Posts by tag: luminarie

Cronaca 18 Gennaio 2021

A Imola le luminarie di Ayrton Senna rimarranno accese fino al Gp di F.1 del 18 aprile

Rimarranno accese fino al Gp di F.1 del prossimo 18 aprile le luminarie con le frasi più belle di Ayrton Senna che brillano nell’aria del centro storico di Imola dall’ottobre scorso. Ad annunciarlo l’assessora all’Autodromo e Turismo Elena Penazzi con un post su Instagram. «In continuità con il grande ritorno della F.1. dell’1 novembre scorso, quando avevamo deciso questa illuminazione speciale del centro storico di Imola – si legge -. Dopodiché, come avevamo già deciso, venderemo le frasi e le firme all’asta, il ricavato andrà in beneficenza per il territorio imolese». (da.be.)

Nella foto (Isolapress): la giunta comunale sotto le luminarie montate lo scorso autunno

A Imola le luminarie di Ayrton Senna rimarranno accese fino al Gp di F.1 del 18 aprile
Cronaca 25 Dicembre 2020

Il Natale delle parole luminose scritte sospese nell’aria, da Imola a tante altre città dell’Emilia Romagna

La parola che si fa poesia, endecasillabo e strofa musicale, e illumina la notte per dare conforto in un momento difficile. In Emilia-Romagna questo sarà il Natale delle parole luminose scritte e sospese nell’aria, come a Imola è stato fatto in centro storico con le frasi celebri di Ayrton Senna

Ogni città ha così il suo Virgilio, per rimanere in tema di Dante, che ammalia con i suoi endecasillabi le strade del centro di Ravenna. A Bologna Lucio Dalla, a Rimini Vasco Rossi e Tonino Guerra, a Sarsina Plauto, a Scandiano il grande Giosuè Carducci, a Piacenza una filastrocca popolare e a Santarcangelo di Romagna, oltre ai poeti dialettali, ci sono artisti che consegnano versi a domicilio come un Delivery letterario. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): la Giunta di Imola sotto le luminarie nel centro storico di Imola 

Il Natale delle parole luminose scritte sospese nell’aria, da Imola a tante altre città dell’Emilia Romagna
Cronaca 15 Novembre 2020

Al Villaggio della Salute Più le luminarie con le parole della canzone di Cesare Cremonini

Così come l’azienda vitivinicola Umberto Cesari di Castel San Pietro, anche il Villaggio della Salute Più ha esposto due luminarie con il testo della canzone «Nessuno vuole essere Robin» di Cesare Cremonini. «Il Gruppo Monti Salute Più ha scelto queste luminarie perché parlano di bambini, il futuro della nostra società. Il Villaggio, anche e soprattutto per loro, vuole essere casa e luogo di ritrovo. Siamo orgogliosi di aver aderito a quest’importante iniziativa benefica. Grazie a Cesare Cremonini per queste splendide parole e al presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini per il sostegno» si legge in un post sulla pagina Facebook del Villaggio della Salute Più.

Le scritte al neon, allestite lo scorso Natale in via D’Azeglio a Bologna, sono state messe all’asta per la raccolta fondi «Più forti insieme», promossa dalla Fondazione Policlinico Sant”Orsola. Il ricavato è stato devoluto agli ospedali e al personale sanitario impegnati nel contrasto alla pandemia di Covid-19. (da.be.)

Nella foto: le luminarie al Villaggio della Salute Più

Al Villaggio della Salute Più le luminarie con le parole della canzone di Cesare Cremonini
Cronaca 29 Ottobre 2020

F.1 a Imola a porte chiuse, il rammarico di If che ha supportato il Comune nell’acquisto delle luminarie di Senna

Dopo la notizia delle porte chiuse per il prossimo Gp di F.1 a Imola c’è rammarico nelle parole di If (società di promozione turistica imolese-faentina), espresse attraverso un comunicato stampa. «Peccato, ce l’avevamo messa tutta per metterci in condizioni di accogliere a Imola addetti ai lavori e appassionati nel migliore dei modi, assicurando il nostro supporto all’Amministrazione comunale e a Formula Imola» commenta la direttrice di If Imola Faenza Tourism Company, Marcella Pradella.

Lo stesso supporto che If ha dato al Comune nell’iniziativa delle luminarie dedicate alle più significative frasi di Ayrton Senna. «Già da tempo si parlava di collegamento tra centro storico e autodromo e il ritorno della F1 è sembrato il momento migliore per compiere un primo passo – conclude Pradella -. Soprattutto in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo: auspichiamo che, seppur nel rispetto di tutte le misure di sicurezza, quest”animazione richiami l’interesse nella città e ridia fiducia a tutte le attività del centro storico. E proprio per supportare le categorie più duramente colpite dall”ultimo Dpcm, a fine iniziativa abbiamo condiviso con il Comune la decisione di mettere all”asta le luminarie con una modalità che stiamo definendo in questi giorni. Il ricavato sarà appunto devoluto alle categorie colpite. Il Gp resta comunque una grande occasione di visibilità per Imola e per tutto il territorio».

Un’asta come accade di recente per le frasi delle canzoni di Cesare Cremonini in via D’Azeglio a Bologna. Tra queste una fu acquistata dall’azienda vitivinicola castellana Umberto Cesari. (da.be.)

Nella foto: le luminarie di Senna (scatto Isolapress) e Marcella Pradella di If

F.1 a Imola a porte chiuse, il rammarico di If che ha supportato il Comune nell’acquisto delle luminarie di Senna
Cronaca 27 Ottobre 2020

Le frasi di Ayrton Senna illumineranno il centro storico di Imola

Come in via D’Azeglio a Bologna con le parole di alcune canzoni di Lucio Dalla e Cesare Cremonini, anche il Comune di Imola ha deciso di illuminare la città con due delle frasi più celebri di un personaggio mai dimenticato come Ayrton Senna, legato indissolubilmente alla città da quel tragico Gp del 1° maggio 1994. 

Per questo motivo l’Amministrazione comunale, considerata l’eccezionalità del ritorno in città della F.1 dopo 14 anni di assenza, da oggi fino a tutto il periodo natalizio, ha deciso di illuminare alcune strade del centro storico con due degli aforismi più famosi del campione brasiliano. La scelta è stata condivisa dal Comune con Viviane e Bruno Senna, sorella e nipote del di Ayrton, che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa e dato il via libera all’utilizzo delle frasi, attraverso Claudio Giovannone, ambasciatore europeo della Fondazione Senna. «Il progetto nasce dal virtuoso esempio della Città di Bologna, che per due anni consecutivi ha permesso l’installazione, in una delle vie più centrali, via d’Azeglio, di luminarie tematiche, dedicate a due canzoni, la prima a Lucio Dalla e la seconda a Cesare Cremonini – spiega Elena Penazzi, assessore all’Autodromo ed al Turismo -. In questo modo vogliamo coinvolgere il centro città nel grande evento della Formula 1 ed al tempo stesso illuminare il cuore di Imola, in maniera totalmente innovativa e attrattiva. Pensiamo, infatti, che questa soluzione possa dare modo ai media di parlare del centro storico di Imola nei giorni del Gran Premio, anche attraverso le immagini delle luminarie. Al termine del periodo natalizio, come successo a Bologna, saranno poste in vendita ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza ad associazioni no profit del territorio».

La prima delle due frasi scelte, ricche di significato, è: I ricchi non possono / Vivere su un’isola / Circondata da un oceano / Di povertà. / Noi respiriamo tutti / La stessa aria / Bisogna dare a tutti / Una possibilità – Ayrton Senna. La seconda frase invece è: Se una persona / Non ha più sogni / Non ha più alcuna ragione / Per vivere / Sognare è necessario / Anche se nel sogno / Va intravista la realtà / Per me è uno dei principi / Della vita – Ayrton Senna. La prima frase sarà installata in via Emilia, verso Bologna, da dopo l’orologio (portico dell’edicola) fino al portico della Farmacia dell’Ospedale, la seconda si leggerà in via Appia, dalla Porta verso l’orologio. Inoltre saranno anche istallate sotto i voltoni dell’orologio due riproduzioni luminose della Ferrari F.1. «Illuminare Imola con le frasi di Ayrton Senna, in questo momento così delicato a causa del Covid-19 è un gesto che ci fa guardare al futuro con speranza, ridando lustro e decoro alla città. Non potendosi svolgere manifestazioni o altri eventi, per non creare assembramenti, ci piace comunque dare la possibilità agli imolesi e non solo, di fare una passeggiata in centro per ammirare le scritte, seguendo ovviamente tutti i protocolli di sicurezza» afferma il sindaco Marco Panieri.(da.be.)

Foto Isolapress

Le frasi di Ayrton Senna illumineranno il centro storico di Imola
Cronaca 22 Dicembre 2019

Alberi di Natale, una tradizione per grandi e bambini. Allestiti in piazza anche a Imola e nel Circondario fino ad Ozzano

L’albero di Natale è una delle più diffuse usanze natalizie. Grandi e piccini, infatti, addobbano, solitamente in casa ma a volte anche in giardino, un abete o un sempreverde con piccoli oggetti colorati, luci e festoni, e lo preparano, solitamente, qualche giorno prima del 25 dicembre per poi rimuoverlo dopo l’Epifania.

Nella tradizione milanese l’albero di Natale viene preparato a Sant’Ambrogio, patrono di Milano, il 7 dicembre, mentre nella tradizione barese è allestito a San Nicola, patrono di Bari, il 6 dicembre. Per altri, invece, la data giusta è l’8 dicembre, ovvero durante la festività cattolica dell”Immacolata Concezione.

Come ogni anno, quindi, è tradizione anche a Imola e nei Comuni del Circondario, fino ad Ozzano, allestire per le feste un albero di Natale nelle piazze principali. Bellissimi, con i loro colori sgargianti e le luci scintillanti, anche se meno famosi dell’albero del Rockefeller Center, simbolo del Natale newyorkese, o di quello londinese a Trafalgar Square. (r.cr.)

Nella foto: dall’alto a sinistra in senso orario, l’albero di Natale a Castel San Pietro, Imola, Ozzano e Medicina

Alberi di Natale, una tradizione per grandi e bambini. Allestiti in piazza anche a Imola e nel Circondario fino ad Ozzano
Cronaca 2 Dicembre 2019

Accensione dell'albero di Natale e delle luminarie in piazza Matteotti – IL VIDEO

E” stata la musica della Banda musicale “Città di Imola” ad accompagnare l”accensione dell”albero di Natale e delle luminarie in piazza Matteotti, sabato pomeriggio.
A salutare i presenti sono stati monsignor Giovanni Mosciatti, vescovo della diocesi di Imola, e Nicola Izzo, commissario straordinario del Comune di Imola.

Fotografie di Marco Isola/Isolapress

Accensione dell'albero di Natale e delle luminarie in piazza Matteotti – IL VIDEO
Cronaca 27 Novembre 2019

Sabato 30 novembre l'accensione delle luminarie e dell'albero di Natale a Imola

Sabato 30 novembre alle ore 17 in piazza Matteotti l’accensione delle luminarie e dell’albero di Natale segnerà l’inizio delle festività natalizie anche a Imola. La cerimonia, alla presenza delle autorità, sarà scandita dalle note della Banda musicale Città di Imola, che raggiungerà la piazza sfilando fra le vie del centro storico dopo aver salutato, alle ore 16.45, il Presepe del Comune (da non confondere con quello della Cattedrale allestito sul sagrato del Duomo), che per tutto il periodo delle festività sarà posizionato in una nuova e suggestiva location: il torrione di Porta Montanara invece che piazza Matteotti.

L’incanto evocativo dei Presepi si rinnoverà anche al Convento dell’Osservanza, a partire da sabato 21 dicembre con l’ottava edizione della tradizionale Mostra dei Presepi di Natale a cura dell’Aim di Croce Coperta. Dal 7 dicembre sarà possibile visitare anche la mostra di presepi artistici nella chiesa di San Giacomo. Il calendario completo degli appuntamenti natalizi imolesi è reperibile all’Ufficio Iat- Informazione Accoglienza Turistica, nei negozi e nei pubblici esercizi, è disponibile sulla App gratuita VisitARe Imola, sui siti imolacentrostorico.it, visitareimola.it, sul sito del Comune di Imola e sulle pagine facebook imolacentrostorico, Iat informazione e accoglienza turistica – Imola e Comune di Imola – Cultura. (r.cr.)

Nella foto (Isolapress): l”albero di Natale in piazza Matteotti

Sabato 30 novembre l'accensione delle luminarie e dell'albero di Natale a Imola
Cultura e Spettacoli 30 Novembre 2018

A Castello domani si accendono le luminarie e si inaugura la pista di ghiaccio

A Castello il Natale è Castèlanadèl, gioco di parole dialettale che riassume gli ingredienti del Natale castellano, inclusa la pista per il pattinaggio sul ghiaccio che per il terzo anno di seguito è stata montata nella centralissima piazza XX Settembre, cuore del centro storico e cuore degli appuntamenti della festività invernale. Il via ufficiale di questo Castèlanadèl è previsto per sabato 1 dicembre, con l’accensione delle luminarie (alle 17.30) e l’inaugurazione della pista per il pattinaggio. Il prezzo per pattinare sul ghiaccio è di 6 euro all’ora.

Il programma del Castèlanadèl si concentrerà poi sui weekend 15-16 e 22-23 dicembre, con il mercatino dei prodotti di montagna in piazza XX Settembre e la fiera dei sapori di Natale per tutto il centro storico. Per i più piccoli, in piazza Acquaderni ci saranno anche la giostra tradizionale ed un ricco programma di animazioni a loro dedicati. L’8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, è previsto anche il mercato straordinario. Come sempre, poi, Castèlanadèl prosegue con i fuochi d’artificio dalla torre del Cassero la notte di Capodanno e gli appuntamenti con le Befane per i bambini il 6 gennaio.

Nella foto la pista per pattinare sul ghiaccio a Castello nel 2016

A Castello domani si accendono le luminarie e si inaugura la pista di ghiaccio
Cultura e Spettacoli 30 Novembre 2018

Sabato Imola si illumina per il Natale con l'albero, il presepe e l'orsetto in piazza

In anticipo rispetto alla tradizione che vuole gli addobbi natalizi allestiti dall’8 dicembre, molte città  si vestono a festa già dall’1 dicembre per un mese pieno di luci e atmosfera. Non fa eccezione Imola che, sabato alle 17.30, vedrà piazza Matteotti centro della festa con la benedizione del presepe allestito dai volontari della Cattedrale di San Cassiano alle ore 17.30, seguita dall’accensione dell’albero di Natale in una cerimonia accompagnata dalle note dei cori dell’Oratorio di San Giacomo, in collaborazione con le scuole di Imola, Vocachildren e Santiago’s, e infine dalle videoproiezioni architetturali a tema natalizio sulla facciata del palazzo comunale. E proprio qui, in piazza Matteotti, si noteranno le prime novità delle feste 2018: il presepe viene, infatti, spostato da piazza Caduti per la Libertà e posizionato vicino all’albero, il quale non sarà più un vero abete, ma un albero «eco-chic» tutto illuminato e alto 13 metri con un diametro di 4-5 metri, accompagnato da un orsacchiotto gigante luminoso. Qui ci sarà anche la buchetta dove i bambini potranno lasciare le letterine per Babbo Natale.

«Dal colpo d’occhio di piazza Matteotti, con la presenza dell’albero di Natale eco-chic insieme all’orsacchiotto gigante ed alla buchetta per le letterine indirizzate a Babbo Natale, la magia delle nuove luminarie dettaglierà un completo percorso di intrattenimento – spiega la sindaca Manuela Sangiorgi -. Mostre, concerti, spettacoli teatrali, rassegne di film, attività, giochi, giostre, laboratori per i più piccoli, animazioni, corteo storico con fiaccolata, trenino lillipuziano, degustazioni, proposte gastronomiche, eventi sportivi, mercatini di Natale ed i tre mercati settimanali nel centro città si affiancheranno alla valenza del cerimoniale della tradizione».

In tutti i fine settimana sotto l’albero saranno raccolti, come gli scorsi anni, libri, giochi e materiale didattico usati, da consegnare all’associazione No Sprechi (di cui fanno parte Caritas, Cri, Anteas, Auser, S.Vincenzo, Trama di Terre, Santa Caterina) affinché siano donati ai bambini e alle bambine di famiglie in difficoltà (nei giorni feriali il materiale didattico potrà essere consegnato ai Servizi per il Cittadino al secondo piano della Sala Miceti in piazzale Ragazzi del ‘99 3/a, da lunedì a sabato ore 9-12 e martedì ore 9-17.30). Novità di quest’anno sarà Imola Christmas Village che, nelle giornate 1-2 dicembre, 22-23 dicembre in piazza Matteotti e 8-9 dicembre, 15-16 dicembre in piazza Gramsci, vedrà una dozzina di aziende imolesi e del territorio proporre oggettistica, dolci di Natale e tante proposte per i regali di Natale. Tornerà la pista di pattinaggio che riprende posto in piazza Caduti per la Libertà, dal 7 dicembre fino al 30 gennaio (utilizzo a pagamento).

L’appuntamento classico con la Natività vivente di Accadde a Betlemme ritorna domenica 16 dicembre, così come torna Natale Zero Pare, la festa al mercato ortofrutticolo organizzata da App & Down il 25, 26, 29, 30 e 31 dicembre. E proprio l’ultimo dell’anno ci si potrà spostare tra viale Rivalta e la Rocca sforzesca dove si terrà lo spettacolo che unisce musica, recitazione, giochi di luce ed effetti pirotecnici.

Nella foto (di Isolapress) la sindaca Manuela Sangiorgi con il manifesto di «imola a natale» in cui sono riprodotti l’albero e l’orsetto che dovranno essere allestiti in piazza Matteotti

Sabato Imola si illumina per il Natale con l'albero, il presepe e l'orsetto in piazza

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast