Posts by tag: Scuola

Cronaca 19 Settembre 2022

L’Alberghetti di Imola selezionato a livello nazionale per progetto formativo sperimentale di Biologia con curvatura biomedica

Riconoscimento nazionale per la formazione arriva all’Alberghetti. Il Liceo scientifico delle Scienze applicate imolesi è, infatti, stato scelto tra i 160 Licei Classici e Scientifici italiani individuati dal ministero dell’Istruzione per sperimentare, a partire dall’anno scolastico 2022-2023, il percorso di potenziamento e orientamento «Biologia con curvatura biomedica».

Questo ambito formativo e scolastico è unico in Italia nella struttura e nei contenuti, ed è reso possibile grazie alla collaborazione con la Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici, dei Chirurghi e degli Odontoiatri.
La sperimentazione, valevole come Pcto, è indirizzata agli studenti delle classi terze del Liceo Scientifico delle Scienze Applicate, ha una durata triennale (per un totale di 150 ore), con un monte ore annuale di 50 ore di cui 20 ore  tenute dai docenti di Scienze, 20 ore dai Medici indicati dagli Ordini provinciali, 10 ore sul campo, all’interno delle strutture sanitarie, ospedali, laboratori di analisi individuati dall’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri dell’area metropolitana bologne. L’accertamento delle competenze acquisite avviene in itinere.
«La prospettiva – sottolineano soddisfatti dallo stesso Alberghetti – è quella di potenziare l’acquisizione di competenze in campo biologico, grazie anche all’adozione di pratiche didattiche attente alla dimensione laboratoriale, fornendo risposte concrete alle esigenze di orientamento  post-diploma delle studentesse e degli studenti, per facilitarne la prosecuzione degli studi verso la Facoltà di Medicina e facoltà in ambito sanitario e chimico-biologico». (r.cr.)

Nella foto di archivio l’istituto Alberghetti

L’Alberghetti di Imola selezionato a livello nazionale per progetto formativo sperimentale di Biologia con curvatura biomedica
Cronaca 16 Settembre 2022

Uno sportello di ascolto per alunni, genitori e docenti attivato nella Valle del Santerno

Con la partenza dell’anno scolastico il territorio mette in campo azioni di sostegno per alunni, famiglie e docenti. Si tratta dello Sportello di Ascolto. Un servizio gratuito, realizzato dall’Istituto comprensivo di Borgo Tossignano con plessi e sezioni staccate negli altri Comuni della vallata del Santerno e la Direzione Didattica di Castel San Pietro Terme in collaborazione con Asp – Circondario Imolese e con il CISS/T Nuovo Circondario Imolese e grazie ai contributi della BCC – Credito Cooperativo Ravennate e Imolese. L’utenza di riferimento è quella della popolazione scolastica dell’infanzia, primarie e secondarie di I° grado del territorio, ai loro genitori e ai docenti. L’intento è quello di promuovere il benessere scolastico attraverso azioni di ascolto, confronto e consulenza. Al centro dell’operatività c’è l’esperienza della dottoressa Maddalena Tarantino con l’obiettivo di stimolare le risorse dei singoli e delle famiglie per far emergere quelle competenze tese a superare le eventuali difficoltà che possono sorgere nel rapporto con i figli durante il loro percorso evolutivo. Un’opportunità di consulenza educativa e psicologica, senza una specifica connotazione terapeutica, sviluppata attraverso colloqui strettamente riservati e salvaguardati dal segreto professionale.

I numeri relativi all’annata didattica 2021-2022 confermano la bontà della direzione intrapresa visto che sono state effettuate trentaquattro ore di consulenza da ottobre a dicembre 2021 poi 65 nella finestra compresa tra gennaio e giugno 2022. Una media di circa 11 ore di consulenza mensile con una certa omogeneità dell’utenza per quanto concerne provenienza e tipologia con una leggera propensione, però, della fascia adulta. Nello specifico, analizzando i dati raccolti, si tratta di 15 genitori, 8 alunni e 4 docenti in consulenza telefonica con una percentuale maggiore come nuovi accessi.

Lo sportello prevede la presenza della psicologa, una volta alla settimana e a rotazione, in tutti i capoluoghi dei quattro Comuni della vallata del Santerno. Dalla biblioteca di Palazzo Alidosi a Castel del Rio, il primo lunedì di ogni mese dalle 14.30 alle 16.30, alla saletta delle associazioni presso la scuola primaria di Fontanelice il secondo sabato di ogni mese nella fascia oraria 9.30-11.30. Riflettori puntati anche sulla sala a scaffali di Villa Manusardi a Casalfiumanese, il terzo martedì mensile dalle 14.30 alle 16.30, e sullo sportello sociale del municipio di Borgo Tossignano il quarto sabato di ogni mese nella finestra 9.30-11.30.

Prenotazione previo appuntamento telefonico (tel. 347.4763075) oppure per mezzodell’indirizzo di posta elettronica.

«Una significativa risorsa per sostenere le famiglie e le scuole nei loro compiti educativi – commentano i sindaci dei municipi di Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice e Castel del Rio -. Lo scopo è quello di far crescere i nostri giovani in modo sereno, funzionale e armonico con il territorio e la società con cui si interfacciano. Uno strumento gratuito e flessibile che permette all’utenza di percepire il senso di attenzione e comunità nonché valutare l’opportunità di affrontare un percorso di crescita personale». (r.cr.)

Nella foto di archivio la vallata del Santerno

Uno sportello di ascolto per alunni, genitori e docenti attivato nella Valle del Santerno
Cronaca 15 Settembre 2022

Primo suono della campanella, buon anno scolastico a tutti gli studenti

Oggi, giovedì 15 settembre, per migliaia di studenti del Circondario e Ozzano Emilia è stato il primo giorno di scuola. Ad attenderli insegnanti, presidi, personale scolastico e, come ogni anno, anche sindaci e assessori che hanno colto l’occasione per far loro i migliori auguri. (r.cr.)

Nella foto: primo giorno di scuola a Imola, Dozza e Medicina

Primo suono della campanella, buon anno scolastico a tutti gli studenti
Cronaca 14 Settembre 2022

Tutti insieme in classe, la scuola della «normalità»

Domani si torna a scuola senza distanziamenti, obbligo di mascherine o Dad. L’aria è quella di un vero ritorno alla situazione pre-pandemia. Per il territorio imolese l’avvio sembra tranquillo anche sul fronte degli organici (ma la cautela è d’obbligo, ricorda il vicesindaco Castellari). Negli ultimi mesi i Comuni hanno investito nelle manutenzioni, per Imola circa 12 milioni. Alcuni lavori devono ancora partire. «Concorderemo con le scuole» assicura l’assessore Raffini. E ci sono buone notizie dal Pnrr, come spiega il sindaco Marco Panieri. (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» in edicola dal 15 settembre.

Tutti insieme in classe, la scuola della «normalità»
Cronaca 12 Settembre 2022

Tra sanificazione Covid e adeguamenti, il trasporto scolastico in vallata del Santerno costa di più ai Comuni

Il Circondario ha rinnovato la convenzione per la gestione associata del servizio di trasporto scolastico fino a fine agosto 2023. Un servizio che vale per i Comuni di Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Castel del Rio e Fontanelice affidato alla Coerbus di Lugo, con operatore individuato nella Santerno bus. Il totale è di 213.059,53 euro (Iva compresa).

A seguito dell’emergenza Covid, già a metà 2020, sono stati riconosciuti maggiori oneri per sanificazione mezzi pari a 12,50 euro per ogni autobus utilizzato al giorno. A questo si aggiunge un adeguamento delle tariffe che portano i servizi a diventare un po’ più cari per gli enti pubblici. Nello specifico il corrispettivo chilometrico è di 2,224 euro, l’accompagnamento alunni a 16,17 euro l’ora e per le uscite didattiche a 65,70 euro (tutti con Iva esclusa).

Assegnato il servizio alla ditta sono stimati per l’anno scolastico circa 76.395 Km che prevedono quindi una spesa complessiva di 169.902,48 euro (oltre iva). Al fine di ottimizzare il percorso dei mezzi, il servizio di accompagnamento alunni prevede circa 400 ore, per un costo di 6.468 euro (oltre iva) mentre per le uscite didattiche si pensa a un centinaio nell’anno scolastico, con un costo di 6.570 euro (oltre iva). Infine sono stimate 860 sanificazioni per un totale di spesa di circa 11mila euro. (r.cr.)

Nella foto di archivio autobus in servizio

Tra sanificazione Covid e adeguamenti, il trasporto scolastico in vallata del Santerno costa di più ai Comuni
Cronaca 7 Settembre 2022

Medicina presenta la nuova dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Carla Sermasi

Come annunciato su «sabato sera» , dall’1 settembre Carla Sermasi, ex dirigente dell’Istituto comprensivo «Bassani» di Argenta, in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico 2022/2023, ha assunto l’incarico di dirigente scolastico presso l’Istituto comprensivo di Medicina.

«Siamo certi che, come di consueto, la collaborazione fra l’Amministrazione e l’Istituzione scolastica porterà ottimi risultati nell’interesse delle nostre studentesse e dei nostri studenti e delle loro famiglie» dichiara l’assessore all’Istruzione Dilva Fava. «In bocca al lupo per il nuovo incarico e disponibili a collaborare per il bene dei nostri studenti e delle famiglie» ha concluso il sindaco. (r.cr.)

Foto dal Comune di Medicina

Medicina presenta la nuova dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Carla Sermasi
Cronaca 6 Settembre 2022

Tariffe ridotte del 40% nei nidi di Imola grazie alla Regione e al Comune

Al Comune di Imola arriveranno dalla Regione oltre 352 mila euro per abbattere le rette dei nidi d’infanzia per l’anno 2022-2023, che copriranno la riduzione di circa il 40% delle rette a partire da questo mese di settembre sia dei nidi comunali che privati convenzionati. Secondo i calcoli dell’Amministrazione imolese le famiglie che più di tutte beneficeranno di questa misura sono quelle con Isee (indicatore della situazione economica equivalente) sotto i 26 mila euro, in generale almeno il 70%.

A ciò si aggiungono le misure per ulteriori agevolazioni introdotte in sede di bilancio per abbattere ulteriormente le tariffe per le famiglie più deboli e introdurre una progressività delle tariffe tra i 26 mila euro e i 30 mila euro, eliminando il «salto di quota» per chi si trovava immediatamente al disopra della soglia di 26 mila euro. Grazie a tutte le riduzioni, «la retta mensile per il tempo pieno nei nidi comunali e in quelli convenzionati va da un minimo di 51,90 euro per il tempo pieno (41,52 euro per chi richiede il part time) a un massimo di 254,31 euro (203,45 per chi richiede il part time) per chi ha un Isee fi no a 26.000 euro» dettagliano dal Comune. Di fatto pressoché la metà di quanto si pagava prima del sostegno introdotto dalla Regione quattro anni fa. (r.cr.)

Tariffe ridotte del 40% nei nidi di Imola grazie alla Regione e al Comune
Cronaca 6 Settembre 2022

Carla Massarenti nuova dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Ozzano

Passaggio di testimone in seno alla direzione dell’Istituto comprensivo di Ozzano. «Quest”anno il vento di cambiamento ha soffiato anche su Ozzano – commenta il Sindaco Luca Lelli – e dopo 10 anni, fra reggenze e titolarità, questa mattina abbiamo salutato il dirigente Luca Prono sostituito, all”Istituto comprensivo di Ozzano, della nuova dirigente Carla Massarenti. Con Prono abbiamo trascorso 10 anni molto intensi e attraversato torrenti in piena come è stata la pandemia da Covid-19 e la conseguente organizzazione della Didattica a distanza prima e il rientro in sicurezza poi con la necessità di trovare nuovi spazi e nuove aule e, all”inizio di quest”anno, il trasloco dell”intero plesso delle medie nel palazzo della cultura a cui seguirà la costruzione di un nuovo plesso scolastico polivalente. Difficoltà superate – prosegue il primo cittadino – grazie alla fattiva collaborazione e grande disponibilità dimostrate dal dirigente scolastico in primis e da tutto il personale scolastico e comunale coinvolti».

Con il saluto di questa mattina portato da una piccola delegazione del Comune composta dal sindaco, dal personale del servizio scuola e dagli assessori l”amministrazione comunale ha voluto ringraziare Prono per la grande collaborazione offerta in questi anni di servizio e per l”impegno che ha sempre messo nella gestione e direzione dei plessi scolastici, oltre che nel rapporto con le famiglie ozzanesi.

Per Luca Prono si apre ora una nuova fase della sua vita. Almeno per i prossimi 3 anni non si occuperà più della direzione di un istituto scolastico in quanto è risultato vincitore di un bando emesso dall”Università di Bologna per un dottorato di ricerca in campo cinematografico. «Ho realizzato un sogno mio personale – afferma lo stesso Luca Prono – in quanto il cinema è sempre stata una mia grande passione, insieme ovviamente all”insegnamento e alla scuola. Sono emozionato, ma nello stesso tempo convinto e determinato, di intraprendere questa nuova esperienza».

Ai saluti per il dirigente uscente ha fatto seguito il benvenuto alla nuova dirigente scolastica Carla Massarenti, accolta questa mattina dall”amministrazione comunale con un mazzo di fiori e gli auguri di buon lavoro.  «Sono felice e orgogliosa di intraprendere questa nuova avventura – ha commentato la dirigente-. Gli ultimi anni li ho trascorsi in un istituto comprensivo di Mestre per cui per me, originaria di Budrio, questo incarico a Ozzano lo vedo un po” come un ritorno a casa. Ringrazio anch”io Prono per il lavoro che ha fatto. Ho trovato una scuola ben organizzata e funzionante e ottimi rapporti con l”amministrazione comunale che ho tutta l”intenzione di mantenere e rinsaldare ulteriormente». (r.cr.)

Nella foto di gruppo i due dirigenti scolastici con sindaco, assessori e staff del servizio scuola comunale

Carla Massarenti  nuova dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Ozzano
Cronaca 2 Settembre 2022

A Dozza una gestione sempre più smart, grazie all'App eCivis, per il servizio di refezione scolastica

La gestione delle prenotazioni dei pasti a scuola, per le famiglie, diventa digitalizzato. A Dozza, infatti, da questo inizio d”anno scolastico oltre al Portale Genitori viene introdotta la funzionalità dell’app “eCivis”. Applicazione multimediale che permetterà inoltre di avere sotto controllo direttamente sul proprio dispositivo digitale il proprio profilo utente, i documenti emessi, il saldo contabile e tutte le comunicazioni e informative utili a garantire la migliore organizzazione del servizio. L”applicazione gratuita, presente già da maggio sulle principali piattaforme online, permetterà per esempio di disdire il pasto dell’allievo in caso di assenza entro le 9.15 della stessa giornata. Per consultare le informazioni e il manuale di utilizzo dell”App è possibile consultare il www.solaris.srl e il Portale Genitori.

«La scelta dell”introduzione di questa app per il servizio di refezione scolastica rientra nel percorso di perfezionamento digitale dell’offerta comunale rivolta alla collettività – spiega l’assessora con delega alla scuola del Comune di Dozza, Sandra Esposito -. Dispositivi che permettono di gestire, in pochi passaggi, la prenotazione dei pasti scolastici per i propri figli con la possibilità di disdire, nell’arco della stessa mattinata, la consumazione in caso di assenza. Modalità che accogliamo con piacere, estendendole all’utenza, perché puntano alla semplificazione delle procedure e utilizzano quelle moderne tecnologie entrate ormai da tempo nell’uso quotidiano di ognuno di noi».

Per l’iscrizione al nido comunale “A. Fresu” di Toscanella, il bando per l’anno educativo 2022/2023 prevede ancora due finestre di inserimento con domande da far pervenire all’ente dall”1 al 30 al 30 novembre per bambini nati dal 1 gennaio 2020 al 31 maggio 2022, e dal 1 al 31 gennaio 2023 per i nati dal 1 gennaio 2020 al 31 luglio 2022. Richieste da presentare on line, tramite credenziali Spid con accesso dal portale del Comune di Dozza. Tramite lo stesso collegamento, è possibile effettuare anche la richiesta per fruire del servizio di trasporto scolastico dal 1 gennaio al 30 giugno di ogni anno.

Per maggiori informazioni è disponibile il Servizio alla Persona al numero 0542 678351 o la sede municipale con apertura dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30, il martedì anche con fascia pomeridiana dalle 14.30 alle 17.30 (sabato chiuso).

Nella foto (Comune di Dozza) la sede delle scuole primarie

A Dozza una gestione sempre più smart, grazie all'App eCivis, per il servizio di refezione scolastica
Cronaca 31 Agosto 2022

Nuovi dirigenti scolastici, il «puzzle» è completo con i Comprensivi di Medicina, Dozza-Castel Guelfo e l'Ic1 di Imola

Tre novità in arrivo per le dirigenze degli Istituti scolastici del circondario, a pochi giorni dal suono della campanella prevista in Emilia Romagna per giovedì 15 settembre. Il ministero dell’Istruzione ha infatti colmato alcune situazioni ancora vacanti dando l’incarico di dirigente scolastico a Carla Sermasi per l’Istituto comprensivo di Medicina. La nuova preside, nominata al posto di Loredana Bilardi, proviene dall’Ic Bassani di Argenta dove è rimasta per due anni (dal 2020 al 2022). In passato ha svolto anche altri incarichi sia a Castel San Pietro che all’Istituto Ghini-Scarabelli di Imola.

La seconda novità, invece, riguarda l’Ic1 di Imola (che comprende le scuole di Sesto Imolese, Mordano e Bubano) dove Gabriele Petrone prende il posto di Angela Rita Iovino trasferita a Bologna. La terza, infine, interessa l’Istituto comprensivo di Dozza-Castel Guelfo che, da Maria Anna Bergantino, passa sotto la direzione di Francesca Buglione. (r.cr.)

Nella foto: Carla Sermasi, nuovo dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Medicina

Nuovi dirigenti scolastici, il «puzzle» è completo con i Comprensivi di Medicina, Dozza-Castel Guelfo e l'Ic1 di Imola

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA