Posts by tag: sabato sera

Sport 6 Ottobre 2020

Motocross femminile, la pilota castellana Andrea Giorgia in stato di… Grazia: «Voglio vincere il titolo regionale»

In testa al campionato regionale femminile di motocross dell’Emilia Romagna c’è una pilota castellana, Andrea Giorgia Grazia. Qualcuno si ricorderà di lei per la wild- card nella tappa imolese del mondiale Mxgp del 2018. Qualcun altro potrà invece riconoscerla per il suo lavoro nell’officina Motorpneus di Castel San Pietro, della quale ha recentemente preso la guida al posto del padre che l’ha aperta trent’anni fa. «A causa del Covid il calendario del Mondiale è stato modificato più volte e la tappa alla quale volevo partecipare è stata riprogrammata da settembre a novembre, quando però saremo molto impegnati per il cambio delle gomme – spiega la giovane -. È un peccato, perché quella mondiale è un’esperienza bellissima e arricchente, ma il lavoro viene prima».

Nonostante questo, Andrea Giorgia Grazia sta raccogliendo diverse soddisfazioni nel motocross rosa. In primis la testa del campionato regionale, con due primi e due secondi posti guadagnati a Piacenza e Castellarano. Cruciale sarà la terza e ultima tappa in programma a Faenza domenica 11 ottobre. (mi.mo.)

Nella foto: la pilota castellana Andrea Giorgia Grazia con papà Angelo

Motocross femminile,  la pilota castellana Andrea Giorgia in stato di… Grazia: «Voglio vincere il titolo regionale»
Cronaca 5 Ottobre 2020

Il sindaco di Dozza Albertazzi nel Consiglio direttivo del Club dei Borghi più Belli d’Italia

Sabato 3 ottobre, nel corso dell’Assemblea Nazionale del Club dei Borghi Più Belli d’Italia tenutasi a Roma, il sindaco di Dozza Luca Albertazzi è stato eletto componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione quale rappresentante dei 13 Comuni dell’emilia-Romagna. Il Consiglio direttivo è composto dal presidente del Club Fiorello Primi e da 13 componenti eletti dall’Assemblea (uno per ogni area geografica), oltre che da un componente indicato dall’Anci. «Sono molto orgoglio che Dozza rappresenti l’Emilia-Romagna nel Consiglio Direttivo del Club dei Borghi più Belli d’Italia – commenta il sindaco Luca Albertazzi – in quanto elemento qualificante per il nostro paese. Dall’esame dei dati relativi al turismo, risulta evidente che i borghi hanno mantenuto la loro attrattività anche in questo periodo particolare e addirittura stanno vivendo un momento molto più favorevole rispetto alle città d’arte. Questo a dimostrazione che, in questa fase, viene privilegiato il turismo dell’entroterra».

Il Consiglio Direttivo, che rimarrà in carica per cinque anni, ha tra i suoi compiti, tra l’altro, di proporre all’Assemblea il programma annuale delle attività, definire gli indirizzi generali e la politica di gestione del Club, oltre a competenze in materia di bilancio. (da.be.)

Nella foto: l’Assemblea Nazionale del Club dei Borghi Più Belli d’Italia

Il sindaco di Dozza Albertazzi nel Consiglio direttivo del Club dei Borghi più Belli d’Italia
Sport 5 Ottobre 2020

F.1 a Imola, da oggi biglietti disponibili all’autodromo nella sede di If

Novità in vista del Gp di F.1 in programma a Imola dal 31 ottobre all’1 novembre. Da oggi, lunedì 5 e fino al 25 ottobre compreso, infatti, sarà possibile infatti acquistare i biglietti per le tribune (ricordiamo che diversi settori sono già sold-out) non solo online sul sito di Ticketone, ma anche alla biglietteria dell’autodromo, come sempre situata nella sede di If (Imola Faenza Tourism Company) in piazza Ayrton Senna. In più tutti coloro che acquisteranno i biglietti di qualunque tribuna, avranno a disposizione un maxischermo per seguire tutte le fasi della gara e non perdersi nemmeno un minuto delle qualifiche del sabato.

La biglietteria nella sede di If è aperta dal lunedì al venerdì (10-18) ed il sabato e la domenica (10-17). L’accesso sarà consentito in maniera contingentato e non saranno emessi biglietti cartacei in loco, ma verranno inviati tramite email in formato digitale. I biglietti sono nominativi, pertanto al momento dell’acquisto sarà necessario comunicare i dati personali e mail di recapito.

Per informazioni 0542-655144 oppure scrivete a info@imolafaenza.it (da.be.)

Foto tratta dalla pagina Facebook di If 

F.1 a Imola, da oggi biglietti disponibili all’autodromo nella sede di If
Cronaca 5 Ottobre 2020

Benedizione degli animali sul sagrato della chiesa di Valverde a Imola

Lo scorso sabato sera, nonostante il meteo non proprio favorevole ed un giorno in anticipo rispetto alla tradizionale festa di San Francesco, sono stati parecchi i cittadini imolesi che hanno accompagnato i loro animali per la benedizione alla chiesa di Valverde.

Ad accoglierli, per il trentaduesimo anno, il parroco don Antonio Cavina che ha ricordato per San Francesco tutti gli animali meritavano rispetto, tanto che il suo Cantico delle creature inizia proprio con la lode Laudato sie, mi Signore cum tucte le Tue creature. (da.be.)

Foto dell’evento

Benedizione degli animali sul sagrato della chiesa di Valverde a Imola
Cronaca 5 Ottobre 2020

Imola si colora di rosa con l’albero della Lilt in piazza Gramsci

Lo scorso 3 ottobre, e per il terzo anno consecutivo, le volontarie di Lilt Imola hanno allestito un albero in piazza Gramsci, aderendo alla campagna Nastro rosa. All”albero, con la collaborazione di Area Blu, che ha messo a disposizione un suo mezzo con carrello elevatore, sono stati appesi numerosi reggiseni, nastri, palloncini: un modo simbolico per diffondere la cultura della prevenzione e della lotta al carcinoma mammario.

L”albero resterà allestito sino alla fine del mese. Tra le iniziative di questo periodo, purtroppo ridimensionate rispetto agli anni scorsi causa dell”emergenza Coronavirus, a cura di Lilt Imola sono state organizzate le visite senologiche gratuite effettuate dal professor Francesco Rivelli nell’ambulatorio di via Benedetto Croce a Imola.  «Il claim di quest”anno, “E” ora di prenderti cura di te”, mira a sollecitare una presa di consapevolezza e di responsabilità di ognuno di noi verso la nostra salute» precisa il professore Domenico Francesco Rivelli, presidente di Lilt Bologna.

Prossimamente a Imola sarà organizzata la campagna di adesione alla Lilt. Per informazioni si può scrivere a lilt.delegazioneimolese@gmail.com o consultare la pagina Facebook. (da.be.) 

Nella foto: l’albero della Lilt in piazza Gramsci

Imola si colora di rosa con l’albero della Lilt in piazza Gramsci
Cultura e Spettacoli 5 Ottobre 2020

Ludoteca di Casa Piani di nuovo «in… gioco»

Di nuovo in… gioco: dopo la sospensione dovuta all’emergenza sanitaria, ha riparto infatti l’1 ottobre lo Spazio giochi (ludoteca) di Casa Piani, la Sezione Ragazzi della Biblioteca comunale di Imola. L’accesso èconsentito esclusivamente agli iscritti alla biblioteca, e potranno essere accolti fino a un massimo di dieci bambini/adulti con mascherina. Inoltre occorrerà utilizzare il gel sanificante e rispettare il distanziamento previsto. È anche prevista la misurazione della temperatura agli utenti al momento dell’entrata. Non sarà necessaria la prenotazione ma si potrà accedere fino all’esaurimento della disponibilità.

Ritornano anche le proposte di «Autunno in gioco 2020», il calendario con i migliori giochi da tavolo presenti in ludoteca, e i laboratori di «Crea con mamma e papà», dedicati ai più piccoli. I giochi del martedì pomeriggio (con apertura dalle 16.30 alle 18.30) sono adatti ai ragazzi dai 9 ai 14 anni: in ottobre, si dà spazio ad astuzia e intelligenza con il «Labirinto magico» (martedì 6), «Hick Hack nel pollaio» (martedì 13), «Dominion» (martedì 20), «Kingdomino» (martedì 27). In contemporanea si può fare il gioco libero. (r.c.)

L’articolo completo su «sabato sera» dell’1 ottobre.

Nella foto: un’immagine della ludoteca 

Ludoteca di Casa Piani di nuovo «in… gioco»
Calcio 4 Ottobre 2020

L’Imolese evita la beffa, Masala trova l’1-1 nel finale

Per fortuna che all’88’ è sbucata la testa di Masala, perché sarebbe stata una beffa atroce perdere in casa (o fuori?) contro la Virtus Verona con un gol di Pittarello (minuto 83), proprio quello che qualche anno fa non sembrava neppure un giocatore adatto alla serie D. Oggi invece si è mosso bene ed è stato uno dei più pericolosi per la squadra ospite (o ospitante?). L’Imolese si è mossa meglio dei veneti, soprattutto nel primo tempo, quando avrebbe meritato il vantaggio con Morachioli, Lombardi, Rondanini, ma soprattutto con Ingrosso. Nella ripresa i rossoblù di Cevoli sono calati vistosamente, soprattutto dopo le uscite di pilastri come Lombardi, Morachioli e Rinaldi. Ma vediamo cos’è successo.

La cronaca. Al 3’ c’è subito Morachioli che ci prova, ma il portiere Sibi è pronto. Come è pronto al 7’ su conclusione di Lombardi. Al 15’ c’è un contatto in area: niente rigore, ma la sfera arriva a Rondanini che sfiora la porta. Al 25’ ci prova la squadra di Gigi Fresco, ma Siano non si fa sorprendere, fra i pali sembra davvero bravo, come conferma al 37’ su un colpo di testa di Arma, sia pure in fuorigioco. Al 40’ c’è l’occasione più ghiotta: bel giro palla fino a liberare Ingrosso, che però spara fortissimo e centrale, proprio in bocca al portiere africano.

La ripresa. Dentro Stanco per Ventola, poi a seguire entreranno pure Sall, Masala e Cerretti (per l’infortunio al centralone Rinaldi). Purtroppo non si vedono più le belle azioni dell’Imolese, mentre la Virtus Verona ci prova ripetutamente. Sono almeno 3 le azioni pericolose, considerando anche un rigore (non c’era) chiesto da Danti. Il match sembra scivolare verso lo 0-0, ma all’83’ Pittarello si fa trovare di testa, giusto pochi minuti dopo l’uscita dal campo di Rinaldi. Non sembra esserci lo spazio per una replica, invece la squadra di Cevoli non ci sta e un lancio di Carini imbecca la testa di Masala, per il più giusto pareggio finale. Sono 4 punti in 2 partite. Un bell’inizio, non c’è che dire. (p.z.)

Imolese – Virtus Verona 1-1 (0-0)

Imolese (3-5-2): Siano; Pilati, Rinaldi (76’ Cerretti), Carini; Rondanini, Lombardi (69’ Sall), Torrasi, Provenzano, Ingrosso; Morachioli (73’ Masala), Ventola (46’ Stanco). All. Cevoli.

Gol: 83’ Pittarello (V)m 88’ Masala (I).

L’Imolese evita la beffa, Masala trova l’1-1 nel finale
Sport 4 Ottobre 2020

Aspettando il Gp a Imola, l’ex pilota Pierluigi Martini: «Abito vicino alla pista, vedrò la gara alla Rivazza»

Parliamoci chiaro, chi vince la 24 Ore di Le Mans entra di diritto nella leggenda dell’automobilismo. E la corsa di durata più famosa del mondo Pierluigi Martini l’ha vinta con la Bmw V12 Lmr nel 1999. Esattamente due anni dopo essersi trasferito a Imola da Lavezzola, dove è nato il 23 aprile del 1961. «Ho deciso di venire ad abi- tare sui Tre Monti perché è vicino al circuito, dove da ragazzino mi emozionavo quando venivo a vedere le corse – ha raccontato Martini -. E anche perché Imola è una città ben amministrata, che mi piace. All’autodromo ho pure disputato la mia prima gara di go-kart a 14 anni».

Cosa hai provato nell’apprendere che la F.1 sarebbe ritornata?

«Tanta gioia. Imola lo merita. L’atmosfera della F.1 ci fa sentire di nuovo vivi e la città si riconferma famosa nel mondo. Il Gran Premio, comunque, lo guarderò dal vero, perché a me piace sentire l’odore delle macchine. Sarò al Faro a godermi dall’alto Rivazza e rettilineo». (a.d.p.)

L’intervista completa su «sabato sera» dell’1 ottobre.

Nella foto (Isolapress): Pierluigi Martini al Minardi Day del 2019

Aspettando il Gp a Imola, l’ex pilota Pierluigi Martini: «Abito vicino alla pista, vedrò la gara alla Rivazza»
Economia 4 Ottobre 2020

Cefla, dopo lo sciopero fissato un incontro tra azienda e sindacati

A distanza di pochi giorni dallo sciopero di due ore organizzato davanti davanti alla sede della Cefla in via Bicocca, sindacati e azienda hanno fissato per mercoledì 7 ottobre (ore 10) un nuovo momento di incontro con l’obiettivo di «avere informazioni sul futuro della divisione Shopfitting» si legge nel comunicato congiunto firmato da Fim, Fiom e Uilm.

L’incontro si sarebbe dovuto svolgere lo scorso 1 ottobre, ma il nulla di fatto della direzione aveva fatto scattare lo sciopero. «Contestualmente all’incontro verrà convocata un’assemblea con presidio davanti alla palazzina direzionale» conclude il comunicato. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): il presidio di giovedì scorso davanti alla Cefla

Cefla, dopo lo sciopero fissato un incontro tra azienda e sindacati
Sport 4 Ottobre 2020

Calcio serie C, dopo i tre punti con il Padova l’Imolese attende «in casa» la Virtus Verona

«Meglio di così era impossibile iniziare». Con questa frase Roberto Cevoli ha sintetizzato l’impresa compiuta dall’Imolese allo stadio Euganeo di Padova, dove vincendo 1-0 ha aggiunto un’altra perla all’elenco dei successi storicamente più prestigiosi. Un colpo in trasferta inatteso e per questo ancor più esaltante, ottenuto contro una compagine molto ambiziosa. «A detta di tutti il Padova è la prima candidata alla promozione in serie B – ha detto l’allenatore rossoblù -. Quindi, al di là dei 3 punti che saranno preziosi per raggiungere l’obiettivo salvezza, abbiamo vinto contro una squadra forte. Questo ci deve infondere autostima e consapevolezza delle nostre potenzialità».

Ora l’attesa è per la sfida di oggi con la Virtus Vecomp Verona (inizio ore 17.30), in casa stando al calendario, ma in realtà ancora fuori, considerando che il «Gavagnin Nocini» è lo stadio dove gioca abitualmente proprio la vostra prossima avversaria.

«Il caso ha voluto che fosse proprio quella la squadra da affrontare per prima. Ma io resto convinto che senza pubblico giocare in casa o fuori cambi poco, a parte la necessi- tà di dover fare un altro viaggio in pullman. Questo dal punto di vista del dispendio fisico ci penalizzerà». (a.d.p.)

L’intervista completa su «sabato sera» dell’1 ottobre.

Nella foto (Isolapress): mister Cevoli

Calcio serie C, dopo i tre punti con il Padova l’Imolese attende «in casa» la Virtus Verona

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast