Posts by tag: asse attrezzato

Cronaca 15 Febbraio 2021

Bretella, in corso lavori di bonifica in via Salvo d'Acquisto a Imola

Lavori in corso in via Salvo d’Acquisto a Imola, dove l’8 febbraio è cominciata la bonifica bellica dell’area dove sorgerà la nuova rotonda al servizio de futuro prolungamento dell’asse attrezzato. L’intervento sarà realizzato con parte dei 3 milioni del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020, stanziato per le opere strategiche per la mobilità metropolitana (cosiddetto Patto per Bologna). Fondi che devono essere impiegati entro il 2021 per evitare che siano dirottati dalla Regione su altre opere.

«Dopo il sondaggio effettuato dagli archeologi – spiegano da Area Blu – nei giorni scorsi è stata fatta la bonifica superficiale dell’area, mentre dalla prossima settimana sarà sondato il sottosuolo. Lì dove ora termina l’asse attrezzato sarà realizzato un nuovo sottopasso al di sopra del quale sarà collocata la nuova rotonda, che rispetto all’attuale risulterà spostata di circa 100 metri verso la Montanara». Entro fine marzo sarà consegnato il progetto, a seguire sarà effettuata la gara d’appalto dei lavori, che dovrebbero, il condizionale è d’obbligo, iniziare in autunno.

Il completamento invece del tratto della bretella tra via Salvo d’Acquisto e via Punta dipende dalla realizzazione della quarta corsia dell’A14 da parte di Autostrade Spa e dal conseguente stanziamento degli 11 milioni necessari alla conclusione dell’opera. (lo.mi.) 

Nella foto (Isolapress): il cantiere in via Salvo d’Acquisto a Imola

Bretella, in corso lavori di bonifica in via Salvo d'Acquisto a Imola
Cronaca 3 Dicembre 2020

Frontale sull’asse attrezzato, tre feriti

Incidente stradale questa mattina, intorno alle 8.30, lungo l’asse attrezzato a Imola. Un tratto purtroppo spesso oggetto di scontri anche nel recente passato.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, per cause ancora da accertare, all’altezza dello svincolo per il quartiere Zolino, una Dacia Duster e una Renault Clio si sono scontrate frontalmente. Una delle due vetture ha invaso la corsia opposta andando a collidere con l’altra che stava sopraggiungendo proprio in quel momento. Entrambe, a causa del tremendo impatto, hanno concluso la propria corsa contro il guardrail.

Feriti gli occupanti dei due veicoli: un giovane bordo della Renault Clio, due persone tra cui un minorenne invece sulla Dacia Duster. Tutte le persone coinvolte nell’incidente sono state trasportate al pronto soccorso di Imola, ma le loro condizioni non sono gravi. Sul posto ,oltre ai carabinieri, per i rilievi e per ricostruire esattamente la dinamica dell’incidente, anche i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza lo scenario. Il traffico ha subito rallentamenti per tutta la durata dei soccorsi. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): il luogo dell’incidente

Frontale sull’asse attrezzato, tre feriti
Cronaca 17 Marzo 2020

Incidenti sulla Bretella, per Strade future «asfalto da sostituire e rampa di accesso da ridisegnare»

Sul tema della pericolosità di alcuni tratti dell’Asse attrezzato, in particolare quello finito nell’occhio del ciclone a causa degli incidenti dei giorni scorsi, è intervenuto anche il comitato Strade future, nato un paio di anni fa per sollecitare il completamento dell’intera Bretella.

«Il fatto che gli episodi siano avvenuti proprio in quel punto non è casuale – dice il portavoce del Comitato, Mirco Griguoli –. Secondo noi le criticità sono due: le caratteristiche dell’asfalto e la pericolosità della corsia della rampa, proveniente dal Centro Leonardo, che si immette sulla destra di chi viaggia sull’asse attrezzato».
Nel dettaglio «il manto stradale, ormai datato, andrebbe sostituito con uno più drenante, in quanto quando piove parecchio quello attuale diventa scivoloso, mentre durante le prime precipitazioni lascia sulla carreggiata una patina di sporco dannosa per l’aderenza delle gomme» ha spiegato Griguoli.
Per quanto riguarda la corsia, invece, il problema è «nella curvatura troppo accentuata, con le auto che si immettono, a volte bruscamente, ad una velocità molto più bassa rispetto a chi proviene dalla bretella. Questi ultimi, infatti, spesso sono costretti a frenare o sterzare all’improvviso, con tutti i rischi del caso» prosegue. (da.be.)

Incidenti sulla Bretella, per Strade future «asfalto da sostituire e rampa di accesso da ridisegnare»
Cronaca 17 Marzo 2020

Incidenti sulla Bretella, per Area Blu la causa è la velocità

L’Asse attrezzato di Imola, suo malgrado, è balzato nuovamente agli onori della cronaca la scorsa settimana a causa di due incidenti avvenuti nell’arco di poche ore di distanza l’uno dall’altro. Entrambi nello stesso punto, ovvero poco prima del ponte della ferrovia nella corsia in direzione della zona industriale, e curiosamente entrambi hanno visto coinvolti due residenti a Fontanelice.

(…) Dopo questi episodi, però, è subito montata la polemica sui social da parte di alcuni cittadini che hanno evidenziato la pericolosità del tratto, riferendosi «ad un esposto fatto al Comune di Imola ed alle autorità competenti per i troppi incidenti stradali occorsi nel punto in cui la rampa, per chi proviene dal Centro Leonardo, si immette nella bretella».
In aggiunta avrebbero chiesto «una perizia tecnica sul fondo stradale per capire se vi siano problemi alla sicurezza di chi la percorre col fondo bagnato a causa di problemi strutturali o altro».

Abbiamo chiesto lumi ad Armando Marchi, responsabile area Infrastrutture di Area Blu, la società in house che si occupa anche di manutenzioni stradali per il Comune di Imola. «È vero che si sono verificati due incidenti nel giro di otto ore – spiega –, ma, se ben ricordo, erano due anni che non capitavano. Martedì 3 marzo, insieme a due colleghi, mi sono recato personalmente sul posto per un’ispezione, e ho potuto constatare come la strada non presenti nessun tipo di carenza».
In molti, però, hanno puntato il dito contro l’asfalto non drenante che, appena piove, diventa viscido come una saponetta. «Un asfalto drenante in quel punto non è una necessità – risponde Marchi –. Nonostante anche quel martedì piovesse, non erano presenti pozzanghere che possano far pensare ad un fenomeno di aquaplaning». Per Marchi, infatti, le cause degli schianti vanno ricercate altrove. «Bisogna rispettare i limiti di velocità e prestare la massima attenzione soprattutto quando l’asfalto è bagnato e l’auto può perdere aderenza» aggiunge. (da.be.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Incidenti sulla Bretella, per Area Blu la causa è la velocità
Cronaca 2 Marzo 2020

Ancora un incidente sull’asse attrezzato, ferito 20enne

Secondo incidente in poche ore sull’asse attrezzato ed entrambi nello stesso punto, ovvero poco distante dal ponte della ferrovia. Nel tardo pomeriggio di ieri protagonista un 35enne finito al Maggiore, questa mattina invece un 20enne che per fortuna se l”è cavata con ferite più lievi. Casualità tutti e due i giovani sono residenti a Fontanelice

Tornando a questa mattina lo scontro è avvenuto, intorno alle 7.10, come detto in via della Cooperazione Secondo quanto ricostruito dalla polizia locale di Imola, una Opel Astra condotta da un 20enne di Fontanelice, per cause ancora da accertare, mentre procedeva verso la zona industriale ha urtato un cordolo per poi cappottarsi nel prato accanto alla carreggiata. Sul posto anche i sanitari del 118 che hanno trasportato il ragazzo al pronto soccorso di Imola. La strada è rimasta chiusa per circa mezz’ora per consentire i rilievi e le operazioni di soccorso. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): il luogo dell’incidente

Ancora un incidente sull’asse attrezzato, ferito 20enne
Cronaca 4 Ottobre 2019

Sul sottopasso della ferrovia il comitato Strade future propone la terza corsia dinamica come in autostrada

«Da quando l’assessore Minorchio si è dimesso non abbiamo più notizie sulla sorte della bretella. Cosa ne pensa la nuova assessora, Paola Freddi?». Se lo chiede il comitato Strade future, che da ormai dieci mesi si batte per vedere realizzato, così come da progetto originario, l’ultimo tratto dell’asse viario che collegherebbe via Salvo d’Acquisto a via Punta. Dopo una raccolta firme e diversi incontri pubblici (a cui ha preso parte anche l’assessore regionale ai Trasporti, Raffaele Donini) organizzati per scuotere l’Amministrazione comunale, ora il timore è dover ricominciare tutto daccapo. Il comitato ha chiesto nei giorni scorsi un primo incontro alla Freddi, già fissato per martedì 8 ottobre: un’apertura che lascia ben sperare il comitato in un cambio di passo, vista l’oggettiva difficoltà di comunicare con Minorchio.

«Vorremmo conoscere l’opinione dell’assessora, cosa pensa di fare – spiega il portavoce del comitato, Mirco Griguoli -: bloccare tutto, tirare fuori di nuovo l’idea della bretellina o andare avanti sulla base del progetto originario, stimolando la Regione a rispettare l’impegno di finanziare il progetto preliminare del terzo ponte sul Santerno? In verità, la situazione è chiara e ci rendiamo disponibili a rispiegarla anche a lei, dato che non ci risulta, purtroppo, che l’assessore e il dirigente che l’hanno preceduta abbiano fatto un passaggio di consegne. Certo questo non ci aiuta, ma per raggiungere l’obiettivo non ci spaventa ricominciare daccapo».

All’ordine del giorno dell’incontro dell’8 ottobre, ovviamente, la bretella, e, in prospettiva, la viabilità imolese in generale. E sul sottopasso ferroviario arriva una proposta: «Potrebbe essere un’idea fare in modo che nel tratto dell’asse attrezzato che passa sotto il ponte della ferrovia la seconda corsia, ricavata con i recenti lavori, diventi dinamica. In questo modo si avrebbero due corsie al mattino per chi va verso la zona industriale e due corsie la sera per chi rientra dal lavoro». (lo.mi.)

L”articolo completo è su «sabato sera» del 3 ottobre

Sul sottopasso della ferrovia il comitato Strade future propone la terza corsia dinamica come in autostrada

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast