Posts by tag: Cronaca nera

Cronaca 24 Gennaio 2019

Ubriaca si schianta con l'auto contro un muro, denunciata 62enne

Una 62enne è stata denunciata dai carabinieri di Imola per guida in stato di ebbrezza. L”episodio è avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì quando la donna, al volante della sua utilitaria, si è schiantata, per fortuna senza gravi conseguenze, contro un muro in via Guerrazzi.

Immediatamente sottoposta all”alcool test, la 62enne è risultata positiva con un valore di 1,74 g/l. Per lei sono scattati così il ritiro della patente e il sequestro dell’auto. (d.b.)

Foto d”archivio

Ubriaca si schianta con l'auto contro un muro, denunciata 62enne
Cronaca 20 Gennaio 2019

Decreto sicurezza, prima multa per una donna residente in Italia alla guida di un'auto con targa estera

Anche a Imola, dopo l’entrata in vigore del decreto sicurezza, sono iniziati i controlli sulle auto immatricolate all’estero che circolano sul nostro territorio. Ieri pomeriggio una pattuglia della municipale ha fermato per un normale controllo stradale, un’auto con targa rumena alla cui guida si trovava una donna di nazionalità rumena ma che è risultata essere residente in Italia. Quindi è scattata la sanzione pecuniaria di 712 euro mentre l’auto è stata sospesa dalla circolazione e trasportata col carro attrezzi presso un luogo non soggetto a pubblico passaggio. Qualora la conducente non dovesse provvedere entro 180 giorni alla immatricolazione del veicolo in Italia o alla richiesta del foglio di via per condurlo oltre confine, verrà confiscata.

Questo è quanto prevede il decreto sicurezza, per la precisione viene applicato ai veicoli con targa estera dei quali il conducente, straniero, risulti residente in Italia da oltre 60 giorni. Esclusi coloro che si trovano alla guida di un veicolo concesso in leasing o in locazione senza conducente da un”azienda che ha sede in uno Stato europeo o dello Spazio economico europeo, sempre che non abbia stabilito in Italia una sede secondaria o altra sede effettiva. Stessa cosa per i veicoli in comodato a coloro che hanno un rapporto di lavoro o collaborazione con aziende del genere. In questi casi è indispensabile a bordo del veicolo ci sia un documento, sottoscritto dall’intestatario e con una data certa, dal quale risultino il titolo e la durata della disponibilità del veicolo. 

In generale, in questi primi diciassette giorni del nuovo anno, gli agenti della municipale hanno, tra le altre cose, sanzionato quattro automobilisti per aver circolato con un veicolo privo di assicurazione RCAuto (sanzione 868 euro e sequestro amministrativo del veicolo). Inoltre sono stati 28 gli automobilisti sanzionati per non avere sottoposto alla prevista revisione periodica il loro veicolo, con conseguente sospensione dalla circolazione del veicolo, e tre quelli sanzionati perché sorpresi alla guida di un veicolo mentre facevano un uso irregolare del telefono cellulare.

Foto d”archivio

Decreto sicurezza, prima multa per una donna residente in Italia alla guida di un'auto con targa estera
Cronaca 19 Gennaio 2019

Tamponamento sull'A14bis alle porte di Ravenna, muore una 21enne di Medicina

Drammatico tamponamento a catena questa mattina sull’A14bis alle porte di Ravenna. Nell’incidente ha perso la vita una ragazza di 21 anni residente a Medicina, Carlotta Monti. Coinvolte e ferite, seppur non gravemente, altre sei persone, tra cui tre bambini. 

Secondo la polizia autostradale, il tutto è avvenuto alle 10.50, all”altezza del chilometro 26, tra lo svincolo di Fornace Zarattini e quello con la statale 16 Adriatica in direzione di Ravenna dove, pare, si era formata una colonna di auto. A quel punto una Toyota, condotta da un uomo, sopraggiungendo sulla prima corsia, ha tamponato la Ford Ka della medicinese che, a sua volta sospinta in avanti, è finita contro un’altra Ford che la precedeva. Purtroppo è stato inutile l’intervento sul posto dei sanitari e dell’elisoccorso, la ragazza è deceduta a seguito delle ferite riportate nello schianto. Lesioni non preoccupanti per gli occupanti delle altre vetture, compresi tre bambini che si trovavano sull’auto che ha causato l’incidente. (l.a.)

Foto d”archivio

Tamponamento sull'A14bis alle porte di Ravenna, muore una 21enne di Medicina
Cronaca 16 Gennaio 2019

Furto con spaccata alla farmacia Ponte Rizzoli di Ozzano

Furto con spaccata alla farmacia Ponte Rizzoli di via Pedagna, nella piccola frazione del Comune di Ozzano. L”episodio è avvenuto ieri sera, intorno alle 19.49, solo cinque minuti dopo la chiusura serale. Due malviventi incappucciati hanno prima sfondato la porta vetro con un mazza poi, una volta dentro, si sono impossessati soltanto della cassa, staccandola direttamente e portandola via.

Tutto nel giro di trenta secondi, così come testimoniano le telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso la scena. «Hanno aspettato che una delle socie uscisse dopo la chiusura – commenta Chiara Cavina, un”altra delle titolari della farmacia -. L”allarme è scattato ma quando è tornata non c”era più nessuno. Hanno rubato l”incasso giornaliero e il fondo cassa proprio nel giorno in cui ha chiuso l”unica socia che non fa il versamento. La porta vetro, invece, è già stata riparata questa mattina». Sul furto stanno indagando i carabinieri. «Le telecamere sono ad alta definizione – prosegue – ma sarà molto difficile risalire agli autori perché, oltre ad essere incappucciati, indossavano anche i guanti. Quelle esterne, invece, hanno ripreso l”auto con cui poi sono scappati, ma purtroppo non si riesce a leggere la targa».

La farmacia di Ponte Rizzoli ha aperto con la nuova gestione il 30 maggio 2018 ed è la prima volta che si verifica un episodio simile. «Non era mai successo che subissimo un furto fuori dall”orario di apertura – conclude la Cavina – ma era già capitato invece che qualcuno ci rubasse qualcosa senza che ce ne accorgessimo. Furti in questa zona, comunque, ne capitano di frequente ma ci avevano avvisate quando decidemmo di prendere in gestione la farmacia». (d.b.)

Nella foto: la porta vetro della farmacia sfondata prima del furto

Furto con spaccata alla farmacia Ponte Rizzoli di Ozzano
Cronaca 15 Gennaio 2019

Scontro tra due auto all'incrocio di via Nuova e via Ladello

Questa mattina, intorno alle 7.40, un incidente si è verificato nelle campagne imolesi all”incrocio tra via Nuova e via Ladello. Due le vetture coinvolte.

Secondo una prima ricostruzione della polizia municipale una Renault Clio, guidata da un 19enne imolese e con ha bordo una seconda persona, percorreva via Ladello da Sesto Imolese in direzione Imola quando, arrivata all”intersezione, non ha rispettato lo stop finendo per scontrarsi con una Daihatsu Terios, con al volante una 61enne imolese, che viaggiava su via Nuova verso Castel Guelfo.

Sul posto, oltre ai vigili, sono intervenuti anche sanitari del 118 che hanno trasportato tutte e tre le persone coinvolte all”ospedale di Imola. (d.b.)

Nella foto: il luogo dell”incidente

Scontro tra due auto all'incrocio di via Nuova e via Ladello
Cronaca 14 Gennaio 2019

Infortunio sul lavoro a Medicina, 55enne trasportata al Maggiore

Un”operaia ferrarese di 55 anni è stata vittima di un incidente sul lavoro a Medicina. L”episodio è avvenuto sabato scorso, all”interno di una cooperativa agricola in via Canale.

La donna, seconda una prima ricostruzione, stava ispezionando i rulli di una macchina per la lavorazione degli ortaggi quando è rimasta gravemente ferita ad una mano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Mordano e i sanitari del 118 che hanno ritenuto necessario il suo trasporto d”urgenza al Maggiore di Bologna. (d.b.)

Foto d”archivio

Infortunio sul lavoro a Medicina, 55enne trasportata al Maggiore
Cronaca 14 Gennaio 2019

Dopo il furto da Droneland il titolare Achille Lordi dorme in negozio: «Non so come finirà se dovesse entrare qualcuno»

Quattro furti in quattro anni, sempre nel periodo natalizio, per Droneland, negozio specializzato in droni di via Orsini. Come vi avevamo già raccontato (leggi la news) l”ultimo in ordine di tempo è avvenuto nella notte tra mercoledì 19 e giovedì 20 dicembre. Da allora, Achille Lordi, il titolare, ha deciso di dormire alcune notti in negozio: «Non so come finirà se dovesse entrare di nuovo qualcuno…».

A motivarlo una certa disperazione. «L’attività non va male, ma lavoro per pagare i debiti dei furti e se continuiamo di questo passo sarò costretto a chiudere. Siamo ripartiti anche nel 2019, ma tra mille sacrifici». Il sistema d’allarme era disinserito perché, in passato, aveva creato qualche problema con i vicini. Una volta dentro hanno messo fuori uso la telecamera interna e si sono impossessati di sei droni professionali, del valore di 10 mila euro, di proprietà di alcuni clienti e portati in negozio per essere riparati. «Sapevano già cosa prendere, perché non hanno toccato altro. Ho un sospetto e aspetto di conoscere i risultati degli esami sulle impronte digitali…».

Lordi, quindi, dovrà rimborsare anche i clienti dato che il negozio attualmente non è assicurato: «Dopo l’ultimo furto di un anno fa non potevamo più pagare una polizza così alta. La cosa strana, però, è che nessuno dei vicini pare abbia sentito qualcosa, mentre una persona che vive molto più distante lungo la strada ha sentito un gran fracasso». (d.b.)

Nella foto: il titolare di Droneland Achille Lordi

Dopo il furto da Droneland il titolare Achille Lordi dorme in negozio: «Non so come finirà se dovesse entrare qualcuno»
Cronaca 14 Gennaio 2019

Guida in stato di ebbrezza, tre automobilisti denunciati dai carabinieri

Durante i consueti controlli alla circolazione stradale effettuati nel weekend, i carabinieri di Imola hanno denunciato tre automobilisti, un 48enne, un 32enne e un 24enne, con l”accusa di guida in stato di ebbrezza.

In particolare il primo, fermato dagli agenti di Sesto Imolese lungo la via Correcchio, era talmente ubriaco da procedere ripetutamente a zig-zag con la sua Fiat Punto. Notato per fortuna dai carabinieri è stato sottoposto all”alcol test che ha rilevato come il suo tasso alcolico fosse pari a 2,38 g/l. (d.b.)

Foto d”archivio

Guida in stato di ebbrezza, tre automobilisti denunciati dai carabinieri
Cronaca 12 Gennaio 2019

Paura a Toscanella, uomo aggredito e rapinato in un parcheggio

Un 70enne di Dozza è stato aggredito e rapinato nel parcheggio dietro alla pasticceria Berti a Toscanella. L”episodio è avvenuto giovedì sera. L”uomo stava camminando a piedi quando è stato avvicinato da tre persone che prima l”hanno colpito con un pugno al fianco e poi minacciato se si fosse messo ad urlare. A quel punto gli hanno sottratto i 200 euro contenuti nel portafoglio e una collanina, per poi dileguarsi.

Una triste storia che, per fortuna, non si è conclusa con un epilogo peggiore. La vittima, infatti, se l”è cavata solo con un grosso spavento e nessuna ferita, tanto da non richiedere alcuna cura medica. I carabinieri di Imola e di Dozza, che seguono le indagini, stanno vagliando le telecamere della zona per provare a risalire all”identità dei rapinatori e invitano chiunque abbia visto o sentito qualcosa a contattare le forze dell”ordine. (d.b.)

Foto d”archivio

Paura a Toscanella, uomo aggredito e rapinato in un parcheggio
Cronaca 11 Gennaio 2019

Fiat Panda rubata ritrovata dai carabinieri con all'interno ancora la refurtiva degli ultimi colpi

Mercoledì mattina i carabinieri di Imola hanno ritrovato in via Mario Neri una Fiat Panda risultata rubata a ottobre ad un 50enne imolese. I ladri, alla vista dei militari, sono scappati via a piedi dileguandosi.

All”interno dell”auto è stato però recuperato del materiale frutto di alcuni colpi dei malviventi in garage e abitazioni della zona. La Fiat Panda è stata così restituita al proprietario, mentre la refurtiva è stata sequestrata, in attesa di essere riconsegnata ai legittimi possessori. (d.b.)

Nella foto: la refurtiva recuperata dai carabinieri di Imola

Fiat Panda rubata ritrovata dai carabinieri con all'interno ancora la refurtiva degli ultimi colpi

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA