Posts by tag: trasversale

Cronaca 27 Ottobre 2021

Trasversale e stazione, la mobilità del domani

Castel San Pietro guarda al futuro con il centro di mobilità e i tre giorni di test (da domenica 24 a martedì 26 ottobre) in via Gramsci dove le auto hanno lasciato spazio a biciclette, pedoni e carrozzine. Coinvolti tutti i cittadini, compresi pendolari e studenti. A Medicina, invece, a tenere banco è sempre la Trasversale di Pianura. In attesa del completamento tra Budrio e Villa Fontana, utile anche per sviluppare il polo industriale di Fossatone, sono previste rilevazioni acustiche da parte di Arpae in via Olmo. (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» in edicola dal 28 ottobre.

Trasversale e stazione, la mobilità del domani
Cronaca 10 Agosto 2021

Trasversale, dopo i lavori rimosso il semaforo sullo scolo Acquarolo

Qualcosa si muove sulla Trasversale di pianura, l’ex provinciale 3 (oggi Nsa 606) da pochi mesi passata da Città metropolitana ad Anas. Gli operai, infatti, da alcuni giorni erano al lavoro all’altezza dello scolo Acquarolo a Medicina, dove un parapetto danneggiato da un incidente ha costretto a inizio giugno a ridurre la carreggiata con dei new jersey e a installare un secondo semaforo che regolava il traffico a senso unico alternato, creando malumore negli automobilisti.

A questo punto, dopo la sua rimozione, sulla Trasversale è rimasto attivo, così come accade da un anno, «solo» il semaforo sul ponte sul torrente Gaiana, che crea notevoli code e disagi alla circolazione di auto e camion (sebbene viga il divieto di transito dei mezzi sopra le 7,5 tonnellate nel tratto fra l’incrocio con via San Carlo e via San Salvatore in direzione di Budrio). (r.cr.)

Nella foto: il semaforo sul ponte sul torrente Gaiana

Trasversale, dopo i lavori rimosso il semaforo sullo scolo Acquarolo
Cronaca 5 Luglio 2021

Trasversale, sopralluogo del Comitato e dei consiglieri regionali Francesca Marchetti e Igor Taruffi che chiedono il completamento e la soluzione dei disagi

Continuano a generare lunghe code e lamentele tra residenti, automobilisti, camionisti e agricoltori i due semafori che regolano il senso unico alternato sulla Trasversale di pianura, tra Villa Fontana e la località Olmo nel Comune di Budrio, un tratto di 5 chilometri per il quale da anni si attende il completamento e che dal 1° aprile è diventato di proprietà di Anas.

Oltre al semaforo che da un annetto regola il senso unico alternato all’altezza del ponte sul torrente Gaiana, da oltre un mese se n’è aggiunto un secondo sullo scolo Acquarolo dopo che, in seguito a un incidente in cui è stato divelto un guard rail, la carreggiata è stata ristretta con barriere jersey in cemento.

Giovedì 1° luglio una delegazione del Comitato per il completamento della Trasversale di pianura, che nello scorso febbraio che ha consegnato nelle mani dell’assessore regionale alle Infrastrutture Andrea Corsini ben 2.557 firme, ha effettuato un sopralluogo su via Olmo per verificare la situazione della strada (oggi denominata Nsa 606).

La delegazione era composta dai due consiglieri regionali Francesca Marchetti (Pd) e Igor Taruffi (Emilia Romagna Coraggiosa, Ecologista, Progressista) e dai rappresentanti del Pd di Budrio e Medicina, di Articolo 1, Sinistra Unita, dei gruppi consiliari del Comune di Medicina Centrosinistra e Sinistra uniti, lista civica Medicina democratica e solidale, lista civica per Matteo Montanari Sindaco. Inoltre, c’erano il sindaco medicinese Matteo Montanari e l’assessore Marco Brini.

«Il Comitato – si legge nella nota – giudica intollerabile questa situazione che, col passare dei mesi, invece di migliorare paradossalmente si aggrava sempre di più, esasperando cittadini e residenti; e chiede che vengano realizzati al più presto gli interventi necessari per eliminare le attuali strozzature e che al tempo stesso si proceda con tempi chiari e risorse certe per la realizzazione del nuovo tracciato previsto dalla Regione». (gi.gi.) 

Ulteriori dettagli su «sabato sera» in edicola dall’8 luglio 

Nella foto: il sopralluogo lungo la Trasversale di pianura

Trasversale, sopralluogo del Comitato e dei consiglieri regionali Francesca Marchetti e Igor Taruffi che chiedono il completamento e la soluzione dei disagi
Cronaca 3 Settembre 2020

Trasversale a Medicina, Montanari: «È una priorità per Bologna». Intanto controlli sui camion e un semaforo programmabile

Matteo Montanari, sindaco di Medicina e presidente del Circondario di Imola, non ha dubbi: «Il completamento della Trasversale è un’opera che Medicina aspetta da 50 anni ed è fondamentale per motivi di sicurezza, il tratto rimasto (via Olmo) è molto molto trafficato. Dobbiamo trovare una soluzione in questo mandato. È una priorità per Bologna».

Montanari ha incontrato nei giorni scorsi l’assessore regionale alle Infrastrutture Andrea Corsini insieme a Marco Monesi, consigliere delegato della Città metropolitana per Pianificazione, Mobilità sostenibile e Viabilità. A fine 2019 proprio la Città metropolitana ha consegnato lo studio di fattibilità finanziato dalla Regione che prevede un paio di opzioni; i costi vanno dai 20 ai 25 milioni (è previsto anche uno svincolo per il futuro collegamento con la zona industriale di Fossatone). «Sarà la Regione a decidere il progetto definitivo-esecutivo con l’ente realizzatore, probabilmente Anas» precisa Montanari.

La nuova viabilità sta creando code e malumori. «Capisco il disagio, ma è stato deciso per motivi di sicurezza – ricorda Montanari -. Dubito che la situazione si risolverà in fretta». E nel frattempo? «Faremo in modo che i nostri vigili facciano delle multe ai mezzi pesanti che continuano a passare, tutelando però i nostri agricoltori che devono arrivare ai campi. Inoltre chiederemo una soluzione più stabile del semaforo da cantiere, a cui si scarica la batteria e non è programmabile, invece il traffico al mattino è più intenso in direzione di Bologna e al contrario la sera». (l.a.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 3 settembre.

Nella foto: Matteo Montanari con l’assessore Corsini a Imola

Trasversale a Medicina, Montanari: «È una priorità per Bologna». Intanto controlli sui camion e un semaforo programmabile

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast