Posts by tag: atzori

Economia 19 Aprile 2021

Revoca del Cda di Sirio, le precisazioni dell’imolese Stefania Atzori

Dopo la notizia della revoca, da parte del tribunale di Bologna, del Consiglio di amministrazione di Sirio, l’imolese Stefania Atzori, in qualità di azionista di maggioranza ed ex amministratore delegato, fornisce alcune precisazioni. «La decisione del tribunale di Bologna di nominare un amministratore giudiziario – spiega – sarà oggetto di reclamo, che è in fase di preparazione e di imminente deposito dinnanzi alla magistratura competente. La crisi attuale – motiva – va messa in relazione esclusivamente con una pandemia che ha messo tra l’altro in ginocchio l’intera economia globale, con aiuti insufficienti o intempestivi rispetto all’emergenza. L’azienda, utilizzando tutte le risorse a disposizione, ha fatto il proprio meglio per garantire la tutela dei posti di lavoro e il pagamento degli stipendi».

Per reagire alla crisi il Consiglio di amministrazione «si è impegnato a proporre agli azionisti un piano di ricapitalizzazione e sviluppo, tale da poter garantire la continuità aziendale». E sottolinea: «Il provvedimento del tribunale non prefigura la fine della società e quindi non deve indurre a creare attorno a Sirio un clima di sfiducia rispetto alla sua continuità operativa, che è in ogni caso garantita, nella sicurezza che l’amministratore giudiziario, nell’adempimento dei poteri conferitigli, accerterà la correttezza dell’operato del Cda e la persistenza della continuità aziendale». (lo.mi.) 

Nella foto: Stefania Atzori, azionista di maggioranza ed ex Ad di Sirio Spa

Revoca del Cda di Sirio, le precisazioni dell’imolese Stefania Atzori
Economia 16 Aprile 2021

Sirio, il tribunale revoca il Consiglio di amministrazione e nomina amministratore giudiziario

Il tribunale di Bologna ha revocato il Consiglio di amministrazione di Sirio, azienda leader nel settore della ristorazione, che a Imola gestisce il bar pasticceria Opera Dulcis in piazza Matteotti e si è aggiudicata il bando per la gestione del bar Bacchilega. Il tribunale ha inoltre nominato, nel ruolo di amministratore giudiziario, il commercialista Fausto Maroncelli. L’incaricato dovrà verificare «la situazione contabile, economico e finanziaria della società; verificare la persistenza della continuità aziendale; predisporre un progetto di bilancio al 31 dicembre 2020 e convocare la relativa assemblea per la sua approvazione e ogni consequenziale determinazione, compresa la messa in liquidazione della società o la sua ammissione a una procedura concorsuale».

I provvedimenti fanno seguito all’udienza che si è svolta lo scorso 1 aprile su istanza del collegio sindacale dell’azienda. A fine marzo il Cda, guidato dall’amministratrice delegata imolese Stefania Atzori, aveva dichiarato perdite per oltre 14 milioni di euro causate «dalla pandemia da Covid 19 e dalle conseguenti misure emergenziali adottate dal Governo per contenerne la diffusione», che hanno determinato una significativa contrazione dei ricavi (-40%), «non sufficientemente compensata dai provvedimenti adottati dalla società per il contenimento dei costi». Aveva quindi approvato un aumento di capitale e l’emissione di obbligazioni. Intanto il 14 aprile il titolo in borsa è stato sospeso. A fine 2019 Sirio era presente sul territorio italiano con 90 punti vendita, aveva un fatturato di oltre 72 milioni di euro e più di 800 dipendenti. (lo.mi.) 

Nella foto (tratta dalla pagina Facebook dell’Opera Dulcis: il dehor in piazza Matteotti a Imola

Sirio, il tribunale revoca il Consiglio di amministrazione e nomina amministratore giudiziario
Cronaca 10 Febbraio 2021

L’ex Bacchilega rivivrà come caffè letterario, Atzori (Sirio): «Lavori al via a marzo, locali pronti per l’estate»

Il 2021 dovrebbe essere l’anno buono per la riapertura dell’ex bar pasticceria Bacchilega. Nel mese di novembre 2020 è arrivata finalmente l’attesa autorizzazione della Soprintendenza che consente ora di programmare il via ai lavori nello storico locale aperto nel 1929 e posto al piano terra del palazzo comunale di Imola, già ex pasticceria Zanarini ed ex Bacchilega appunto, chiuso (salvo qualche breve riapertura temporanea) dal 2016. «Abbiamo scritto ad Area Blu che siamo nelle condizioni di ultimare la progettazione e iniziare i lavori di risistemazione tra fine marzo e inizio aprile – spiega l’imolese Stefania Atzori, presidente del gruppo ravennate Sirio Spa, che si è aggiudicato la disponibilità del complesso di proprietà pubblica –. L’autorizzazione della Soprintendenza riguarda soprattutto gli impianti tecnologici, come quello di condizionamento. Per quanto riguarda invece gli interni puntiamo su soluzioni che ci permettano di coniugare il passato con la modernità».

L’obiettivo della società è terminare i lavori in un paio di mesi, in modo da avere dunque il locale pronto e aperto per la prossima stagione estiva. Il progetto è realizzare non un bar qualsiasi, bensì un caffè letterario, creando anche una saletta al primo piano dove un tempo c’era il laboratorio. «Questo non significa solo sistemare un libro sul tavolino, ma anche mettere un addetto durante la giornata a disposizione dei clienti, per dare ad esempio consigli di lettura – continua Atzori –. È un’esperienza già fatta in un caffè letterario di Trieste». (mi.ta.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 28 gennaio. 

Nella foto: Stefania Atzori all’interno dell’ex bar Bacchilega

L’ex Bacchilega rivivrà come caffè letterario, Atzori (Sirio): «Lavori al via a marzo, locali pronti per l’estate»
Sport 4 Giugno 2020

Calcio serie C, esonerato il tecnico dell’Imolese Gianluca Atzori

La notizia era nell’aria, ma tutti gli addetti ai lavoro erano convinti che si sarebbe materializzata solo a fine stagione. Parliamo dell’esonero di Gianluca Atzori e del suo staff, ufficializzato pochi minuti fa dall’Imolese.

Nello scarno comunicato stampa, privo anche dei classici ringraziamenti di rito, la società rossoblù ha annunciato che «per affrontare le restanti partite di play-out, la conduzione tecnica sarà affidata a un nuovo staff che verrà annunciato nei prossimi giorni». Che, aggiungiamo noi, sarà il terzo dopo Coppitelli e, appunto, Atzori.

In tutto questo qualsiasi siano le motivazioni, inutile negarlo, stona un po” la tempistica con il quale il club di Lorenzo Spagnoli ha preso questa decisione, con all’orizzonte una o più partite fondamentali per cercare di mantenere la categoria. Curioso anche come lo stesso Atzori, intervistato nel numero di «sabato sera» del 28 maggio, fosse apparso carico in vista della ripresa e sicuro di poter convincere l”Imolese a riconfermarlo. Speranza sfumata però in un piovoso pomeriggio di inizio giugno. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): l’ormai ex tecnico dell’Imolese Gianluca Atzori

Calcio serie C, esonerato il tecnico dell’Imolese Gianluca Atzori
Sport 31 Maggio 2020

Calcio serie C, il tecnico dell’Imolese Atzori scalpita per ricominciare: «Ci salveremo giocando e convincerò la società»

Si gioca o non si gioca in serie C? Dopo le decisioni della Figc le squadre della terza serie nazionale hanno fatto muro ribadendo la volontà di non voler concludere la stagione regolare e, alla fine, così sarà. A questo punto tutto porta alla disputa solo play-off e play-out con, ipotesi più plausibile, la promozione delle prime di ogni girone (Monza, Vicenza e Reggina) e la retrocessioni delle ultime tre di ogni raggruppamento (Gozzano nell’A, Rimini nel B, Rende, Bisceglie e Rieti nel C, in quanto al Sud i punti di distacco con le altre formazioni sono troppi per disputare i play-out). E l’Imolese? Se questa linea dovesse prevalere come pare i rossoblù si giocherebbero, forse già a fine giugno, la salvezza in una doppia sfida con l’Arzignano, con il decisivo match di ritorno in programma al Romeo Galli. In tutto questo caos non sappiamo quanti siano quelli che in serie C non vedono l’ora di tornare in campo. Ma di sicuro fra questi c’è il mister dell’Imolese Gianluca Atzori. «Sono carico e pronto per ripartire. Secondo me, però, i verdetti li deve dare il campo. Promozioni e retrocessioni non possono essere decise a tavolino e sono sicuro che la mia squadra si salverà giocando».

Sui giornali è stato scritto che le strade fra te e l’Imolese sono destinate a separarsi a fine stagione.

«Non mi sorprende, non mi disturba e tantomeno mi demotiva. Io penso ad allenare l’Imolese e se c’è da convincere qualcuno, lo farò nelle partite che mancano. È risaputo che punto alla riconferma. Sarei contento di forgiare fin dall’inizio una squadra tutta mia per ambire a qualcosa in più della salvezza. Se non sarà possibile, pazienza. Ci saluteremo e ognuno andrà per la propria strada. Ma spero non vada così». (a.d.p.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 28 maggio.

Nella foto (Isolapress): l’allenatore dell’Imolese Gianluca Atzori

Calcio serie C, il tecnico dell’Imolese Atzori scalpita per ricominciare: «Ci salveremo giocando e convincerò la società»
Sport 8 Aprile 2020

Calcio serie C, Gianluca Atzori è l’unico ad avere allenato in A prima dell’Imolese

Gianluca Atzori, 49 anni compiuti il 6 marzo, è l’unico tecnico nella storia dell’Imolese ad aver allenato in serie A prima di arrivare in riva al Santerno. Un’esperienza durata da luglio a dicembre 2009 e terminata quando Antonino Pulvirenti, presidente del Catania, lo esonerò sostituendolo con Sinisa Mihajlovic. Poi, prima di approdare quest’anno in rossoblù, altre 8 stagioni fra B e C con poche soddisfazioni e molte delusioni, ma conservando sempre inalterata la voglia di allenare. Che adesso l’emergenza Coronavirus sta spietatamente mortificando. «Sono chiuso in casa da settimane – ha detto Atzori -. Il Coronavirus ci blocca tutti. All’inizio ho continuato a lavorare al computer rivedendo le partite dell’Imolese. Anche quelle di Coppitelli. E ho guardato pure i video delle avversarie che dovremo ancora affrontare. Io vivo da solo e per passare il tempo faccio i lavori di casa e ogni tanto un po’ di palestra. Al massimo esco per fare la spesa. È dura per me, che amo giocare a tennis e andare in bicicletta, ma adesso non si può fare. Me l’hanno ricordato anche i carabinieri fermandomi mentre pedalavo per strada».

Si riuscirà a finire la stagione?

«Spero che a fine aprile si possa tornare ad allenarsi, per poi concludere il campionato in estate». (a.d.p)

L’articolo completo su «sabato sera» del 2 aprile.

Nella foto (Isolapress): Gianluca Atzori

Calcio serie C, Gianluca Atzori è l’unico ad avere allenato in A prima dell’Imolese

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast