Posts by tag: fuochi

Cronaca 31 Dicembre 2021

Botti e Capodanno, a Dozza divieto con multa, Castel del Rio chiede di limitarli a “pochi minuti”

Capodanno e i fuochi d’artificio. Quest’anno i Comuni hanno cancellato i vari eventi legati ai botti “pubblici” ma rimangono quelli “privati”. Un binomio imprescindibile per qualcuno per salutare l’anno vecchio e l’arrivo di quello nuovo, mentre per altri, soprattutto per chi ha degli animali, fa rima con l’ansia e le paure provocati dal rumore. Poi ci sono i guai per chi ci prova col faidaté, oggi non in regola o utilizzati in maniera scorretta (un anno fa ci furono un morto ad Ascoli e 204 feriti in tutta Italia).Negli ultimi tempi più di un Comune ha deciso di arginare il problema con ordinanze o regolamenti più o meno stringenti. Dozza, ad esempio, ricorda sulla sua pagina Fb che secondo quanto previsto dal regolamento di polizia urbana, sul territorio del comune è vietato provocare lo scoppio di petardi, mortaretti e artifici similari. Una norma “in vigore non solo per la notte di San Silvestro, ma tutto l’anno”. In caso di violazione è prevista una sanzione da 25 a 150 euro. Castel del Rio invece ci prova con la persuasione: in giro per il paese ha affisso un avviso in cui si chiede “a tutti di utilizzarli con buon senso, di circoscrivere a pochi minuti il loro impiego e di non prolungarli oltre le ore 00.30 del 1 gennaio”. (r.cr.)

Botti e Capodanno, a Dozza divieto con multa, Castel del Rio chiede di limitarli a “pochi minuti”
Cultura e Spettacoli 28 Dicembre 2021

Castel San Pietro e Ozzano annullano gli eventi di Capodanno

Si allunga l’elenco degli eventi pubblici di Capodanno annullati dopo le nuove disposizioni anti assembramenti introdotte con il decreto della vigilia di Natale. Apripista in zona è stata Imola, dove oltre ai fuochi alla Rocca è stato fermato anzitempo anche Natale Zero Pare al mercato ortofrutticolo organizzato da App&Down Production.

Ora anche Castel San Pietro ha cancellato i fuochi d’artificio al Cassero in programma per la mezzanotte di venerdì 31 dicembre e il tradizionale brindisi di Capodanno in piazza dell’1 gennaio, mentre la parrocchia ha deciso di annullare l’iniziativa “Abbraccio alla Città” in calendario per giovedì 30 gennaio.

A Ozzano Emilia stop ai festeggiamenti e ai fuochi artificiali previsti dalla Proloco per il 31 dicembre presso il Palazzetto dello sport. (r.c.)

I fuochi al Cassero in un’edizione precedente

Castel San Pietro e Ozzano annullano gli eventi di Capodanno
Cronaca 17 Dicembre 2020

A Capodanno niente fuochi alla Rocca, il Comune investe i soldi risparmiati nel teatro dell’Osservanza

I soldi risparmiati dai festeggiamenti per il Capodanno, il Comune di Imola li investirà per sostenere la cultura e chi vi opera. La giunta comunale, infatti, ha deciso di stanziare le risorse previste per l’organizzazione dello spettacolo pirotecnico alla rocca sforzesca del 31 dicembre, cancellato per il protrarsi dello stato d’emergenza, a sostegno di un progetto di residenze artistiche che si svolgerà il prossimo anno, nel Teatro Osservanza. 

A tale scopo l’Amministrazione comunale investirà i circa 25 mila euro risparmiati sulle spese del Capodanno in Rocca, per aggiornare e rinnovare le dotazioni tecniche del Teatro Osservanza, per consentire una maggiore funzionalità da parte degli artisti e tecnici che potranno progettare e lavorare con evidenti vantaggi sia in termini creativi sia economici. E questo a partire da quelli coinvolti nel progetto di Residenze Artistiche per poi essere a disposizione di tutti coloro che utilizzeranno lo spazio teatrale. Oer completare la dotazione a disposizione del progetto, il Comune di Imola ha inoltre deciso di investito ulteriori 10.000 euro (che si vanno ad aggiungere ai 25 mila precedenti), ricavati dal risparmio di altre iniziative cancellate per le stesse ragioni. «E” un impegno importante per dare un aiuto concreto ad un settore duramente colpito dagli effetti della pandemia – commenta Giacomo Gambi, assessore alla Cultura -. A breve pubblicheremo il bando per le residenze artistiche che si potranno svolgere all”interno del Teatro Osservanza anche grazie alle nuove strumentazioni tecniche. La cultura non si ferma e l”elaborazione progettuale è l”unica opportunità che abbiano per uscire da questo periodo con buoni progetti da presentare alla città non appena ci potremo incontrare nuovamente non solo in streaming, ma anche di persona». (da.be.)

Nella foto (Isolapress): una passata edizione del Capodanno alla Rocca di Imola

A Capodanno niente fuochi alla Rocca, il Comune investe i soldi risparmiati nel teatro dell’Osservanza
Cultura e Spettacoli 30 Dicembre 2018

San Silvestro tra risate a teatro e fuochi d'artificio a Castel San Pietro. Botti e petardi vietati il 31 e il 1° gennaio

Capodanno con risate, ma senza botti a Castel San Pietro Terme. Mentre infatti tanti cittadini castellani si preparano a passare la sera di San Silvestro in compagnia, con l”ormai tradizionale spettacolo che segna il passaggio dal vecchio al nuovo anno, anche qui l”Amministrazione comunale ha scelto di vietare l”uso botti e petardi nell”intero territorio. Il divieto è contenuto in un”ordinanza firmata dal sindaco Fausto Tinti ed è valido dal 31 dicembre 2018 al 1° gennaio 2019.«Abbiamo deciso di emettere questa ordinanza per ragioni di sicurezza  – spiega Tinti -, per garantire l”incolumità dei cittadini e anche per poter vivere meglio e con tranquillità la festa di benvenuto al nuovo anno».

No dunque ai botti, ma via libera all”umorismo con «Ride bene chi ride l’ultimo e anche il primo» (per info 335/5610895). Alle 21.30 al teatro Cassero partirà lo show con diversi comici che accompagneranno il pubblico fino alla mezzanotte: Marco Dondarini nel ruolo di conduttore passerà il testimone al duo comico Sinisi e Bugatti,  affermatisi durante la prima  edizione della trasmissione «Eccezionale Veramente» su La7, poi il palco sarà per Maria Pia Timo, attrice faentina molto nota ed amata, vista tra l’altro su Rai 2 nella trasmissione Bulldozer nelle vesti di Wanda la  carrellista, ma anche su Zelig  Off, Zelig Circus e nel programma comico «Bambine Cattive» di Comedy Central su Sky. Davide Dalfiume chiuderà infine lo spettacolo con un paio di divertenti sketch assieme a Marco Dondarini e farà gli  auguri a  tutti i presenti, prima dei  festeggiamenti della mezzanotte che seguiranno nella piazza sottostante con spumante, panettone e fuochi d’artificio.

San Silvestro tra risate a teatro e fuochi d'artificio a Castel San Pietro. Botti e petardi vietati il 31 e il 1° gennaio

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA