Posts by tag: Pari opportunità

Cronaca 2 Dicembre 2022

Riccardo Noury (Amnesty) a Imola per dare il via alla rassegna “Senza distinzione alcuna”

Riccardo Noury, Shamsia Hassani, Franco Grillini, Filippo Vendemmiati, Soumaila Diawara, Asmae Dachan, Orobosa Victor, Anna Aiello, Porpora Marcasciano, Francesca Mannocchi. Sono solo alcuni dei protagonisti della terza edizione di “Senza distinzione alcuna. Percorsi di uguaglianza ed equità”, in programma a Imola da domani fino a domenica 11 dicembre, nella Salannunziata (via Fratelli Bandiera 11).

A dare il via alla rassegna sarà Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, che interverrà domani alle ore 18 in occasione del primo evento in programma: l’inaugurazione della mostra «I muri di Kabul», della street artist afghana Shamsia Hassani.

La rassegna imolese è organizzata da Comune di Imola, assessorato Pari opportunità e Ambiente con il Centro di educazione alla sostenibilità (Ceas) imolese e Casa Piani in collaborazione con la Regione, con il patrocinio, tra gli altri, del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.  Al centro pace e giustizia, parità di genere e riduzione delle diseguaglianze, in generale i diritti, di cui si parlerà in tante iniziative. Si parlerà di diritti della comunità lgbtqi+, migrazioni, fotografia di guerra e di come raccontarle, tra verità e propaganda, oppure come spiegare ciò che accade ai più piccoli, bambine e bambini. E ancora di crisi ambientale e popoli in movimento.

Ad organizzarla è il Comune di Imola, Assessorato Pari Opportunità e Ambiente con il CEAS – Centro di Educazione Alla Sostenibilità imolese e Casa Piani, Sezione Ragazzi della Biblioteca comunale in collaborazione con la Regione Emilia Romagna nell’ambito del Bando per la Pace 2022, con il patrocinio di Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna, Regione Emilia Romagna, Città metropolitana di Bologna, il Piano Uguaglianza della Città metropolitana, Ausl di Imola, Amnesty International Italia e la partecipazione de Il Mosaico Libreria dei Ragazzi.

“La pandemia ha reso più fragili i diritti di tutti e l’instabilità che ne è derivata ha portato a nuovi conflitti che sono andati ad aggiungersi a quelli mai risolti. La guerra toglie il diritto principale, quello alla vita, distruggendo sentimenti, pensieri, ragione. Costruire una cultura dei diritti umani è la base imprescindibile per raggiungere la pace, quella duratura, sostenibile e sicura” afferma l’assessora alle Pari Opportunità e Ambiente del Comune di Imola Elisa Spada.

“L’aumento delle disuguaglianze è molto legato a questo tempo storico e ha ripercussioni su ogni persona. Nella sua vita quotidiana. Rischia di creare crepe nelle nostre vite. Per questo motivo abbracciamo questa rassegna, perché le tante iniziative che mette in campo riuniscono persone, intelligenze e un sapere che sono l’antidoto a tutto ciò” commenta Simona Lembi, responsabile del Piano per l’uguaglianza della Città metropolitana. (r.cr.)

Sul “sabato sera” in edicola (1 dicembre) intervista a Riccardo Noury che esorta a “Ridare valore ai diritti umani”

Riccardo Noury (Amnesty) a Imola per dare il via alla rassegna “Senza distinzione alcuna”
Cronaca 28 Novembre 2022

Si cercano candidature per la nuova Commissione diritti e pari opportunità del Circondario imolese

A.A.A. Cercansi candidature per realizzare la nuova Commissione diritti e pari opportunità del circondario imolese. In questi si è aperta la possibilità, ai cittadini e cittadine dei dieci comuni dell’Imolese, di presentate le proprie autocandidature per entrare a far parte dei 21 membri della futura Commissione. Per poterlo fare bisognerà essere in possesso di specifiche competenze nei vari ambiti lavorativi, sociali, professionali coerenti con le finalità della Commissione, anche nell’ambito delle componenti politiche dei municipi. L’assemblea circondariale, sulla base dei curricula pervenuti e sugli esiti dei colloqui, individuerà i componenti della Commissione secondo un’ampia logica di rappresentanza a copertura dell’intero territorio di riferimento. Massima attenzione anche all’espressione della parità di genere tra donne e uomini

La Commissione circondariale diritti e pari opportunità è finalizzata a garantire l’attuazione in ambito locale dei principi di uguaglianza e parità sociale, economica e culturale in conformità con quanto stabilito dalla Costituzione. Ma anche a promuovere la partecipazione attiva dei cittadini all’indirizzo di una tematica di stretta attualità. Un organo con funzioni conoscitive, consultive e di proposta alle realtà di governo per quanto riguarda provvedimenti ed iniziative incentrate sul contrasto ad ogni forma di discriminazione e alla diffusione della cultura delle pari opportunità. La commissione potrà anche avvalersi della collaborazione di enti pubblici e privati, di associazioni di donne, associazioni sindacali, imprenditoriali e di categoria, nonché di tutti gli organismi interessati ed esperti delle condizioni di discriminazione.

I 21 membri della commissione, tra i quali si distinguono i ruoli di coordinatore, vice-coordinatore e segretario, presteranno la loro attività a titolo gratuito e si organizzeranno in gruppi di lavoro finalizzati all’approfondimento ed allo svolgimento continuativo delle tematiche di loro competenza. L’organismo resterà in carica fino alla scadenza della stessa Assemblea che l’ha nominato.

Dal 3 dicembre 2022 al 1° gennaio 2023, gli interessati potranno inviare la propria candidatura, tramite posta elettronica, redatta su carta semplice tramite apposita modulistica, scaricabile dal sito del Circondario.

«Il nuovo organo – spiega la sindaca Beatrice Poli, delegata dell’Unione sul tema – si pone l’obiettivo di cogliere due sfide significative. La prima, rimarcata dal fatto che ci troviamo al cospetto della prima Commissione a partecipazione pubblica del Nuovo Circondario Imolese, è quella di unire ed identificare anche sul fronte della nostra società e comunità i nostri dieci Comuni. La volontà di occuparsi di un tema delicato ed attuale come quello delle pari opportunità in ogni suo senso, non strettamente legato alle pari opportunità di genere che però – conclude – anche a seguito dell’analisi del piano per l’uguaglianza, emerge la necessità di un lavoro importante negli ambiti che abbracciano la sfera lavorativa, disabilità, violenza su donne e minori, famiglie, migrazione e discriminazioni multiple». (r.cr.)

Nella foto la sede dela Nuovo Circondario Imolese

Si cercano candidature per la nuova Commissione diritti e pari opportunità del Circondario imolese

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA