Posts by tag: mare

Cronaca 20 Marzo 2022

Concessioni balneari, acque agitate sotto gli ombrelloni del «nostro» mare

Con la bellezza di 1.064 stabilimenti balneari (prima in Italia, seguono la Toscana con 892 e la Liguria con 801), l’Emilia Romagna è sicuramente una delle Regioni più fortemente interessate alla discussione che si è aperta nel Governo per stabilire una norma che recepisca definitivamente la direttiva Bolkestein, come sentenziato dal Consiglio di Stato italiano nel novembre del 2021, in materia di libera concorrenza e concessioni demaniali. A metà febbraio, infatti, il Consiglio dei ministri ha dato il via libera alla riforma delle concessioni balneari, recependo quanto deciso dal Consiglio di Stato e anticipando al 31 dicembre 2023 (10 anni prima rispetto a quanto aveva stabilito la legge nazionale n. 145 del 2018), la scadenza delle attuali concessioni e, di conseguenza, la predisposizione dei bandi di gara da parte degli enti locali. Ora la palla passa al Parlamento. La questione non è semplice, lo dimostra il fatto che governi di tutti i colori alternatisi dal 2009 (anno di entrata in vigore della direttiva europea) ad oggi non abbiano mai voluto affrontare il tema, preferendo un continuo prorogare in avanti nel tempo le scadenze delle concessioni demaniali ai gestori di strutture balneari.

Per fare chiarezza abbiamo chiesto ad alcuni imolesi gestori di bagni sulla Riviera romagnola che cosa ne pensino e che cosa propongano per uscire dalle secche. Mario Castagnoli gestisce, insieme alla moglie Fabrizia Di Biase e al figlio Luca, il bagno Korasol di Lido di Classe, è molto amareggiato perché vede gli sforzi di una vita minacciati. «Per quanto mi riguarda le concessioni balneari non sono servizi ma beni, quindi noi pensiamo che dovrebbero essere escluse dalla norma». Luca Bartoli invece è un esempio lampante di cambio vita. Nel 2020 lascia il suo lavoro alla Sacmi per gestire il bagno Costa Azzurra a Marina Romea insieme alla moglie Silvia Minoccheri, nel 2021 si presenta l’occasione e acquista il suo primo bagno sempre a Marina Romea e lo battezza Playa Antigua. «Credo che la questione non sia mai stata trattata perché è piena di spine, che in politica si traducono in voti. Alla fine l’onere di decidere è stato lasciato al Consiglio di Stato, ora siamo tutti costretti ad affrontare e regolarizzare la questione». E poi il pensiero di Gianluigi Tossani, da nove anni proprietario del Waikiki di Punta Marina, comprato dopo aver visto un annuncio su internet. «Penso che prima di recepire una direttiva europea, che potrebbe stravolgere il modello turistico balneare italiano basato sugli attuali stabilimenti a conduzione prevalentemente famigliare, andrebbero fatte alcune valutazioni». (m.o.)

Le interviste su «sabato sera» del 10 marzo.

Nella foto (in senso antiorario): Luca e Roberto Castagnoli, Fabrizia Di Biase e Mario Castagnoli (bagno Korasol); Gianluigi Tossani (Waikiki); Silvia Minoccheri e Luca Bartoli (Playa Antigua)

Concessioni balneari, acque agitate sotto gli ombrelloni del «nostro» mare
Cronaca 23 Agosto 2020

Tutto l’anno in costume… i bagni al tempo del Covid-19

«Lo sai che con 20 milioni (di lire) si può comprare un bar sulla spiaggia in Costa Rica?» sognava Giovanni, del celebre trio Aldo, Giovanni e Giacomo nel film cult del 1997 Tre uomini e una gamba, «tutto l’anno in costume…» gli rispondeva un romantico Aldo. Gli imolesi che hanno deciso di comprare un bagno al mare in Romagna si sono fermati prima di arrivare in Costa Rica e probabilmente non stanno nemmeno tutto il tempo in costume, ma hanno avuto l’audacia di fare il salto e cambiare completamente vita. «Te lo consiglio» esordisce Gianluigi Tossani di fronte alla palese invidia della cronista per il suo coraggio. Lui e la moglie, Natascia Ravanelli, hanno mollato sette anni fa i loro sicuri e ambiti mestieri, il primo responsabile informatico e la seconda consulente finanziaria, per rilevare il Waikiki di Punta Marina.

Ma come sta andando questa pazza estate post epidemia da Coronavirus che ci ha lasciato in compagnia di mascherine e gel per le mani? «Benissimo – risponde sicuro Gianluigi – lavoriamo molto, la gente è felice, se il tempo regge, non possiamo lamentarci di nulla». Nessun problema con le misure anti-Covid? «No, perché lo spazio è tanto quindi possiamo gestire bene le distanze tra tavoli e ombrelloni. Negli ambienti interni del bagno non si entra perché noi, muniti di mascherina, portiamo tutto fuori, quindi una volta spiegate le regole, i clienti sono tranquilli a godersi il mare senza pensieri». (m.o.)

L’articolo ccompleto su «sabato sera» del 30 luglio.

Tutto l’anno in costume… i bagni al tempo del Covid-19
Cronaca 16 Agosto 2020

Mare e burraco al bagno Korasol, un giorno con nonni e nipotini

Nella più calda stagione di un anno in cui l’unica acqua nella quale immergersi sembrava poter essere quella della vasca da bagno, per fortuna si può contare sul nostro mar Adriatico. Gli imolesi Fabrizia Di Biase e il marito Mario Castagnoli hanno deciso di far crescere la loro attività, il bagno Korasol che si trova a Lido di Classe, facendo della varietà dei servizi offerti un vero e proprio punto di forza. Da qui l’idea di offrire un pacchetto con il bus per raggiungere il mare in accordo con la Santerno Bus diventato ora una bella opportunità imprenditoriale. Il progetto è partito come una scommessa nel 2009, l’obiettivo quello di permettere alle persone più anziane, spesso sole ed in difficoltà con gli spostamenti, di raggiungere le spiagge della riviera circondati da volti nuovi, che con il tempo si trasformano in compagni di viaggio o in vere e proprie comitive.

Per capire cosa significa anche sabato sera ha deciso di provare l’esperienza, così giovedì 23 luglio alle ore 7.42 ci siamo portati diligentemente alla fermata all’altezza dell’ospedale nuovo in via Montericco. Il bus era di quelli grandi e alla fine si è praticamente riempito. Per salire a bordo è necessario sottoporsi alla misurazione della temperatura e alla sanificazione delle mani con il gel eseguite sia dall’accompagnatrice che dall’autista e firmare una dichiarazione di presa visione. Inoltre, la Santerno Bus ha installato i filtri a triossido di tungsteno brevettati dal San Raffaele di Milano ed in grado di garantire una costante pulizia dell’aria tramite la loro azione disinfettante e sterilizzante, tra le poche attività in Emilia Romagna ad averlo fatto. (gi.so.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 30 luglio.

Nella foto: il bagno Korasol

Mare e burraco al bagno Korasol, un giorno con nonni e nipotini
Cronaca 11 Giugno 2020

Sabato 13 e domenica 14 modifiche alla circolazione dei treni sulle linee verso il mare

Weekend di lavori sulle linee ferroviarie verso il mare. Sabato 13 e domenica 14 giugno, infatti,  il traffico dei treni sarà sospeso fra Lugo e Ravenna (linea Castelbolognese – Ravenna), fra Alfonsine e Ravenna (linea Ferrara – Ravenna) e fra Russi e Ravenna (linea Faenza – Ravenna). Sarà però garantito il servizio con autobus sostitutivi, i cui dettagli su orari e percorsi sono consultabili sui canali di vendita online delle compagnie ferroviarie e nelle biglietterie.

La sospensione della circolazione, prevista con le stesse modalità anche nei due fine settimana successivi, è necessaria per consentire a Rete Ferroviaria Italiana di avviare la demolizione del cavalcaferrovia Teodorico a Ravenna. (da.be.)

Sabato 13 e domenica 14 modifiche alla circolazione dei treni sulle linee verso il mare

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA