Posts by tag: tavolo

Economia 15 Marzo 2021

Tavolo delle imprese imolesi, Marco Gasparri subentra a Gianfranco Montanari alla presidenza

Passaggio di consegne alla presidenza di turno del Tavolo di coordinamento delle organizzazioni imprenditoriali del territorio imolese. Marco Gasparri, presidente della Delegazione imolese di Confindustria Emilia area centro, subentra a Gianfranco Montanari, vicepresidente di Confartigianato Imprese Bologna metropolitana. Resterà in carica per i prossimi due anni. «Nell’imolese è stata data una buona prova di resilienza – così Montanari commenta il suo mandato, che ha coinciso con la crisi istituzionale imolese e l’avvio della pandemia – pur non mancando le sofferenze nei comparti turistici, fieristici e del business legato alle aziende. Serviranno azioni di rilancio efficaci e massive una volta superata la crisi. La conferma del Gran Premio di F1 è importante, partiamo da questo per individuare nuove opportunità». 

Gasparri delinea così le priorità: «Va riequilibrato da subito il peso politico del Circondario imolese a livello metropolitano per presidiare i tavoli che contano. Occorre lavorare su una serie di temi del territorio rivolti alle istituzioni e di temi economici rivolti alle imprese. In questi anni poi si è persa un po’ l’abitudine di coinvolgere il Tavolo delle imprese prima di prendere le decisioni. In questo modo rischia di essere inefficace. Il modello è il Tavolo dell’economia metropolitana di Bologna, che viene convocato in forma preventiva. Bisogna quindi oliare quegli ingranaggi che si sono un po’ arrugginiti col tempo». (lo.mi.) 

Nella foto: Marco Gasparri e Gianfranco Montanari

Tavolo delle imprese imolesi, Marco Gasparri subentra a Gianfranco Montanari alla presidenza
Cronaca 5 Maggio 2020

Tavolo circondariale del turismo a metà maggio. Priorità: bando per attività di promocommercializzazione

Sarà convocato per metà maggio il prossimo Tavolo del turismo area imolese, con il compito di ridefinire le strategie e le azioni da porre in essere per il 2020 alla luce dei nuovi scenari che si delineano dopo l”emergenza sanitaria e occasione per fare il punto sulle novità a livello nazionale e regionale in materia di turismo.

«La convocazione del Tavolo circondariale ha innanzitutto l’obiettivo di dare un segnale di vicinanza delle istituzioni alle attività del settore, tra le più pesantemente coinvolte dalla crisi – commenta Luca Albertazzi, primo cittadino di Dozza con delega al Turismo all”interno del Circondario -. L’idea e la speranza è che, a partire da quella data, si possa sapere di più delle limitazioni che ci saranno e le nuove opportunità che si presentano per le varie aziende e per la gestione del turismo che sarà. Il tema va infatti affrontato secondo una visione quanto meno circondariale. Stiamo per chiudere definitivamente l’approvazione delle convenzioni per la gestione associata del turismo in tutti i comuni del circondario, un passo decisivo sul quale si lavora da tempo, proprio perché si tratta di un settore, così come quelli del lavoro e della sanità, da trattare a livello più ampio».
Inoltre, «questa crisi non può essere affrontata con la volontà soltanto di ripartire – aggiunge Albertazzi -, bensì va sfruttata come un’occasione per ripensare e riorganizzare le attività di promozione e di attrattività del nostro territorio, superando elementi disfunzionali già noti, ma sui quali non avevamo ancora lavorato in maniera organica».
Fra le priorità, «un bando per le attività di promocommercializzazione – anticipa il sndaco -, in linea con le esigenze e la programmazione pluriennale del territorio. Sarebbe un’altra bella notizia per affrontare il momento complesso nel miglior modo possibile». (r.cr.)

Tavolo circondariale del turismo a metà maggio. Priorità: bando per attività di promocommercializzazione
Cronaca 20 Aprile 2020

Coronavirus, i parlamentari del territorio di confrontano sulla “fase 2'

Si è costituito oggi il Tavolo dei parlamentari dell’area metropolitana bolognese, convocato dal primo cittadino del capoluogo Virginio Merola, per condividere e coordinare i provvedimenti da adottare per la “fase 2” dell’emergenza coronavirus nel nostro territorio.
A rappresentare Imola c’erano il deputato del Partito deocratico Serse Soverni, quello della Lega Giovanni Tonelli e il senatore del Pd Daniele Manca.

«Lo spirito con cui il Tavolo ha cominciato il proprio lavoro è già molto positivo – osserva Soverini –. La maggioranza e le opposizioni hanno condiviso l’idea di lavorare fianco a fianco per individuare le buone pratiche che consentiranno all’area metropolitana di uscire dall’emergenza coronavirus, per mettere a fuoco le richieste del territorio da sottoporre al Governo, e per rappresentare/sostenere a livello nazionale le proposte più valide che vedranno la luce e verranno sperimentate nell’area metropolitana bolognese».
«Necessario contestualizzare la ripartenza in presenza del virus in condizioni di sicurezza – elenca le priorità Manca –. Indispensabile il superamento dei codici ateco per avviare nella gradualità una ripartenza per filiera. Servono linee guida nazionali poi la partecipazione e l”impegno dei territorio e delle parti sociali ed economiche sapranno definire protocolli qualificati per la sicurezza dei lavoratori. La medicina territoriale, i dipartimenti di igiene pubblica sono il perno e la garanzia che il tutto avverrà in sicurezza, nelle distanze fisiche necessarie».

«Il coinvolgimento dei parlamentari di tutte le forze politiche era necessario e doveroso – commenta Merola –, perché tutti dobbiamo dare il nostro contributo in questa difficile fase per il nostro Paese». E anticipa che «il prossimo incontro sarà innanzitutto per dare un ritorno della prima istruttoria tecnica sulle diverse filiere produttive». (r.cr.)

Coronavirus, i parlamentari del territorio di confrontano sulla “fase 2'

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast