Posts by tag: cyber security

Cronaca 8 Ottobre 2021

Aperitivo a Ca’ Vaina per conoscere il nuovo corso per tecnici informatici in partenza a Imola

C’è tempo fino al 13 ottobre per iscriversi al nuovo percorso post diploma per Tecnico superiore per la progettazione di infrastrutture e la gestione di architetture It, che da quest’anno si svolgerà a Imola, all’Istituto tecnico Alberghetti, all’interno del Laboratorio territoriale per l’occupabilità dedicato all’informatica.

Si tratta di un corso Its, gestito dalla Fondazione istituto tecnico superiore tecnologie industrie creative (Fitstic) e che prepara esperti in sistemi informatici e cyber security, molto richiesti da aziende software, agenzie web e di comunicazione, con probabilità di occupazione oltre l’80%. Il corso, della durata biennale, è rivolto a diplomati (giovani o adulti) e prevede anche esperienze in azienda.  

Questa nuova opportunità formativa sarà presentata domani, sabato 9 ottobre, alle ore 17, durante un aperitivo al Centro giovanile Ca’ Vaina, in via Saffi 50/b, a Imola. Una ulteriore occasione, questa volta online, ci sarà lunedì 11 ottobre alle ore 17, su piattaforma webex Cisco.

Per informazioni sul corso e iscrizioni: www.fitstic.it, email bentivogli@fitstic.it. 

Nella foto: Ca’ Vaina a Imola

Aperitivo a Ca’ Vaina per conoscere il nuovo corso per tecnici informatici in partenza a Imola
Cronaca 1 Febbraio 2021

Innovazione, smart working e cyber security nell'intervento di Balducci (Cefla) all'Assemblea di Legacoop Emilia Romagna

Anche il presidente di Cefla Gianmaria Balducci è intervenuto venerdì scorso all’Assemblea dei delegati di Legacoop Emilia Romagna, nella veste in questo caso di presidente nazionale di Legacoop Produzione e Servizi. Nel suo contributo video, che aveva per titolo «Covid-19: così cambiano lavoro e mercati», ha toccato temi relativi a innovazione, smart working e cyber security.

«Abbiamo imparato a comunicare a distanza – ha affermato – e a sviluppare competenze e familiarità con una serie di strumenti che difficilmente avremmo usato in maniera così massiva e che condizioneranno il nostro modo di lavorare anche nel prossimo futuro. Si sta parlando molto di smart working, in ottica non solo di lavoro da remoto, ma anche di equilibrio tra lavoro in presenza e da casa, perché questa sarà la dinamica. Le società di analisi sono concordi nell’affermare che i voli aerei torneranno ai livelli del 2019 solo nel 2025, proprio per l’abitudine a comunicare a distanza, perché ci sarà una curva molto più lenta nella ripartenza dei viaggi business. Con pari attenzione dobbiamo valutare in che modo queste nuove abitudini impatteranno su tutte le aree di business che riguardano l’impresa che stiamo gestendo e i vari settori di attività. Il lavoro da remoto impatta anche sulla cyber security, un tema sempre più delicato e da gestire, non solo per gli strumenti informatici di protezione, ma come cultura aziendale, per cercare di evitare di essere esposti ad attacchi che vadano a minare le proprietà intellettuali dell’azienda in cui si lavora». (lo.mi.)

Innovazione, smart working e cyber security nell'intervento di Balducci (Cefla) all'Assemblea di Legacoop Emilia Romagna

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast