Posts by tag: guardie ambientali

Cronaca 25 Agosto 2020

Ad ottobre tutto pronto per il corso delle Guardie Ambientali Metropolitane

Dopo il corso svoltosi nel 2018/19 le Guardie Ambientali Metropolitane di Bologna (CGAM) presentano il nuovo corso per diventare Guardia Ecologica Volontaria. Novità di questa edizione sarà il corso teorico online che consentirà agli aspiranti di partecipare alle lezioni da casa con due sere a settimana evitando spostamenti fisici, per l’intera durata del corso. Non mancheranno però le esercitazioni e le uscite sul campo.

Il corso 2020/21 avrà inizio martedì 6 ottobre e si concluderà (includendo le uscite sul campo) a febbraio 2021. Sarà articolato in 23 moduli formativi per un totale di 78 ore di lezione online, a cui andranno sommate 20 ore di esercitazione in presenza e 16 ore di uscite sul campo, per un totale di 114 ore di corso. Le lezioni si svolgeranno tendenzialmente il martedì ed il venerdì, dalle ore 20.30 alle ore 23.30 (durata 3 ore l’una) e saranno erogate in web conference meeting tramite la piattaforma Google Meet. Le esercitazioni inpresenza e le uscite sul campo si svolgeranno probabilmente di domenica mattina dalle ore 8.30 alle 12.30 (durata 4 ore l’una). Gli esami si terranno in Regione a Bologna a partire dalla sessione di maggio 2021. Il corso è completamente gratuito e il materiale formativo verrà reso disponibile ai partecipanti in formato digitale in un’area cloud ed esso dedicata. Per partecipare alle lezioni tramite Google Meet occorre disporredella tecnologia basica di accesso a internet e di un Pc o laptop dotati di microfono e telecamera.

Per iscriversi occorre scaricare e sottoscrivere l’apposito modulo disponibile nel sito web e successivamente rinviarlo compilato all’indirizzo corpo@cgam.it. Per ulteriori informazioni rivolgersi alla segreteria CGam al numero 0542/1883141 dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12. (da.be.)

Foto tratta dal sito delle Guardie Ambientali Metropolitane

Ad ottobre tutto pronto per il corso delle Guardie Ambientali Metropolitane
Cronaca 18 Aprile 2020

Aumentano gli avvistamenti e le segnalazioni di animali selvatici vicine alle abitazioni

Nonostante la Regione abbia momentaneamente sospeso, causa emergenza da Coronavirus, il servizio di vigilanza ambientale, le Cgam (Corpo guardie ambientali metropolitane) sono comunque attive a Imola nella loro veste di guardie zoofile. In pratica, vigilano in materia di benessere degli animali di affezione e controllano l’applicazione dei regolamenti relativi all’anagrafe canina ed al decoro urbano da parte dei padroni di cani. Su turni regolari, dunque, presidiano il territorio. «Purtroppo – spiega Gianni Neto, delle Cgam imolesi – abbiamo constatato un aumento delle infrazioni al regolamento in termini di padroni a spasso con il cane senza guinzaglio e anche abbandono di deiezioni». Ma le segnalazioni cui rispondono le Cgam riguardano anche gli animali selvatici che, in tempi di Coronavirus, hanno iniziato ad avvicinarsi sempre più alle città, in alcuni casi addirittura riappropriandosi dei luoghi antropizzati dei quali solitamente vivono ai margini.

Tra gli animali selvatici in ambienti antropizzati avvistati da Neto ci sono colombacci comodamente adagiati lungo la via Emilia, fagiani sulle strade e sulle rotonde imolesi, la biscia d’acqua nel fosso pieno d’acqua vicino casa dello stesso Neto, a Dozza, che la guardia ambientale ha fotografato. «Dovesse continuare lo stop forzato alle attività umane – conclude – non mi meraviglierei se iniziassero ad avvicinarsi alla città anche caprioli o daini, come già successo verso San Lazzaro». (mi.mo.)

L”articolo completo è su «sabato sera» del 16 aprile

Nella foto: la biscia fotografata vicino a casa (a Dozza) dalla guardia ambientale metropolitana Gianni Neto

Aumentano gli avvistamenti e le segnalazioni di animali selvatici vicine alle abitazioni

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast