Cronaca

Si cercano candidature per la nuova Commissione diritti e pari opportunità del Circondario imolese

Si cercano candidature per la nuova Commissione diritti e pari opportunità del Circondario imolese

A.A.A. Cercansi candidature per realizzare la nuova Commissione diritti e pari opportunità del circondario imolese. In questi si è aperta la possibilità, ai cittadini e cittadine dei dieci comuni dell’Imolese, di presentate le proprie autocandidature per entrare a far parte dei 21 membri della futura Commissione. Per poterlo fare bisognerà essere in possesso di specifiche competenze nei vari ambiti lavorativi, sociali, professionali coerenti con le finalità della Commissione, anche nell’ambito delle componenti politiche dei municipi. L’assemblea circondariale, sulla base dei curricula pervenuti e sugli esiti dei colloqui, individuerà i componenti della Commissione secondo un’ampia logica di rappresentanza a copertura dell’intero territorio di riferimento. Massima attenzione anche all’espressione della parità di genere tra donne e uomini

La Commissione circondariale diritti e pari opportunità è finalizzata a garantire l’attuazione in ambito locale dei principi di uguaglianza e parità sociale, economica e culturale in conformità con quanto stabilito dalla Costituzione. Ma anche a promuovere la partecipazione attiva dei cittadini all’indirizzo di una tematica di stretta attualità. Un organo con funzioni conoscitive, consultive e di proposta alle realtà di governo per quanto riguarda provvedimenti ed iniziative incentrate sul contrasto ad ogni forma di discriminazione e alla diffusione della cultura delle pari opportunità. La commissione potrà anche avvalersi della collaborazione di enti pubblici e privati, di associazioni di donne, associazioni sindacali, imprenditoriali e di categoria, nonché di tutti gli organismi interessati ed esperti delle condizioni di discriminazione.

I 21 membri della commissione, tra i quali si distinguono i ruoli di coordinatore, vice-coordinatore e segretario, presteranno la loro attività a titolo gratuito e si organizzeranno in gruppi di lavoro finalizzati all’approfondimento ed allo svolgimento continuativo delle tematiche di loro competenza. L’organismo resterà in carica fino alla scadenza della stessa Assemblea che l’ha nominato.

Dal 3 dicembre 2022 al 1° gennaio 2023, gli interessati potranno inviare la propria candidatura, tramite posta elettronica, redatta su carta semplice tramite apposita modulistica, scaricabile dal sito del Circondario.

«Il nuovo organo – spiega la sindaca Beatrice Poli, delegata dell’Unione sul tema – si pone l’obiettivo di cogliere due sfide significative. La prima, rimarcata dal fatto che ci troviamo al cospetto della prima Commissione a partecipazione pubblica del Nuovo Circondario Imolese, è quella di unire ed identificare anche sul fronte della nostra società e comunità i nostri dieci Comuni. La volontà di occuparsi di un tema delicato ed attuale come quello delle pari opportunità in ogni suo senso, non strettamente legato alle pari opportunità di genere che però – conclude – anche a seguito dell’analisi del piano per l’uguaglianza, emerge la necessità di un lavoro importante negli ambiti che abbracciano la sfera lavorativa, disabilità, violenza su donne e minori, famiglie, migrazione e discriminazioni multiple». (r.cr.)

Nella foto la sede dela Nuovo Circondario Imolese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA L’APP GRATUITA DI SABATO SERA

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook