Posts by tag: Cronaca nera

Cronaca 6 Settembre 2018

Giovane denunciato, provoca un incidente e sull'auto ha una mazza da baseball

Ieri notte a Castel San Pietro un giovane di 27 anni è stato denunciato dai carabinieri per porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere. Tutto è cominciato quando la centrale operativa del 112 ha ricevuto una serie di telefonate da parte di alcuni cittadini, tra cui un collega fuori servizio, in merito a dei rumori sospetti provenire da via Mazzini. All’arrivo della pattuglia è stato appurato che i rumori erano quelli prodotti dall”urto tra l”auto del giovane, una Honda Insight, che era finita contro altre due vetture regolarmente parcheggiate lungo la strada.

Davanti ai militari, il giovane ha tenuto un atteggiamento che li ha insospettiti tanto che hanno deciso di perquisirlo. Il 27enne è stato trovato in possesso sia di una mazza da baseball che di marijuana che sono stati sequestrati. A seguito del rinvenimento della mazza da baseball è arrivata anche la denuncia, invece per la droga è stato segnalato alla Prefettura di Bologna.

Foto d”archivio

Giovane denunciato, provoca un incidente e sull'auto ha una mazza da baseball
Cronaca 6 Settembre 2018

Ancora multe dalla municipale per auto e moto senza revisione e l'uso del cellulare alla guida

Sedici multe per l’utilizzo del cellulare alla guida, dieci per il mancato uso delle cinture di sicurezza e ben 75 per non aver fatto la revisione periodica del veicolo come prescrive la legge. Sono solo alcune delle violazioni rilevate nei primi otto mesi dell’anno dalla polizia municipale imolese durante i suoi controlli sulle strade.

“Purtroppo rimane sempre alto il numero dei veicoli che circolano senza essere stati sottoposti alla prescritta revisione periodica”. A lamentarlo è la stessa polizia municipale con una nota del Comune. “La revisione periodica dei veicoli a motore, prima di essere una norma di legge e quindi un obbligo da rispettare, è sicuramente un momento importante per verificare lo stato di salute e di sicurezza del veicolo, che garantisce ai cittadini maggiore sicurezza sulle strade e migliore tutela dell”ambiente”. La violazione (articolo 80 del Codice della strada) prevede una sanzione amministrativa da 169 euro e la sospensione della circolazione del veicolo, fino all’effettuazione della revisione.

Altri 25 automobilisti sono stati trovati alla guida di veicoli sprovvisti di copertura assicurativa. In questo caso la violazione (articolo 193 del Codice della strada) comporta 848 euro e il sequestro del veicolo ai fini della confisca. Per chi viene trovato alla guida con il cellulare, un malcostume decisamente pericoloso come hanno appurato molti incidenti, è punito con 161 euro e una decurtazione di 5 punti dalla patente; inoltre, nel caso in cui il conducente incorra in due di queste infrazioni in un biennio, è prevista la sospensione della patente da 1 a 3 mesi.

“L’uso del telefono cellulare in maniera scorretta comporta il distogliere lo sguardo dalla strada, o le mani dal volante o dal manubrio del motociclo – precisano dalla municipale -. Considerando che alla velocità di 50 km/h un veicolo percorre oltre 13 metri al secondo, è facile intuire come comportamenti scorretti (come ad esempio scrivere un messaggio) possa creare un grave pericolo per la sicurezza stradale”. Il Codice della strada consente l”uso di viva voce o auricolari (è vietato l’uso del telefono cellulare anche nel caso in cui sia attivato il viva voce, ma si sorregga il cellulare con la mano). 

“Questi dati purtroppo evidenziano ancora una elevata propensione degli utenti della strada a comportamenti fuori dalla legalità ed, a volte, pericolosi verso gli altri. Mi riferisco in particolar modo ai veicoli che circolano senza essere revisionati o senza assicurazione così come all”utilizzo non regolare del cellulare durante la guida. Sono condotte che vanno continuamente corrette perché, oltre ad arrecare danno a se stessi, creano una potenziale pericolosità per tutti” sottolinea Maurizio Lelli, assessore alla Polizia Municipale.

Foto d”archivio

Ancora multe dalla municipale per auto e moto senza revisione e l'uso del cellulare alla guida
Cronaca 5 Settembre 2018

Incendio nel capannone di un'azienda in via dell'Agricoltura a Imola

Danni ingenti al capannone dell”azienda Cenni Ettore&Figlio, che ha sede in via dell”Agricoltura. Poco prima della mezzanotte di lunedì è divampato un incendio e sul posto sono arrivate due squadre dei vigili del fuoco di Imola e una dei colleghi volontari di Medicina.

I pompieri hanno lavorato un paio di ore per domare le fiamme che avevano lambito sia parte del capannone (circa 250 metri quadrati), danneggiando anche alcuni macchinari, sia i pannelli fotovoltaici sul tetto. Ancora da accertare le cause, anche se i vigili del fuoco propenderebbero per motivi accidentali.

L”azienda lavora materiale plastico e si occupa della produzione di tappetini in gomma per auto, per bagno e lavelli cucina, pedane doccia, zerbini e pallet in plastica. (gi.gi.)

Nella foto l”esterno del capannone annerito dal fumo

Incendio nel capannone di un'azienda in via dell'Agricoltura a Imola
Cronaca 3 Settembre 2018

Due incidenti con diversi feriti in poche ore sulle strade imolesi: scontro tra due auto e una donna investita sulle strisce

Due incidenti si sono verificati tra ieri e oggi sulle strade imolesi.

Non è fortunatamente in pericolo di vita la donna investita questa mattina all”incrocio tra via Casoni e via Andreini. Si tratta di una imolese di 56 anni. Stando a quanto ricostruito dalla polizia municipale di Imola, la donna aveva appena iniziato ad attraversare sulle strisce quando è stata urtata da una Opel Zafira condotta da un 48enne anche lui residente a Imola, che percorreva via Andreini in direzione del centro storico e aveva iniziato la svolta a sinistra su via Casoni. Immediato l”intervento del 118. La 56enne è stata trasportata all”ospedale di Imola, ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

Ieri sera, invece, un altro incidente si è verificato lungo la via Montanara, all”altezza del civico 332 in località Fabbrica. Nello schianto sono state coinvolte due auto, che viaggiavano entrambe in direzione di Imola. Si tratta di una Bmw condotta da un 28enne di Imola e di una Volkswagen Golf con alla guida un imolese di 31 anni. Stando a quanto ricostruito dalla municipale, per cause ancora in fase di accertamento, a un certo punto la Bmw avrebbe urtato nella parte posteriore la Golf, poi entrambi i veicoli sono usciti di strada. I conducenti e i passeggeri dei due mezzi sono stati trasportati all”ospedale di Imola, ma nessuno ha riportato ferite gravi. (gi.gi.)

Due incidenti con diversi feriti in poche ore sulle strade imolesi: scontro tra due auto e una donna investita sulle strisce
Cronaca 29 Agosto 2018

Grave incidente all'incrocio tra via Correcchio e via Nuova, automobilista ricoverato al Maggiore

Un grave incidente si è verificato questa mattina, intorno alle 7.50, all”incrocio tra via Correcchio e via Nuova, già tristemente famoso per episodi analoghi in passato.

Lo scontro è avvenuto tra una Volkswagen Passat guidata da S.A.S., un ventenne di Imola, con a bordo altre due persone e una Volkswagen Touran con al volante T.F., una 45enne residente a Medicina. Secondo quanto emerso da una prima ricostruzione della Polizia Municipale accorsa sul luogo dell”incidente, la Passat procedeva su via Nuova quando ha urtato violentemente la Touran che sopraggiungeva da via Correcchio in direzione Sasso Morelli.  

Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118 che hanno trasportato le persone coinvolte al Pronto Soccorso di Imola, mentre il conducente della Passat è stato trasferito al Maggiore di Bologna, anche se al momento non è stata sciolta alcuna prognosi.

r.c.

Foto d”archivio

Grave incidente all'incrocio tra via Correcchio e via Nuova, automobilista ricoverato al Maggiore
Cronaca 28 Agosto 2018

Scontro tra auto e moto all'incrocio tra via Selice e via del Lavoro, ferita una donna di 58 anni

Schianto tra auto e moto questo pomeriggio all”incrocio tra via Selice e via del Lavoro. Stando a quanto ricostruito dalla polizia municipale, una Peugeot 107, condotta da un 38enne di Imola, stava percorrendo la Selice in direzione della zona industriale quando, all”altezza del semaforo, ha iniziato la svolta a sinistra in via del Lavoro.

È stato in quel momento che ha urtato lo scooter Piaggio Liberty condotto da una imolese di 58 anni, che viaggiava sulla Selice in direzione centro. Immediato l”intervento del 118. La donna è stata trasportata all”ospedale di Imola. Dalle prime informazioni raccolte, non sarebbe in gravi condizioni.

L”incidente, che si è verificato alle 16.35, ha creato qualche rallentamento al traffico vista la concomitanza con l”uscita dal lavoro in zona industriale.

r.c.

Nella foto: il luogo dell”incidente

Scontro tra auto e moto all'incrocio tra via Selice e via del Lavoro, ferita una donna di 58 anni
Cronaca 25 Agosto 2018

Investito da un'auto alla rotonda di via Serraglio, grave ciclista a Imola

Nella mattinata di ieri, poco prima delle 8, un ciclista è stato investito a Imola, alla rotonda tra via Serraglio e via Romagnoli.

Stando alla ricostruzione della polizia municipale giunta sul posto per effettuare i rilievi dell”incidente, B.G., 78enne residente a Castel Guelfo, si era già immesso nella rotonda che unisce le due strade quando è stato urtato violentemente da una Mini Cooper guidata da T.M, 72enne di Imola, che viaggiava su via Romagnoli in direzione via Togliatti. L”uomo, dopo l”impatto, è caduto rovinosamente a terra sbattendo la testa.

Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118 che hanno trasportato d”urgenza il ciclista all”ospedale di Imola con codice rosso di massima gravità, dove risulta ancora ricoverato in prognosi riservata, mentre il conducente dell”auto non ha riportato nessuna lesione.

r.c.

Foto d”archivio

Investito da un'auto alla rotonda di via Serraglio, grave ciclista a Imola
Cronaca 23 Agosto 2018

A Imola arrestato uomo ricercato in tutta Europa per violenza sessuale

Ieri sera i carabinieri di Imola hanno arrestato un ventisettenne rumeno residente a Rimini mentre era alla guida di una Bmw 320, con a bordo una ragazza ventenne, lungo viale Marconi.

Dopo i controlli di routine il giovane è stato identificato, ma i militari insospettiti dal suo comportamento hanno consultato la banca dati dell”Interpol scoprendo che su di lui pendeva un mandato di arresto europeo per violenza sessuale. Il provvedimento, infatti, era stato emesso dalll’Autorità Giudiziaria rumena nel 2014 per un reato commesso otto anni fa nel suo paese di origine insieme ad un complice.

In attesa dell’estradizione, il ventisettenne, che dovrà scontare quattro anni di reclusione, è stato portato nel carcere di Bologna.

r.c.

Foto d”archivio

A Imola arrestato uomo ricercato in tutta Europa per violenza sessuale
Cronaca 21 Agosto 2018

Tragedia in Trentino, cinquantenne annega in un lago sotto gli occhi della moglie

Come riferisce l”Ansa, è stato recuperato nella tarda serata di ieri il corpo senza vita del cinquantenne originario di Medicina, ma residente a Budrio, Luca Tamburini disperso dal pomeriggio dopo un bagno nel lago di Lavarone, in Trentino

L”uomo, in vacanza con la moglie, aveva preso il largo per effettuare la traversata del lago e l”allarme è stato lanciato dalla stessa moglie quando lo ha visto inabissarsi improvvisamente.

Sul posto sono intervenuti i sommozzatori dei vigili del fuoco di Trento che per ore hanno effettuato le ricerche, prima di ritrovare il corpo in fondo al lago, in uno dei punti più profondi.

r.c.

Foto d”archivio

Tragedia in Trentino, cinquantenne annega in un lago sotto gli occhi della moglie
Cronaca 21 Agosto 2018

Camionista si addormenta con la sigaretta in mano, l'incendio distrugge l'autocarro

Nella serata di ieri, intorno alle 23.30, una chiamata ai carabinieri di Imola avvisava che, in un parcheggio adiacente a via San Carlo nei pressi del casello autostradale di Castel San Pietro, un camion aveva preso fuoco.

Sul posto sono intervenuti prontamente i militari di Sesto Imolese, in quel momento in zona, che al loro arrivo hanno trovato la cabina di un’autocisterna carica di latte distrutta da un incendio. A provocarlo il camionista proprietario del mezzo che, incautamente, si era addormentato al posto di guida con la sigaretta in mano.

Quando, però, l”uomo, un sessantenne italiano, si è accorto che il sedile dal lato passeggero stava bruciando era ormai troppo tardi per risolvere la situazione. Alla fine, per fortuna, sia il camionista che il carico di latte non hanno riportato danni, ma lo stesso non si può dire per l”autocarro.

r.c.

Nella foto (concessi dai carabinieri di Bologna): il camion distrutto dopo l”incendio

Camionista si addormenta con la sigaretta in mano, l'incendio distrugge l'autocarro

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast