Posts by tag: scrittura

Cronaca 19 Ottobre 2019

Legacoop tiene a battesimo Officina Passo Passo, il progetto che «mette le gambe alle tue storie»

Come nasce una storia? E quando la storia c’è, come la si trasforma in un libro? La filiera per la produzione di storie belle e libri di valore è lunga e ricca di figure professionali e competenze specifiche. Per fare luce su questo mondo sconosciuto ai più e per dare la possibilità di avvicinarvisi a tutti coloro che ne hanno intenzione o curiosità, nasce ad Imola la nuova Officina Passo Passo, per«mettere le gambe alle tue storie». Come suggerisce il nome stesso, si tratta di uno spazio di lavoro dove nascono corsi e workshop dedicati alla letteratura e ai suoi mestieri: dall’editoria alla scrittura, dall’illustrazione all’ideazione, progettazione e realizzazione del libro di qualità. Da un lato, il progetto è dedicato alla cosiddetta economia arancione, ovvero l’economia della creatività che negli ultimi anni è cresciuta per importanza, fatturato e numero degli addetti. Dall’altro lato l’Officina Passo Passo è un progetto di collaborazione fra cooperative che si alimenta dell’esperienza e delle relazioni della Coop. di giornalisti Corso Bacchilega, attiva da quasi 60 anni nel mondo dell’informazione, della comunicazione e dell’editoria, e di Hibou Coop, giovane e dinamica realtà cooperativa.

Officina Passo Passo è innanzitutto una importante collaborazione fra due cooperative del territorio che conferma la presenza strategica della cooperazione nella filiera culturale all’insegna della professionalità, della qualità e della formazione sempre aggiornata- ha spiegato il presidente di Legacoop Imola Raffaele Mazzanti alla presentazione pubblica del progetto -. Si tratta inoltre di una iniziativa che propone un calendario di appuntamenti che nasce dal territorio per il territorio stesso, motivo per cui siamo felici di ospitare i corsi negli spazi della Casa della Cooperazione». Nonostante sul territorio imolese siano già presenti diverse e differenti realtà che propongono corsi in ambito letterario e culturale, «l’offerta dell’Officina Passo Passo non vuole sovrapporsi alle altre proposte bensì affrontare i mestieri della scrittura e dell’editoria in maniera professionalizzante – spiega il presidente di Corso Bacchilega Paolo Bernardi -. La cultura è infatti anche un elemento economico, che Officina Passo Passo vuole sviluppare ad Imola con l’obiettivo alto di rendere la città un punto di riferimento peri professionisti e per coloro che vogliono diventarlo».

«Obiettivo che Officina Passo Passo vuole centrare costruendo percorsi di formazione di alta qualità scientifica e culturale, ripensando le forme della didattica tradizionale attraverso nuove strade e modalità di formazione – aggiunge il presidente di Hibou Coop. Pietro Taraborrelli -, dando strumenti di qualità a chi si occupa o vuole occuparsi di letteratura, scrittura, editoria, partendo dallo sviluppo creativo dell’idea e includendo tutta la filiera produttiva che porta al prodotto finale».È proprio in questo senso, fra la creatività e la produttività dell’economia arancione, che si colloca il sostegno all’iniziativa di Legacoop Imola.

«A livello regionale la cultura ricopre un ruolo sempre più importante anche per la stessa economia della regione – contestualizza il responsabile di Cooperative culturali di Legacoop Imola Davide Tronconi -. Si tratta di un settore che ha solide basi per crescere». Fra l’autunno 2019 e la primavera 2020 prendono il via i primi corsi dell’Officina Passo Passo: il corso teorico di storia dell’illustrazione con la docente di Storia dell’arte Silvia Paccassoni, al via a ottobre, il corso pratico di scrittura creativa con Eugenio Saguatti, da novembre, il seminario sull’editoria per bambini e ragazzi con le illustratrici Arianna Papini ed Emanuela Bussolati, in programma il 21 e 22 marzo 2020, il corso seminariale di letteratura e editing con Alberto Cristofori in calendario il 28 e 29 marzo 2020. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa all’indirizzo passopasso@hiboucoop.org, oppure al numero di telefono 388/2582054. (r.cr.)

Legacoop tiene a battesimo Officina Passo Passo, il progetto che «mette le gambe alle tue storie»
Cultura e Spettacoli 11 Aprile 2018

Vittoria… in ritardo per la scrittrice imolese Lisa Laffi al concorso «Terra di Guido Cavani»

La scrittrice imolese Lisa Laffi, dopo la vittoria ai concorsi Alberoandronico e Verbania for Women (leggi la news) ha trionfato anche al concorso internazionale «Terra di Guido Cavani», ma con ben cinque mesi di ritardo.

Questo perché originariamente, nel mese di ottobre, la vittoria era andata nella sezione A a Gianni Gandini, mentre la Laffi era arrivata seconda con il racconto La signora degli scontrini. A inizio febbraio, però, l”organizzazione aveva diramato un comunicato stampa dove informava i partecipanti che, causa irregolarità, erano state interrotte le erogazioni dei premi in denaro. Tutte le pratiche, così, sono finite in mano ad uno studio legale che, dopo una serie di controlli, ha riscritto la classifica generale squalificando due autori perché i loro racconti non erano inediti.

Lisa Laffi ha così potuto fregiarsi anche di questa vittoria per la quale sarà premiata ufficialmente all’inizio della serata di gala della IV edizione. Il premio in denaro per lei è così passato da 600 a 1.000 euro a testimonianza del periodo fortunato per la scrittrice imolese che, notizia dei giorni scorsi, ha conquistato anche il 2° posto nella categoria D (romanzo inedito) al Memorial Vallavanti Rondoni con l”opera thriller «La tela della morte». In questo caso la premiazione avverrà sabato 28 aprile al Teatro Cine-Fox di Caorso nel piacentino.

Lisa Laffi ha pubblicato a fine 2017 “Cento passi di donna” per Bacchilega Editore dove racconta figure femminili che hanno lasciato un segno importante nella vita di Imola.

r.c.

Nella foto: la scrittrice imolese Lisa Laffi

Vittoria… in ritardo per la scrittrice imolese Lisa Laffi al concorso «Terra di Guido Cavani»
Cultura e Spettacoli 14 Marzo 2018

Lisa Laffi, la scrittrice imolese premiata in Campidoglio e al Verbania for Women

Prestigiosi riconoscimenti per la scrittrice imolese Lisa Laffi che è stata capace di conquistare due primi posti in altrettanti concorsi letterari nello scorso weekend.

Alla fase finale del concorso Alberoandronico in Campidoglio a Roma, a cui hanno preso parte 700 autori da tutta Italia e anche alcuni stranieri, la Saffi si è imposta nella sezione G ed è stata premiata dal giornalista sportivo della Rai Marco Franzelli e della medaglia d’oro olimpica Daniele Masala. Meno di ventiquattro ore dopo è stata la volta del Verbania for Women, concorso dedicato al mondo femminile che si svolge sulle sponde del Lago Maggiore e che è giunto alla III edizione. La scrittrice imolese, dopo il terzo posto del 2017, ha trionfato con il racconto «La rosa del deserto», storia di una ragazza Saharawi che tenta di far conoscere il dramma della sua nazione dimenticata. Oltre all’assegno da mille euro e a un prezioso gioiello donato da un”oreficeria piemontese, la Saffi avrà anche la possibilità di veder pubblicato il suo racconto su «Writers Magazine Italia» diretta da Franco Forte, grande autore di bestseller storici.

r.c.

Nella foto: la scrittrice imolese Lisa Laffi

Lisa Laffi, la scrittrice imolese premiata in Campidoglio e al Verbania for Women

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast