Posts by tag: tentato omicidio

Cronaca 17 Marzo 2020

Tenta di uccidere la ex compagna dopo averla già minacciata, arrestato 47enne

Ha aggredito e accoltellato al volto la ex compagna, dopo averle chiesto di incontrarla per restituirle dei soldi e nonostante la donna avesse scelto un luogo pubblico -il centro commerciale Verbena di Borgo Tossignano- per maggiore sicurezza, dopo aver ricevuto anche un messaggio in cui era stata minacciata di morte.
In manette, con l’accusa di tentato omicidio, un uomo italiano di 47 anni, disoccupato e con precedenti di polizia. La ex compagna, anche lei italiana, è stata trasportata d’urgenza al Pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola, con una prognosi di trenta giorni.

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri nel corso delle indagini, dopo aver affrontato la donna dicendole “Siediti, siediti, che sei venuta solo a prendere solo i soldi poi te ne vai”, l’uomo ha estratto un coltello da cucina e ha tentato di accoltellare l’ex compagna agli organi vitali.
Fortunatamente, la donna è riuscita ad intercettare la traiettoria della lama, che si è conficcata tra i tendini della mano sinistra e si è separata dal manico del coltello, cadendo però a terra.Il 47enne ha recuperato la lama, si è seduto sul petto della ex compagna e ha continuato ad accoltellarla al volto.

A chiamare i Carabinieri della stazione di Fontanelice, intervenuti assieme a una pattuglia del Nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri di Imola, è stata una commessa del centro commerciale, dopo che le grida della donna nel tentativo di difendersi avevano attirato l’attenzione dei clienti presenti in quel momento.
Alla vista dei Carabinieri, l’uomo ha cercato di nascondersi all’interno di un residence situato sopra la Verbena, ma è stato catturato senza che opponesse alcuna resistenza. (r.cr).

Tenta di uccidere la ex compagna dopo averla già minacciata, arrestato 47enne
Cronaca 16 Luglio 2019

Aggredisce il vicino di casa con una mannaia, arrestato per tentato omicidio a Imola

In preda ai fumi dell’alcol ha aggredito il vicino con una mannaia da cucina durante una lite, che poteva finire davvero male. Protagonista un imolese 44enne, già noto alle forze dell’ordine per risse e reati contro le persone, ora arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

La vicenda risale alla notte tra il 12 e 13 luglio. Tutto è cominciato quando due coppie, che abitano in un condominio della Pedagna, hanno avuto una prima discussione in un bar per futili motivi. Poi, nel rincasare, il 44enne ha incrociato un altro condomino e ha cominciato a discutere anche con lui. La vittima «a quel punto è uscita dal suo appartamento per sedare gli animi ma i due sono venuti alle mani di nuovo» racconta il dirigente del Commissariato, Michele Pascarella.

Nella confusione, il 44enne è caduto addosso alla moglie, che nel frattempo era intervenuta per dividere i due, procurandole la rottura di sette costole. Viene chiamata la polizia; mentre la moglie viene soccorsa e accompagnata all’ospedale, il 44enne rimane a casa. Invece di tranquillizzarsi, però, un’ora dopo decide di «appiccare il fuoco con dell’alcol – continua Pascarella – alla porta del vicino per farlo uscire». Per fortuna la moglie di quest’ultimo richiama il 113. Quando arriva la pattuglia trova la vittima con un taglio alla gola in un lago di sangue. Ma la tempestività ha evitato un epilogo più tragico.

Il 44enne «era visibilmente alterato dall’abuso di alcolici – conclude Pascarella -. Il referto medico dice che la lama si è fermata a pochissima distanza dalla giugulare della vittima». Per fortuna, invece, se la caverà con una prognosi di una decina di giorni. (lo.mi.)

Nella foto il dirigente del Commissariato Michele Pascarella mostra la mannaia utilizzata per l”aggressione

Aggredisce il vicino di casa con una mannaia, arrestato per tentato omicidio a Imola

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast