Posts by tag: lesepidado

Cronaca 20 Gennaio 2021

Coronavirus, anche la Lesepidado di Osteria Grande tra le imprese coinvolte nel progetto americano «Invest»

Mascherine e test rapidi, innovativi sistemi di sanificazione e speciali barelle di biocontenimento per spostare i pazienti. Sono alcune delle soluzioni offerte da 25 imprese italiane, di cui 9 dell’Emilia-Romagna che, attraverso un progetto Usa-Italia, andranno concretamente a coprire svariati aspetti legati alla pandemia Covid-19, dalla prevenzione personale fino al trattamento della malattia. Tra queste c’è anche l’azienda Lesepidado di Osteria Grande che produce stampanti e inchiostri alimentari, ma da marzo ha riconvertito in parte la produzione per produrre igienizzanti (per mani, superfici e tessuti). Con questa gamma partecipano al progetto americano Invest

Promosso dal Governo degli Stati Uniti attraverso l’agenzia federale Usaid, United States Agency for International Development, il progetto punta a supportare il settore privato italiano impegnato in prima fila nella lotta alla pandemia. E’ stato presentato ieri mattina in un evento online organizzato dall’Ambasciata americana a Roma, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna. L’incontro virtuale è stato l’occasione per presentare le 25 aziende italiane selezionate per il progetto e avviare ufficialmente il percorso di assistenza tecnica erogato a loro favore da parte di Roncucci&Partners, società di consulenza aziendale che ha vinto il bando Usaid.
Suddivise in tre cluster (prevenzione, diagnostica e trattamento) le 25 beneficiarie del progetto Invest sono aziende che si sono attivate nella lotta al Covid-19, potenziando o addirittura riconvertendo la propria linea produttiva. (da.be.)

Nella foto: laboratori Lesepidado

Coronavirus, anche la Lesepidado di Osteria Grande tra le imprese coinvolte nel progetto americano «Invest»
Cronaca 30 Marzo 2020

Le originali idee anti Coronavirus di Tazzari e Lesepidado

Molti hanno paragonato gli effetti del Coronavirus a quelli di una guerra. E come in tempi di guerra le aziende convertivano la loro produzione per rispondere alle esigenze dell’industria bellica, anche oggi, con le dovute proporzioni, ci sono aziende che a fronte dell’emergenza adattano la propria filiera produttiva per andare incontro a nuove necessità, utilizzando materiali e competenze che hanno già «in casa».

A Imola il gruppo Tazzari sta lanciando un nuovo prodotto, che ha serbatoio, pedale e una struttura in acciaio, ma non è un veicolo. Si chiama ZeroRisk ed è un dispenser monodose alto 109 centimetri, in grado di contenere due litri di liquido igienizzante.

L’idea del gruppo Tazzari si sposa con quella di un’altra azienda in questo caso di Osteria Grande, Lesepidado, che sta aggiungendo al suo core business, ovvero stampanti e inchiostri alimentari per il settore della pasticceria e del cake design, anche gel igienizzanti per le mani. (lo.mi.)

Le interviste alle aziende nel numero di Sabato sera del 26 marzo

Le originali idee anti Coronavirus di Tazzari e Lesepidado

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast