Sport

Sport 21 Gennaio 2019

Il giovane Pietro Mirri è diventato il primo «Maestro» imolese di scacchi

Non ha ancora 18 anni ma è già… Maestro. Stiamo parlando di Pietro Mirri, nato nel 2001, il primo imolese a potersi insignire di tale titolo, che in classifica è dietro solamente ai Grandi Maestri e ai Maestri Internazionali. Il risultato è stato ottenuto grazie ai risultati ottenuti negli ultimi anni nei tornei «slam» più importanti, l’ultimo dei quali a Montebelluna, dove si è piazzato al terzo posto.

Mirri è un vanto per il Circolo Scacchi Imolese che lo iniziò al gioco nel 2011, insegnandoli le strategie ed allenandolo, accompagnandolo ai primi tornei, avendo intravisto subito le enormi potenzialità di quel ragazzino. Da allora Mirri può vantare 4 titoli di campione provinciale, 4 di campione regionale (Under 10, 12, 14 e 16), una «top-ten» ai campionati italiani e una qualificazione ai campionati europei. (re.spo.)

Nella foto: Pietro Mirri

Il giovane Pietro Mirri è diventato il primo «Maestro» imolese di scacchi
Sport 21 Gennaio 2019

Pallamano A2, quarto pareggio stagionale per il Romagna

Segno «X» (quarto in stagione) per il Romagna nel primo match del girone di ritorno. La squadra di Tassinari, infatti, impatta 26-26 a Parma contro la seconda in classifica.

Punto, comunque, positivo per i bianconeri che comandano i giochi per larghi tratti del match e quasi fino alla fine delle ostilità. Dopo il primo tempo chiuso in vantaggio di una lunghezza, il Romagna continua a spingere forte che gli vale il +1 a due minuti e mezzo dalla sirena finale. Il pareggio dei ducali, però, arriva dopo poco e così per Tassinari e compagni rimane l’amaro in bocca per una vittoria che poteva esserci ma che non c’è stata.

Il Romagna sale così a 18 punti e nel prossimo turno, in programma sabato 26 (ore 19), affronterà alla Cavina la capolista Sassari. (d.b.)

Tabellino

Parma-Romagna 26-26 (12-13)

Romagna: Martelli, Sami, Folli 1, Gollini 1, Panetti, Bosi 1, Luppi, Leotta 1, Andalò, F.Tassinari 7, La Posta 1, O.Boukhris 2, Amaroli 2, Rotaru 10. All. D.Tassinari.

Foto di Annalisa Mazzini 

Pallamano A2, quarto pareggio stagionale per il Romagna
Sport 20 Gennaio 2019

Pallavolo B2 femminile, la Csi Clai Imola fa 13 su 13. Crollo a Cremona per la Vtb Ozzano

Come da previsioni la Csi Clai Imola batte 3-1 in casa il fanalino di coda Sant’Ilario, concedendo però un set ad una squadra che finora non ne aveva racimolato nemmeno uno in dodici partite, ma riuscendo nell’impresa di chiudere l’andata imbattuta. Crollo, invece, per la Vtb Pianamiele Ozzano che esce con le ossa rotta da Cremona, subendo un netto 3-0 che non ammette repliche.

La squadra di Turrini ora viaggia a +7 proprio su Cremona, con Forlì dietro di un punto dopo la sconfitta di Lugo. Nelle zone basse, invece, le ragazze di Casadio sono in piena corsa per non retrocedere, anche se al momento la situazione non è delle migliori.

Ora il campionato osserverà un turno di riposo. Il girone di ritorno ripartirà sabato 2 febbraio con la Clai Imola che affronterà in trasferta (ore 17.30) Lugo, mentre la Vtb Ozzano scenderà in campo domenica 3 (ore 18) in casa contro Forlì (d.b.)

Tabellini

Clai Imola – Sant’Ilario 3-1 (25-9, 20-25, 25-15, 25-16)

Imola: Piva 3, Devetag 5, Bombardi 4, Cavalli 5, Dal Monte (lib), Ferracci 15, Folli 8, Ricci Maccarini (lib), Melandri 2, Caboni 1, Zanotti 4, Collet 9, Gherardi 5, Tesanovic 7. All. Turrini.

Cremona – Vtb Ozzano 3-0 (25-17, 25-22, 25-16)

Ozzano: Taiani 1, Pavani 4, Tesanovic, Costantini 7, Palmese 6, Mazza 4, Guerra 3, Tripoli 9, Bughignoli 1, Volontè 1, Muraca (lib), Garagnani (lib). All. Casadio.

Foto di Annalisa Mazzini tratta dalla pagina facebook della Csi Clai Imola

Pallavolo B2 femminile, la Csi Clai Imola fa 13 su 13. Crollo a Cremona per la Vtb Ozzano
Sport 20 Gennaio 2019

Logo, sponsor ed atleti: tutte le novità in casa Bike Innovation Mtb Professional Team

E’ stato svelato il nuovo logo del Bike Innovation Mtb Professional Team. Confermato il marchio Focus, è ufficiale il ritorno di Gist: l’azienda della provincia di Treviso, specializzata nella fornitura di brand dedicati a chi vuole praticare il ciclismo, dopo la prima esperienza del 2017, rientra in questa stagione 2019 per seguire la squadra di Giacomo Berlato e Cristiano Salerno. L’accordo è arrivato velocemente tra Gilberto Parolin (Gist Italia) e Nicola Treggia e Matteo Baldissarri, rispettivamente presidente e team manager. «Un ritorno di grande rilievo – spiega Baldissarri – che rientra in pieno nella progettualità a lungo termine con cui il team ha impostato il proprio lavoro in questo 2019. Per noi questo marchio ha una valenza notevole, anche perché nel primo anno insieme squadra e azienda lavorarono davvero molto bene».

I marchi Gist e Focus campeggeranno sulle maglie di ben 5 ciclisti. Oltre a Giacomo Berlato e Cristiano Salerno, i due atleti del Team Elite, infatti, la squadra è composta anche da tre giovani Juniores: Elia Ranzo, Tommaso Salvatelli e Lorenzo Mengozzi. Loro affronteranno le stesse gare della squadra Elite, comprese quelle facenti parte dei circuiti internazionali, oltre a qualche ulteriore granfondo. La dirigenza è ora al lavoro per definire la presentazione del nuovo team, che si svolgerà molto probabilmente in una cornice di pubblico davvero speciale… (re.spo.)

Nella foto: il nuovo logo del Bike Innovation Mtb Professional Team

Logo, sponsor ed atleti: tutte le novità in casa Bike Innovation Mtb Professional Team
Sport 20 Gennaio 2019

Basket A2, Le Naturelle non può nulla contro la capolista Fortitudo

Al palaCattani di Faenza Le Naturelle non riesce nell’impresa di fermare la capolista Fortitudo ed esce sconfitta 100-84.
Avvio caratterizzato da errori da ambo le parti, con Bologna che però piazza il primo allungo subito smorzato dall’asse americano biancorosso. Le bombe di Cinciarini, però, riportano avanti la Effe a +6 che poi diventa +10 a fine primo quarto (14-24). Nel secondo parziale la capolista è un martello, con Imola che si affida soprattutto alla coppia Usa ed ad Rossi per provare a rientrare in partita. Hasbrouck e Fantinelli, però, non ci stanno e mantengono il gas aperto fino all’intervallo lungo (36-53). Il secondo tempo è sulla stessa falsariga del primo: Bologna vola a +20, Imola prova a rimettersi in scia, ma la rimonta dei ragazzi di coach Di Paolantonio è condizionata dalle troppe palle perse e dagli errori al tiro. Dall’altra parte, invece, la Effe va avanti a suon di triple e all’ultimo riposo il tabellone segna 60-77. L’ultimo quarto è caratterizzato da qualche sprazzo biancorosso, ma la Fortitudo si dimostra la squadra più forte del girone e, nonostante i tentativi imolesi, tiene senza problemi fino alla sirena finale.

Nel prossimo turno, in programma domenica 27 (ore 18), i biancorossi affronteranno Piacenza al palaRuggi. (d.b.)

Tabellino

Le Naturelle-Fortitudo 84-100 (14-24, 36-53, 60-77)

Imola: Ndaw ne, Montanari 6, Crow 11, Wiltshire ne, Fultz, Calabrese ne, Bowers 22, Rossi 19, Simioni, Raymond 22, Magrini 4. All. Di Paolantonio.

Fortitudo: Sgorbati 2, Cinciarini 18, Mancinelli 10, Franco, Benevelli 12, Leunen 7, Simon 3, Venuto 4, Rosselli 7, Fantinelli 9, Pini 12, Hasbrouck 16. All. Martino.

Foto tratta dal sito dell’Andrea Costa Imola

Basket A2, Le Naturelle non può nulla contro la capolista Fortitudo
Sport 20 Gennaio 2019

Calcio serie C, il tecnico Alessio Dionisi e Luca Belcastro nel post partita di Imolese-Giana Erminio. IL VIDEO

Nella prima uscita del 2019 al Galli l”Imolese ritrova, dopo la sosta, la vittoria e la ottiene infliggendo una pesante «manita» alla malcapitata Giana Erminio. Mattatore dell”incontro, nel 5-0 finale, il trequartista Luca Belcastro, autore di una tripletta, a cui si è aggiunta la doppietta di Michael De Marchi (la cronaca del match qui).

Ecco le parole a fine gara di mister Alessio Dionisi e dello stesso Belcastro.

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Imolese): Luca Belcastro

Sport 19 Gennaio 2019

Basket C Gold, passo indietro per la Vsv Imola ad Anzola

Passo indietro per la Vsv Imola che, dopo la bella vittoria contro Fiorenzuola, cade 76-64 un pò sorpresa ad Anzola.

I gialloneri nel primo quarto si affidano soprattutto ad un Magagnoli ispirato per contrastare la grinta e precisione dei padroni di casa. La Vsv gira abbastanza bene e chiude il periodo avanti (15-20). Nel secondo parziale, però, il meccanismo si inceppa: crollano le percentuali dall”arco per un misero 1 su 11 e Anzola approfitta subito della scarsa vena realizzativa imolese, con solo 8 punti a referto, chiudendo il primo tempo in vantaggio (32-28). Nel secondo tempo Casadei e compagni si rimettono in carreggiata sotto il piano offensivo, ma deragliano irrimediabilmente in difesa (58-43). Zhytaryuk e Aglio nell”ultimo quarto non bastano, però, alla squadra di Tassinari per rientrare in partita e così la Vsv è costretta ad arrendersi per la settima volta in stagione.

Nel prossimo turno, in programma sabato 26 (ore 21), la Vsv Imola affronterà al palaRuggi la capolista Rimini. (d.b.)

Tabellino

Anzola-Npc 76-64 (15-20, 32-28, 58-43)

Anzola: S. Parmeggiani 14, Baccilieri 12, De Ruvo 17, Caroldi 2, Bortolani 13, Mandini ne, F. Parmeggiani 6, Cerulli, Venturi 3, Cacciari, Donati 9. All. Spaggiari.

Imola: Dal Fiume 9, Percan, Casadei 6, Magagnoli 17, Zhytaryuk 14, Turrini, Nucci ne, Murati ne, Zani ne, Aglio 11, Giuliani, Dalpozzo 7. All. Tassinari.

Nella foto (dalla pagina facebook della Vsv Imola): Percan e Zhytaryuk 

Basket C Gold, passo indietro per la Vsv Imola ad Anzola
Sport 19 Gennaio 2019

Basket serie B, Corcelli e Agusto non bastano. Sinermatic Ozzano beffata sulla sirena

Beffa per la Sinermatic Ozzano che perde 80-79 sulla sirena contro Lugo, al termine di un match dove i biancorossi sono stati chiamati a recuperare anche uno svantaggio che aveva raggiunto la doppia cifra.

Partenza favorevole ai romagnoli che scavano subito un break importante. Ozzano reagisce ai canestri di Bracci e si rifà sotto con Corcelli, Folli e Klyuchnyk, ma Lugo riprende il largo. La Sinermatic allora produce subito uno sforzo importante, mette il naso avanti per la prima volta sul finire del parziale, anche se il primo quarto si chiude in perfetta parità (20-20). Il copione nel secondi dieci minuti non cambia, ma le triple di Lucarelli fanno male ai biancorossi che provano a riprendersi con i primi due punti (ai liberi) di un Dordei penalizzato dai falli e con le mani «calde» di Corcelli. All”intervallo lungo però Lugo conduce 37-33. Nel secondo tempo i romagnoli provano a scappare con Seravalli e il solito Bracci, Ozzano scivola fino a -12 ma rientra trascinata da un monumentale Corcelli, a cui si aggiungono anche Klyuchnyk e Agusto (58-55). Ultimo quarto: nelle fila di Lugo si scatena Leardini, i biancorossi invece faticano a muovere la retina e, come se non bastasse, Dordei è costretto ad uscire per falli. Agusto però riporta la Sinermatic a -3 e l”opera la completa Corcelli che dall”arco rimette i giochi in parità a poco più di un minuto dalla sirena. Dall”altra parte Seravalli segna dopo un rimbalzo offensivo, ma il solito Corcelli non sbaglia ai liberi. Lugo allora non concretizza l”ultimo tiro, Agusto dall”area mette il +2 ma la beffa porta il cognome di Seravalli che dall”arco regala proprio allo scadere un grosso dispiacere alla squadra di coach Grandi.

Nel prossimo turno, in programma sabato 26 (ore 20.30), la Sinermatic Ozzano affronterà in casa Padova. (d.b.)

Tabellino

Lugo-Sinermatic 80-79 (20-20, 37-33, 58-55)

Lugo: Lucarelli 15, Seravalli 13, Leardini 7, Bracci 14, Brighi 9, Bazzocchi ne, Melandri ne, Bedin 9, Rossi 3, Farabegoli 5, Demarchi 5. All. Galetti.

Sinermatic: Dordei 4, Ranocchi 3, Corcelli 27, Morara 4, Chiusolo, Klyuchnyk 12, Folli 11, Giannasi ne, Mastrangelo 1, Salvardi, Agusto 17. All. Grandi.

Nella foto (dalla pagina facebook dei Flying Balls): Nunzio Corcelli

Basket serie B, Corcelli e Agusto non bastano. Sinermatic Ozzano beffata sulla sirena
Calcio 19 Gennaio 2019

Belcastro come Maradona, l’Imolese chiude la cinquina con De Marchi

Con un Belcastro così, che sembra Maradona. Ma soprattutto con una squadra che gioca così, l’ottimismo deve regnare sovrano in casa rossoblù, anche se mancano ancora una decina di punti per la certezza di non scivolare in zona play-out, ora lontani 10 lunghezze, dove naviga il Rimini.

Le vacanze sembrano non esserci state. La squadra di Dionisi è sempre quella che avevamo conosciuto nella prima parte di stagione. L’Imolese riparte subito molto bene contro il Giana e la supremazia territoriale è piuttosto marcata. Tra il 9’ e il 10’ si vedono le cose più belle, con Belcastro autore di due passaggi al bacio, prima per Mosti, poi per De Marchi, con azioni che terminano entrambe in calcio d’angolo. Al 13’ c’è l’apoteosi, meritatissima, con Belcastro che apre sulla sinistra e torna a ricevere il pallone dallo stesso Gargiulo e spara un tiro di sinistro imparabile dai 20 metri che supera Leoni. I lombardi soffrono e al 18’ c’è un altro paio di azioni meritevoli di una citazione: nella prima Saber non riesce a chiudere il tiro, nella seconda Mosti sfiora la porta con una bordata ravvicinata. Lo show non si placa. Al 25’ Saber fa un gioco di prestigio sulla linea di fondo, lascia partire un tiro-cross che termina sul palo lontano e poi balla pericolosamente sulla linea di porta. Pochi secondi dopo arriva un lancio per De Marchi che si infila verso la porta e sigla il 2-0. Al 30’ ancora mago Belcastro. Palla strepitosa per Mosti che tira in porta. Sulla miracolosa ribattuta c’è Belcastro che ribadisce in rete il 3-0. Al 41’ c’è il poker: Carraro crossa di sinistro dalla sinistra, la palla supera il portiere, colpisce il secondo palo, ma è pronto De Marchi per la sua doppietta personale.

La ripresa sembra pura accademia, ma al 5’ la difesa del Giana Erminio si impappina, la palla giunge a Saber che non fa l’egoista, anzi la offre a centro area per la tripletta di Belcastro. Ed è proprio il calabrese di scuola Juve a lasciare il campo al 10’ per un applauso sacrosanto e che purtroppo gli hanno dedicato solo i pochi presenti allo stadio (400 circa). Questa era una prestazione che avrebbe meritato almeno mille coppie di mani battenti. Poco altro fino alla fine, tanti cambi anche per Dionisi, soprattutto perché martedì sera si gioca a Teramo, ma al 36’ c’è un contropiede con Giovinco che crossa bene per Rossetti, il quale però non riesce a coordinarsi per il tiro. Al 38’ ancora Giovinco in contropiede da solo sulla destra, lanciato da Gargiulo, ma il suo tiro rasoterra finisce a fil di palo. Peccato, perché sbloccarsi non sarebbe stato male, visto che nel girone di ritorno ci potrebbe essere bisogno anche dei suoi gol. (p.z.)

Imolese – Giana Erminio 5-0 (4-0)

Imolese (4-3-1-2): Rossi; Sciacca, Checchi, Carini (78’ Tissone), Fiore; Saber (78’ Valentini), Carraro, Gargiulo; Mosti (61’ Bensaja); De Marchi (61’ Rossetti), Belcastro (55’ Giovinco). All. Dionisi.

Gol: 13’ Belcastro, 25’ De Marchi, 30’ Belcastro, 41’ De Marchi, 5’ s.t. Belcastro.

Belcastro come Maradona, l’Imolese chiude la cinquina con De Marchi
Sport 19 Gennaio 2019

Futsal serie B, Imolese Kaos a valanga contro il Vicenza

Nel primo match del 2019 alla Cavina l”Imolese Kaos seppellisce sotto una valanga di gol il malcapitato Vicenza. Finisce, infatti, 12-0 per i rossoblù (tripletta di Salas, doppietta di Tiago e reti di Spadoni, Castagna, Micheletto, Vignoli, Liberti, Baroni e Zonta) che mettono così un altro piccolo mattoncino verso la promozione diretta. In classifica dietro tutto inalterato, con Fenice Venezia Mestre e Miti Vicinalis vittoriose e sempre costrette ad inseguire rispettivamente a -7 e -13.

Adesso però il campionato osserverà due weekend di riposo. La squadra di Carobbi, quindi, tornerà in campo sabato 9 febbraio quando, sempre alla Cavina, arriverà il Città di Mestre. (d.b.)

Tabellino

Imolese Kaos-Vicenza 12-0 (3-0)

Imolese: Juninho, Spadoni, Gabriel, Tiago, Zonta, Castagna, Vignoli, Baroni, Salas, Micheletto, Paciaroni, Liberti. All. Carobbi.

Gol: 6’ Tiago (I), 11’ Salas (I), 12’ Spadoni (I); 2’ s.t. Castagna (I), 3’ Vignoli (I), 4’ Salas (I), 6’ Salas (I), 4’ Micheletto (I), 7’ Zonta (I), 9’ Baroni (I), 17’ Tiago (I), 17’ Liberti (I).

Foto tratta dalla pagina facebook dell”Imolese Kaos

Futsal serie B, Imolese Kaos a valanga contro il Vicenza

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast