso dei 13 protagonisti in bicicletta all’Italian Bike Festival, fiera che si è tenuta all’autodromo di Misano. In sella anche ex atleti di spessore come Andrea Collinelli, Roberto Conti e Gian Paolo Grisandi. Organizzata con l’impegno diretto di Marco Selleri, coinvolto nell’iniziativa dall’amico Romano Randi, ex ciclista prof e oggi volontario per l’Istituto Oncologico Romagnolo (Ior), la pedalata ha già ricevuto donazioni per oltre 4.700 euro sulla piattaforma di raccolta fondi, a cui si aggiungono oltre mille euro raccolti con la vendita delle divise personalizzate realizzate da Alé Cycling. (ma.ma.)

PER DONARE ALL’ISTITUTO ROMAGNOLO ONCOLOGICO (IOR)

Massimo Marani

ExtraGiro raccoglie 5 mila euro per lo Ior, anche sui primi italiani di gravel c’è lo zampino di Selleri

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA