Posts by tag: efficientamento energetico

Cronaca 16 Maggio 2020

Sei edifici pubblici nel circondario imolese ammessi a contributo per progetti di riqualificazione energetica

Ci sono sei progetti provenienti dal circondario imolese tra quelli ammessi a contributo nell”ambito del bando regionale di riqualificazione energetica degli edifici pubblici, che mette a disposizione in tutto oltre 19 milioni di euro. I sei progetti inseriti in graduatoria sono stati presentati dai Comuni di Mordano, Castel San Pietro Terme, Fontanelice e Medicina, beneficiari di contributi pari a 786.913,21 euro.

I progetti in dettaglio.
Comune di Mordano, 2 progetti: 174.168,66 euro per la riqualificazione energetica della scuola primaria di Bubano e 51.442,56 euro per il progetto per l’efficientamento energetico della scuola primaria e secondaria di Mordano; Comune di Castel San Pietro Terme: 82.179,59 euro per opere finalizzate alla riqualificazione energetica della Casa-Residenza per anziani (Cra) denominata “Coccinella” I° Lotto; Comune di Fontanelice, 2 progetti: 149.172 per l”intervento di efficientamento energetico della scuola media “San Bartolomeo Apostolo” a Fontanelice e 61.550,40 euro di intervento di efficientamento energetico dell’edificio “Bocciodromo”; Comune di Medicina: 268.400 per l”iIntervento di riqualificazione energetica della scuola secondaria di primo grado “G. Simoni”.

«Il bando rientra nel programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo sostenibile — sottolinea la consigliera regionale del Pd Francesca Marchetti —. I progetti che rientrano in graduatoria nel Nuovo Circondario Imolese vedranno la riqualificazione energetica di scuole, residenze per anziani ed edifici pubblici. Si tratta di un sostegno per le pubbliche amministrazioni e di una conferma di come l’Emilia-Romagna continui a fare passi avanti in quella strategia europea di sviluppo sostenibile, di tutela dell”ambiente e di risparmio dei costi energetici». (r.cr.)

Nella foto la consigliera regionale Francesca Marchetti

Sei edifici pubblici nel circondario imolese ammessi a contributo per progetti di riqualificazione energetica
Cronaca 21 Gennaio 2020

Un nuovo contributo da oltre 158 mila euro in arrivo per il Palareggiani di Ozzano

Ulteriore contributo in arrivo per l”intervento di efficientamento energetico del Palareggiani di Ozzano. Al finanziamento già ottenuto dalla Regione Emilia-Romagna infatti, dell”importo di 163.820,43 euro, si è aggiunto un contributo a titolo di Conto termico del valore di 158.673,878 euro. I lavori sono già stati realizzati, come conferma il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Mariangela Corrado: «Si è trattato di un intervento piuttosto consistente per un importo lavori pari ad oltre 700.000 euro e ci rende davvero molto soddisfatti il fatto di essere riusciti ad effettuarlo mantenendo aperta la struttura, pur limitando le attività sportive ed agonistiche durante il periodo di cantiere».

Per l”intervento, come anticipato, il Comune di Ozzano aveva ottenuto un contributo dalla Regione, legato al bando Por Fesr (si tratta di fondi europei, Ndr) per il periodo 2014-2020. «Ed è proprio di questi giorni – spiega il vicesindaco – l”altra bella notizia per il nostro palazzetto, vale a dire il responso positivo alla richiesta avanzata dal Comune di poter accedere ad un ulteriore contributo sempre sul tema del risparmio energetico, erogato tramite il Gse (Gestore Servizi Energetici). Nello specifico, si tratta di un”opportunità ulteriore di contributi per i privati e le pubbliche amministrazioni, a sostegno degli interventi di riqualificazione degli edifici ai fini dell”efficienza energetica e della produzione di energia termica derivante da fonti rinnovabili».

L”assessore Corrado aggiunge inoltre che «per accedere a questi contributi occorre rispettare tempi e criteri molto vincolanti ed è per questo motivo che, a nome dell”Amministrazione comunale, mi sento  in dovere di fare un plauso e un encomio all”impegno e alla professionalità del personale del Comune, dei professionisti incaricati e delle ditte esecutrici, ognuno per il proprio ambito, che hanno predisposto la documentazione necessaria e svolto correttamente le diverse fasi della procedura che ha dato esito positivo». Il contributo Conto termico di oltre 158 mila euro arriverà dunque, in un”unica rata, entro il 30 aprile di quest”anno.

Si tratta della prima volta che il Comune di Ozzano ha percorso questa recente modalità di accesso ai fondi pubblici. Per il 2019 erano a disposizione, su scala nazionale, ben 200 milioni di euro, ma solo il 25% di essi è stato erogato, sia perché si tratta di un”opportunità ancora poco conosciuta, sia perché la procedura e le modalità di accesso non sono semplicissime. Il contributo in arrivo a Ozzano andrà a coprire un”ulteriore fetta di investimento per l”efficientamento energetico del palazzetto dello sport, inaugurato nel settembre 1987. Nel dettaglio, sono stati realizzati lavori di coibentazione della copertura e cappotto interno sulle pareti esterne, di rivestimento in pannelli coibentati per le testate, sostituzione degli infissi con elevata efficienza energetica, sostituzione dell”impianto termico con pompe di calore e dell”impianto per l”acqua calda sanitaria integrato con pannelli solari e, per finire, di installazione di un impianto fotovoltaico da 8 kW. (r.cr.)

Nella foto, il Palareggiani dopo i lavori

Un nuovo contributo da oltre 158 mila euro in arrivo per il Palareggiani di Ozzano
Cronaca 3 Dicembre 2019

Per le Terme di Castel San Pietro fotovoltaico, rinnovo ambulatori e uffici

Continua il programma di investimenti dell’Anusca per ristrutturare e riammodernare il complesso delle Terme di Castel San Pietro. L’associazione degli Ufficiali di stato civile e di anagrafe, che ha acquisito nell’agosto 2017 il pacchetto di maggioranza delle Terme, compreso l’hotel omonimo, si appresta infatti ad intraprendere il terzo pacchetto di interventi, approfittando della chiusura invernale che scatterà il 1° dicembre e si protrarrà fino alla riapertura delle attività il 24 febbraio 2020.

In sostanza, saranno rifatti gli ambulatori medici e gli uffici, quindi tutti gli ambienti di primo contatto del paziente con la struttura (l’accesso in genere avviene con una visita medica), che saranno ristrutturati, ammodernati e climatizzati. Una parte dei lavori, inoltre, riguarderà la riduzione dei costi energetici, mediante la realizzazione di un secondo tetto fotovoltaico (che si aggiunge a quello già esistente) e l’apporto di alcune migliorie ai macchinari che scaldano l’acqua e i fanghi per i trattamenti, sempre nell’ottica di ridurre i consumi.

Complessivamente, si tratta di un intervento da 1,4 milioni di euro, che ha ottenuto un contributo di 102 mila euro dalla Regione, come previsto dal bando riservato alle imprese operanti nelle attività ricettive e turistico-ricreative. (mi. ta.)

Ulteriori particolari nel numero del Sabato sera del 28 novembre

Fotografia tratta dal sito delle Terme di Castel San Pietro

Per le Terme di Castel San Pietro fotovoltaico, rinnovo ambulatori e uffici

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast