Posts by tag: mauro bartoli

Cultura e Spettacoli 30 Aprile 2022

Anteprima al Trento Film Festival per il documentario del regista imolese Mauro Bartoli su Mario Fantin

Debutta in anteprima assoluta al 70esimo Trento Film Festival, oggi, Il mondo in camera-Mario Fantin il cineasta dell”avventura, il film documentario per la regia dell’imolese Mauro Bartoli, dedicato alla figura del bolognese Mario Fantin, che, tra le mille avventure intraprese in vita, riuscì per la prima volta a filmare un’ascensione agli 8.000 himalaiani, salendo come cineoperatore quasi in vetta al K2 insieme alla mitica spedizione italiana del 1954 capitanata da Ardito Desio.
Prodotto da Apapaja e LabFilm, con il contributo, tra gli altri, del MiBACT, della Regione Emilia-Romagna e del Centro di cinematografia e cineteca del Cai, il film sarà presentato insieme all’autore e ai produttori presso la Multisala Modena, con replica mercoledì 4 maggio (ore 15.00).

La proiezione del film sarà accompagnata dalla mostra fotografica Senza posa. Italia K2 di Mario Fantin-Racconto di un’impresa realizzata dal Club alpino italiano, con la curatela di Mauro Bartoli, l’allestimento di Claudio Ballestracci e la collaborazione di Monica Brenga e Pamela Lainati.
La mostra racconta Mario Fantin cineasta sul K2 nel 1954, presentando per la prima volta il taccuino inedito dove il bolognese appuntò impressioni, emozioni e note tecniche sulla spedizione e sulle riprese del film Italia K2. Nel percorso espositivo alcune pagine del taccuino e i “suoni del K2” vengono riprodotti su leggii autoportanti e autoilluminati, realizzati con materiali naturali, mentre su una tenda vengono proiettate immagini registrate da Fantin in condizioni estreme. (lu.ba.)

Nell”immagine, Mario Fantin in una scena del documentario

Anteprima al Trento Film Festival per il documentario del regista imolese Mauro Bartoli su Mario Fantin
Cultura e Spettacoli 29 Luglio 2020

Il regista imolese Mauro Bartoli presenta il documentario su Giovanni Pascoli a Villa Torlonia

Sarà Villa Torlonia a San Mauro Pascoli, casa natale di Giovanni Pascoli, a ospitare, questa sera (ore 21, ingresso libero fino a esaurimento posti), la presentazione del documentario Narratore dell”avvenire-Un film su Giovanni Pascoli, poeta del regista imolese Mauro Bartoli.
«Un luogo bellissimo e veramente suggestivo», commenta Bartoli.

A seguire, un concerto dei Quintorigo, compositori delle musiche originali del film. (r.cr.)

Il regista imolese Mauro Bartoli presenta il documentario su Giovanni Pascoli a Villa Torlonia
Cronaca 6 Aprile 2020

Il cinema ai tempi del coronavirus. Quattro chiacchiere con gli imolesi del mestiere

«L’essere creativi si lega alle situazioni giuste. Questo clima, però, non consente di fantasticare molto». Sceglie questa immagine Mauro Bartoli, regista e produttore cinematografico imolese della Lab Film, per descrivere le ripercussioni dell’emergenza coronavirus sul proprio lavoro.
«Avrei dovuto accompagnare in giro per l’Italia e per i festival i due documentari in uscita 1944: Silenzio sul Monte Sole (di cui è produttore, ndr) e Narratore dell”avvenire, dedicato a Giovanni Pascoli, ma tutte le presentazioni sono state cancellate – racconta –. Avrebbe dovuto essere un bel momento, che coronava il lavoro fatto in questi ultimi anni. La speranza è quella di riuscire a recuperare tutte queste occasioni».

«Nonostante tutto, la macchina è ancora in movimento», offre una prospettiva differente Giangiacomo De Stefano, regista e produttore imolese della Sonne Film.
«Sono impegnato nella produzione di un film sulla storia delle discoteche, che speriamo possa uscire verso settembre/ottobre – anticipa –. Ogni giorno mi relaziono online con i miei coproduttori e con le registe, che a loro volta sentono la montatrice, un collaboratore che si occupa della grafica e delle animazioni, e il compositore delle musiche».

«E’ dura, però voglio mantenermi moderatamente ottimista», “resiste” Gian Marco Pezzoli, regista imolese con all’attivo due cortometraggi.
«Ho perso la parte conclusiva della distribuzione di Mon clochard – racconta –. Avevamo ricevuto un invito per la cerimonia di premiazione del festival Cortoconfine al castello di Padernello, in provincia di Brescia, il 29 febbraio, e solamente lì avremmo scoperto quale premio ci era stato assegnato, ma il festival è stato cancellato».
Ancora, «ho tre progetti bloccati – prosegue –. E’ ferma la preproduzione di quello più importante, e la speranza è che i bandi per la ricerca dei finanziamenti non vengano posticipati. E sono fermi i sopralluoghi». (lu.ba.)

Le interviste complete sul numero del Sabato sera del 26 marzo

Il cinema ai tempi del coronavirus. Quattro chiacchiere con gli imolesi del mestiere
Cronaca 5 Ottobre 2019

In onda sulla Rai il documentario su Monte Sole prodotto dall'imolese Mauro Bartoli

Approda a Speciale Tg1, in onda su Rai Uno, domani sera, alle 23.30, il documentario 1944: Silenzio sul Monte Sole, di Lorenzo K. Stanziani, prodotto dall’imolese Mauro Bartoli per Lab Film.

Il documentario è stato realizzato in occasione del settantacinquesimo anniversario degli eccidi compiuti dalle truppe nazifasciste nel territorio dei comuni di Grizzana Morandi, Marzabotto e Monzuno fra il 29 settembre e il 5 ottobre del 1944, e ripercorre quegli eventi attraverso analisi storiche, testimonianze di persone sopravvissute e animazioni.

Il grande interesse per il film, presentato in anteprima al cinema Perla di Bologna il 18 settembre scorso, e la straordinaria partecipazione di pubblico alla serata hanno spinto gli organizzatori a programmare una replica al cinema il 25 ottobre, alle ore 21. (r.cr.)

Nella fotografia, la locandina del film

In onda sulla Rai il documentario su Monte Sole prodotto dall'imolese Mauro Bartoli

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA