Posts by tag: Neve

Cronaca 15 Novembre 2021

Viabilità, da oggi torna l’obbligo di gomme invernali o catene a bordo dei veicoli

Dal 15 novembre e fino al 15 aprile 2022 gli utenti della strada saranno tenuti a equipaggiare i propri veicoli con catene o con gli speciali pneumatici da neve, «al fine di non costituire pericolo o intralcio per la circolazione». Come ogni anno questa ordinanza è prevista per tutti i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, che possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto.

Nel nostro territorio, tra le strade provinciali interessate nei tratti extraurbani da questa ordinanza, ci sono: Valsanterno (Sp 14), Bordona (Sp 15), Casalfiumanese (Sp 17), Val Sillaro (Sp 21), Gesso (Sp 34), Sassonero (Sp 35), Dozza (Sp 56), Selice o Montanara (Sp 610, nel tratto che va da Imola-Pedagna sud a Moraduccio), Valle dell’Idice (Sp 7 e 22).

Le categorie degli pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio sono quelli omologati secondo la direttiva 92/23/Cee del Consiglio della Comunità europea e successive modifiche, muniti del previsto marchio di omologazione, contraddistinti con le sigle del tipo M+S, M.S., M&S, riportate sul fianco dello pneumatico. (r.cr.)

Foto d’archivio

Viabilità, da oggi torna l’obbligo di gomme invernali o catene a bordo dei veicoli
Cronaca 12 Febbraio 2021

Arriva il freddo, attenzione ai contatori dell’acqua: ecco alcune semplici precauzioni di Hera. IL VIDEO

Con l’arrivo del freddo, da domani fino ai prossimi giorni, come annunciato anche dall’Arpae, è bene alzare la soglia di attenzione sugli impianti idrici delle abitazioni, in particolare sui contatori dell’acqua, che possono arrivare a rompersi. Per questo Hera ricorda alcuni semplici accorgimenti (qui il video con le istruzioni) che possono evitare disagi nella fruizione del servizio e spese impreviste, poiché ai clienti spetta la corretta custodia di questi apparecchi.

I contatori esterni sono i più soggetti a rotture da gelo. I contatori più “a rischio” sono quelli collocati all’esterno dei fabbricati, in locali non isolati o in abitazioni utilizzate raramente, come le case al mare o in montagna in cui si trascorrono le vacanze. Se i misuratori si trovano nei bauletti o in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati o non abitati, e se la temperatura esterna dovesse rimanere per vari giorni sottozero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto esca un filo d’acqua. È sufficiente una modesta quantità, evitando inutili sprechi.  

Isolare i vani esterni che contengono i contatori. I bauletti o le nicchie, compresi gli sportelli, devono essere opportunamente coibentati, ovvero rivestiti di materiale isolante. Si può usare polistirolo o poliuretano espanso, materiali facilmente reperibili presso rivenditori del settore edile. Lo spessore dei pannelli deve essere di almeno due centimetri e mezzo. Occorre evitare, invece, di rivestire le tubature avvolgendole con stracci che, assorbendo l’acqua e ghiacciandosi, possono aumentare il rischio.  

Chiudere l’acqua nelle case disabitate. Se i contatori sono in fabbricati disabitati, è bene chiudere il rubinetto che si trova sopra il misuratore e provvedere allo svuotamento dell’impianto.

In caso di rotture o danni al contatore, i clienti possono dare immediata comunicazione a Hera, telefonando al numero verde del Pronto Intervento: 800.713.900. (da.be.)

Foto concessa da Hera

Arriva il freddo, attenzione ai contatori dell’acqua: ecco alcune semplici precauzioni di Hera. IL VIDEO
Cronaca 12 Febbraio 2021

Maltempo, in arrivo neve e gelo. L’Arpae dirama l’allerta «gialla»

Arpae ha diramato un’allerta «gialla» nel nostro territorio per temperature rigide e nevicate per tutta la giornata di domani, sabato 13 febbraio.

Domani, infatti, si prevedono nella prima parte della giornata nevicate più consistenti sull”Appennino e collina romagnola con valori cumulati tra 10 e 20 cm. Sul resto della regione le nevicate risulteranno residue con accumuli poco consistenti nella notte-mattina. E” atteso un marcato abbassamento delle temperature che risulteranno in pianura e collina prossime a 0° C durante l”intera giornata, mentre nelle zone montane risulteranno inferiori a -4°C con punte in serata inferiori a -12°C. Si segnalano inoltre estese e diffuse gelate sull”intera regione. E” prevista inoltre una ventilazione proveniente da est sulla fascia costiera e sul crinale appenninico centro orientale (valori compresi tra 75 e 88 km/h). (da.be.)

Foto Isolapress

Maltempo, in arrivo neve e gelo. L’Arpae dirama l’allerta «gialla»
Cronaca 14 Dicembre 2019

Maltempo, neve da Imola ad Ozzano. A Medicina crolla un albero, camion incastrato tra le case a Giugnola

Dopo i primi fiocchi caduti nella mattinata di giovedì, anche ieri la neve ha interessato Imola e tutto il Circondario fino ad Ozzano, con precipitazioni più intense che hanno imbiancato, con qualche centimetro di coltre bianca, strade e campi.

Il Comune di Imola, come si legge sul proprio sito, nel pomeriggio ha attivato il codice arancione del Piano Neve, facendo entrare in azione i mezzi spazzaneve in diverse zone della città, in particolare nelle colline e nella parte verso Bologna. Situazione meteo che poi è migliorata in serata, facendo scendere il livello di allerta a giallo. Nella notte, comunque, per evitare la formazione del ghiaccio lungo le strade è stata predisposta la salatura dei punti più critici. Operazioni che hanno interessato anche gli altri Comuni del Circondario fino ad Ozzano Emilia.

Per fortuna, però, la nevicata non ha creato troppi disagi e problemi. A Medicina, intorno alle 16.45, un grosso albero è caduto in via Salvador Allende, invadendo completamente la strada senza, però, causare danni e feriti. Sul posto sono intervenuti i vigli del fuoco del distaccamento volontario di Medicina con un”autopompa e un”autoscala. Per ripristare la viabilità ci sono volute diverse ore. Sempre nel pomeriggio, invece, in località Giugnola, frazione di Castel del Rio al confine con la Toscana, un mezzo pesante è rimasto incastrato tra le case, lungo la SP21, senza riuscire più a procedere nè avanti nè indietro anche a causa del ghiaccio. A dirigere le operazioni i vigili del fuoco e i carabinieri, ma per spostare l”autocarro sono servite un camion gru ed alcune ore di lavoro. (r.cr.)

Nella foto: l”albero caduto a Medicina

Maltempo, neve da Imola ad Ozzano. A Medicina crolla un albero, camion incastrato tra le case a Giugnola
Cronaca 18 Dicembre 2018

La magia della neve a pochi giorni dal Natale. IL VIDEO

White Christmas cantava Frank Sinatra… ma anche se manca qualche giorno al Natale la neve è tornata ad imbiancare il nostro territorio già dalla tarda serata di domenica e per tutta la notte, fino a ieri mattina. Per fortuna la coltre bianca non ha creato troppi disagi alla circolazione, grazie al prezioso lavoro degli operatori sulle strade, e anche le scuole sono rimaste aperte. (d.b.)

La magia della neve a pochi giorni dal Natale. IL VIDEO
Cronaca 8 Marzo 2018

Maltempo, a Casalfiumanese senso unico alternato sulla Bordona per una frana

Il forte maltempo dei giorni scorsi, prima la neve e poi la pioggia insistente, ha causato non pochi problemi alla circolazione a causa di allagamenti e frane.

Nel solo territorio di Casalfiumanese due frane erano già comparse in via Beccara e in via Valsellustra. Stamattina un nuovo smottamento ha interessato la strada provinciale Bordona all”altezza del chilometro 0+400. Si tratta di un importante movimento franoso nato nella scarpata a valle della sede stradale, che ha letteralmente spaccato l”asfalto. Per motivi di sicurezza l”Area servizi territoriali metropolitani ha disposto il senso unico alternato regolamentato da un semaforo, che resterà attivo fino al ripristino in sicurezza della viabilità stessa.

La situazione delle altre due frane. Nei giorni scorsi in via Valsellustra la circolazione è stata momentaneamente interrotta, poi la strada è stata riaperta e al momento la protezione civile sta terminando il ripristino, mentre in via Beccara continua il monitoraggio del tratto privato che conduce al civico 10 ma al momento non vi è pericolo per la vicina azienda agricola.

r.c.

Nelle foto la frana sulla Bordona

Maltempo, a Casalfiumanese senso unico alternato sulla Bordona per una frana
Cronaca 3 Marzo 2018

In giro sopra la vallata e Imola con il drone aspettando primavera – VIDEO E INTERVISTA

Imola e la vallata del Santerno viste dall’alto, panorami innevati e suggestivi, per finire con un curioso e spettacolare passaggio sotto il ponte Alidosi a pelo d’acqua. La sensazione è di essere davvero in volo, a battito d’ali. Il video l’hanno realizzato Marco Isola e Michael Dal Monte. Isola è Isolapress, noto fotografo imolese e di “sabato sera”. 

Isola, come mai l”idea di fare questo video?
“Michael, che collabora con me da qualche tempo, ha la passione per i droni, ha frequentato i corsi necessari e ha il patentino Enac, forse uno dei pochi in zona con tutte le autorizzazioni per utilizzarli. Io ho fatto soprattutto il regista. Ci piaceva l’idea di sfruttare queste giornate con la neve per fare le rocche dall’alto, poi abbiamo deciso di riprendere un po’ tutta la vallata. Purtroppo la luce non era ottimale, ma abbiamo intenzione di produrne anche altri”. 

Le immagini fatte utilizzando i droni stanno diventando quasi di moda, sono la nuova frontiera per i fotografi?
“A me piace l’innovazione, il fatto di poter creare nuove immagini e situazioni e Michael è bravissimo: basta guardare la parte del video dove passa sotto il ponte Alidosi, non è da tutti”. 

Avete mai avuto problemi nel fare le riprese?
“E’ capitato che qualcuno sostenesse che non eravamo in regola per sorvolare le persone, però Michael utilizza un drone leggero che può volare anche sopra la gente. Quando abbiamo fatto le riprese in vallata le persone non se ne sono neppure accorte, chi vedeva il drone atterrare si avvicinava divertito per chiederci di vedere le immagini che avevamo fatto”.

l.a.

In giro sopra la vallata e Imola con il drone aspettando primavera – VIDEO E INTERVISTA
Cronaca 2 Marzo 2018

Scatti innevati per la nuotatrice imolese Alessia Polieri: «E' stato come tornare bambina»

Ieri non sono certo passati inosservati gli scatti che hanno immortalato la nuotatrice imolese Alessia Polieri. Niente acqua o spiagge dorate, ma «solo» un bel manto bianco a far da cornice alla piscina scoperta dell”impianto comunale «Ruggi». La portacolori dell”Imolanuoto si è divertita a mettersi in posa a bordo vasca, nonostante le temperature rigide e la neve che cadeva copiosa.

Alessia, ma come ti è venuta quest”idea un po” bizzarra?

«Di getto, anche se era una cosa che avrei sempre voluto fare. C”avevo già pensato a Livigno, ma la neve era troppo dura. Invece ieri era soffice perché appena caduta, quindi è stato perfetto».

Dicci la verità, ma quanto avevi freddo?

«Molto. Decisamente molto di più di quello che sembra dalle foto o potete anche solo immaginare (ride, nda)».

Oltre ad essere una campionessa in acqua, hai dimostrato di essere a tuo agio anche nella neve.

«Mi è sempre piaciuta devo ammetterlo. E poi è come ritornare un po” bambini per una volta».

Quali sono le tue prossime gare in programma?

«Questo weekend sarò ai Regionali a Forlì, mentre il prossimo ad un meeting a Milano. Poi ci riaggiorniamo ad aprile».

Dopo il singolare «book» fotografico per Alessia giusto il tempo di una bella doccia calda e via, verso altri obiettivi. Magari, pero”, la prossima volta tra le corsie della sua amata piscina.

d.b.

Nelle foto (di Alessia Polieri): il «book» fotografico della nuotatrice imolese

Scatti innevati per la nuotatrice imolese Alessia Polieri: «E' stato come tornare bambina»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast