Posts by tag: spettacoli

Cultura e Spettacoli 20 Agosto 2020

Docufilm e comicità, alla Summer Arena di Castel Guelfo due serate per l'Istituto Ramazzini

Cultura per la solidarietà. L”associazione Pro Loco di Castel Guelfo ha in programma due appuntamenti alla Summer Arena il cui ricavato sarà devoluto all’Istituto Ramazzini fondato dal Professor Cesare Maltoni per la ricerca nella prevenzione contro i tumori.

La prima serata in calendario questa sera, giovedì 20 agosto, è proprio dedicata alla straordinaria storia del Professor Cesare Maltoni, oncologo di fama mondiale che ha dedicato la propria vita alla prevenzione dei tumori. In programma, alle 21, la proiezione del film documentario “Vivere che rischio”, con regia di Michele Mellara e Alessandro Rossi. Un”occasione per conoscere lo scienziato attraverso i racconti in prima persona e interviste e documenti inediti per il grande pubblico.

Venerdì 21 agosto, sempre alle 21, spazio alle risate e al puro divertimento con il “Costipanzo Show” di Daniele Pizzocchi.

Entrambe le serate prevedono ingresso ad offerta libera (il cui ricavato sarà, come detto, devoluto all”Istituto Ramazzini) fino ad esaurimento dei posti disponibili alla Summer Arena (allestita presso il campo da calcio di via 2 Giugno).

(r.cr.)

Nella foto: la locandina del docufilm “Vivere che rischio”

Castel Guelfo

Docufilm e comicità, alla Summer Arena di Castel Guelfo due serate per l'Istituto Ramazzini
Cultura e Spettacoli 7 Febbraio 2020

Un weekend di letture e teatro per bambini a Medicina, in scena «Cappuccetto rosso» e «Il ragazzo volante»

Tre appuntamenti attendono i bambini e i ragazzi al Magazzino Verde di Medicina per la stagione curata da La Baracca – Testoni Ragazzi. Si comincia sabato 8 febbraio alle 10.30 con una lettura gratuita per chi ha dai 3 ai 7 anni, a cura delle ragazze e dei ragazzi del Gruppo Laboratorio Icaro, e si continua domenica 9 febbraio alle 16.30 quando andrà in scena «Cappuccetto rosso», uno spettacolo consigliato dai 4 ai 10 anni. Prodotto da La Baracca, vede due attori in scena raccontare la celebre fiaba, giocando a interpretare i personaggi e litigandosi il ruolo più ambito, quello del lupo, intrecciando le versioni raccontate dai fratelli Grimm e da Perrault. Con «C’era una volta una piccola, dolce bimba di campagna…» inizia un gioco di narrazione nel quale i protagonisti diventano lupo o lupa, bambino o bambina, entrando e uscendo dalla fiaba più volte, ricostruendo il percorso nel bosco tra corse, rincorse e umorismo, con il coraggio, la paura e il gioco che corrono di pari passo.

Il terzo appuntamento è dedicato ai più grandi (ragazzi dagli 11 anni) ed è in programma giovedì 13 febbraio alle 21 quando sul palco si terrà «Il ragazzo volante», sempre de La Baracca – Testoni Ragazzi, uno spettacolo che vuole parlare dell’idea di normalità, in famiglia e a scuola, tra gli anni dell’infanzia e della preadolescenza, ed è patrocinato dall’Associazione italiana per bambini con malformazioni agli arti onlus. (r.c.)

Nella foto di Matteo Chiura un momento de «Il ragazzo volante»

Un weekend di letture e teatro per bambini a Medicina, in scena «Cappuccetto rosso» e «Il ragazzo volante»
Cultura e Spettacoli 13 Settembre 2019

Il teatro al Cassero si sdoppia, comicità e prosa nella stagione 2019-2020 curata da «La bottega del buonumore»

Tutto pronto per il via della stagione 2019/2020 al teatro Comunale Cassero di Castel San Pietro che, curata da «La bottega del buonumore», propone un cartellone ricco di nomi interessanti. In questa edizione, infatti, sono ben ventuno gli spettacoli in calendario, dei quali dodici comici, tre di prosa e sei dedicati al teatro dei ragazzi. «L’amministrazione comunale – dichiara l’assessore alla Cultura Fabrizio Dondi – ha voluto confermare le proposte di teatro comico, prosa e teatro ragazzi, che si sono consolidate negli anni e che hanno caratterizzato le stagioni teatrali al Cassero, raggiungendo numeri importanti in termini di spettatori, soprattutto per quanto riguarda il teatro comico grazie alla competente direzione di Davide Dalfiume. La stagione teatrale al Cassero presenta ogni anno spettacoli comici di grande qualità, sempre molto apprezzati, e proposte di prosa che hanno affrontato in questi anni tematiche sociali molto importanti come la violenza di genere, il gioco d’azzardo e il bullismo, arricchiti da un dibattito pubblico e dall’organizzazione di incontri con le scuole e la cittadinanza. Per questo ringrazio tutti i volontari della Bottega del Buonumore».

Tante le novità, come la possibilità di scegliere una nuova tipologia di abbonamento B denominato «Il Teatro è per tutti». La proposta culturale, in pratica, permetterà allo spettatore di assistere a tre spettacoli di prosa ai quali ne sono abbinati altrettanti comici. L’abbonamento A, invece, dedicato al cartellone «Risate al Cassero», comprende sette spettacoli tutti da ridere e scatterà il 26 ottobre con il Duo Idea in «Quando il gioco si fa Duo». I due cantabarettisti bolognesi di Zelig inaugureranno così la stagione con il loro mix di musica, battute e gag spiazzanti che divertiranno gli spettatori di tutte le età. Il 9 novembre, invece, sarà l’occasione per rivedere Gigi e Andrea, autentici rappresentanti della vecchia guardia del cabaret bolognese, in «Di nuovo insieme». (r.c.)

Tutte le informazioni nell”articolo su «sabato sera» del 12 settembre

Nella foto l”assessore alla Cultura di Castel San Pietro Fabrizio Dondi e Davide Dalfiume

Il teatro al Cassero si sdoppia, comicità e prosa nella stagione 2019-2020 curata da «La bottega del buonumore»
Cultura e Spettacoli 30 Agosto 2019

Comincia dalle frazioni il Settembre Castellano: con «Varignana di notte» tre giorni di festa nella festa

La prima festa nella festa all’interno del Settembre castellano è la tre giorni che la frazione di Varignana dedica al fumetto, alla musica, agli spettacoli e all’enogastronomia. All’interno del programma di «Varignana di notte», in calendario da venerdì 30 agosto a domenica 1 settembre, si terrà la settima edizione del festival di fumetto e illustrazione Vari.china che propone presentazioni di fumetti, performance di disegno dal vivo, stand di autoproduzioni, sessioni di dediche e la premiazione del concorso “Smacchiart”. Realizzato appositamente per la manifestazione è lo speciale albo di Diabolik Colpo a Varignana ambientato nei sotterranei della chiesa di San Lorenzo. La
mostra con le tavole del fumetto, firmato da Mario Gomboli e Giuseppe Palumbo e disegnato da Luca Bulgheroni e Arianna Farricella, sarà ospitata nella cripta di Varignana.

Le serate di venerdì e sabato saranno caratterizzate, oltre che dallo stand gastronomico con specialità della tradizione, dai concerti live e dalle sessioni dei dj di Musica Spinta: sabato dalle 22 The Pyoneirs e Rumba de Bodas, domenica Bianca Ciocca e Jakinta. Sabato dalle 19.30 (al posto della corsa delle carriole che quest’anno non si tiene per «difficoltà a trovare team disposti a mettersi in gioco – come ha spiegato uno degli organizzatori, Mattia Scalorbi – ed anche in attesa della ristrutturazione delle ex scuole di Varignana, il cui cantiere si trova nel percorso») il Piccolo Nuovo Teatro presenta la Parata di circensi ed artisti di strada che animerà le vie e le piazze della frazione con comici, giocolieri,
acrobati, clown, la donna cannone ed altri personaggi del circo.

Domenica, con ritrovo in piazza Nazario Sauro alle 10, si partirà per la visita guidata a Palazzo di Varignana e al mosaico rinvenuto a Claterna; alla sera va in scena la cena con delitto (prenotazioni al 335467771 e 3497626613). Per raggiungere Varignana per i tre giorni di festa è possibile utilizzare la navetta con partenza dal parcheggio di via Magnani a Osteria Grande, dalle 18 di venerdì 30 agosto all’1 di domenica 1 settembre. (mi.mo.)

Nelle foto una precedente edizione di “Smacchiart” e la copertina di Diabolik “Colpo a Varignana”

Comincia dalle frazioni il Settembre Castellano: con «Varignana di notte» tre giorni di festa nella festa
Cronaca 27 Agosto 2019

E' tempo di Settembre Castellano, tanti eventi nel capoluogo e nelle frazioni e una particolare attenzione all'ambiente

E’ tempo di Settembre Castellano. Come ogni anno, la fine dell’estate coincide con l’avvio del ricco contenitore che terrà compagnia ai cittadini di Castel San Pietro Terme e ai visitatori dagli ultimi scampoli di agosto al penultimo weekend settembrino, con tanti appuntamenti concentrati soprattutto nei fine settimana.

Una Carrera sempre più protagonista, frazioni in evidenza e più attenzione all’ambiente sono le caratteristiche dell’edizione 2019, che offrirà tante occasioni di festa e incontro per tutti all’insegna di spettacolo, musica, arte, solidarietà, sport, mercati, gastronomia. Da venerdì 30 agosto prenderà il via il primo fine settimana di festa con “Varignana di Notte” (30, 31 agosto, 1 settembre), con la novità di una compagnia di teatro itinerante che sostituirà la corsa delle Carriole il sabato sera, con spettacoli in piazza e finale pirotecnico. Domenica 8 settembre spazio alla 68a Sagra della Braciola e 66a Carrera, preceduta dalle prove ufficiali per le tipiche macchinine a spinta in programma domenica 1° settembre. Il 13, 14 e 15 settembre è il momento della Fiera nazionale del Miele, dell’Agricoltura e dell’Enogastronomia, mentre a Osteria Grande sport e volontariato saranno in evidenza nello stesso weekend con Sport in Osteria. Ancora a Osteria Grande, il 21 e 22 settembre, sarà la volta di Osteria sul lago in Festa. 

Fine settimana a parte, ci saranno tanti eventi anche negli altri giorni, a cominciare da domani sera, mercoledì 28 agosto, con l”ultima delle Crapule che rappresentano un po” l”anteprima conviviale del Settembre: l”appuntamento è al Centro sociale di via del Molino, dalle 20.30, con “Serata sotto le stelle del Sillaro”, gustando crescentine fritte e ascoltando la musica di Dj Albertass e Sabina. Le crapule proseguiranno con la seconda edizione della Festa del Borgo, martedì 3 settembre e con la SuperCrapula di sabato 7, con il grande buffet a cielo aperto e proposte musicali dal vivo per tutti.

Il Settembre Castellano edizione 2019, come detto, dedicherà un’attenzione particolare all’ambiente. Innanzitutto, su indicazione dell’Amministrazione comunale, la Proloco si è impegnata a eliminare il più possibile la plastica e a utilizzare materiali biodegradabili per piatti, bicchieri, cannucce e così via. Inoltre, dal 7 al 14 settembre si terrà la Sfida del Cubo di Ghiaccio, nella quale si dimostrerà che con un buon isolamento è possibile conservare il ghiaccio anche in caso di temperature alte all’esterno. L’evento prevede, inoltre, una serie di incontri al Cassero.

Tra i protagonisti storici del Settembre Castellano c’è, come noto, il castrato, che sarà servito nei ristoranti del territorio e nel giorno della Sagra dell’8 settembre i piazza Acquaderni, dove si terrà la tradizionale degustazione. Nella Locanda Slow, la locanda della città, si potrà inoltre gustare il menù con le più conosciute specialità a base di castrato, apprezzate dagli appassionati castellani e dalle migliaia di visitatori che giungono a Castel San Pietro Terme in occasione del Settembre Castellano. La Locanda sarà aperta dal 29 agosto al 18 settembre tutte le sere dalle 19 in poi e le domeniche 1, 8 e 15 anche a pranzo dalle ore 12 (per prenotazioni, rivolgersi direttamente allo stand, oppure telefonare al numero 347 5922451 dalle ore 17 alle 22.30). (r.cr.)

E' tempo di Settembre Castellano, tanti eventi nel capoluogo e nelle frazioni e una particolare attenzione all'ambiente
Cultura e Spettacoli 12 Luglio 2019

Weekend al gusto di cipolla con l'Antica fiera di luglio a Medicina

L’«Antica fiera di luglio – Medicipolla», manifestazione organizzata da Pro Loco, Consorzio Cipolla Medicina e Amministrazione comunale, prevede per la diciannovesima edizione in scena dal 12 al 14 luglio un ricco programma «a strati», fatto di mercatini, spettacoli, mostre, esposizioni e specialità gastronomiche a base della regina della festa, la cipolla di Medicina.

Oggi si terranno la Cena sotto le stelle al sapore di cipolla organizzata dalla Pro Loco in piazza Garibaldi (dalle 19, costo 15 euro) e, a seguire, lo spettacolo di cabaret dialettale della compagnia Al nostar dialatt sul palco alle 20.45 con Bulgnàis gist talent 2.0. Prima, però, la Confraternita della Magnifica Cipolla di Medicina, cellula goliardica dell’omonimo e più serio Consorzio che si occupa della promozione del bulbo a cavallo fra enogastronomia e cultura, ordinerà i nuovi adepti attraverso il rituale ufficiale e al tempo stesso informale del quindicesimo Simposio della confraternita: sul palco, infatti, i confratelli presenti saranno vestiti con le «toghe a cipolla». Il gruppo conta, fra gli altri, anche lo chef Bruno Barbieri e l’agronomo Andrea Segrè.

Sabato la festa inizia nel pomeriggio, dalle 16, con il mercatino degli hobbisti e della canapa, esposizioni di opere dell’ingegno e giochi per i bambini. In piazza Garibaldi dalle 17 si radunano le auto d’epoca, mentre alle 20.45 inizierà la musica degli Allegri Vagabondi, tribute band dei Nomadi.

Domenica l’appuntamento è dalle 7 con la Camminata Medicipolla Memorial Marco Stracciari per non dimenticare la strage della stazione di Bologna, con percorsi di 3, 7 o 12 chilometri (partenza alle 8.45, iscrizioni sul posto a 2 euro, premi in natura per tutti i partecipanti); a seguire in piazza Garibaldi, dalle 17.30, il Country Village con esibizioni di ballo, alle 20.15 la celebrazione dei vent’anni del Consorzio Foraggicoltori di Medicina e alle 20.45 la musica italiana dei Chi c’è c’è.

Nelle giornate di sabato e domenica, inoltre, ci saranno la mostra zootecnica in via Gramsci e la fiera agricola per le vie del centro, con esposizione di macchine agricole d’epoca e moderne e degustazioni; in tutti i punti ristoro saranno proposti numerosi piatti a base di cipolla. (mi.mo.)

Nell’immagine, un particolare di una foto tratta dalla pagina Facebook della Pro Loco di Medicina

Weekend al gusto di cipolla con l'Antica fiera di luglio a Medicina
Ciucci (ri)belli 5 Giugno 2019

Strade 2019, torna il festival teatrale itinerante

Giunge quest’anno alla sua tredicesima edizione il festival itinerante Strade, che porta nel circondario imolese spettacoli di teatro di strada e di teatro di figura, selezionati dalla direzione artistica della compagnia Officine Duende, in collaborazione con la cooperativa Il Mosaico.

Il festival Strade mantiene la caratteristica di essere rivolto a tutti: grazie al sostegno dei Comuni coinvolti (Imola, Castel San Pietro, Mordano, Dozza, Castel Guelfo, Casalfiumanese, Borgo Tossignano) gli spettacoli sono gratuiti e adatti a chiunque abbia il desiderio e la curiosità di condividere la magia che gli artisti coinvolti sanno portare con sé.

Tutti gli spettacoli hanno inizio alle ore 21.15 ( in caso di pioggia gli spettacoli si terranno in luoghi chiusi adiacenti).

Direzione artistica: Emanuela Petralli – Officine Duende
In collaborazione con: Il Mosaico Cooperativa
Per info: tel. 347/8885339, info@officineduende.it

gera circus

La corda (Gera Circus)

Programma

Castel San Pietro

Venerdì 7 giugno 2019, in piazza XX Settembre, ore 21.15
La corda
Teatro di strada e equilibrismi, a cura di Gera Circus (Sandro Sassi)
La corda è uno spettacolo di circo, in strada, in cui Mr Gera, grazie alla sua sfrenata energia (fatta di fischi e grammelot da commedia dell’arte) coinvolgerà grandi e piccini, in una miscela di virtuosismi tra giocoleria con palline e cerchi, aprendo e chiudendo le danze con una corda.

Sabato 8 giugno, in piazza XX Settembre, ore 21.15
Horror puppet show
Teatro di strada e di figura con El Bechin (Dario Marodin)
Clown dalle storie macabre ma esilaranti, El Bechin, riesce dar vita a uno spettacolo davvero divertente dal quale lo spettatore viene magicamente catturato, uno spettacolo che fa tornare bambini.
hobo

Hobo (Brigata totem)

Venerdì 14 giugno, in piazza XX Settembre, ore 21.15

Hobo
Palo cinese street show, a cura di Brigata Totem circus show (Paolo Locci)
Hobo è un omaggio al viaggio, ai vagabondi, un omaggio alla vita e alle sorprese, al rischio, un momento di condivisione vero, una pausa dai problemi, un pensiero positivo. Hobo è lui, ma lo siamo tutti, un bambino che si meraviglia con la saggezza di un vecchio lupo di mare e la forza di un acrobata…
Sabato 15 giugno, in piazza XX Settembre, ore 21.15
Vai… e vola basso
Teatro di strada con Urana Marchesini
Spettacolo d’interazione, dove il pubblico viene chiamato ad essere co/protagonista e attiva colonna dello spettacolo stesso. Acrobazia teatrale, elementi di giocoleria, contact, magia comica, verticalismi con i volontari, sputa fuoco, sono i punti forza di questo clown al femminile, personaggio teatrale esilarante, al tempo stesso seducente e accattivante.

Mordano

Martedì 25 giugno, parco Bacchilega, angolo via De Gasperi, ore 21.15
Sonata per tubi
Circo Teatro Musicale con Nando&Maila
Concerto per tubi e non solo. Musica inconsueta o circo inedito? I musicisti suonano noti brani del repertorio classico, con dei semplici tubi di plastica.

Ponticelli (Imola)

Martedì 2 luglio, giardino della biblioteca, via Montanara 252/c, ore 21.15
Storie nell’ombra
Narrazione a cura di Alfonso Cuccurullo
La narrazione del maestro Cuccurullo facilita l’interazione adulto-bambino per un avvicinamento morbido al racconto.

Castel Guelfo

Mercoledì 3 luglio, giardino della Biblioteca, via Gramsci 22, ore 21.15
A spasso con Sandrone
Burattini, magie, pupazzi con Giorgio Gabrielli
In questo spettacolo nessuno vuole stare al proprio posto, nemmeno il burattinaio, che si muove tra tanti diversi palcoscenici, e si trasforma di volta in volta in attore e pupazzo, animatore e oggetto animato.

Casalfiumanese

Giovedì 4 luglio, parco di Villa Manusardi, ore 21.15
A spasso con Sandrone
Burattini, magie, pupazzi con Giorgio Gabrielli
Racconti e figure si susseguono sorprendendo i bambini, che interagiscono con pupazzi, burattini e burattinaio e devono di volta in volta cercare, trovare, inventare, scoprire.
E proprio i bambini proveranno a svelare e rivelare: giochi di prestigio o vere magie?

agata attenta

Agata, attenta! (Compagnia Nasinsù)

Sesto Imolese

Venerdì 5 luglio, biblioteca, via San Vitale 126, ore 21.15
Agata, attenta!
Burattini con Sandra Pagliarani Compagnia Nasinsù
Riuscirà Agata, bimba coraggiosa e bizzarra, a riportare i colori e la giustizia nella sua piccola
cittadina? Lo spettacolo attraverso la presenza-assenza dei colori vuole essere uno spunto di riflessione sul potere e i suoi rischi.

Borgo Tossignano

Martedì 9 luglio, parco Lungofiume (zona chiosco), ore 21.15
Geppone e il vento di tramontana
Burattini con il Teatrino Pellidò
Liberamente ispirato ad una fiaba popolare Toscana, vede contrapporsi il contadino lavoratore e il padrone delle terre sfruttatore e ingiusto, sarà un oggetto magico a risolvere i problemi del povero Geppone e di sua moglie Rosina, non senza una serie di colpi di scena!

Castel Guelfo

Mercoledì 10 luglio, giardino della biblioteca, via Gramsci 22, ore 21.15
Faccia di gomma
Clownerie e fantasia con i palloni di ogni forma e misura con Otto il Bassotto
Un Uomo (bè… quasi…. un Bassotto!) ha trasformato il caucciù nella sua unica fonte di vita e ragion d’essere. Con una faccia di gomma ed un cervello che gli rimbalza, ha creato con esso numeri incredibili, oltre i limiti del possibile, all’insegna del motto: con i palloncini si può fare davvero qualsiasi cosa!

Pellido

Cervelli di plastica (Teatrino Pellidò)

Casalfiumanese

Giovedì 11 luglio, parco di Villa Manusardi, ore 21.15
Cervelli di plastica
Burattini con il Teatrino Pellidò
In paese hanno autorizzato l’industriale Gino Pet ad aprire una fabbrica che produce la plastica e con essa crea qualsiasi oggetto. In Paese tutti vanno a lavorare lì, e quando escono dal lavoro corrono ai magazzini generali di Gino Pet, a comprare cose di plastica che si romperanno presto e diventeranno rifiuti…

Codrignano

Martedì 16 luglio, giardino Circolo Arci, ore 21.15
Otto Panzer Show
Teatro di strada con Gianni Risola
Otto è un ottimo e simpaticissimo clown, vestito da direttore di un improbabile e misterioso circo. Presenta numeri di autentica bizzarria coinvolgendo il pubblico nelle sue pazzesche avventure sceniche.

Castel Guelfo

Mercoledì 17 luglio, giardino della biblioteca, via Gramsci 22, ore 21.15
La bella Fiordaliso e la strega Tirovina. Una storia magica
Burattini con Alberto de Bastiani
La strega Tirovina è ormai vecchia e i suoi incantesimi malvagi non funzionano più, si rende conto di non saper stare al passo con il tempo che vive di tecnologie in continua evoluzione e di prodotti genuini, biologici, certificati. Altro che mela avvelenata!

Sassoleone

Giovedì 18 luglio, campo sportivo, ore 21.15
La bella Fiordaliso e la strega Tirovina. Una storia magica
Burattini con Alberto de Bastiani
Nel ricordo e nell’insegnamento delle più belle fiabe dei fratelli Grimm, la storia si snoda tra colpi di scena e gag della ricca tradizione del teatro di burattini. Una storia con i vestiti della tradizione, ma il ritmo e le complessità della vita di oggi, in cui perfino i briganti hanno aggiornato le loro richieste di riscatto aggiungendo, al “solito” malloppo in oro, anche dei particolari beni di consumo.

Toscanella

Zanubrio

Lo strano caso dell’asino cacadenari (Zanubrio Marionettes)

Martedì 23 luglio, piazza Libertà, ore 21.15
Lo strano caso dell’asino cacadenari
Burattini con Zanubrio Marionettes (Riccardo Canestrari, Giovanna Rossetti)
La famosa Fiaba dell’orco dal Pentamerone di Gianbattista Basile fa prender le mosse al repertorio di gag, lazzi, bastonate dei burattini della tradizione emiliana. Una nuova sgangherata avventura del dinamico duo Sganapino e Balanzone, alle prese questa volta con uno straordinario asino magico che può render ricco chi lo possiede. Per Sganapino però non sarà così semplice tenersi stretto l’asino…

Castel Guelfo

Mercoledì 24 luglio, giardino della biblioteca, via Gramsci 22, ore 21.15
Storie da mangiare
Teatro di cibo con Le Strologhe (Carla Taglietti, Valentina Turrini)
Due cuoche strampalate, stanche di cucinare sempre gli stessi piatti, decidono un giorno di
iniziare a giocare con i cibi… Sul tavolo da cucina prendono vita buffi personaggi e storie insolite….

San Martino in Pedriolo

Giovedì 25 luglio, parco di via Onorio, ore 21.15
Storie da mangiare
Teatro di cibo con Le Strologhe (Carla Taglietti, Valentina Turrini)
Il cibo viene ‘messo in scena’, scegliendo di narrare due storie tradizionali, con frutta, verdura, utensili da cucina, pani, farine e tutto il necessario per l’impasto del pane. Gli ortaggi diventano i personaggi della fiaba e i bambini sono portati a guardare ‘con altri occhi’ le verdure che tutti i giorni vedono in casa o nei negozi e che spesso non amano.

Strade 2019, torna il festival teatrale itinerante
Cultura e Spettacoli 17 Maggio 2019

Rinviata a fine giugno la Sagra della Badessa di Ozzano Emilia

Doveva tenersi questo weekend ad Ozzano la 34ª Sagra della Badessa che, come ogni anno, riconduce al tempo del Medioevo. A causa, invece, delle cattive previsioni meteo e per l’inagibilità del campo erboso, l”evento è stato rinviato a sabato 29 e domenica 30 giugno. La cena medievale del venerdì, invece, è stata definitivamente annullata. A darne la notizia è stato il Comune di Ozzano tramite la Pagina Fb. Per info: Info Proloco Ozzano dell”Emilia tel. 0514123316 – cell. 3454590599email info@prolocozzano.(d.b.)

Nella foto gentilmente concessaci dalla Pro Loco di Ozzano, un momento di una precedente edizione della sagra (foto di Francesco Del Grande)

Rinviata a fine giugno la Sagra della Badessa di Ozzano Emilia
Cultura e Spettacoli 23 Marzo 2019

Roberto Poggi e la figlia Alice di Castel San Pietro vincono la Corrida

Roberto Poggi e la figlia Alice di Castel San Pietro hanno vinto ieri sera la prima puntata dell’edizione 2019 de La Corrida. La trasmissione di Rai1 condotta da Carlo Conti che vede mettersi in gioco i «dilettanti allo sbaraglio».

Poggi e la figlia hanno ballato sulle note di «Shape of you»  una scatenata coreografia, mostrando autoironia e capacità, tanto che il pubblico si è alzato in piedi premiandoli con una standing ovation con tanto di campane, oltre agli applausi.

Alla fine hanno sbaragliato la concorrenza degli altri tre finalisti aggiudicandosi la puntata, peccato che Alice non abbia potuto comparire in video per festeggiare dato che era passata la mezzanotte (e per legge i minorenni non possono partecipare a spettacoli). «Coltivo patate, foraggio e cereali, sono qua a rappresentare il mondo agricolo – ha raccontato Poggi, che ha un”azienda agricola -. Alice ha la passione per il ballo e mi ci ha “tirato dentro”». (l.a.)

Nella foto dalla tv Roberto Poggi e la figlia Alice 

Roberto Poggi e la figlia Alice di Castel San Pietro vincono la Corrida

Buoni sapori e giochi con la Sagra dei maccheroni a Ponticelli

Una domenica piena di gusto. A proporla è la Sagra dei maccheroni di Ponticelli che, domenica 10 marzo in piazza, porta buoni sapori e giochi agli abitanti e ai visitatori. I maccheroni verranno distribuiti ai paesani dalle 11.30, mentre alle 12 nel bocciodromo si terrà l’«Invito a tavola» a base di maccheroni e vino organizzato da genitori e insegnanti della scuola primaria di Ponticelli. Alle 14.30, poi, spazio alla distribuzione di maccheroni a tutti. In piazza ci sarà anche uno spettacolo con Maurizio Guzzinati, mentre l’area Cenni sarà dedicata alle animazioni: gioco del tappo, giostre, mostra mercato e divertimento. Anche la biblioteca sarà coinvolta con laboratori e animazione. L’area del bocciodromo, dalle 10, ospiterà la 9ª Macchescooterata d’epoca con esposizione di Vespe, moto e automezzi d’epoca.

Nella foto (di Isolapress) maccheroni nell’edizione 2018 della sagra

Buoni sapori e giochi con la Sagra dei maccheroni a Ponticelli

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast