Posts by tag: bartolini

Sport 15 Ottobre 2020

Motociclismo, un altro titolo per Valter Bartolini. E' la terza volta nella classe 1000 Open del «Mes»

L’ultima tappa del Trofeo Motoestate al Tazio Nuvolari di Cervesina ha consegnato a Valter Bartolini il terzo titolo nella classe 1000 Open. Dopo le affermazioni del 2017 e del 2019, il 56enne pilota di Casalfiumanese ha riportato in alto i colori del Team Gpm.

In terra pavese Bartolini ha fatto il ragioniere, amministrando il buon margine di vantaggio in classifica sul lotto avversario per archiviare la pratica già in gara-1. Condizioni meteo difficili, pista umida e un Andrea Maestri (pilota di casa) incontenibile. Christian Brugnone infila sul rettilineo Bartolini, a cui basta un terzo posto a rischio zero per centrare il bersaglio grosso. Valida soltanto ai fini statistici la gara-2 pomeridiana: Maestri, Brugnone e Boccelli sul podio. Bartolini chiude sesto dopo un dritto. «Sono felice di essermi riconfermato a 56 anni in una categoria difficile come la 1000 Open del Mes – racconta -. Dedico il successo alla mia squadra, alla mia famiglia e agli sponsor».

Nella foto: Valter Bartolini

Motociclismo, un altro titolo per Valter Bartolini. E' la terza volta nella classe 1000 Open del «Mes»
Sport 22 Gennaio 2020

Motori, quarant’anni di carriera per Valter Bartolini: «Vinco, quindi continuo»

Se nelle moto esistesse un campionato triathlon, probabilmente Valter Bartolini ne sarebbe il re incontrastato anche ora che insegue le 56 primavere, che raggiungerà il prossimo Ferragosto. I suoi 40 anni di carriera sono un meraviglioso esempio di versatilità, dedizione, tenacia, coraggio, oltre che simbolo e manifesto di longevità agonistica di un motociclismo lontano dai riflettori dei grandi media e nel quale la passione prevale nettamente sul business. Fantasticando, potremmo dire che, se fosse stato un top driver della velocità, avrebbe sfidato tutti, da Kenny Roberts a Marc Marquez, attraversando le generazioni e adattandosi perfettamente all’evoluzione delle numerose moto guidate anche nel cross e nel motard.

E non è finita, perché Bartolini è intenzionato a scrivere altre pagine della sua incredibile storia fatta di tante vittorie, ma anche di molti sacrifici. Con in testa un’aspirazione folle e affascinante nello stesso tempo, correre sul circuito stradale più antico e pericoloso del mondo: quello del Tourist Trophy sull’isola di Man. «E’ un sogno che poteva concretizzarsi ai tempi in cui disputavo il campionato canadese – ci ha rivelato Bartolini -. Ma non ci fu seguito. La voglia di andarci mi è rimasta dentro e, se un team me lo proponesse, accetterei. Non prima però di aver imparato bene il percorso. So che è molto difficile e rischioso correre là, ma io ho sempre pensato che se è destino che uno debba farsi male, gli può succedere ovunque». (a.d.p.)

L”intervista completa su «sabato sera» del 16 gennaio.

Nella foto: Bartolini insieme a Dovizioso

Motori, quarant’anni di carriera per Valter Bartolini: «Vinco, quindi continuo»
Sport 22 Settembre 2019

Motori, Valter Bartolini si è aggiudicato il titolo «1000 Open»

Sono bastati due secondi posti a Valter Bartolini per riprendersi il titolo della «1000 Open», nel Trofeo Motoestate che ha visto la sua conclusione a Varano de’ Melegari. Le vittorie di giornata sono andate al carpigiano Luca Pini (in realtà una wild-card fuori classifica), che nella prima sfida ha recuperato a suon di giri veloci il distacco da Bartolini, portandosi al comando a quattro giri dal termine; terzo Cristini, grande rivale di Valter per tutta la stagione. «Evidentemente a 55 anni valgo ancora qualcosa come pilota…». (r.s.)

Nella foto: Valter Bartolini sul podio (il primo da sinistra)

Motori, Valter Bartolini si è aggiudicato il titolo «1000 Open»
Sport 14 Agosto 2019

Motocross, vent'anni fa il titolo iridato firmato da Andrea Bartolini

Era il 1999. L’anno del telefilm fantascientifico che ricordava lo spazio. L’anno dell’ematocrito sballato di Pantani, l’anno della nascita dell’euro. Nelle moto le classi avevano ancora denominazioni semplici ma autorevoli, 125, 250, 500. L’essenziale. Con la capacità di una bottiglietta di plastica da concerto si sognava. E lo stesso fascino, la cinquecento, lo aveva sia in velocità sia nel motocross. Era, appunto, il 1999 e Andrea Bartolini divenne campione del mondo di motocross, regalando alla Yamaha il titolo costruttori della classe 500 che mancava dal 1978. Sembra ieri, ma non c’entra niente la percezione del tempo. sembra ieri perché quel Mondiale è stato importantissimo in quanto ha rappresentato di fatto lo slancio del motocross dai 2 tempi ai 4 tempi moderni.

Sì, perché Andrea Bartolini da Casalfiumanese, a quasi 31 anni e tantissime stagioni di Mondiale ormai passate in sella, vinse con la Yamaha YZ 426 F, una delle moto più belle mai viste nel motocross e mamma di tutte quelle che vedrete nel week-end di Imola. Forse una moto così, a dire il vero, non si è più vista. Una creatura che nelle varie versioni più o meno di serie (ma anche nelle evoluzioni dei mezzi ufficiali) non si è mai avvicinata al fascino di quella originale. Cosa avesse in pancia, nel telaio e nelle sospensioni quella moto, forse nessuno lo saprà mai, se non l’affiatato staff di tecnici giapponesi, comandati dall’ingegner Shioara, che si erano letteralmente innamorati della dedizione e delle qualità di collaudatore di Andrea Bartolini, tanto che nell’inverno del 1998, quando il pilota di Casale era ancora convalescente da in incidente, gli spedivano mail tutti i giorni per sapere come stava. Da molti, quel Mondiale è stato definito come uno dei più belli di sempre ed il motivo c’è. (m.r.)

L”articolo completo su «sabato sera» dell”8 agosto.

Nella foto: Andrea Bartolini

Motocross, vent'anni fa il titolo iridato firmato da Andrea Bartolini
Sport 28 Luglio 2019

Motori, successo per Valter Bartolini a Franciacorta: «Campionato riaperto, mi giocherò tutto a Varano»

L’accoppiata Valter Bartolini e Gpm hanno assaporato nuovamente la soddisfazione della vittoria, imponendosi a Franciacorta nella quarta e terzultima prova del Trofeo Mes Wheel up, classe 1000 Open (si chiuderà con una doppia prova in settembre a Varano).

Le bollicine della zona mai furono più adatte visto che, al termine di una gara molto combattuta, il pilota di Casale (terzo in prova) è balzato in classifica dalla quarta posizione alla seconda, a -6 dal leader Cristini. Le parole dell’infinito «Bart»: «Tutto perfetto, gara stupenda, molto tirata, senza un attimo di respiro. Al 10º passaggio ho preso la testa, con un sorpasso nella esse in staccata dopo il rettilineo di partenza, proprio dove ero caduto mesi fa alla seconda gara. Con questa vittoria abbiamo riaperto il campionato ed ora ce lo giocheremo fino in fondo a metà settembre nel doppio appuntamento di Varano». (r.s.)

Nella foto: a sinistra Valter Bartolini

Motori, successo per Valter Bartolini a Franciacorta: «Campionato riaperto, mi giocherò tutto a Varano»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast