Posts by tag: medicina

Cronaca 3 Febbraio 2023

A 300 anni dalla morte Imola ricorda il medico Antonio Maria Valsalva

A distanza di tre secoli dalla morte, Imola ricorda l’illustre concittadino Antonio Maria Valsalva (Imola 17 gennaio 1666-Bologna 2 febbraio 1723). Un medico, anatomista e chirurgo, che contribuì in modo sostanziale allo studio delle strutture dell’orecchio. Non solo, il medico imolese fu l’ideatore della ancora oggi utilizzata manovra di espirazione forzata a epiglottide chiusa conosciuta come «manovra del Valsalva». Fu allievo prediletto di Marcello Malpighi ed ebbe come allievo il forlivese Giambattista Morgagni.

Diverse le iniziative commemorative messe in campo dal Comune come l’affissione di una targa all’interno della Scuola Secondaria di primo grado a lui intitolata mentre la biblioteca comunale ha allestito uno specifico percorso espositivo. A scoprire la targa sono stati il sindaco di Imola, Marco Panieri, la dirigente scolastica, Manuela Muscherà, il direttore generale dell’Ausl di Imola, Andrea Rossi e il vice sindaco ed assessore alla scuola Fabrizio Castellari, alla presenza degli insegnanti e degli studenti della scuola, che hanno dato vita ad una apposita performance per restituire la memoria di Valsalva. Nello specifico protagonisti sono stati gli alunni della classe 3^ E, coadiuvati dalle docenti Selene Grasso e Marta Valentinetti.

In biblioteca invece sarà possibile ammirareun breve percorso espositivo nelle due vetrine poste al proprio ingresso, visitabile dal 2 al 16 febbraio. Nella prima vetrina sono esposte le due edizioni del De Aure Humana Tractatus (1704 e 1740), il volume che contiene le lettere di Morgagni a Valsalva, una lettera autografa nella quale Valsalva comunica di aver donato alla Comunità d’Imola 20 scudi, il campione comunale che ricorda il dono nel 1751 del medaglione oggi al primo piano della biblioteca e il Compendio della storia di Imola di Alberghetti che contiene anche l’incisione raffigurante Valsalva di Stefano Castellari. Nella seconda vetrina sono esposti una scelta di testi con biografie e studi su Valsalva dalla fine dell’Ottocento ad oggi, pubblicati anche in occasione delle celebrazioni del 1923 e 1966. Ad introduzione delle vetrine è stato collocato un pannello con breve biografia dell’illustre imolese. Inoltre, sul nuovo sito della biblioteca da oggi è online la bibliografia sulla figura di Valsalva.

«Insieme all’IC 4 ed al direttore dell’Ausl di Imola – dichiarano il sindaco Marco Panieri e il vice sindaco ed assessore alla Scuola, Fabrizio Castellari – abbiamo voluto rendere omaggio a Anton Maria Valsalva, cui è dedicata la scuola secondaria di primo grado. La nostra gratitudine va alla dirigente scolastica, alle insegnanti ed agli alunni che hanno approfondito la figura di questo grande studioso e l’hanno restituita attraverso una performance, così arricchendo e qualificando ulteriormente la cerimonia di scopertura della targa a lui dedicata Da oggi – concludono gli amministratori – nell’atrio della scuola compare l’omaggio a questo illustre scienziato, nato ad Imola, che fu un grande medico, chirurgo ed anatomista. E’ giusto e doveroso ricordare le personalità che danno il nome alle nostre scuole e in tal senso desideriamo ringraziare Marco Pelliconi, che negli ultimi anni ha approfondito e pubblicato la vita e l’opera delle personalità a cui sono dedicate le scuole nella nostra città». (r.cr.)

Nella foto del Comune di Imola alcuni momenti delle celebrazioni

A 300 anni dalla morte Imola ricorda il medico Antonio Maria Valsalva
Cronaca 4 Ottobre 2022

Assange e libertà di informare, a Castel San Pietro centrosinistra e M5s approvano Odg di solidarietà, Medicina dice no alla cittadinanza onoraria

Nella seduta del 28 settembre il Consiglio Comunale di Castel San Pietro ha approvato un ordine del giorno con cui si impegna, insieme alla Giunta e al sindaco Fausto Tinti, a trasmettere al Ministero degli Affari Esteri una richiesta «affinché il Governo italiano venga sollecitato a intraprendere, anche in aderenza alle vigenti convenzioni internazionali e in particolare alla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, ogni opportuna iniziativa di competenza, finalizzata a garantire la protezione e l’incolumità del giornalista Julian Assange». Il documento è stato presentato dal capogruppo 5Stelle Pietro Latronico ed è stato votato, dopo una modifica condivisa, anche dalla maggioranza di centrosinistra. Impegna ad «avviare una campagna di sensibilizzazione con ogni mezzo di comunicazione in favore della libertà di informazione e della libera circolazione delle informazioni, con particolare riferimento alla vicenda WikiLeaks ed al trattamento processuale subito dal suo fondatore Assange con una comunicazione che esprima solidarietà al giornalista per sensibilizzare  il Parlamento europeo ad intervenire e quello americano al fine di rinunciare alla richiesta di estradizione».

A Medicina, invece, il Consiglio comunale del 30 Settembre ha respinto, con 9 voti contrari della maggioranza e 5 voti favorevoli dell’opposizione, l’ordine del giorno presentato dal vicepresidente del Consiglio comunale Cristian Cavina, già 5Stelle e ora nel Gruppo misto, a sostegno del conferimento della cittadinanza onoraria al giornalista Julian Assange. «Con questa decisione la maggioranza, per non prendere una posizione, ha invece preso una posizione netta in merito. Il centrosinistra, che si dice essere in un momento di riflessione, ha quindi perso l’occasione per ripartire da fatti concreti» ha dichiarato Cavina. (r.cr.)

Veduta aerea di Castel San Pietro

Assange e libertà di informare, a Castel San Pietro centrosinistra e M5s approvano Odg di solidarietà, Medicina dice no alla cittadinanza onoraria
Cronaca 15 Settembre 2022

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina

Oggi esce in edicola il nuovo numero di «sabato sera»: ecco un breve riassunto di ciò che troverete in prima pagina.   

SCUOLA. Tutti insieme in classe, la scuola della «normalità». Macciantelli: «La didattica sia interattiva. VIABILITÀ. Rotonda sulla San Carlo, i lavori sono più vicini. VIABILITÀ. A Medicina ritorna il Barbarossa. POLITICA. Salieri (Anpi di Imola): «No al sovranismo». CARRERA. Che spettacolo, Mora e La Venere imbattibili. VOTO. Guida elettorale: non si può dare il voto disgiunto. CRONACA. Troppo caldo? Per i cittadini ci vuole più verde. NATURA. Api senza risorse, ma a Castello mieli da record. AGRICOLTURA. Trattori-robot e biogas, il futuro è a Medicina. MUSICA. Grandi artisti e giovani talenti sul palco dell’Erf. Sanremo Rock, secondo posto per Giada Maragno. AUTODROMO. F1 o tennis? Rebus Formula Imola. CALCIO. Imolese, riappare la Torres: Actis gliene fece tre. PATTINAGGIO. Medaglie agli Europei con Campoli e Liberatore. Bronzo europeo per Viola Vitali e Davide Benassi. BASKET. Ozzano cresce e passa, stasera c’è l’Andrea Costa.

Nella foto: le prime pagine di «sabato sera»

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina
Cronaca 1 Settembre 2022

Laura Simoncini nominata nuova direttrice dell'Unità spinale del Montecatone Rehabilitation Institute

Il Montecatone Rehabilitation Institute ha una nuova direttrice dell”Unità spinale. Si tratta della fisiatra Laura Simoncini. La professionista proviene da Bologna dove ha ricoperto, quale ultimo incarico, quello di direttrice di struttura complessa – Medicina riabilitativa e neuroriabilitazione all”Irccs di Scienze Neurologiche di Bologna comprendente il reparto di terapia Semintensiva ad alta valenza riabilitativa c/o ospedale Maggiore del capoluogo e di quello di neuroriabilitazione Cod “Casa dei Risvegli”, sempre all’Isnb.

Il direttore generale di Montecatone, Mario Tubertini, ha rivolto a nome dell’intera struttura un augurio di buon lavoro alla neodirettrice sottolineandone l’excursus professionale che, ha detto «è in linea con le necessità indicate dall’Istituto, tra cui l’esperienza nella gestione del percorso del paziente mieloleso e delle principali complicanze, nonché la capacità e l’esperienza necessarie alla individuazione e sviluppo di nuovi percorsi di diagnosi e cura». Secondo il Direttore, infine, l’ingresso di Simoncini nell’organico di Montecatone rafforza ulteriormente la già proficua collaborazione con l’ISNB di Bologna.

L’Unità Spinale è una struttura multidisciplinare dedicata all’approccio complessivo della persona affetta da lesione midollare, sia essa di natura traumatica che atraumatica, in fase acuta e/o di stabilizzazione. Nel centro spinale ci si dedica anche al reinserimento sociale, familiare e lavorativo dei pazienti con l’ausilio di un’equipe di medici, infermieri ed operatori sociosanitari, fisioterapisti e terapisti occupazionali, logopedisti, psicologi, neuropsicologi, assistenti sociali e educatori professionali. (r.cr.)

Nella foto (dell”Uff. Stampa Montecatone) la nuova direttrice dell”Unità Spinale Laura Simoncini

Laura Simoncini nominata nuova direttrice dell'Unità spinale del Montecatone Rehabilitation Institute
Cultura e Spettacoli 22 Agosto 2022

È pronta a partire «FestUnità d’estate» al centro feste Ca’ Nova di Medicina

E’ tutto pronto per la prima parte della “FestUnità d’estate” al centro feste Ca’ Nova di Medicina da venerdì 26 a domenica 28.
Lo stand gastronomico aprirà alle ore 18:15 per l’asporto e alle ore 19 per la cena, e la domenica alle 7 per la “Colazione dei campioni” (uova e guanciale, pasta e fagioli, pancetta alla griglia con piada e spritz), alle 11:15 per l’asporto e a mezzogiorno per il pranzo. L’intrattenimento e gli spettacoli delle prime tre giornate di festa prevedono la tombola alle 21 (tutte le sere), Morena Rizzi all’osteria e Cristina Molteni in balera (venerdì), Claudio Borghi all’osteria e Lisa Maggio in balera (sabato), e Maurizio Barra all’osteria e l’esibizione della scuola di ballo Arabesque in balera (domenica).

Senza dimenticare la politica, venerdì 26 incontro con il sindaco Matteo Montanari e Giunta comunale di Medicina per fare il punto su tre anni di mandato amministrativo.

La festa tornerà per un secondo round da venerdì 2 settembre a lunedì 5 settembre. (r.cr.)

È pronta a partire «FestUnità d’estate» al centro feste Ca’ Nova di Medicina
Cronaca 25 Luglio 2022

Il pitbull della vicina azzanna il padre, il figlio uccide il cane con un colpo di fucile

Un pitbull azzanna un uomo di 61 anni al polpaccio, alla mandibola e al volto. Il figlio di 28 anni uccide il cane con un colpo di fucile e si ritrova querelato dalla padrona. Invece i carabinieri denunciano la proprietaria del pittbull per lesioni colpose. E’ l’epilogo di quanto accaduto a Villa Fontana, frazione di Medicina, nel pomeriggio di sabato 23.

Tutto comincia quando due pitbull scappano dalla casa dei proprietari e sbranano due galline in un giardino vicino. Cercando di allontanarli, il padrone delle galline viene aggredito da uno dei cani e grida aiuto. Il giovane imbraccia il fucile (regolarmente detenuto dal padre), ne uccide uno e fa scappare l’altro.

Vedendo ritornare verso casa solo uno dei pitbull e sentendo il rumore di uno sparo, la padrona raggiunge il cortile vicino e vede l”altro cane a terra, senza vita. Ne nasce un acceso diverbio, che solo l”arrivo dei militari dell’Arma riesce a placare.

Alla fine, come detto, la ragazza è stata denunciata per lesioni colpose. Il 28enne, invece, è stato querelato perché, secondo la proprietaria dei cani, non avrebbe ucciso quello che ne aveva effettivamente aggredito il padre.

Fin qui la vicenda, ma sono ancora in corso accertamenti. (lu.ba.)

Foto d”archivio (Isolapress)

Il pitbull della vicina azzanna il padre, il figlio uccide il cane con un colpo di fucile
Cronaca 7 Luglio 2022

Medicina tra i primi Comuni ad approvare la destinazione dell'avanzo di bilancio

Il Consiglio comunale di Medicina ha approvato l’assestamento di bilancio e la destinazione dell’avanzo dell’esercizio 2021 pari a circa 2 milioni e 600.000 euro.

Un milione e 700.000 euro verranno destinati a finanziare gli investimenti già inseriti nel piano delle opere prioritarie del Comune. All’interno della programmazione degli investimenti è stato inoltre aggiunto il progetto della Cittadella della Sicurezza, un’opera dedicata alle associazioni di volontariato che si occupano di controllo e tutela del territorio e che partirà dalla progettazione della nuova caserma dei Vigili del Fuoco volontari.
Altri 575.000 euro contribuiranno a fronteggiare il forte aumento delle utenze e il costo del servizio energia elettrica e riscaldamento (già nel bilancio di previsione 2022 la spesa era stata incrementata a 1 milione e 100.000 euro, ndr) e circa 46.000 euro verranno destinati alla manutenzione e illuminazione pubblica.
Riservato invece alle politiche sociali e ai servizi scolastici un importo di circa 200.000 euro. Tra le varie destinazioni, più di 30.000 euro a sostegno delle famiglie in condizioni di fragilità economica, più di 56.000 euro trasferiti all’Asp per supporto alle politiche sociali e 24.000 euro per la gestione dei nidi comunali.

«L’aumento ingente delle utenze carica questo bilancio di ulteriori 800.000 euro rispetto al 2021 – commenta Donatella Gherardi, assessore al Bilancio –. Nonostante il nostro avanzo riesca a sopportarlo, questo dimostra come sia necessario continuare a investire sull’efficientamento energetico come stiamo già facendo da anni. Certo è che se non arriveranno in tempi stretti degli aiuti governativi l’aumento delle utenze porterà grossi problemi ai Comuni in difficoltà».
«Seppur tra le tante difficoltà del periodo che stiamo vivendo, continuare a spingere sugli investimenti, sulle manutenzioni e sulla qualità dei nostri servizi è la priorità che ci siamo dati come Amministrazione comunale – aggiunge Matteo Montanari, primo cittadino –. L’aumento delle bollette legate alla crisi energetica ci chiede inoltre un’attenzione particolare nei confronti delle famiglie più fragili». (lu.ba.)

Nella fotografia del Comune di Medicina, il sindaco

Medicina tra i primi Comuni ad approvare la destinazione dell'avanzo di bilancio
Cronaca 3 Luglio 2022

Il Comune di Medicina ringrazia il Maresciallo Franco Iachini, in pensione dopo 37 anni di servizio

Il maresciallo dei carabinieri Franco Iachini è andato in pensione dopo 37 anni di servizio alla comunità, di cui 20 trascorsi nella caserma della frazione di Portonovo a Medicina.

Il sindaco Matteo Montanari e l’assessore alla Sicurezza Marco Brini hanno incontrato il maresciallo Iachini per ringraziarlo per il suo impegno verso la città di Medicina. «Ringrazio il maresciallo per aver messo per tanti anni la sua professionalità a servizio delle nostre frazioni – ha commentato il primo cittadino Montanari -. È stato un punto di riferimento importante per la nostra comunità». (r.cr.)

Foto dal Comune di Medicina

 

Il Comune di Medicina ringrazia il Maresciallo Franco Iachini, in pensione dopo 37 anni di servizio
Cronaca 19 Giugno 2022

Medicina amplia i posti disponibili ai nidi d’Infanzia per il nuovo anno educativo

Il Comune di Medicina amplia i posti disponibili ai nidi d’Infanzia per l’anno educativo 2022/23, a seguito del notevole incremento di domande pervenute per l’ammissione. Per ampliare i posti disponibili e ridurre la lista di attesa esistente, sono state messe a disposizione ulteriori risorse per potenziare l’offerta di almeno altri 10 posti nei tre nidi comunali.

«Il Nido d’Infanzia costituisce un importante momento di relazione sociale, educativo e di aggregazione rivolto a bambine e bambini e, allo stesso tempo, assume un valore fondamentale come servizio per i genitori permettendo di conciliare l’impegno lavorativo e famigliare – commenta Dilva Fava, assessore all’Istruzione –. Come Amministrazione ci stiamo impegnando per incrementare l’offerta e per creare nuovi servizi che possano fornire ulteriori risposte alle esigenze delle famiglie del territorio». (lu.ba.)

Nella fotografia del Comune di Medicina, l”assessore Dilva Fava

Medicina amplia i posti disponibili ai nidi d’Infanzia per il nuovo anno educativo
Cronaca 13 Giugno 2022

Rissa fra minori fuori da scuola, tre denunce per lesioni personali

È di tre minorenni denunciati per lesioni personali il bilancio di una rissa fuori dai cancelli della scuola media di Medicina del 4 maggio scorso che ha visto due ragazzi di 15 anni regolare i conti di fronte a un gruppo di compagni che ha filmato la scena con i propri telefoni cellulari.

Uno dei due contendenti ha ricevuto una prognosi di 20 giorni per “Lussazione spalla destra, ematoma palpebra sinistra ed emorragia sottocongiuntivale occhio sinistro”, e il padre ha presentato denuncia ai Carabinieri, che hanno anche acquisito uno dei filmati realizzati e pubblicato sui social network.

«I fatti risalgono al pomeriggio del 4 maggio, quando due 15enni che frequentano le scuole medie, dopo una lite che sembrava banale all’interno dell’istituto, decidono di vedersi fuori al termine delle lezioni per regolare i loro conti – entrano nei particolari i militari dell’Arma –. Li, però, passano subito dalle parole ai fatti, davanti ai loro compagni molto divertiti per quanto stava accadendo che riprendono la scena con i loro telefonini. Solo quando uno dei due sfidanti rovina a terra e si trova in evidente difficoltà, gli amici si avvicinano per aiutarlo cercando di portare via l’altro coetaneo, che, però, nella concitazione generale, trovatosi all’improvviso in minoranza, riporta una lussazione alla spalla». (lu.ba.)

Nell”immagine, il filmato acquisito dai Carabinieri

Rissa fra minori fuori da scuola, tre denunce per lesioni personali

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA