Posts by tag: acer

Cronaca 1 Giugno 2021

Alloggi Erp a Imola, riqualificazione da 183 mila euro tra nuovi infissi e demolizioni

Proseguono gli interventi per riqualificare il patrimonio di edilizia residenziale pubblica che il Comune di Imola ha affidato in concessione ad Acer. Il primo riguarda la sostituzione di infissi esterni vetusti e nuovi oscuranti esterni nei 24 alloggi Erp di via Cenni 8-10 (costo di 159 mila euro a carico di Acer con risorse vincolate alla realizzazione di programmi di recupero sul patrimonio Erp).

Il secondo, iniziato nei giorni scorsi a Sasso Morelli, riguarda la demolizione di un piccolo corpo di fabbrica con quattro autorimesse; la struttura è collabente e ha una copertura in materiale composito a base di amianto (costo di 24 mila euro a carico di Acer).

«Prosegue il lavoro di riqualificazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e sociale, finalizzato ad assicurare standard di vivibilità e qualità dell’abitare sempre più elevati, unitamente al controllo della legalità e sicurezza, sia in centro città sia nelle frazioni – dice il sindaco, Marco Panieri -. Questo lavoro è il frutto di una stretta sinergia con Acer, Asp Circondario imolese, forze dell’ordine, polizia locale e gli uffici comunali». (r.cr.)

Le autorimesse da demolire a Sasso Morelli

Alloggi Erp a Imola, riqualificazione da 183 mila euro tra nuovi infissi e demolizioni
Cronaca 30 Dicembre 2020

A Luciano e Malika il riconoscimento di «Inquilino responsabile Acer»

Un viaggio nelle abitazioni dell’edilizia residenziale pubblica di Imola, per incontrare quelli che sono stati ribattezzati «Inquilino responsabile Acer», ovvero un modo per premiare quei cittadini che si sono distinti per lo stile di vita e il senso civico, che rispettano e contribuiscono a far rispettare le regole di buon vicinato, oltre che essere in regola con il pagamento dell’affitto. «Il mio impegno è quello di fare visita in modo periodico alle persone che abitano negli alloggi Acer, per ascoltarli, sentire le loro esigenze, far capire che il Comune c’è e stringere con loro un patto di corresponsabilità nella gestione del bene pubblico» commenta il sindaco Marco Panieri.

Così oggi il primo cittadino e la consigliera del Cda di Acer Bologna Fabiola Salucci si sono recati a fare visita e consegnare un attestato di riconoscimento ai primi due di questo attestato. Nella specifico si tratta di un un uomo e di una donna. Stili diversi, culture e tradizioni differenti, ma lo stesso senso di responsabilità nel rispetto delle regole e nella custodia del bene pubblico. Il primo è Luciano Tinarelli, pensionato che vive negli alloggi di via Noiret in Pedagna est, una vita da assegnatario Acer, che di fatto si muove come un vero e proprio amministratore di condominio ed è referente Acer per le esigenze dei suoi vicini. La seconda, invece, è
Malika Khattabi assistente domiciliare che vive in via Neri, in Pedagna Ovest, con il marito e tre figli, due femmine ed un maschio. Una bella famiglia unita, ospitale, perfettamente inserita che si distingue per il rispetto delle regole e la presenza attiva nel gestire al meglio anche le parti comuni del condominio, oltre che naturalmente il proprio appartamento. (da.be.)

Nella foto: la consegna dell’attestato a Luciano Tinarelli e a Malika Khattabi

A Luciano e Malika il riconoscimento di «Inquilino responsabile Acer»
Cronaca 12 Agosto 2020

Acer e polizia liberano un alloggio occupato abusivamente a Imola

Nella mattinata di ieri Acer (Azienda case Emilia Romagna) e la polizia hanno liberato un alloggio occupato abusivamente in via Andrea Costa a Imola. «Con questo ulteriore intervento azzeriamo le occupazioni abusive a Imola e continuiamo l’attività rigorosa di contrasto ad ogni forma di illegalità e di uso improprio degli alloggi» hanno dichiarato all’unisono Alessandro Alberani, presidente di Acer Bologna e Fabiola Salucci, consigliera di amministrazione di Acer.

Le operazioni di sgombero si sono svolte senza tensioni particolari. L’alloggio, infatti, è stato messo subito in sicurezza con i dispositivi anti-intrusione e dopo il ripristino sarà assegnato agli aventi diritto. «Un ringraziamento particolare al commissario straordinario del Comune di Imola e ancora una volta alla polizia di Stato che hanno dimostrato che il lavoro di rete tra tutte le istituzioni permette di raggiungere risultati importanti, avvalendosi di provvedimenti tempestivi subito messi in esecuzione» ha aggiunto Alberani invitando la popolazione imolese a segnalare prontamente all’Ufficio Acer di Imola ogni tentativo di occupazione illegale di alloggi pubblici. (r.cr.)

Foto d’archivio

Acer e polizia liberano un alloggio occupato abusivamente a Imola
Cronaca 29 Luglio 2020

4,3 milioni di euro per la manutenzione degli alloggi erp della Città metropolitana

Sono oltre 4,3 milioni di euro le risorse a disposizione dei Comuni per interventi di manutenzione al patrimonio di edilizia residenziale pubblica gestito da Acer e altri enti.
L’ok alla ripartizione dei fondi, che derivano da economie su programmi di edilizia residenziale sovvenzionata di anni passati, è arrivato dalla Conferenza metropolitana dei sindaci riunitasi nelle funzioni di Tavolo territoriale di concertazione delle politiche abitative.

Il riparto delle risorse, che è stato proporzionale al numero di alloggi gestiti dalle diverse amministrazioni comunali, vede 1.022.000 ai Comuni del Circondario Imolese, di cui 507mila a Imola (l”anticipazione quiulteriori particolari nel numero del Sabato sera del 30 luglio).
«Si tratta di risorse fondamentali – commenta Luca Lelli, primo cittadino di Ozzano e consigliere metropolitano con delega alle Politiche per la casa – grazie alle quali potremmo intervenire sugli alloggi di edilizia residenziale pubblica che lo richiedono sia con manutenzioni ordinarie e straordinarie che con interventi nei condomini, compreso per esempio l’installazione di ascensori di cui c’è sempre più bisogno visto l’aumento dell’età degli assegnatari». (r.cr.)

Nella fotografia di Marco Isola/Isolapress, la conferenza stampa di Acer durante la quale era stato anticipato lo stanziamento delle risorse per Imola

4,3 milioni di euro per la manutenzione degli alloggi erp della Città metropolitana
Cronaca 21 Luglio 2020

Acer, in arrivo 500.000 euro per ripristini. E il condominio di via Giovanni X si riempie

Risorse in arrivo per il ripristino degli alloggi Erp a Imola. Mentre stanno per concludersi i lavori di riqualificazione negli appartamenti di via Cenni (quartiere Marconi) e di via Puccini (Pedagna), e sono in partenzi quelli in via Tinti (Zolino), Acer Bologna annuncia di voler destinare alla nostra città 507.000 euro.
E i primi interventi da mettere in campo con queste risorse potrebbero essere quelli nei sette alloggi sfitti in via Gardi nella frazione di Sesto imolese, per cui Acer sta lavorando o a un bando dedicato o a un accordo con l’Asp.

Inoltre, entro la fine dell’anno il condominio di via Giovanni X potrebbe riempirsi completamente. Per i tredici appartamenti a canone calmierato ancora disponibili si aspetta la graduatoria definitiva della fine del mese, e le domande sono già ventitré. Dei dodici alloggi in vendita, invece, sette hanno già un proprietario. (lu.ba.)

L”approfondimento completo nel numero del Sabato sera del 30 luglio

Nella fotografia di Marco Isola/Isolapress, la conferenza stampa di Acer di questa mattina

Acer, in arrivo 500.000 euro per ripristini. E il condominio di via Giovanni X si riempie

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast