Posts by tag: Arte

Cultura e Spettacoli 7 Ottobre 2021

Arte e scienza, stage a «sabato sera» per tre studenti dell’«Alberghetti»

Nicole Dall’Osso, Riccardo Olmi ed Eliana Taha. Tre diciottenni con la mente piena di curiosità verso il mondo e con il cuore forte dell’entusiasmo di scoprire quello che offre. Sono loro i tre studenti del Liceo scientifico delle scienze applicate «Francesco Alberghetti» che sono stati protagonisti di uno stage nella redazione di sabato sera rientrante nell’ambito dei Pcto, i Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento.

In redazione hanno portato la loro vivacità, la loro attenzione al mondo della comunicazione ma anche ai tanti temi diversi che di volta in volta venivano trattati (dalla cronaca alla cultura fino allo sport), ascoltando, guardando, ponendo domande sempre centrate, e dando un contributo personale. Si sono cimentati con il mondo delle notizie, partendo da come si scrive un articolo per arrivare a come si realizza un giornale. Senza dimenticare l’informazione on line e i mezzi digitali. Il tutto portando anche loro competenze personali.

Un tema in particolare è stato da loro posto e scelto per lavorarci in modo approfondito, intrecciando il mondo degli studi e dei loro interessi: l’interazione tra arte e scienza. Con l’aiuto e il coinvolgimento della redazione, è stato sviluppato in un progetto giornalistico: interviste che i ragazzi hanno realizzato a tre esperti e professionisti (Annalisa Cattani, artista e studiosa di Retorica e Arti Visive, lo scultore Giampaolo Bertozzi ed il fotografo Mirco Lazzari) che raccontano, appunto, il rapporto tra le tecnologie e l’espressione artistica. (r.c.)

Approfondimenti e le interviste ai tre esperti realizzate dagli studenti su «sabato sera» del 30 settembre.

Nella foto: Eliana Taha Nicole Dall’Osso ed Riccardo Olmi; nelle immagini piccole Annalisa Cattani, Giampaolo Bertozzi e Mirco Lazzari) 

Arte e scienza, stage a «sabato sera» per tre studenti dell’«Alberghetti»
Cultura e Spettacoli 29 Settembre 2021

Dal 30 settembre «sabato sera» diventa anche… Magazine

Da domani, giovedì 30 settembre, all‘interno di «sabato sera» troverete una nuova sezione chiamata Magazine.

Al suo interno notizie ed approfondimenti su legalità, associazionismo, solidarietà, terzo settore e tanto altro. E per chi non sa come passare il weekend o ha voglia di trascorrere una serata diversa dal solito può dare un’occhiata alle pagina degli appuntamenti che ricordiamo sono visibili anche sulla nostra applicazione AppU Imola. 

Dal 30 settembre «sabato sera» diventa anche… Magazine
Cultura e Spettacoli 28 Settembre 2021

Dalle stanze di palazzo Tozzoni al mondo, in viaggio con le fotografie storiche

Imola al centro della fotografia storica grazie al patrimonio appartenente al Fondo ritrovato a palazzo Tozzoni. Una mostra, un convegno e diverse iniziative collaterali ruoteranno, nei mesi di ottobre e novembre, attorno alla raccolta eterogenea che rispecchia la vita e gli interessi della famiglia Tozzoni-Torrigiani, in particolar modo del conte Francesco Giuseppe Tozzoni (ufficiale della Regia Marina e personaggio di rilievo della corte Sabauda), e che racconta epoche e storie.

Venerdì 1 ottobre, nella casa museo imolese di via Garibaldi 18 si terrà il convegno «Fotografia storica a Imola e in Romagna. Appunti sul patrimonio fotografico in alcune Istituzioni pubbliche romagnole»: una giornata di studi (dalle ore 9 alle 17) in cui si presenta anche il patrimonio fotografico storico finora inedito del Fondo Tozzoni, allargando lo sguardo ad alcune realtà romagnole istituzionali che conservano fotografie storiche come la stessa biblioteca di Imola e quelle di Cesena, Forlì, Rimini, Ravenna. Sempre venerdì 1 ottobre apre l’esposizione «Dalle stanze del palazzo al mondo. Vita quotidiana e vita pubblica attraverso le fotografie della famiglia Tozzoni», con trentasei gigantografie delle fotografie storiche del Fondo Tozzoni, allestita sia nel portico del cortile che al piano nobile di palazzo Tozzoni (dall’1 ottobre al 14 novembre; visitabile il venerdì pomeriggio ore 15-19, il sabato e la domenica ore 10-13 e 15-19, ingresso 4 euro).

Tutto il progetto nasce in seguito al lavoro di ricerca sulla raccolta fotografica del palazzo abitato dalla famiglia dei conti Tozzoni dalla fine del secondo Quattrocento fino al 1978, quando è passato dall’ultimo degli eredi al Comune di Imola. Il Fondo Tozzoni consta di oltre tremila fotografie storiche, tra positivi e negativi su vetro e pellicola, trovate nei bauli e nelle stanze della casa museo, poi restaurate e digitalizzate. E che ora si presentano al mondo. (r.c.)

L’assessore alla Cultura di Imola, Giacomo Gambi, davanti a una gigantografia all’ingresso di palazzo Tozzoni (foto Isolapress)

Dalle stanze di palazzo Tozzoni al mondo, in viaggio con le fotografie storiche
Cultura e Spettacoli 23 Settembre 2021

Le Rocche di Caterina si fanno scoprire con visite guidate e un video promozionale

Un weekend tutto dedicato a Caterina Sforza. A proporlo, il 2 e 3 ottobre, sono If- Imola Faenza tourism company e i Comuni di Bagnara, Dozza, Imola e Riolo Terme con le rispettive rocche che si faranno scoprire in apposite visite guidate. Ogni rocca, inoltre, concentrerà il percorso e le iniziative su un personaggio storico con cui Caterina ha avuto contatti o a cui è stata legata: Leonardo per Bagnara, Machiavelli per Dozza, il figlio Giovanni dalle Bande Nere per Imola, e Cesare Borgia per Riolo.

L”iniziativa de «Le Rocche di Caterina», che è giunta alla terza edizione, vede quindi i quattro Comuni in rete per dar vita insieme ad un percorso culturale e turistico. «La lettura unitaria del territorio è molto aderente a quel che era all”epoca di Caterina – ha commentato Diego Galizzi, direttore dei Musei civici imolesi, costruendo un interessante ponte tra passato e presente -. Le rocche non erano monumenti singoli, ma facevano parte di un sistema di controllo del territorio. E, oltre al significato militare, ne avevano uno di propaganda, dovevano essere viste da fuori e rappresentare il potere».

L”evento che porta a scoprire le quattro rocche è anche l”occasione per lanciare un video promozionale proprio sui quattro castelli e sulla donna che «non rinunciò mai alla sua libertà», come viene narrato. Prodotto dalla Luna Video per la regia di Gianni Gaudenzi, è interpretato da Vanessa Vinci mentre la voce narrante è di Alfonso Cuccurullo. È già visibile sul sito di If e sui suoi social. Le visite guidate si terranno sabato 2 ottobre alle 15.30 e alle 18, domenica 3 alle 10.30 e alle 15.30. Prenotazione obbligatoria entro le 16 di venerdì 1 allo 054225413. Costo singola visita 8 euro (gratis fino a 10 anni). (s.f.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 30 settembre.

Nella foto: la presentazione oggi dell’evento promosso da If

Le Rocche di Caterina si fanno scoprire con visite guidate e un video promozionale
Cultura e Spettacoli 21 Settembre 2021

Biennale del Muro Dipinto, successo per l’edizione 2021

Successo per l’edizione 2021 del Muro Dipinto di Dozza. Una settimana di eventi, incontri, esperienze e scoperte, ma soprattutto una settimana di arte sui muri: nuove opere, a impreziosire il «Borgo dipinto» per antonomasia, e importanti restauri hanno preso vita dal 13 al 19 settembre scorso.

«La XXVIII Biennale – commenta Simonetta Mingazzini, presidentessa della Fondazione Dozza Città d’Arte – è stata un grande successo. Tanto pubblico, con centinaia di visitatori ogni giorno, opere prestigiose, un cartellone di eventi ricco e apprezzato e il coinvolgimento di tanti bambini e ragazzi nello spazio inedito pensato per loro: il Muretto Di…Pintino ha riscosso davvero un successo importante e ci piace pensare che, magari, in una Biennale futura, potremo ospitare qualche artista che ha mosso i primi passi proprio sulle lavagne in piazza Zotti». 

Nella foto: opera realizzata a Toscanella

Biennale del Muro Dipinto, successo per l’edizione 2021
Cultura e Spettacoli 19 Settembre 2021

Imola ricorda Dante con la mostra «La Commedia nella città “di Santerno”»

Imola ricorda Dante con la mostra bibliografica e documentaria «La Commedia nella città “di Santerno”. Testimonianze dantesche nella Biblioteca Comunale di Imola», inaugurata la scorsa settimana. La mostra è aperta fino all’11 dicembre (martedì e giovedì orario 15-18, sabato 9-12) e vuole valorizzare il patrimonio dantesco di 14 biblioteche e archivi storici dell’Emilia Romagna, seconda patria di Dante nella quale soggiornò e morì a Ravenna settecento anni fa.

Nella città «di Santerno», espressione di cui Dante si serviva per indicare l’area imolese e faentina, il percorso della mostra si snoda in tre sezioni: manoscritti e libri a stampa antichi, Imola ai tempi di Dante e codici miniati in facsimile. Sono previste visite guidate, una lettura di brani del Poema, incontri di approfondimento con l’intervento di studiosi universitari e una Giornata di studi con la partecipazione di specialisti di livello internazionale.

Tutte le iniziative sono sostenute dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola. Per il programma completo, informazioni e prenotazioni rivolgersi alla Bim (via Emilia 80, tel. 0542-/602657- 602619), oppure utilizzare l’app «Io prenoto» o anche i siti di riferimento della Biblioteca di Imola. (ma.to.)

Imola ricorda Dante con la mostra «La Commedia nella città “di Santerno”»
Cultura e Spettacoli 9 Settembre 2021

In arrivo a Imola il weekend del RestArt Urban Festival

Da lunedì scorso sono iniziati i preparativi della 9° edizione del Restart Urban Festival, ma il via ufficiale è previsto per le ore 15 di domani, venerdì 10 settembre. Fino a domenica 12 le attività, aperte al pubblico, si concentreranno intorno al «cantiere artistico» della scuola Luigi Orsini in Pedagna.

Si tratta del primo festival artistico nazionale a scegliere un luogo simbolico come una scuola elementare dopo il Covid-19.Il progetto artistico che illustra le fasi geologiche del nostro pianeta, sperimentando il muralismo contemporaneo, sarà occasione di risveglio culturale e di domande. In queste tre giornate di street art si potrà gustare anche street food, musica, mostre, installazioni artistiche, mercatini e sport. 

L’accesso alla manifestazione è consentito, per i maggiori di 12 anni, solo attraverso il green pass. L’evento sarà ad ingresso gratuito e rivolto ad un pubblico di qualsiasi età.

I parcheggi dedicati dall’evento si trovano in corrispondenza degli ingressi alla scuola Orsini presso via Vivaldi e via Puccini. Per l”ottavo anno consecutivo il main-sponsor della manifestazione sarà Avis Imola. Orari: venerdì dalle 15 all’1:30; sabato dalle 18 all’1:30 e domenica dalle 10 alle 22.(r.c.)

In arrivo a Imola il weekend del RestArt Urban Festival
Cultura e Spettacoli 28 Maggio 2021

L'associazione imolese Opera lancia «Urgenze», il festival in strada delle performance artistiche e culturali

«La cultura ci offre la possibilità di riappropriarci degli spazi pubblici delle nostre città e di ricostruire le relazioni interpersonali» dopo l’emergenza sanitaria. Ne è assolutamente convinta l’associazione imolese Opera, che lancia Urgenze, il festival diffuso che animerà il centro storico di Imola e il circondario da venerdì 4 giugno a venerdì 15 ottobre.

Gli appuntamenti spazieranno fra arte, danza, laboratori, letteratura, musica e teatro. Si comincia con un brindisi benaugurale al “quartier generale” in via Aldrovandi (venerdì 4, ore 17) seguito da performance in strade, piazze, palazzi storici e cortili del centro (dalle 18 alle 19:30). Il programma è consultabile mese per mese sui siti di Estro e di BolognaEstate.

Nell’organizzazione e nella realizzazione di Urgenze sono coinvolte non solo molte realtà associative, sotto il profilo artistico, ma anche gli esercizi commerciali e il Comitato baristi e ristoratori, che ospiteranno alcuni degli eventi ed esposizioni. (lu.ba.)

L'associazione imolese Opera lancia «Urgenze», il festival in strada delle performance artistiche e culturali
Cronaca 26 Maggio 2021

Museo civico e pinacoteca nei capannoni della Clt di Medicina

Il museo civico e la pinacoteca di Medicina si trasferiranno nelle ex officine della Cooperativa lavoratori della terra (Clt) di via Licurgo Fava 591. 

Nell’ambito del più generale progetto di riorganizzazione partecipata dei servizi culturali Medicina è tua. Come la vorresti?, che porterà la biblioteca a occupare maggiori spazi all’interno del centralissimo palazzo della Comunità, l’Amministrazione ha individuato una sede più idonea per le proprie collezioni nei capannoni che la Clt ha segnalato come immobili dismessi e a disposizione del Comune per interventi di riqualificazione e progetti di riutilizzo con finalità pubbliche.

«Abbiamo dato indicazioni agli uffici di procedere a perfezionare l’acquisto dell’immobile – annuncia Matteo Montanari, primo cittadino –. Direi che l’operazione d’acquisto potrà essere conclusa in tutti i suoi passaggi tra settembre e fine anno». (lu.ba.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 20 maggio.

Nella foto: i capannoni della Clt lungo via Licurgo Fava

Museo civico e pinacoteca nei capannoni della Clt di Medicina
Cultura e Spettacoli 30 Gennaio 2021

L’Anci alla scoperta dei colori urbani nei comuni italiani, per Imola protagonisti i murales di «Restart»

L’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) lancia l’hashtag #MuralesinComune e viaggia alla scoperta dei colori urbani nei comuni della Penisola. Tra loro anche la città di Imola perché, come si legge nel post sulla pagina Facebook dell’associazione, «qui da più di 10 anni il Comune organizza un festival che ogni anno “riqualifica” una parte della città: scuole, sottopassaggi, cabine dell”elettricità, parchi, stazione ferroviaria. L’amministrazione locale ha anche creato un percorso ciclopedonale (chiamato Graffiti Bike, ndr) per visitare la street art nei quartieri della città». 

Progetto di riqualificazione messo a punto da Restart, il festival di rigenerazione urbana dell’associazione Noi Giovani andato in scena anche nel 2020 nonostante la pandemia. Per informazioni cliccate qui. (da.be.)

Nella foto (dalla pagina Fb dell’Anci): murales al Parco delle Acque Minerali a Imola; sotto la mappa del percorso ciclopedonale per visitare la street art 

L’Anci alla scoperta dei colori urbani nei comuni italiani, per Imola protagonisti i murales di «Restart»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast