Posts by tag: polizia

Cronaca 5 Agosto 2022

Presta l’auto al nipote che insieme alla madre la usa per scippare un’anziana

Una 53enne e il figlio 33enne, residenti a Imola, già noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati dalla polizia per rapina impropria in concorso. L’episodio è avvenuto a Imola nella serata del 28 luglio scorso, dopo che i due hanno scippato per strada un’anziana 70enne.

Secondo la ricostruzione della polizia, i malviventi hanno usato una vettura, un’utilitaria di colore chiaro, che il nonno del 33enne aveva prestato al nipote, ovviamente senza sapere che gli sarebbe servita per effettuare una rapina con la madre, nonché figlia dell’anziano. I due, quindi, si sono appostati in una strada laterale vicino al Centro Leonardo e, una volta messi gli occhi sull’anziana dall’aspetto distinto e sulla sua borsa firmata, hanno messo in atto il piano. Così l’auto, con il giovane alla guida, si è a avvicinata alla 70enne, mentre la 53enne sporgendosi dal finestrino le ha strappato la borsa dalle mani procurandole qualche graffio ed escoriazione vista la prolungata resistenza della vittima che, ad un certo punto, per non farsi male ha dovuto mollare la presa. Ferite comunque per fortuna lievi, per le quali la donna non ha richiesto cure mediche.

Avvertita la polizia, gli agenti il giorno seguente hanno visionato le immagini della videosorveglianza cittadina e le telecamere di un ufficio postale poco distante, riuscendo a risalire alla vettura e al numero di targa e scoprendo che era intestata a un pensionato imolese, il quale ha poi ammesso di averla prestata al nipote. Rintracciati madre e figlio, grazie alle immagini che li ritravano prelevare contanti da un bancomat della zona qualche minuto prima dello scippo, sono stati riconosciuti dall’anziana ma hanno comunque continuato a negare di essere i responsabili della rapina. La borsa della 70enne, invece, al cui interno c’era un telefonino, le chiavi di casa e mille euro, è stata ritrovata poco distante dal luogo dell’accaduto, ma vuota. (r.cr.)

Foto concessa dalla polizia

Presta l’auto al nipote che insieme alla madre la usa per scippare un’anziana
Cronaca 13 Luglio 2022

Con un sasso danneggia insieme all’amica l’auto dell’ex, denunciate dalla polizia

Due ragazze, residenti a Castel Bolognese, di 28 e 24 anni, sono state denunciate dalla polizia di Imola per danneggiamento in concorso. L’episodio, nella notte tra lunedì 11 e martedì 12 nei pressi di piazzale Michelangelo.

Secondo la ricostruzione della polizia, le due, intorno a mezzanotte, avrebbero danneggiato l’auto di un 29enne imolese, scoperto poi essere l’ex fidanzato della 28enne. Ad avvertire gli agenti, un cittadino che aveva visto le donne aggirarsi tra le macchine e prendere di mira una Bmw nera parcheggiata. All’arrivo dei poliziotti, però, le ragazze erano già fuggite ma erano ben visibili i danni effettuati con un sasso su portiere, parabrezza e specchietti dell’auto, compreso un insulto scritto sul cofano. Grazie però alla testimonianza del cittadino, dettagliata perfino sui vestiti indossati dalle donne, gli agenti sono riusciti a individuarle a bordo di una vettura a poca distanza da piazzale Michelangelo. Un attimo prima di fermarle però le giovani sono riuscite a gettare via il sasso che in un secondo momento è stato recuperato e sequestrato dai poliziotti.

Le due ragazze hanno comunque sempre negato che quel sasso fosse loro, così come averlo usato per danneggiare l’auto del 29enne. Da ulteriori controlli gli agenti hanno però scoperto, come detto, che la 28enne era l’ex fidanzata e che la loro storia non era finita in maniera proprio idilliaca. (r.cr.)

Foto dalla polizia

Con un sasso danneggia insieme all’amica l’auto dell’ex, denunciate dalla polizia
Cronaca 12 Luglio 2022

Ubriaco picchia la compagna incinta, 43enne finisce agli arresti domiciliari

Un 43enne residente a Imola, in un appartamento occupato abusivamente, è stato arrestato per lesioni aggravate dopo aver picchiato la compagna incinta. L’uomo ora si trova agli arresti domiciliari.

Tutto è partito dalla denuncia della donna, una 31enne, dopo una serata trascorsa a Castel Bolognese e sfociata in violenza. L’uomo, ubriaco, avrebbe prima preso a schiaffi la compagna poi a calci. A quel punto la donna è fuggita cercando di prendere un treno per Imola, ma è stata raggiunta dall’uomo che ha continuato a metterle le mani addosso. La 31enne è poi andata in ospedale per accertamenti, ma per fortuna la gravidanza non sarebbe a rischio. Il 43enne invece si trova agli arresti domiciliari a Lugo a casa dei genitori. (r.cr.)

Foto d’archivio

Ubriaco picchia la compagna incinta, 43enne finisce agli arresti domiciliari
Cronaca 16 Giugno 2022

Insulta e mette le mani addosso ai genitori adottivi per i soldi, 23enne in carcere

Per farsi dare dei soldi dai genitori adottivi, anche circa 5 mila euro, era arrivato a minacciarli, insultarli e perfino mettergli le mani addosso, oltre a rompere oggetti per casa davanti al loro rifiuto. La storia arriva da Imola, con protagonista un 23enne, alla fine denunciato dalla coppia dopo che la situazione, andata avanti così da novembre allo scorso aprile, era diventata insostenibile. E così, come deciso dal giudice, dal 13 giugno per il giovane si sono aperte le porte del carcere. (r.cr.)

Foto d’archivio

Insulta e mette le mani addosso ai genitori adottivi per i soldi, 23enne in carcere
Cronaca 14 Giugno 2022

Nasconde droga in camera da letto e a casa della nonna, la polizia denuncia un 24enne

Nell’ambito dell’attività di prevenzione, la polizia di Imola ha denunciato un 24enne, incensurato, per detenzione di sostanze stupefacenti e porto di oggetti atti a offendere. Lo scorso 11 giugno, gli agenti, coadiuvati dall’unità cinofila della questura di Bologna, hanno fermato il giovane a bordo della sua auto nel quartiere Pambera, sequestrando il coltello a serramanico con porto vietato che hanno trovato nel suo zaino.

«Dalla successiva perquisizione della sua abitazione – fanno sapere dalla polizia – sono stati trovati nell’armadio della camera da letto 110,5 grammi di sostanze stupefacenti e 2.240 euro in banconote di vario taglio, mentre in cucina è stata trovata una bilancia di precisione, assieme a materiale per il confezionamento delle dosi».

La perquisizione è poi proseguita nell’abitazione della nonna, dove il giovane era spesso ospite. «Nascosta nel controsoffitto in cartongesso del pianerottolo, davanti al portoncino d’ingresso dell’alloggio, è stata trovata una busta in cellophane con altri 180 grammi di stupefacenti». (lo.mi.)

Foto dalla polizia

Nasconde droga in camera da letto e a casa della nonna, la polizia denuncia un 24enne
Cronaca 10 Giugno 2022

Scippa una donna al bar e si dà alla fuga, arrestato 24enne

Un 24enne, residente a Bertinoro, è stato arrestato dalla polizia per furto con strappo dopo aver scippato una donna in centro a Imola. L’episodio nella serata di ieri, giovedì 9 giugno.

Secondo le ricostruzioni, il malvivente ha rubato il portafogli, con dentro circa 500 euro, dalla borsa di una 69enne seduta nei tavolini esterni del bar Centrale di via Mazzini per poi darsi alla fuga. Inseguito prima da due clienti e poi da un poliziotto fuori servizio che stava transitando in quel momento, il 24enne ha provato a far perdere le sue tracce prima in via Della Volpe, poi in una tabaccheria di Porta dei Servi dove viene bloccato dagli agenti avvertiti dal collega fuori turno. Nonostante questo riesce però a divincolarsi e scappare di nuovo, salvo farsi riprendere in via Cornacchia. 

Il 24enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato così arrestato e fino al processo ha l’obbligo di firma nella caserma del comune di residenza. Il portafogli con i soldi, invece, è stato restituito alla proprietaria. (r.cr.)

Foto d’archivio

Scippa una donna al bar e si dà alla fuga, arrestato 24enne
Cronaca 3 Giugno 2022

Rapina il bar della stazione per acquistare la droga, denunciato 46enne

Un 46enne della provincia di Napoli, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, è stato denunciato dalla polizia per rapina aggravata. L’episodio è avvenuto mercoledì 1 giugno al bar della stazione ferroviaria di Imola.

L’uomo, arrivato in treno da Bologna, è entrato nel locale per poi passare dietro al bancone minacciando la barista con un pezzo di vetro di una bottiglia rotta da lui stesso prima di entrare. La donna è fuggita ed è riuscita a chiamare le forze dell’ordine, mentre il rapinatore si è diretto alla cassa per portare via circa cento euro di contanti e scappare.

Sul posto gli agenti del commissariato di via Mazzini che hanno visionato le telecamere di videosorveglianza del bar, notando un uomo a volto scoperto e una maglietta in testa rapinare il locale. Il 46enne è stato però subito rintracciato dagli agenti in viale Andrea Costa ai quali ha confessato di aver rapinato il bar per procurarsi i soldi e acquistare un’ultima dose di droga prima di entrare in comunità a Ravenna. (r.cr.)

Rapina il bar della stazione per acquistare la droga, denunciato 46enne
Cronaca 27 Maggio 2022

Danneggia per divertimento gli specchietti di una dozzina di auto, denunciato 29enne imolese

È un imolese classe 1993 l’autore dei danneggiamenti agli specchietti di una dozzina di auto parcheggiate lungo la via Emilia della notte tra sabato 14 e domenica 15 maggio.

La polizia è riuscita a individuarlo e a risalire alla sua identità grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza del centro storico e delle immediate vicinanze, che hanno ripreso anche la richiesta di aiuto al 118 (durante la bravata, il ragazzo è rimasto ferito) dalla cabina telefonica di fronte al centro commerciale di viale Carducci e l’intervento sul posto dell’ambulanza.

Il giovane, denunciato per danneggiamento aggravato, era già stato condannato a quattro mesi dalla Procura di Milano per un episodio identico nel capoluogo lombardo. (r.cr.)

Foto concessa dalla polizia

Danneggia per divertimento gli specchietti di una dozzina di auto, denunciato 29enne imolese
Cronaca 26 Aprile 2022

F1, per la prima volta a un evento internazionale collaborazione tra polizia italiana, spagnola e francese

In occasione del Gp di F1, per la prima volta a Imola un evento internazionale ha visto la collaborazione tra la polizia italiana, la Policia nacional spagnola e la Gendarmeria francese.

«Una crescita professionale per tutti – ha commentato il dirigente del commissariato imolese Luciano Di Prisco – e molto apprezzata anche dai cittadini». Durante i controlli, il 22 aprile, una coppia polacca ha denunciato il furto di una borsa  firmata che si trovava in auto. All’interno, diversi dispositivi elettronici, per un valore di circa 15mila euro. I gps dei dispositivi hanno però consentito agli agenti di individuare il punto in cui si trovava la borsa, vicino all’autodromo, dove, nascosta tra l’erba, era appena stata abbandonata dai ladri. La refurtiva, comprensiva di tutto il materiale al suo interno, è stata subito restituita ai legittimi proprietari. (r.cr.)

Foto dalla polizia

F1, per la prima volta a un evento internazionale collaborazione tra polizia italiana, spagnola e francese
Cronaca 14 Aprile 2022

Ladri di biciclette sorpresi dalla polizia scappano abbandonando il bottino di una notte di furti

Ladri sorpresi dalla polizia e costretti a scappare abbandonando il bottino di un’intera notte di furti. È successo a Imola nella zona della curva Tosa attorno alla 4 di martedì mattina, quando una pattuglia di guardie giurate ha avvisato gli agenti del commissariato di via Mazzini di alcuni movimenti sospetti.

Alla vista della volante, già nelle vicinanze perché impegnata nel controllo del territorio, i ladri sono scappati a bordo di una Seat e, dopo un inseguimento, sono riusciti a far perdere le proprie tracce. Al prezzo, però, di abbandonare un furgone, risultato rubato in un agriturismo di Forlì, con il suo carico di dieci biciclette elettriche, appurato poi rubate a Bertinoro, e di prodotti alimentari, prelevati in un agriturismo di Brisighella, e un Land Rover Freelander, rubato poco prima a Faenza (i proprietari sono stati avvisati del furto direttamente dalla polizia), con a bordo un estintore, preso alla stazione di servizio Eni di Bologna. Tutto il materiale recuperato è già stato restituito. (lu.ba.)

Nella foto della polizia, il furgone e le biciclette elettriche

Ladri di biciclette sorpresi dalla polizia scappano abbandonando il bottino di una notte di furti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA