Posts by tag: biblioteche

Cronaca 14 Settembre 2021

Nuovi libri nelle biblioteche imolesi con i 39mila euro del ministero della Cultura

Ammontano a quasi 39mila euro le risorse assegnate dal ministero della Cultura alle biblioteche imolesi per l’acquisto di libri. L’importo per le sei strutture comunali (Bim, sezione ragazzi Casa Piani, biblioteca ragazzi Pippi Calzelunghe e le biblioteche di Sesto Imolese, Sasso Morelli e Ponticelli) ammonta a 34.189,53 euro, a cui si aggiungono  4.602,44 euro per la biblioteca Book city dell’Istituto comprensivo n. 7 di Imola, che opera in collaborazione con quelle comunali.

Le biblioteche imolesi avevano beneficiato del contributo ministeriale anche lo scorso anno, sebbene in misura minore, acquistando 780 libri, di cui 485 per ragazzi e 295 per adulti. (r.cr.)

Nuovi libri nelle biblioteche imolesi con i 39mila euro del ministero della Cultura
Ciucci (ri)belli 28 Novembre 2020

British Council mette on line gratis per un anno la sua biblioteca globale

In occasione del Cyber weekend, il British Council, ente ufficiale britannico per la promozione delle relazioni culturali e delle opportunità educative, regala per un anno al pubblico italiano la sua Digital Library globale, accessibile gratuitamente via web e tramite la App MyLOFT (per dispositivi iOS e Android).

L’iniziativa fa parte dell’impegno del British Council, in questo periodo ancora più sentito, a favorire e promuovere un accesso libero all’informazione e alla cultura, ovunque ci si trovi e in qualunque momento della giornata. Già in primavera il British Council aveva messo a disposizione centinaia di risorse online completamente gratuite per approfondire l’apprendimento della lingua inglese, attraverso l’iniziativa Studio a casa con il British Council.

La Digital Library del British Council amplia ulteriormente l’offerta gratuita. Si tratta, infatti, di una piattaforma digitale con contenuti continuamente aggiornati. È sufficiente una sola registrazione iniziale alla piattaforma Digital Library e alla sua App MyLOFT da mobile, per accedere ai contenuti  gratuitamente per un anno (fino a novembre 2021).

Contenuti on line

Quotidiani e riviste, e-book, audiolibri, riviste accademiche, concerti, spettacoli teatrali, fumetti, giochi per bambini e ragazzi e, a partire da gennaio 2021, anche una ricca selezione di film. Oltre 100 mila e-book, oltre 1.200 risorse di apprendimento on line e a più di 7 mila testate giornalistiche e riviste da tutto il mondo, con la possibilità di scaricarle e di consultarle quando è più comodo. Tra i titoli editoriali italiani che vi si possono trovare, i principali quotidiani nazionali e locali, i loro inserti settimanali, riviste lifestyle, di attualità e di cucina. Per gli appassionati di arte e spettacolo, la Digital Library mette a disposizione inoltre più di 200 produzioni live di teatro, opera, spettacoli di danza e musica della Bbc o della Royal Shakespeare Company con un aggiornamento continuo. Tra i concerti live: Katy Perry dal vivo a Rio, Sam Smith al V Festival, Amy Winehouse, The Rolling Stones ed Ellie Goulding, per citarne alcuni. Tantissime risorse, quindi, provenienti da tutto il mondo, per approfondire la conoscenza della lingua inglese e non solo.

Il British Council ha pensato in questo imponente progetto digitale – che arriva in Italia dopo essere stato lanciato in estate in Spagna e a Cipro – anche alle esigenze degli studenti, dei laureandi e dei professionisti, consentendo loro di accedere a risorse formative di varia natura – dai tutorial utili a creare un curriculum vitae o una lettera di presentazione, a interviste con professionisti di vari settori, a guide e workshop e altro ancora. La Library digitale del British Council fornisce anche accesso a numerosi contenuti di preparazione Ielts a supporto dei partecipanti ai test linguistici.

Ai bambini e ai ragazzi a cui l’ente culturale riserva una collezione di fumetti di casa Marvel e Disney e un’area fun&games.

Rachel Launay, Country Director British Council Italy ha dichiarato: “Il distanziamento sociale ha contribuito alla digitalizzazione di un immenso patrimonio di fonti storiche, educative e formative. Un esempio recente è la stessa Biblioteca Digitale Mondiale (WDL) dell’Unesco. La nostra Digital Library arriva in Italia a testimonianza dell’impegno del British Council a favore dello scambio interculturale – sostenendo società più resilienti e consentendo la fruizione della cultura per tutti”.

Per info e per registrarsi gratuitamente: https://www.britishcouncil.it/progetti/digital-library

British Council mette on line gratis per un anno la sua biblioteca globale
Ciucci (ri)belli 25 Novembre 2020

Un Contastorie al telefono per bimbi dai 3 agli 8 anni

Contastorie al telefono

Pronto mi racconti una storia? Potrebbe cominciare proprio così una delle prossime telefonate dei vostri bimbi. Proprio come le storie al telefono inventate da Gianni Rodari. Dall’altra parte risponderà il Contastorie: Marco Bertarini, narratore con una lunga esperienza teatrale.

E’ il nuovo progetto a distanza messo a punto dalle biblioteche del circondario imolese, temporaneamente chiuse al pubblico, ma desiderose di restare in contatto con i più piccoli, bimbi dai 3 agli 8 anni.

Il genitore dovrà contattare telefonicamente o per email la biblioteca presso cui è iscritto il proprio figlio. Sarà poi richiamato dal Contastorie.

Le biblioteche
che aderiscono al progetto:

Un Contastorie al telefono per bimbi dai 3 agli 8 anni
Cronaca 11 Luglio 2020

Riaperte le postazioni studio nelle biblioteche di Castello e Osteria Grande

Prosegue senza sosta la riapertura in sicurezza di spazi e servizi nelle biblioteche comunali di Castel San Pietro e Osteria Grande, secondo le nuove normative e protocolli anti-Covid19. Da qualche giorno è infatti di nuovo possibile usufruire di una parte delle postazioni per lo studio e la lettura. Due sono le postazioni riaperte con modalità sperimentali nella biblioteca di Osteria e nove in quella del capoluogo, tutte collocate nel soppalco della sezione adulti. Al momento però non è possibile riaprire l’aula studio, perché è l’unico luogo idoneo alla quarantena obbligatoria dei libri e dei dvd che rientrano dal prestito, che devono rimanere in una stanza vuota per una settimana.

Per accedere alle postazioni non è prevista prenotazione. All’ingresso della biblioteca viene indicato il numero che corrisponde ad un posto studio libero, fino ad esaurimento. Quando l’utente lasciala postazione, deve avvisare i bibliotecari perché possano procedere alla sanificazione.E’ necessario comunque indossare sempre la mascherina, sanificare le mani prima di accedere al posto studio, occupare il posto studio assegnato e non spostare la sedia, chiedere ai bibliotecari i libri (non prenderli in autonomia) e dopo l’uso lasciarli all’ingresso per la quarantena, non creare assembramento né stazionare in altri parti della biblioteca. Per quanto riguarda i servizi igienici, si deve usare esclusivamente quello riservato agli utenti e utilizzare i disinfettanti messi a disposizione prima e dopo l’accesso al servizio igienico.Anche nella fase 2, continuano i servizi avviati durante l’emergenza, come la consegna a domicilio dei libri a cura dei volontari della Protezione civile comunale e la consulenza bibliografica telefonica o via e-mail. (da.be.)

Nella foto: aula studio nella biblioteca di Castel San Pietro

Riaperte le postazioni studio nelle biblioteche di Castello e Osteria Grande
Cronaca 29 Giugno 2020

Al via oggi la fase 2 delle Biblioteche comunali di Castel San Pietro e Osteria Grande

A un mese dalla riapertura del servizio di prestito e restituzione su prenotazione, da oggi riparte l’accesso diretto allo scaffale nelle biblioteche comunali di Castel San Pietro e Osteria Grande.

Non sarà ancora possibile fermarsi, sostare, sedersi in sala o circolare liberamente in spazi diversi da quelli assegnati alla consultazione a scaffale aperto; fatta eccezione per quelle realtà che riescono a garantire un contingentamento delle presenze in sede, con apposite postazioni dedicate e suscettibili di periodiche pulizie e sanificazione degli stessi.
Ancora inibite le sale studio per la consultazione e le postazioni informatiche. Ciascuna biblioteca in base ai protocolli interni darà eventuale accesso, sempre su prenotazione, alle sale studio.
Rimarranno attivi l’assistenza telefonica e telematica per ricerche e informazioni bibliografiche e la possibilità di prenotare il prestito. (r.cr.)

Al via oggi la fase 2 delle Biblioteche comunali di Castel San Pietro e Osteria Grande
Cultura e Spettacoli 25 Giugno 2020

Le proposte estive di Casa Piani e delle biblioteche decentrate del Comune di Imola

Con l’arrivo dell’estate anche Casa Piani può finalmente aprire i suoi spazi all’aperto per piccoli gruppi di bambini/e e ragazzi/e. Nonostante le difficoltà e le incertezze di questi primi mesi dell’anno dovuti alla emergenza Covid, la Sezione ragazzi della biblioteca comunale propone un programma ricco di iniziative, articolato con cura nel rispetto delle misure di sicurezza necessarie. Per tutte le attività proposte sarà quindi indispensabile l’iscrizione. Altre misure di sicurezza richieste agli utenti saranno indicate al momento dell’iscrizione. 

Le iscrizioni di Casa Piani si ricevono da venerdì 26 giugno (da oggi, giovedì 25 giugno per i possessori della card cultura junior) tutte le mattine dalle 9 alle 13; il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18. Per le iniziative gratuite la prenotazione può essere anche telefonica al n. 0542-602630, mentre per i laboratori in cui è prevista quota di condivisione delle spese, per iscriversi occorre recarsi a Casa Piani (via Emilia 88) negli orari indicati. (da.be.)

Foto tratta dal sito del Comune di Imola

Le proposte estive di Casa Piani e delle biblioteche decentrate del Comune di Imola
Cronaca 18 Maggio 2020

Le biblioteche di Imola riaprono per il prestito – Gli orari

Come anticipato la settimana scorsa, la Bim, Casa Piani e le biblioteche del quartiere Zolino (Pippi Calzelunghe) e delle frazioni di Ponticelli, Sasso Morelli e Sesto imolese riaprono, anche se “in forma ridotta”, per il servizio di prestito dei libri.

La Bim e Casa Piani saranno aperte dal lunedì al sabato mattina, dalle 9 a mezzogiorno, e il martedì e il giovedì pomeriggio, dalle 14.30 alle 17.30. La biblioteca di Zolino il lunedì e il giovedì pomeriggio, dalle 14.30 alle 18. La biblioteca di Ponticelli il giovedì mattina, dalle 9 a mezzogiorno, e il martedì e il giovedì pomeriggio, dalle 15 alle 18.30. La biblioteca di Sasso Morelli il martedì e il giovedì pomeriggio, dalle 15.45 alle 1.:15. La biblioteca di Sesto Imolese il martedì, il giovedì e il venerdì mattina, dalle 9 alle 12, e il martedì e il giovedì pomeriggio, dalle 14.30 alle 17.30. (r.cr.)

Le biblioteche di Imola riaprono per il prestito – Gli orari
Cronaca 11 Maggio 2020

Le biblioteche imolesi riaprono per il prestito il 18 maggio

I servizi bibliotecari imolesi si stanno organizzando per riaprire al pubblico, sebbene in forma ridotta, a partire dal 18 maggio 2020.

Nelle sei strutture (Bim, Casa Piani e biblioteche decentrate del quartiere Zolino e delle frazioni di Ponticelli, Sasso Morelli e Sesto Imolese) verranno adottate tutte le misure previste dai protocolli di sicurezza che definiscono specifiche procedure sanitarie da mettere in campo per la sicurezza nei luoghi di lavoro e degli spazi aperti al pubblico, dotando i banconi del front office di paratie in policarbonato per la protezione delle postazioni al pubblico, di segnalazioni a pavimento per il distanziamento sociale, di mascherine per i dipendenti e di prodotti igienizzanti per gli utenti.

In questa prima fase, che prevede anche orari ridotti di apertura al pubblico, saranno attivati soltanto i servizi di prestito dei documenti e non saranno consentiti gli accessi agli spazi, agli scaffali e alle sale di studio. (r.cr.)

Le biblioteche imolesi riaprono per il prestito il 18 maggio

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast