Posts by tag: politica

Cronaca 22 Febbraio 2022

Clorinda Mortero nuova portavoce del Coordinamento donne territoriale del Pd

Clorinda Mortero è la nuova portavoce del Coordinamento donne territoriale del Partito democratico. Trentotto anni, già assessore poi prima cittadina a Borgo Tossignano, è stata eletta all’unanimità. «L’interesse e l’attivismo per la comunità e per la politica mi contraddistinguono – commenta – e sul tema della parità di genere ho sempre avuto sensibilità: le donne sono il 50% della società, una componente non solo necessaria ma soprattutto fondamentale e strategica, da valorizzare eliminando ogni forma di discriminazione e promuovendo la loro piena partecipazione alla vita pubblica ed economica.

Pertanto «è nostra responsabilità, come donne, cittadine, lavoratrici, mantenere coscienza della realtà e dei suoi concreti per continuare a mobilitarci, mantenendoci in rete con il territorio attraverso un rapporto dialettico con la sua comunità». «Il Coordinamento donne del Partito democratico vuole essere proprio questo, ossia uno spazio politico aperto, progressista, di centro sinistra, che attraverso il metodo del dialogo e del confronto aperto promuove azioni e vigila sulle politiche territoriali – aggiunge Selena Mascia, protavoce uscente –, affinché siano in linea con le prospettive e le aspettative raccolte». (lu.ba.)

Nella foto: Clorinda Mortero

Clorinda Mortero nuova portavoce del Coordinamento donne territoriale del Pd
Cronaca 15 Febbraio 2022

Castel Guelfo, si dimette l’assessore Tozzoli. Il commento del sindaco Franceschi

A pochi giorni dalla nomina di due nuove assessore, la Giunta del sindaco guelfese Claudio Franceschi perde un altro pezzo (dopo le dimissioni di Elisabetta Carbonari). L’assessore con delega a Cultura, Turismo e Sport, Gianluigi Tozzoli, ha infatti rassegnato le sue dimissioni lunedì 7 febbraio. «A causa di motivi personali sopraggiunti nel corso del mio mandato, mi risulta impossibile continuare il mio ruolo di assessore, pertanto mi vedo costretto a rassegnare le mie dimissioni. Con l’occasione cordialmente saluto e auguro a tutti un buon proseguimento per le vostre attività» si legge nella nota diffusa dal Comune di Castel Guelfo che riporta le parole dell’ex assessore Tozzoli.

Il sindaco Franceschi preferisce smorzare i toni. «Mi dispiace molto che Gianluigi non possa continuare il suo percorso come assessore – commenta -. in questi anni il suo apporto è stato prezioso e si è distinto per iniziative e impegno». Tuttavia, non nasconde che le dimissioni siano da imputare a «una diversità di vedute sull’opportunità di portare avanti alcune tematiche in maniera collegiale – prosegue il primo cittadino -. La collegialità a mio parere è il pane che deve avere una Giunta. Secondo me non c’erano pro-blemi insormontabili, ma giustamente ognuno fa le sue scelte». (gi.gi.)

Nella foto: da sinistra l’ex assessore Tozzoli e il sindaco Franceschi

Castel Guelfo, si dimette l’assessore Tozzoli. Il commento del sindaco Franceschi
Cronaca 13 Febbraio 2022

Castello si «adegua» alla legge di Bilancio, incremento delle indennità per Giunta Tinti e presidente del Consiglio comunale

Come previsto dalla legge di Bilancio 2022, anche la Giunta di Castel San Pietro ha deliberato, a partire dal 2024, un incremento delle indennità di funzione di sindaco, vicesindaco, assessori e del presidente del Consiglio comunale. Come previsto dal comma 584 della manovra di Governo, l”incremento del trattamento economico, parametrato in una misura percentuale proporzionata alla popolazione del comune, sarà adeguato al 45% nell’anno 2022 e al 68% nell’anno 2023 del differenziale incrementale (il 30%) tra la pregressa indennità di funzione attribuita ed il nuovo importo a regime previsto a decorrere dal 2024. 

La disposizione prevede a titolo di contributo una compensazione a carico dello Stato a partire dal 2022 per ristorare i Comuni degli oneri conseguenti. Rideterminati gli importi, a livello prudenziale, la Giunta ha scelto inoltre di applicare la riduzione del 10% sul differenziale tra le indennità attuali e le nuove indennità, come tra l”altro già avviene per quella del sindaco. Gli amministratori che svolgono un lavoro dipendente percepiscono metà dell’indennità prevista per la loro carica. (r.cr.)

Foto dal Comune di Castel San Pietro

Castello si «adegua» alla legge di Bilancio, incremento delle indennità per Giunta Tinti e  presidente del Consiglio comunale
Cronaca 17 Novembre 2021

Francesca Degli Esposti candidata a guidare la Federazione del Pd di Imola

«Felice di mettere a disposizione il mio percorso politico al servizio della comunità del Partito Democratico territoriale». Con queste parole Francesca Degli Esposti ha lanciato la sua candidatura alla segreteria della Federazione del Partito Democratico di Imola. (r.cr.)

L’intervista su «sabato sera» del 18 novembre.

Nella foto: Francesca Degli Esposti

Francesca Degli Esposti candidata a guidare la Federazione del Pd di Imola
Imola 10 Novembre 2021

Pnrr e sviluppo, il sindaco di Imola avvia gli «stati generali» del ConAmi

«Avviare un percorso partecipato degli amministratori pubblici dei nostri territori, a partire dai sindaci, per stimolare il dibattito riguardo a una rigenerazione urbana diffusa nelle comunità che ognuno di noi rappresenta, condividendo gli asset di sviluppo». Così Marco Panieri, sindaco di Imola e presidente dell’Assemblea dei sindaci del ConAmi, presenta l’incontro dal titolo «Comuni e Città nel Pnrr – Confronto fra amministratori del Consorzio pubblico ConAmi», convocato insieme al presidente del Cda del Consorzio azienda multiservizi intercomunale, Fabio Bacchilega, per sabato 13 novembre all’autodromo.

All’iniziativa (a porte chiuse) sono stati invitati tutti i 23 sindaci e le giunte dei Comuni associati, i consiglieri delegati, i segretari comunali e i dirigenti, ma anche consiglieri regionali, deputati e senatori. Tra gli interventi previsti anche quello del neosindaco di Bologna e della Città metropolitana, Matteo Lepore. «Questo periodo post Covid-19 – motiva Panieri – ci vedrà coinvolti in scelte importanti per lo sviluppo sostenibile dei territori, anche in relazione alle opportunità di finanziamenti europei, nazionali, attraverso i Pnrr, e regionali. Si tratta di temi che sono oggi al centro del dibattito a tutti i livelli e che ci devono vedere protagonisti». (lo.mi.) 

L’articolo completo sul «sabato sera» dell’11 novembre 

Nella foto: da sinistra, Matteo Lepore e Marco Panieri

Pnrr e sviluppo, il sindaco di Imola avvia gli «stati generali» del ConAmi
Cronaca 22 Ottobre 2021

L’ex ministro Graziano Delrio ospite alla Cittadella di Bubano

La Festa della Comunita` di Bubano si avvia al suo ultimo fine settimana, sempre all’insegna di politica, solidarieta`, musica e buona cucina. Per quanto riguarda gli eventi politici, stasera alle ore 21 ci sara` Graziano Delrio. L’ex ministro si confrontera` con Giuliano Poletti, suo ex collega nel Governo Renzi, su temi della natalita` e delle politiche per la famiglia. L’incontro e` nell’ambito delle Agora` del Partito democratico.

Onorevole Delrio, lei e` il primo firmatario della legge sull’assegno unico temporaneo per i figli, in vigore da luglio. Come nasce il provvedimento?

«Nasce dall’esigenza di adeguare il sistema italiano di sostegno alla famiglia a quello dei grandi paesi europei, facendo in modo che gli aiuti alla famiglia per i figli siano innanzitutto costanti, non bonus che si rinnovano di anno in anno, e robusti, non un’erogazione ogni tanto, ma un vero sostegno mensile». (mi.ta.)

L’intervista su «sabato sera» del 21 ottobre.

Nella foto: l’ex ministro Graziano Del Rio 

L’ex ministro Graziano Delrio ospite alla Cittadella di Bubano
Cronaca 12 Ottobre 2021

Ad Ozzano premio agli alunni «meritevoli» con i gettoni di presenza dei consiglieri comunali

I consiglieri comunali di Ozzano Emilia hanno deciso di devolvere il compenso a loro spettante e derivante dal gettone di presenza riconosciuto per la partecipazione alle sedute del Consiglio comunale, all”Istituto comprensivo di Ozzano con la richiesta che tale contributo venisse utilizzato per borse di studio o per arricchire i progetti formativi dei ragazzi.  

Questa decisione è stata sottoscritta da ben 16 fra consiglieri e assessori su 19 totali, in pratica da tutto il gruppo di maggioranza «Passione in Comune» a cui si sono aggiunti i due consiglieri di minoranza del gruppo «Progresso Ozzano», mentre il gruppo «Noi per Ozzano» ha deciso di destinare i compensi derivanti dai loro gettoni ad altre attività. Il compenso viene liquidato semestralmente e l”importo totale annuo si aggira attorno ai 2mila euro.

Nei giorni scorsi si è così tenuta, nell’area esterna della scuola media Panzacchi una piccola cerimonia di consegna delle borse di studio agli alunni meritevoli, coloro cioè che hanno terminato il percorso di studio sostenendo l”esame di terza media nel giugno scorso, e che sono usciti con una valutazione di 10 e 10 e lode.

«Si tratta di un piccolo contributo, 100 euro ciascuno, che vuole essere comunque uno sprone per lo studente o studentessa a continuare gli studi e un aiuto per le famiglie che possono destinarlo all”acquisto dei testi scolastici per le scuole superiori – ha commentato il sindaco, Luca Lelli -. Sono già alcuni anni che, come Consiglio comunale, abbiamo preso questa decisione e mi fa piacere che, ad ogni mandato, la maggior parte dei consiglieri aderisce volontariamente e con piacere a questa proposta». (r.cr.)

Nella foto: la cerimonia di consegna della borsa di studio agli alunni meritevoli

Ad Ozzano premio agli alunni «meritevoli» con i gettoni di presenza dei consiglieri comunali
Cronaca 9 Ottobre 2021

Il sindaco di Ozzano Luca Lelli eletto presidente dell’Unione dei Comuni Savena-Idice

Il sindaco di Ozzano Luca Lelli è stato eletto nuovo presidente dell’Unione dei Comuni Savena-Idice. La nomina lo scorso 7 ottobre 2021 per decisione della Giunta dello stesso Ente. 

Luca Lelli, eletto Consigliere della Città Metropolitana di Bologna nel 2016 il cui mandato è scaduto con le ultime votazioni, ha svolto dal 2019 al 2021 le funzioni di vicepresidente dell’Unione dei Comuni Savena-Idice con delega alle Attività produttive, Mobilità e Trasporti, Sismica, Politiche abitative, Rapporti con Città metropolitana, Rapporti con Atersir. (r.cr.)

Nella foto: Luca Lelli

Il sindaco di Ozzano Luca Lelli eletto presidente dell’Unione dei Comuni Savena-Idice
Cronaca 5 Ottobre 2021

Elezioni Castel del Rio, Baldazzi dopo la vittoria: «Risultato soddisfacente». E l’avversario Morotti: «Opposizione senza barricate»

«È stato un risultato soddisfacente. Mi fa piacere soprattutto che i due candidati più votati siano stati i più giovani, Davide Righini e Annamaria Mazzini. Ad entrambi ho già proposto di diventare assessori e hanno accettato». Così Alberto Baldazzi, appena rieletto sindaco di Castel del Rio per la terza volta con quasi l’80% dei voti, commenta il responso delle urne. La notizia, però, è il calo dell’affluenza, superiore a quello registrato praticamente in tutta Italia. «C’è disaffezione e disimpegno – continua Baldazzi -, complice il tema Covid che ha generato disagio tra gli italiani. La politica deve recuperare un’attenzione verso le questioni che importano i cittadini, bisogna dare un senso alla democrazia elettiva e spostare il potere effettivo dalla sanità di nuovo alla politica». Il sindaco rieletto spende anche qualche parola per il suo avversario, Fabio Morotti, che si è fermato al 20,79%: «Onore ai vinti per il fair play dimostrato in campagna elettorale e per il coraggio di presentare una lista in così breve tempo».

Dal canto suo, il candidato del centrodestra non nasconde la delusione per il risultato. «Speravo meglio, puntavo almeno al 25% – ammette Morotti -. Purtroppo non è andato a votare nemmeno uno in più di quelli che avevo calcolato». Per l’esponente della Lega, però, il 2016 non si conta. «Noi non c’eravamo cinque anni fa, per noi è stato tutto in salita, una parte del paese non è stata rappresentata negli ultimi anni», sostiene. E a chi non è andato a votare dice: «L’elettore ha sempre ragione, ma chi non ha voluto votare si assumerà le responsabilità, non so che motivazioni possa avere chi sta a casa». Morotti ricambia la cortesia di Baldazzi: «Io e Alberto ci conosciamo bene, non ho voluto impostare la campagna elettorale in modo aggressivo, l’unico fine che avevamo era migliorare il nostro paese». Per questo, conclude, «faremo opposizione senza barricate. Abbiamo vedute politiche diverse, ma non buttiamo giù ponti né chiudiamo portoni». (mi.ta.) 

Approfondimenti su «sabato sera» del 7 ottobre.

Nella foto (Isolapress): Alberto Baldazzi dopo la vittoria

Elezioni Castel del Rio, Baldazzi dopo la vittoria: «Risultato soddisfacente». E l’avversario Morotti: «Opposizione senza barricate»
Cronaca 4 Ottobre 2021

Elezioni Castel del Rio, affluenza in calo: solo il 56,29% di votanti

In picchiata, come nel resto d’Italia, l’affluenza alle elezioni comunali di Castel del Rio. La percentuale alla chiusura delle urne, prevista per le 15 di oggi, si è attestata al 56,29%, quasi 14 punti in meno rispetto a cinque anni fa, quando i votanti raggiunsero il 70% tondo. Un dato in linea con quanto accaduto ieri, primo dei due giorni di voto, dove i dati erano già in calo rispetto al 2016. (mi.ta.)

Foto dalla pagina facebook del Comune di Castel del Rio

Elezioni Castel del Rio, affluenza in calo: solo il 56,29% di votanti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast