Posts by tag: Cronaca

Cronaca 31 Agosto 2022

In alto i calici, l’Ais Imola ha nominato i vertici della nuova delegazione territoriale

I sommelier imolesi dell’Ais hanno il nuovo direttivo. A guidarla sarà il professionista della narrazione enologica Stefano Luppi che è stato nominato come neo delegato passando dalla delegazione di Bologna a quella imolese. Gli altri membri sono: Kristian Cantaboni (vice delegato), Libero Chiarini (responsabile servizi e formazione), Lorena Zanotti (coordinatrice operativa eventi e servizi), Elisa Balsarin (referente incontri di avvicinamento al vino e degustazioni), Chiara Gaddoni (coordinatrice comunicazione e Social), Lorenzo Zavaglia (responsabile delle degustazioni e coordinatore negli eventi e Gianluca Martini (responsabile eventi sociali). «Il nostro obiettivo – spiega il neo delegato Stefano Luppi – è valorizzare il territorio, ambito d’incontro di due culture regionali vitivinicole molto diversificate e qualitative. Un altro nostro obiettivo è quello di riuscire a creare un clima inclusivo per raccogliere appassionati, professionisti e neofiti del mondo del vino negli eventi, degustazioni e visite in cantina che organizzeremo». Altra importante caratteristica del nuovo corso dei professionisti della narrazione enoica c’è quella di non fermarsi al solo vino, anche se rimarrà, ovviamente al centro di tutto l’operato della delegazione Ais imolese. «Vogliamo – conferma Luppi – esaltare i vari produttori locali creando coesione e un effetto sinergico che possa dar valore ai loro diversi punti di forza. Verrà così dedicata particolare attenzione alla comunicazione e al racconto della Denominazione di origine “Colli di Imola” e dell’Albana di Imola, un vitigno autoctono che può realmente farsi portavoce della zona». Per farlo una prima data con un evento importante è già stata segnalata: si tratta – illustra Luppi – di “Vagando Degusto”, che si terrà alla tenuta al Palazzo di Varignana, sabato 24 settembre 2022, dalle 10, durante il quale si svolgerà una visita con degustazione di olio e vino. L’evento è organizzato da Ais Romagna, delegazioni di Imola e Faenza, in collaborazione con Ais Bologna e si sta in queste settimane delineando nella sua conformazione definitiva».

Nella foto (Ais Imola) la nuova delegazione dei sommelier

In alto i calici, l’Ais Imola ha nominato i vertici della nuova delegazione territoriale
Cultura e Spettacoli 31 Agosto 2022

«Imola in Musica» entra nel vivo, da domani concerti, esibizioni, mostre e tanto altro

Tutto pronto per l’edizione 2022 di Imola in Musica in programma dall’1 al 4 settembre. Sarà Irene Grandi ad inaugurare l’evento, dopo le anteprime partite con il concerto all’alba al parco Tozzoni. La cantante toscana sarà sul palco di piazza Matteotti giovedì 1 per la serata dal titolo «Guida e Basta», facente parte della campagna di sensibilizzazione della Regione Emilia- Romagna per prevenire e ridurre gli incidenti stradali. In una serata condotta da Marco Senise e Sofia Bruscoli, si alterneranno sul palco ospiti del mondo della musica e dello spettacolo, come anche i Gemelli Diversi, Marco Ligabue, Antonio Mezzancella e Gero Riggio.

In calendario anche tanti altri momenti musicali, mostre ed esibizioni. Tra queste il concerto di Giusy Ferreri (sabato 3 in piazza Matteotti) e la finalissima di Gocce di musica (domenica 4 in piazza Gramsci). (r.c.)

Tutti gli eventi in programma su «sabato sera» in edicola dall’1 settembre e sull’App AppU Imola.

Nella foto: un’edizione passata di Imola in Musica

«Imola in Musica» entra nel vivo, da domani concerti, esibizioni, mostre e tanto altro
Cronaca 31 Agosto 2022

A Castello completata la nuova rotonda tra le vie Scania e Moro

A Castel San Pietro si sono conclusi i lavori per la nuova rotonda tra le vie Scania e Moro. L’importo dell’opera è di circa 150 mila euro, di cui 100 mila derivano dalle garanzie prestate dalla cooperativa edificatrice proprio per la realizzazione della rotatoria, che era già prevista nel progetto di insediamento dell’adiacente comparto urbanistico, e la somma rimanente da risorse del bilancio comunale.

Cantiere terminato con l’asfaltatura del tratto di pista ciclopedonale effettuata nei giorni scorsi, mentre nelle settimane precedenti erano stati installati i nuovi pali con i dispositivi a led per l’illuminazione posti nella nuova aiuola a doppia onda e nelle aree verdi che circondano la rotatoria. Tracciata anche a segnaletica orizzontale definitiva di colore bianco ed installata quella verticale. (r.cr.)

Foto dal Comune di Castel San Pietro

A Castello completata la nuova rotonda tra le vie Scania e Moro
Cronaca 31 Agosto 2022

Nuovi dirigenti scolastici, il «puzzle» è completo con i Comprensivi di Medicina, Dozza-Castel Guelfo e l'Ic1 di Imola

Tre novità in arrivo per le dirigenze degli Istituti scolastici del circondario, a pochi giorni dal suono della campanella prevista in Emilia Romagna per giovedì 15 settembre. Il ministero dell’Istruzione ha infatti colmato alcune situazioni ancora vacanti dando l’incarico di dirigente scolastico a Carla Sermasi per l’Istituto comprensivo di Medicina. La nuova preside, nominata al posto di Loredana Bilardi, proviene dall’Ic Bassani di Argenta dove è rimasta per due anni (dal 2020 al 2022). In passato ha svolto anche altri incarichi sia a Castel San Pietro che all’Istituto Ghini-Scarabelli di Imola.

La seconda novità, invece, riguarda l’Ic1 di Imola (che comprende le scuole di Sesto Imolese, Mordano e Bubano) dove Gabriele Petrone prende il posto di Angela Rita Iovino trasferita a Bologna. La terza, infine, interessa l’Istituto comprensivo di Dozza-Castel Guelfo che, da Maria Anna Bergantino, passa sotto la direzione di Francesca Buglione. (r.cr.)

Nella foto: Carla Sermasi, nuovo dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Medicina

Nuovi dirigenti scolastici, il «puzzle» è completo con i Comprensivi di Medicina, Dozza-Castel Guelfo e l'Ic1 di Imola
Cultura e Spettacoli 30 Agosto 2022

Aperta la mostra collettiva fotografica al Giardino degli Angeli di Castel San Pietro Terme

Tante le persone che domenica 28 hanno partecipato all’inaugurazione di Insolito Giardino, la mostra fotografica collettiva ambientata all’interno del giardino degli Angeli di Castel San Pietro 
«Nonostante il tempo incerto, che prometteva pioggia, sono state tante le persone intervenute – racconta la curatrice Giorgia Bottazzi che per l’occasione ha condotto una visita guidata, illustrando al pubblico tutte le maxi foto esposte-. Molti si sono complimentati per come sono stati ambientati i pannelli fotografici.  Gli autori si sentono onorati ad avere le proprie foto in esposizione al Giardino degli Angeli».   
In esposizione fino alla fine di settembre ci sono i 36 scatti selezionati dalla giuria fra quelli inviati da oltre 200 fotografi non professionisti, che sono stati riprodotti su pannelli di varie dimensioni e posizionati nelle diverse zone del giardino: collina toscana, campagna, giardino segreto, montagna e bosco.  
Come nelle scorse edizioni, al termine della mostra sarà possibile diventare proprietari di una delle gigantografie, facendo un’offerta libera. Il ricavato servirà a sostenere progetti per bambini con gravi malattie e le loro famiglie. Per prenotarle scrivere a: giardinofoto08@gmail.com. 
La mostra si può visitare a ingresso libero, ogni giorno dalle ore 9,30 fino al tramonto. Il Giardino degli Angeli si trova in via Remo Tosi (zona stadio comunale), a due passi dal centro storico castellano.

Info: associazione@ilgiardinodegliangeli.net – www.ilgiardinodegliangeli.net – https://www.facebook.com/ilgiardinodegliangeli (r.c)

Nelle foto (del Comune di Castel San Pietro) momenti dell”inaugurazione della mostra Insolito giardino

Aperta la mostra collettiva fotografica al Giardino degli Angeli di Castel San Pietro Terme
Cronaca 30 Agosto 2022

Dalla Regione 7 milioni di euro ai Comuni per aumentare i posti disponibili nei nidi

La Regione Emilia Romagna stanzia ulteriori 7 milioni di euro per finanziare un bando, disponibile a settembre, per elargire ai Comuni 4.500 euro annui per ogni nuovo posto attivato per il sistema integrato di istruzione 0-6 anni. Risorse che consentiranno di poter abbattere ulteriormente le liste di attesa. Un intervento straordinario per un obiettivo primario, quello di accogliere tutti i bambini e le bambine nei nidi dell’Emilia-Romagna.
L”Emilia-Romagna ha deciso di intervenire per dare una risposta positiva già nell’anno educativo 2022-23. Lo fa elargendo 7 milioni di euro tramite una misura straordinaria e sperimentale per consentire ai Comuni un primo ampliamento dell’offerta educativa già da settembre, con un contributo di 4.500 euro annui per ogni nuovo posto attivato. 
Il finanziamento dell’intervento è reso possibile dall’utilizzo dei nuovi fondi europei. L’Emilia-Romagna è infatti la prima ad avere visto approvati dalla Commissione europea i propri programmi operativi sia del Fondo sociale europeo che del Fondo europeo di sviluppo regionale per il settennato 2021-27.
La Giunta Bonaccini è ora nelle condizioni di accelerare rispetto ad uno degli obiettivi più qualificanti del programma di legislatura: trasformare i servizi per l’infanzia in servizi universali, abbattendo progressivamente sia le liste d’attesa che le tariffe a carico delle famiglie per accogliere entro il 2025 tutte le bambine e i bambini, dando così risposta a ogni famiglia.
Una nuova ed efficace leva che dispiegherà i suoi effetti permettendo ai sindaci, di fronte alla crescita di richieste d’accesso già registrata da molte amministrazioni comunali, di ampliare la risposta. La prima attivazione dello strumento è stata condivisa al tavolo voluto dalla Regione con i gestori riunito nei giorni scorsi dalla vicepresidente della Regione.
Già nelle prossime settimane, con l’avvio del nuovo anno educativo, i genitori che hanno fatto richiesta potranno vedere accolti i loro figli, perché i sindaci saranno nelle condizioni di potenziare i servizi.

Nella foto (di sabato sera) una sede d”asilo nido dell”Imolese

Dalla Regione 7 milioni di euro ai Comuni per aumentare i posti disponibili nei nidi
Cronaca 29 Agosto 2022

Due nuovi totem informativi ai monumenti di Ayrton Senna e Gilles Villeneuve

L’Amministrazione comunale ha deciso di rinnovare l’impianto informativo della città. Lo farà con la messa in opera di due totem informativi nell’area del monumento Ayrton Senna e del memoriale a Gilles Villeneuve e supporti informativi riportanti i 17 obiettivi dell’Agenda 2030. Si tratta di obiettivi importanti sul tema della sostenibilità ambientale e non solo e valevoli in tutto il mondo che sono stati sottoscritti il 25 settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite, e approvata dall’Assemblea Generale dell’Onu. I lavori avranno una spesa di circa 3.400 euro e saranno realizzati dalla ditta Allestimenti & Pubblicità.

Di fatto l’azione permetterà il recupero di 2 totem in corten esistenti e rimontaggio nelle immediate vicinanze del monumento di Ayrton Senna e nell’area del memoriale di Gilles Villeneuve. Parallelamente saranno realizzati due pannelli in plexiglass trasparente con 6 fori per il fissaggio ai supporti (spessore 5 millimetri e dimensioni di 40 cm di altezza e 160 cm di lunghezza), la stampa digitale speculare su adesivo trasparente, con relativa progettazione e adeguamento grafico, relativi ai supporti informativi riportanti i 17 obiettivi dell’Agenda 2030. (r.cr.)

Nella foto (sabato sera) i due monumenti di Ayrton Senna e Gilles Villeneuve 

Due nuovi totem informativi ai monumenti di Ayrton Senna e Gilles Villeneuve
Cronaca 28 Agosto 2022

I «bimbi di Chernobyl» ricevuti in Comune a Imola: «Forte segnale di speranza»

I ragazzi ospiti bielorussi dell’associazione «Insieme per un futuro migliore» sono stati ricevuti ieri mattina in municipio ad Imola, nella Sala del Consiglio comunale, dal sindaco Marco Panieri e dal vice sindaco Fabrizio Castellari. Con loro, hanno partecipato all’incontro le famiglie che li accolgono, la presidente dell’associazione, Arena Ricchi e membri del consiglio, oltre a famiglie ospitanti in passato ed ai ragazzi che hanno deciso di stabilirsi nel nostro territorio. Con la loro presenza, questi ultimi hanno voluto testimoniare la vicinanza all’Amministrazione Comunale, che ha sempre appoggiato i progetti e si è adoperata per loro in ogni necessità. 
I bambini e tutti gli ospiti sono poi stati accompagnati dal sindaco in visita al palazzo comunale.

«Il 2022 era partito sotto i migliori auspici per la realizzazione dei progetti rivolti ai “bimbi di Chernobyl”, ma la guerra tra Russia e Ucraina ha parzialmente bloccato la possibilità di ripresa. Per l”estate è stato possibile far arrivare solo bambini con inviti privati da famiglia a famiglia. In questo modo, sono arrivati nel circondario imolese 8 ragazzi per trascorrere 1 o 2 mesi con la loro famiglia italiana – ha spiegato Arena Ricchi, presidente dell’associazione «Insieme per un futuro migliore -. L”arrivo di questi bambini deve rappresentare un forte segnale di speranza per tutti i bambini bielorussi e per le loro famiglie di origine. Fiore all”occhiello di questo 2022 è stato il dono di 99 buoni spesa a famiglie di “nostri” bambini che sono già diventati genitori, per un importo complessivo di 10 mila euro e l’organizzazione della gita per gli ospiti del Centro diurno disabili di Korma, che ha avuto grande risalto sulla stampa nazionale in quanto realizzatrice di nuove idee circa l’educazione dei disabili».

«La solidarietà – ha commentato il sindaco Panieri – è uno dei valori fondanti della nostra comunità, che avete l’occasione di vivere nei giorni del vostro soggiorno e che vive tutti i giorni chi sta crescendo qui, integrandosi perfettamente. L’augurio, a chi di voi dovrà fare poi rientro a casa, è di poterci rivedere presto». 

I «bimbi di Chernobyl» ricevuti in Comune a Imola: «Forte segnale di speranza»
Cultura e Spettacoli 28 Agosto 2022

La famiglia dona 23 opere di Contini al Museo della Rocca di Dozza

Ventitrè capolavori di Emilio Contini entrano a far parte della collezione del Museo della Rocca di Dozza, di proprietà comunale, grazie alla donazione della famiglia dell’artista. 

Emilio Contini (1930-2022) è stato un pittore ed incisore che si è formato all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Le sue prime incisioni risalgono al 1950 con una produzione complessiva di oltre 220 matrici. Ha partecipato alla Biennale del Muro Dipinto nel 1969 con la realizzazione di un’opera in pittura ad acrilico dal titolo «Finestra sulla valle» ancora visibile lungo via De Amicis 37. (r.c.)

Nella foto (inviata dal Comune di Dozza): le opere donate dalla famiglia Contini

La famiglia dona 23 opere di Contini al Museo della Rocca di Dozza
Cronaca 28 Agosto 2022

Carrera, Superpole: la Mora detta legge anche alle terme

Dopo il miglior tempo (con record) di giovedì scorso in centro storico, anche alle terme la Mora ha conquistato la Superpole. Il team neroviola, nella prova di questa mattina, ha chiuso i 1.600 metri del tracciato con il tempo di 2’09”920, ben otto secondi meglio del Coyote (2’17”720). Al terzo posto Porz (2’18”170). A seguire Ov, Cavedano, Ovetto, Nibbio, Delfino, Volpe e BiancoNibbio. (r.cr.)

Foto Isolapress

Carrera, Superpole: la Mora detta legge anche alle terme

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA