Posts by tag: cicloturismo

Sport 24 Aprile 2020

Il territorio tra Imola e Faenza finisce nella «top ten» delle mete più adatte per chi gira in bici

Belle notizie per il territorio tra Imola e Faenza e per tutti gli appassionati delle due ruote. Mentre il turismo locale pensa infatti a ripartire dopo l’emergenza Covid-19 e punta sulle attività outdoor, in modo particolare sulla bicicletta e sul trekking, è di questi giorni la pubblicazione, sul sito BiciClubItaliano – Il favoloso mondo dei ciclisti, uno dei più importanti dedicato ai cicloturisti, delle dieci mete più interessanti per chi ama percorrere strade e sentieri su due ruote (per saperne di più).

Al sesto posto di questa ideale «top ten» c’è appunto il territorio di Imola e Faenza, che viene descritto con queste lusinghiere parole: «Imola e Faenza non sono solo fabbriche ed efficenza industriale. Basta attraversare la via Emilia per scoprire un mondo completamente nuovo fatto di tanta natura, poco traffico e tanti sentieri sterrati. Terra natale del nostro Ct Davide Cassani, le sue strade tagliano l’Appennino fino in Toscana e le valli del Senio e Santerno sono tutte collegate tra loro. La Vena del Gesso poi è un luogo unico da scoprire con la propria Mtb».

«Siamo ovviamente contenti di questa attenzione da parte di un sito così importante per il settore, tra l’altro collegato alle riviste Cicloturismo MTB Magazine e Bci Sport – sottolinea il direttore di If Imola Faenza Tourism Company, Erik Lanzoni -. Abbiamo puntato moltissimo su questo segmento, in particolare con il ciclobrevetto “Romagna4Bike” e a maggior ragione riteniamo che oggi sia uno degli asset del nostro territorio da cui ripartire dopo la pandemia Coronavirus. Ora più che mai il nostro territorio, con le sue bellezze naturali, l’Appennino, il Parco della Vena del Gesso, i borghi, l’enogastronomia, le pievi e le attrazioni diffuse, ha le caratteristiche per intercettare un turismo che sarà per forza diverso da prima: un turismo che si muove con mezzi propri e cerca tragitti brevi, punta ad andare lontano dalle mete affollate ed è a caccia di esperienze uniche, fuori dagli standard cui si era abituati fino a poco tempo fa». (da.be.)

Foto concessa da If Imola Faenza Tourism Company

Il territorio tra Imola e Faenza finisce nella «top ten» delle mete più adatte per chi gira in bici
Sport 1 Marzo 2019

«Ciclisti in pista», l'autodromo di Imola apre le porte alle ruote «lente»

Una succulenta novità in arrivo per i ciclisti che desiderano allenarsi sulla pista dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari. Infatti la If Imola Faenza Tourism Company organizza l’iniziativa «Ciclisti in pista», undici giornate in cui la pista sarà a loro totale disposizione. La prima data prevista è domani, sabato 2 marzo, con iscrizioni a partire dalle 8.30 (l’apertura della pista è alle ore 9). Le successive saranno il 23 marzo, il 13, 14 e 20 aprile, il 18 maggio, il 24 e 25 agosto, il 19 ottobre, il 9 e il 10 novembre. Per queste occasioni la If riserverà la pista ad uso esclusivo dei ciclisti tesserati per il 2019 con una squadra (Asd o Ssd), che dalle 9 alle 13 potranno allenarsi in tutta sicurezza pagando l’ingresso 5 euro, a copertura dei costi di gestione.

I tesserati a squadre del territorio Con.Ami e i gruppi superiori a 10 ciclisti per squadra potranno usufruire del biglietto ridotto (3 euro), mentre i ragazzi dai 12 ai 17 anni entreranno gratuitamente. All’ingresso occorrerà firmare una liberatoria, che per i minori sarà firmata da un genitore o da un tutore. «Il 2019 è l’anno del turismo lento e noi abbiamo scelto di celebrarlo potenziando le opportunità per ciclisti, cicloturisti e i cicloamatori – sottolinea Erik Lanzoni, direttore di If Imola Faenza -. L’anno scorso abbiamo testato in un’occasione la possibilità di aprire l’autodromo soltanto ai ciclisti, ottenendo ottimi riscontri, con 300 adesioni in una sola giornata, per questo abbiamo deciso di inserire l’iniziativa nel 2019 stabilmente tra le nostre proposte. Le giornate saranno promosse anche a livello nazionale dalla rivista Ct – Cicloturismo, un punto di riferimento per tutti gli appassionati; il nostro obiettivo è quello di far diventare il nostro territorio una meta ideale per il tutto il movimento cicloturistico, che è in grande crescita». (r.s.)

Nella foto: ciclisti all”interno dell”autodromo di Imola

«Ciclisti in pista», l'autodromo di Imola apre le porte alle ruote «lente»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast