Posts by tag: rotonda

Economia 17 Novembre 2020

Area Coop. Ceramica, al via i lavori per supermercato, rotonda e ciclabili

Con una delibera di Giunta che approva la convenzione urbanistica, il Comune di Imola dà il via libera alla Cooperativa ceramica d’Imola per realizzare una struttura commerciale e le opere di urbanizzazione connesse, nell’area di proprietà dell’azienda tra viale Marconi e la ferrovia, 22 mila metri quadri sui quali sorgerà un supermercato del gruppo Aspiag Service Srl, concessionaria del marchio Despar Nordest (nella foto il rendering).

In cambio, a scomputo degli oneri di urbanizzazione (605 mila euro) l’azienda imolese costruirà una rotatoria su viale Marconi (per realizzare la quale verranno abbattuti cinque alberi), il prolungamento di via Senarina e i collegamenti ciclopedonali con la stazione ferroviaria e viale Marconi, oltre all’adeguamento dell’illuminazione pubblica nel tratto di viale Marconi interessato dall’intervento. L’azienda dovrà poi riconoscere al Comune un contributo di 10 mila euro per l’edilizia residenziale sociale e 130 mila euro per la monetizzazione del verde pubblico.

Inoltre, a seguito dell’accordo territoriale sottoscritto tra Comune e Città Metropolitana, la Coop. Ceramica dovrà corrispondere all’ente locale 330 mila euro come misura compensativa per la sostenibilità dell’intervento di trasformazione urbana a destinazione commerciale del precedente impianto produttivo. Risorse vincolate ad interventi di riqualificazione di viale Andrea Costa e alla valorizzazione delle tradizionali aree commerciali del centro storico, anche mediante la promozione di eventi, incubatori di start-up o spazi per giovani imprese. Una volta stipulata la convenzione, Coop. Ceramica potrà ritirare il permesso di costruire e iniziare i lavori, che si concluderanno entro il 2022. (r.cr.)

Nella foto: lo schema allegato all’accordo tra Città metropolitana e Comune di Imola che mostra come cambierà la viabilità in viale Marconi

Area Coop. Ceramica, al via i lavori per supermercato, rotonda e ciclabili
Cronaca 7 Febbraio 2020

La Soprintendenza boccia la rotonda al posto del semaforo Scania-Marconi

Fumata nera per la rotonda all’incrocio tra via Scania e via Marconi a Castel San Pietro. La Soprintendenza, infatti, ha negato l’autorizzazione per realizzare la rotatoria che, nelle intenzioni dell’Amministrazione Tinti, avrebbe dovuto sostituire l’attuale semaforo, risolvendo i problemi di smog e di traffico in alcune fasce orarie (nel 2018 erano però state raccolte anche quasi 400 firme contro la sua realizzazione). «La sovrapposizione storica fra il sedime viario odierno e quello del catasto del 1894 evidenzia che la conformazione planimetrica attuale dell’area interessata dagli interventi coincide con quella della città ottocentesca – si legge nelle motivazioni della Soprintendenza -. Tale considerazione implica l’esigenza di salvaguardare il tracciato stradale e gli spazi aperti così come esistenti oggi». Inoltre, «i sondaggi archeologici hanno rilevato la presenza di resti, tra cui un probabile rivellino. La rotatoria in progetto si troverebbe in corrispondenza della parte di mura a cui un tempo erano addossate le strutture del sistema difensivo, interferendo così con la vocazione dell’area che presenta interesse storico». 

Da qui il diniego che «non cambia la nostra priorità che è quella di garantire la sicurezza e la salute dei nostri cittadini – commenta il sindaco, Fausto Tinti – Avvieremo subito uno studio di fattibilità per ridefinire la viabilità attraverso interventi per migliorare l’accessibilità al centro storico, nel rispetto della sua fisionomia e mediante la riasfaltatura dell’area Scania-Marconi-Oberdan, nuovi marciapiedi, il completamento dei percorsi ciclopedonali protetti e lo studio della viabilità sulle vie Grandi, Risorgimento, Colombarina e Tanari».

Da notare che le risorse disponibili per gli interventi derivavano da obblighi previsti da una specifica convenzione con la società immobiliare Fap Investments e sono vincolate alla realizzazione di infrastrutture destinate alla mobilità. Ora l’Amministrazione comunale dovrà ricorrere ad altre risorse per la riqualificazione dell’area verde adiacente l’incrocio e la valorizzazione delle antiche mura. (gi.gi.)

Nella foto: l’incrocio Scania-Marconi

La Soprintendenza boccia la rotonda al posto del semaforo Scania-Marconi
Cronaca 29 Giugno 2018

Un manto in erba sintetica per la rotonda sulla Selice a Imola

Dopo una partenza in sordina, ora il bando per ricercare sponsor per le rotonde di Imola sembra decollare. In sostanza, al pari di quanto avviene in altre città, associazioni, imprese oppure privati, in cambio della manutenzione ordinaria dell’aiuola oppure di un nuovo allestimento, hanno ottenuto la possibilità di installare dei cartelli con il nome della propria azienda in zone trafficate, ergo un’opportunità di pubblicità. Proprio in questi giorni è stato completato il nuovo allestimento della rotatoria intitolata ai Lavoratori ingiustamente licenziati tra le vie Selice, Resistenza e Galvani, una delle più grandi che, tra rotonda e isole spartitraffico laterali, conta ben 350 metri quadrati.

Al posto delle rose è comparso un tappeto in erba sintetica del tutto simile a quello che sempre più spesso viene usato per i campi da calcio. Una scelta per certi versi bizzarra, ma che sicuramente riduce di molto i costi della manutenzione, e che si giustifica appieno se si considera che ad «adottare» quella rotatoria è stata l’azienda Green Power Service Srl di Vergato, che l’anno scorso ha sostituito anche il manto del campetto dell’impianto sportivo Calipari in via Curie. «Le rose in alcuni punti stavano diventando rade, c’erano degli infestanti e si erano rovinate anche in seguito ad un paio di incidenti stradali» spiega Loris Pasotti, responsabile dell’Unità operativa Verde di Area Blu.

L’ultimo schianto si è verificato lo scorso marzo, quando un uomo è ?nito con la sua auto all’interno della rotatoria, danneggiando le due lapidi contenenti l’intitolazione. «Le lapidi sono già state sistemate e riposizionate – prosegue Pasotti -. Le abbiamo tolte nei giorni scorsi intanto che con il personale interno ad Area Blu abbiamo tolto i fiori, il telo paciamante, la ghiaia e l’impianto di irrigazione per preparare il terreno al nuovo allestimento in erba sintetica».

Ad oggi, come indicato sul cartello, l’allestimento è ancora provvisorio e sarà da completare entro settembre. «Stiamo pensando ad una decorazione con spicchi di ghiaia oppure all’inserimento di alcune piante grasse al centro» abbozza Pasotti, che aggiunge: «stiamo valutando se inserire, almeno inizialmente, un altro cartello per segnalare cosa non si può fare su un manto sintetico, ad esempio non si può camminare con i tacchi, gettare sigarette o portare i cani a fare i propri bisogni».

gi.gi.

L”articolo completo su «sabato sera» del 28 giugno.

Nella foto; il nuovo allestimento della rotonda con il manto sintetico

Un manto in erba sintetica per la rotonda sulla Selice a Imola
Cronaca 4 Aprile 2018

Piantati quattro nuovi aceri nella rotonda di via Viara a Castello

A Castel San Pietro hanno molto a cuore il verde pubblico e, per questo motivo, nei giorni scorsi quattro nuovi alberi sono stati piantati nella rotonda di via Viara, in sostituzione della quercia colpita tempo fa da un fulmine e poi abbattuta.

Nello specifico si tratta di due aceri campestri e due aceri «Autumn blaze» che in autunno si colorano rispettivamente di giallo e di rosso. «Non sono state piantate querce per una questione di distanze dalla strada e di rispetto del Codice della strada – precisa il responsabile del Servizio del Verde Pubblico del Comune -. Quella abbattuta era già presente prima della costruzione della rotonda». 

Nei prossimi giorni, infine, saranno sistemati anche gli ultimi alberi per l”annata 2017-18, ovvero un frassino e un bagolare al boschetto DinAmico e quattro bagolari al parco Bertella. Proprio i bagolari sono tra quelli salvati in occasione dell”intervento in via Scania perché considerati a rischio caduta.

r.c.

Nella foto: i lavori di piantumazione degli alberi nella rotonda di via Viara

Piantati quattro nuovi aceri nella rotonda di via Viara a Castello
Cronaca 15 Marzo 2018

Viabilità, aperta oggi la nuova rotonda tra via Emilia e via Torricelli a Castello

Un po’ in ritardo sulla tabella di marcia, ma sono volti al termine ieri lavori per la realizzazione della nuova rotonda all’incrocio a Castel San Pietro tra la via Emilia e via Torricelli che proprio oggi è stata aperta al traffico. I lavori erano iniziati a fine gennaio e si sono conclusi ieri con l’installazione di nuovi punti di illuminazione pubblica sui due lati di via Torricelli all’ingresso della rotonda e in gran parte della via Valle di Malta. Le gocce spartitraffico e la segnaletica, invece, saranno realizzate successivamente. «Con la nevicata la ditta ha “perso” due o tre giorni di lavoro» spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Giuliano Giordani.

Certamente una buona notizia per i castellani (e non) che da fine gennaio percorrono quel tratto della statale con i necessari restringimenti creati per portare avanti il cantiere. Pur non avendo mai chiuso al traffico la via Emilia, qualche modifica alla viabilità è stata necessaria, in particolare per chi proveniva da via Torricelli. La nuova rotatoria è frutto di una convenzione pubblico-privato fra il Comune di Castel San Pietro e la società Md, che sta aprendo un proprio discount nella lottizzazione Valle di Malta. Complessivamente, la rotatoria ha un costo di 350 mila euro, dei quali 50 mila a carico del Consorzio Valle di Malta e i restanti in capo a Md Immobiliare Spa. Si tratta di un’importante opera, prevista nei piani urbanistici, ritenuta necessaria non solo in vista dell’apertura del nuovo esercizio commerciale, ma anche a servizio della lottizzazione Valle di Malta, e che contribuirà a far confluire più agevolmente il traffico, oltre che verso la zona artigianale, anche verso via Cova e quindi in direzione dell’autostrada.

d.b. gi.gi.

Nella foto: la nuova rotonda all’incrocio tra via Emilia e via Torricelli

Viabilità, aperta oggi la nuova rotonda tra via Emilia e via Torricelli a Castello

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast