Posts by tag: camminata

Sport 21 Ottobre 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Acque Minerali»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 21 ottobre, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi), per poi avviarsi in direzione «Acque Minerali». (r.s.)

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Acque Minerali»
Sport 14 Ottobre 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Carlina»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 14 ottobre, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi), per poi avviarsi in direzione «Carlina». (r.s.)

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Carlina»
Cronaca 12 Ottobre 2019

«Sul Sentiero dei partigiani», escursione da Purocielo a Ca’ di Malanca col Cai di Imola

Domani, domenica 13 ottobre, la sezione imolese del Cai organizza una escursione sul «Sentiero dei Partigiani, da Purocielo a Ca’ di Malanca», sull’Appennino Faentino, aperta anche ai soci Uisp.

Il ritrovo è alle ore 8 al parcheggio della Bocciofila, in viale Saffi. Una volta arrivati con auto proprie a Santa Maria in Purocielo, si camminerà per 4 ore su un percorso ad anello che consente di ripercorrere i luoghi che furono teatro di aspri combattimenti fra partigiani della 36a Brigata Garibaldi Bianconcini e tedeschi durante la lotta di liberazione. A Ca’ di Malanca, per chi lo volesse, c’è la possibilità di ristoro, dando adesione. Come attrezzatura: pedule o scarponcini, giacca a vento imper- meabile, zaino con acqua e cibo se non si vuole usufruire del ristoro.

Per informazioni: Maurizio (tel. 338-6552686). (r.s.)

Nella foto: Cà di Malanca

«Sul Sentiero dei partigiani», escursione da Purocielo a Ca’ di Malanca col Cai di Imola
Sport 7 Ottobre 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Piratello»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 7 ottobre, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi), per poi avviarsi in direzione «Piratello». (r.s.)

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Piratello»
Sport 30 Settembre 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Colombarina»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 30 settembre, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi), per poi avviarsi in direzione «Colombarina». (r.s.)

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Colombarina»
Cronaca 27 Settembre 2019

Camminata ai ruderi di Ca’ di Guzzo, «75 passi nella storia» con l’Anpi di Castello

La sezione castellana dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) organizza l’8ª edizione della camminata: «75 passi nella storia». Tre quarti di secolo non sfumano il ricordo dei fatti nel nostro Appennino, come la battaglia tra esercito tedesco e partigiani dell’autunno del 1944.

Domani, sabato 28 settembre, si tornerà quindi per rendere omaggio alla memoria di chi ha dato la vita per la causa della libertà. L’appuntamento è al parcheggio del cimitero di via Viara alle ore 9.15 per partire con mezzi propri. Alle 10 ci sarà l’inizio della camminata, con la discesa a piedi dai Casoni di Romagna (in prossimità del parco eolico); alle 10.30 è previsto l’arrivo ai ruderi di Cà di Guzzo e la commemorazione (con visita al cippo di Palmieri); alle ore 11.45 pranzo al sacco in loco (ognuno si porti il proprio); l’Anpi di Castello offrirà a tutti vino e ciambella.

Per informazioni: Mattia, tel. 348- 5127004, mail: anpi.castelsanpietro@virgilio.it (r.s.)

Camminata ai ruderi di Ca’ di Guzzo, «75 passi nella storia» con l’Anpi di Castello
Cronaca 27 Settembre 2019

Arriva a Castel San Pietro la Maratonina con «Plogging» nei parchi a cura del Consiglio comunale dei ragazzi

Torna domani 28 settembre il consueto appuntamento con la Maratonina organizzata dal Consiglio comunale dei ragazzi, manifestazione non competitiva rivolta ai giovani e alle famiglie castellane, che i consiglieri del Ccr, molto sensibili alla tutela del verde e ai temi ambientali, hanno deciso di dedicare al Plogging nei Parchi, facendo tappa nei parchi cittadini di piazzale Dante, via Scania e Bertella (nato in Svezia, il plogging, unione di jogging e plocka upp, che in svedese significa raccogliere, consiste nel raccogliere la spazzatura muniti di sacchetto e guanti protettivi, mentre si è impegnati a correre o a passeggiare nel verde). Ci si ritroverà per effettuare le iscrizioni, che saranno come sempre a offerta libera e la somma ricavata sarà devoluta ai progetti del Consiglio comunale dei ragazzi.

La partenza è prevista alle ore 9.30 in piazza XX Settembre, alla presenza di rappresentanti dell”Amministrazione comunale. Ci si dirigerà in via Scania, si svolterà in via Albertazzi, si arriverà in piazzale Dante, poi si passerà davanti dalle scuole Sassatelli, si tornerà in via Scania, si raggiungerà la Bertella e, percorrendo tutta la via Scania, si ritornerà in piazza XX Settembre. Per la sicurezza dei ragazzi lungo il percorso, la vigilanza sarà garantita dai volontari delle associazioni castellane di carabinieri, alpini, Città sicura, che collabora con la polizia municipale, e la Croce Rossa sarà presente con l’ambulanza. Al termine per tutti i partecipanti ci sarà la merenda offerta dagli Alpini.
Questa è la seconda Maratonina organizzata dai giovani consiglieri del Consiglio comunale dei ragazzi; la prima si è tenuta a Osteria Grande ai primi di giugno. (r.cr.)

Nella foto l”arrivo della Maratonina con «Plogging» del giugno scorso a Osteria Grande, organizzata dal Consiglio comunale dei ragazzi

Arriva a Castel San Pietro la Maratonina con «Plogging» nei parchi a cura del Consiglio comunale dei ragazzi
Sport 23 Settembre 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Tosa»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 23 settembre, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi), per poi avviarsi in direzione «Tosa». (r.cr.)

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Tosa»
Sport 16 Settembre 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Rivazza»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 16 settembre, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi), per poi avviarsi in direzione «Rivazza». (r.cr.)

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Rivazza»
Sport 10 Settembre 2019

Sulle orme di Stevenson e Papa Urbano V, i 450 km a piedi dei coniugi imolesi Paolo Palladini e Gigliola Mongardi

Robert Louis Stevenson, il famoso scrittore scozzese autore de L’Isola del Tesoro e de Lo Strano Caso del Dr. Jekyll e di Mr. Hide, per citare solo due delle opere più note, fu un appassionato escursionista. Nel 1878, a 28 anni, compì un lungo viaggio a piedi nelle regioni delle Cèvennes, nel centro-sud della Francia. Da Monastier, nel cuore della regione vulcanica del Velay, si mosse verso sud, attraverso la Lozère, fino a St-Jean-du- Gard, alle porte della Francia meridionale. Viaggiò da solo, portando con sé viveri, vestiario, attrezzature, il cui peso complessivo era di poco inferiore al quintale. Non potendo trasportare tutto sulle spalle acquistò un asino, sul quale caricò il suo bagaglio. Stevenson, che soffriva d’asma, amava la Francia, il cui clima caldo e asciutto giovava alla sua salute. La scelta delle Cèvennes scaturì, però, da motivazioni più profonde. All’inizio del ’700 quelle terre furono teatro di una guerra di religione tra cattolici e protestanti. Stevenson, di famiglia protestante, desiderava vedere quei luoghi. La bellezza selvaggia dei monti e dei boschi delle Cèvennes contribuì ad accrescere il fascino di quel viaggio e a indurlo a partire.

In 12 tappe, percorsi 220 km. Il Viaggio con un asino nelle Cèvennes, avvincente come tutti gli scritti di Stevenson, è il racconto di quell’avventura, con le note relative alle difficoltà iniziali a condurre l’asino, ai problemi di orientamento, agli incontri lungo la strada, alle emozioni della vita a contatto con la natura. Quel racconto ha consentito di ricostruire l’intero itinerario, percorrendo il quale è possibile ancora oggi, borgo dopo borgo, ritrovare tra montagne, boschi e vallate le emozioni che Stevenson provò un secolo e mezzo fa. La lettura del diario dello scrittore scozzese è stata la molla che ci ha spinto a intraprendere il suo viaggio, o meglio, a inserire quell’itinerario in un viaggio più lungo, da Puy, il borgo più affascinante della zona vulcanica del Velay, fino ad Avignone, alle porte della Provenza. Un viaggio senza l’ausilio di animali da soma, perché il nostro assetto è molto più leggero di quello che caratterizzò il viaggio di Stevenson. (Paolo Palladini e Gigliola Mongardi)

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 settembre. 

Nella foto: Paolo Palladini e Gigliola Mongardi in cima al Mont Lozere, il punto più alto del cammino a 1.700 metri di altitudine

Sulle orme di Stevenson e Papa Urbano V, i 450 km a piedi dei coniugi imolesi Paolo Palladini e Gigliola Mongardi

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast