Posts by tag: Catalano

Sport 12 Aprile 2021

Calcio serie C, esonerato il mister dell’Imolese Pasquale Catalano

All’indomani della sconfitta casalinga contro il Ravenna, l’Imolese ha deciso di esonerare il tecnico Pasquale Catalano. Per uno strano caso del destino proprio nella settimana che porta alla sfida con il Cesena, la squadra contro cui il tecnico aveva debuttato lo scorso mese di dicembre subentrando a Cevoli.

«L’Imolese Calcio 1919 comunica di aver sollevato Pasquale Catalano dall’incarico di allenatore della Prima squadra e Lorenzo Cavallaro dal ruolo di allenatore in seconda della stessa – si legge nel comunicato -. A Catalano e Cavallaro vanno i ringraziamenti per aver preso la squadra in corsa e per il lavoro svolto. La società del presidente Spagnoli ha optato per una soluzione interna che prevede la promozione in prima squadra dell’attuale allenatore della Primavera Lorenzo Mezzetti. Il suo vice allenatore sarà Francesco Sintini. Permane il silenzio stampa annunciato nei giorni scorsi. Nei prossimi giorni l’unico a rilasciare dichiarazioni sarà il presidente Spagnoli».

Nella foto (Isolapress): l’ormai ex tecnico rossoblù Pasquale Catalano

Calcio serie C, esonerato il mister dell’Imolese Pasquale Catalano
Sport 21 Marzo 2021

Calcio serie C, l’Imolese di Catalano oggi ad Arezzo: «Non so come finirà, ma ce la metteremo tutta»

Quando si lotta per un obiet- tivo importante come la salvezza, non esistono certezze. E tantomeno sicurezze. L’Imolese fin qui non ha convinto né in un senso, né nell’altro. Aveva illuso di avere imboccato la strada giusta fra l’ultima partita di andata contro il Matelica e la prime cinque di ritorno dove, vincendo quattro volte, aveva totalizzato 13 punti, dando vita ad una rimonta incredibile. Ma poi è arrivato l’ennesimo calo di rendimento, che ha riproposto antichi e forse mai risolti problemi.
È fuor di dubbio che Pasquale Catalano, subentrato a Cevoli alla guida della squadra, una scossa l’abbia data nell’immediato. Ma a preoccupare adesso c’è l’assopimento registrato successivamente.

Che cosa ci dobbiamo aspettare da qui alla fine del campionato da questa Imolese?

«Questo non posso saperlo – ha risposto Catalano -. Di una cosa sola sono sicuro, che questi giocatori insieme a me e a tutti quelli che lavorano al loro fianco, faranno di tutto e di più per centrare quel sestultimo posto che è il nostro obiettivo finale. Adesso però bisogna pensare a far punti con l’Arezzo».

Serviranno grande voglia e determinazione oggi in Toscana (fischio d’inizio alle 17.30).

«Queste sono belle parole alle quali bisogna far seguire i fatti. Che arriveranno se ogni nostro singolo calciatore dimostrerà di avere fame per correre, aiutare i compagni e giocare bene tecnicamente». (a.d.p.)

L’intervista su «sabato sera» del 18 marzo.

I convocati dell’Imolese.

Portieri. Rossi, Siano, Nannetti. Difensori. Angeli, Aurelio, Boccardi, Carini, Cerretti, Pilati, Rondanini. Centrocampisti. Alboni, D’Alena, Lombardi, Masala, Onisa, Provenzano, Sabattini, Torrasi. Attaccanti. Bentivegna, Laghi, Morachioli, Piovanello, Polidori, Tommasini.

Nella foto (Isolapress): Alessandro Masala

Calcio serie C, l’Imolese di Catalano oggi ad Arezzo: «Non so come finirà, ma ce la metteremo tutta»
Sport 16 Gennaio 2021

Calcio serie C, mister Catalano si racconta tra Imolese e l’amicizia con De Zerbi

Una carriera da calciatore lunga più di 20 anni. Con 387 presenze nel calcio professionistico (118 in C1 e 269 in C2) e poi altri 4 campionati fra D, Eccellenza e Promozione. Un curriculum di tutto rispetto quello di Pasquale Catalano, ora allenatore dell’Imolese. Nato a Bari il 29 novembre 1971, dal 1998 risiede a Giulianova. Trapani, Arezzo, Giulianova, Messina, Spezia, Catanzaro, Foggia,Teramo, Cavese sono state alcune delle piazze che lo hanno visto protagonista. «Ero un regista classico – ha raccontato Catalano -. Ed essere diventato allenatore è stata anche una diretta conseguenza del ruolo che ricoprivo».

In quel Foggia allenato da Pasquale Marino c’era pure un certo Roberto De Zerbi.

«Era il trequartista. Dietro di lui a centrocampo agivamo io e Michele Pazienza, che poi ha fatto un’ottima carriera, giocando con Fiorentina Napoli, Juventus e Bologna. Là è nato un bel rapporto tra noi che va oltre il calcio. Roberto è un vero amico, oltre che una grande persona. Parliamo di qualcosa di speciale, che non c’entra col fatto che ora sia in serie A. Il rapporto sarebbe lo stesso anche se allenasse in Eccellenza».

Parlando dell’Imolese, in una squadra che si deve salvare c’è spazio per pensare al bel gioco?

«Questo è il dilemma. Io credo che bisogna coniugare praticità e buon calcio. Poi per un allenatore quello che conta è conquistare punti. Cosa che non abbiamo fatto né col Cesena, né col Gubbio. Di sole prestazioni non si sopravvive. Col Matelica (oggi, stadio Romeo Galli, inizio ore 15, ndr) dobbiamo assolutamente cambiare registro. Come invertire una tendenza così negativa? Facendo gol senza prenderne. Banale, ma è così. E anche se io vedo il calcio in modo diverso da chi pensa che una squadra per salvarsi debba restare in braccio al portiere, dico che adesso, prima di tutto, dobbiamo evitare di creare situazioni che ci portino a subire come è capitato a Gubbio. Se ci riusciamo, poi possiamo anche provare a vincere».

Il primo impatto con la società rossoblù come è stato?

«Ho trovato giocatori con dei valori, disponibili ad allenarsi con impegno. Hanno recepito che stiamo lavorando tutti per raggiungere lo stesso obiettivo. Le basi per risalire ci sono». (a.d.p.)

L’intervista completa su «sabato sera» del 14 gennaio.

Convocati Imolese

Portieri. Rossi, Siano. Difensori. Angeli, Carini, Cerretti, Della Giovanna, Ingrosso, Mele, Pilati, Tonetto. Centrocampisti. Alboni, D’Alena, Lombardi, Masala, Morachioli, Provenzano, Torrasi. Attaccanti. Bentivegna, Mattiolo, Piovanello, Polidori, Sabattini, Sall, Ventola.

Nella foto (Isolapress): il tecnico dell’Imolese Pasquale Catalano

Calcio serie C, mister Catalano si racconta tra Imolese e l’amicizia con De Zerbi
Sport 21 Dicembre 2020

Imolese, Pasquale Catalano è il nuovo allenatore rossoblù

L’Imolese ha scelto Pasquale Catalano per sostituire Roberto Cevoli. Catalano, 49 anni, lo scorso anno era stato chiamato sulla panchina della Pianese per giocare i play-out (come successo a Cevoli con l’Imolese) con la Pergolettese (due pareggi, retrocessione per peggior posizione in classifica). Il suo esordio sarà mercoledì per Imolese-Cesena.

Nella foto: Catalano con la divisa del Parma dove ha allenato la squadra Primavera due stagioni fa

Imolese, Pasquale Catalano è il nuovo allenatore rossoblù

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast