Posts by tag: cittadinanza

Cronaca 1 Ottobre 2021

Il Comune di Dozza conferisce la cittadinanza onoraria al «Milite Ignoto»

Il Consiglio comunale di Dozza, nella seduta del 29 settembre scorso, ha conferito la cittadinanza onoraria al «Milite Ignoto», accogliendo la proposta del Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia, appoggiata dallo Stato Maggiore della Difesa.

Questa proposta, nell’approssimarsi del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto all’Altare della Patria (4 novembre 2021) si prefigge di realizzare in ogni luogo d’Italia il riconoscimento della “paternità” del soldato che per cent’anni è stato volutamente ignoto per far sì che tutti gli italiani possano identificare un proprio caro disperso in guerra in quel militare sconosciuto. Il riconoscimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto verrà celebrato in occasione della manifestazione commemorativa del 4 novembre prossimo. «Questo riconoscimento rappresenta concetti molto importanti – commenta il sindaco Luca Albertazzi -. Questo soldato sconosciuto diventa la rappresentazione di tutti i caduti in guerra, indipendentemente dalle origini sociali, etniche. Un modo questo per superare le divisioni e le incomprensioni, affinché l’umanità intera possa essere unita e compatta nell’affrontare le sfide globali che ci attendono». (r.cr.)

Nella foto: veduta aerea del borgo di Dozza

Il Comune di Dozza conferisce la cittadinanza onoraria al «Milite Ignoto»
Cronaca 26 Luglio 2021

Patrick George Zaki è cittadino onorario di imola, solo la Lega vota contro

Patrick George Zaki è cittadino onorario di Imola. Nel tardo pomeriggio di oggi, infatti, il Consiglio comunale ha deliberato “di conferire la cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki, riconoscendo nella sua figura quei valori di libertà di studio, di libertà di pensiero e di libertà alla partecipazione pubblica propri di questo territorio e delle istituzioni che lo rappresentano”.

La delibera è stata approvata (con esecutività immediata) con 17 voti a favore (gruppi PD; Imola Corre; Imola Coraggiosa Ecologista Progressista; Lista Civica Cappello Sindaca; Movimento 5 Stelle); 4 voti contrari (Lega per Salvini Premier); 2 astenuti (gruppo Fratelli d’Italia).

“Patrick Zaki sta particolarmente a cuore a questa comunità, per lo studio a Bologna e le relazioni con la nostra provincia e la nostra regione ed è un simbolo di quell’internazionalismo e cosmopolitismo della cultura, della conoscenza e dei diritti che vorremmo divenisse patrimonio comune dell’umanità” sottolinea Giacomo Gambi, assessore alla Cultura e alla Legalità, che ha presentato la delibera in Consiglio comunale.

Questa delibera corona la proposta avanzata a marzo dall”ordine del giorno del consigliere Filippo Samachini di Imola Coraggiosa, firmato dalla maggioranza Pd e Imola Corre, modificato con gli emendamenti presentati dal gruppo Lista Civica Cappello Sindaca, Ezio Roi, del gruppo Movimento 5 Stelle.

SOno numerosi i Comuni della Città metropolitana che, analogamente a quello di Bologna hanno già concesso o stanno votando il conferimento allo studente della cittadinanza onoraria.

All’inizio di luglio la Camera ha approvato all’unanimità (con l’astensione dei deputati di Fdi), la mozione che impegna l’esecutivo ad «avviare tempestivamente» le verifiche per «conferire a Patrick George Zaki la cittadinanza italiana», lo stesso giorno sono state consegnate al presidente del Parlamento europeo anche le oltre 270 mila firme raccolte su change.org. Una petizione, per chiedere il riconoscimento della cittadinanza italiana per lo studente in carcere in Egitto, promossa dalla community «Station to Station», della quale fa parte il movimento delle Sardine. E mercoledì 7 luglio a Strasburgo, a consegnare al presidente David Sassoli a simbolica scatola con le firme, c’era anche la «sardina» imolese Marina Baldisserri. (r.cr.)

Patrick George Zaki è cittadino onorario di imola, solo la Lega vota contro
Cronaca 28 Giugno 2019

“Borgo Paglia in comune', parte a Medicina il percorso di partecipazione per la riqualificazione dell'area

Sabato 29 giugno alle 10, nel magazzino comunale tra via Luminasi e via Simoni, si terrà il primo incontro con la cittadinanza, all’interno del progetto di rigenerazione del Canale di Medicina, indetto dall”Amministrazione comunale per riqualificare l’area dell’antico Borgo Paglia e dintorni, attraverso un percorso di stretta collaborazione con gli abitanti. L’obiettivo del percorso partecipativo “Borgo Paglia in comune”, che accompagnerà da oggi la progettazione ed i lavori di sistemazione fino alla chiusura dei cantieri è migliorare la qualità dello spazio per le persone anche in termini ambientali, definendo nel dettaglio gli interventi previsti sul Borgo.

Insieme ai progettisti e all’Amministrazione gli abitanti potranno immaginare e mettere in pratica nuovi usi dello spazio pubblico e della futura Casa di quartiere. Le aree su cui si andrà ad intervenire sono le vie e gli spazi pubblici compresi tra via Fava, via Mazzini, via Corridoni, via Fornasini e via Melega. Il percorso partecipativo, dopo una prima fase di ascolto di residenti e commercianti si concluderà il prossimo settembre. Durante l”incontro verrà illustrato lo studio di fattibilità sviluppato in questi mesi dall’Amministrazione con la collaborazione di un gruppo di professionisti e attraverso una camminata nel borgo si esploreranno le potenzialità e le criticità dell’area. (r.cr.)

“Borgo Paglia in comune', parte a Medicina il percorso di partecipazione per la riqualificazione dell'area

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast