Posts by tag: viabilità

Cronaca 29 Marzo 2021

Dal 1° aprile la Trasversale di pianura sarà di Anas, primo passo verso il completamento fino a Villa Fontana

Da giovedì 1° aprile vengono trasferiti dalla Città metropolitana di Bologna ad Anas 177 chilometri di strade provinciali. Un passaggio che sarebbe dovuto avvenire lo scorso novembre, ma era stato rimandato a causa della pandemia.

Fra i tratti interessati ci sono anche il primo e secondo tronco della Trasversale di pianura (Sp3), per la quale i medicinesi attendono da tempo il completamento del tratto tra Villa Fontana e la località Olmo nel Comune di Budrio.

«Il passaggio ad Anas è fondamentale per poter procedere come concordato con la Regione all’inserimento del completamento della Trasversale tra le opere prioritarie – commenta il sindaco medicinese Matteo Montanari -. Con l’assessore Andrea Corsini contiamo nei prossimi anni di concludere un’opera incompiuta da troppi anni».

Proprio a Corsini di recente sono state consegnate ben 2.557 firme per chiedere il completamento raccolte grazie alla petizione promossa dal Pd di Medicina e Budrio e i consiglieri regionali Francesca Marchetti e Igor Taruffi hanno presentato un’interrogazione su questo tema in Regione. (gi.gi.)

Nella foto (Isolapress): traffico sul ponte del torrente Gaiana lungo la Trasversale di pianura

Dal 1° aprile la Trasversale di pianura sarà di Anas, primo passo verso il completamento fino a Villa Fontana
Cronaca 19 Marzo 2021

Mille alberi e arbusti sulla ciclabile della ferrovia di Medicina

C’è anche la forestazione del tratto fra Ganzanigo e Villa Fontana di Medicina della pista ciclabile in corso di realizzazione sul sedime dell’ex ferrovia «La Veneta» che collegava Budrio a Massa Lombarda fra i cinque progetti che la Città metropolitana di Bologna ha inviato al neonato ministero della Transizione ecologica per una richiesta di finanziamento nell’ambito del programma sperimentale di messa a dimora di alberi, di reimpianto e di silvicoltura e per la creazione di foreste urbane e periurbane. «Il progetto prevede la realizzazione di una “infrastruttura verde” andando a completare alcuni progetti in corso di realizzazione – si legge nella delibera dell’Amministrazione, che aveva risposto alla manifestazione di interesse di via Zamboni già il 5 novembre dello scorso anno –: la pista ciclabile Ganzanigo-Medicina-Villa Fontana e la riqualificazione dell’area della ex stazione in bus station». (lu.ba.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 18 marzo.

Nella foto: mappa della ciclabile tra Ganzanigo e Villa Fontana (resta da realizzare il tratto in rosa)

Mille alberi e arbusti sulla ciclabile della ferrovia di Medicina
Cronaca 15 Febbraio 2021

Bretella, in corso lavori di bonifica in via Salvo d'Acquisto a Imola

Lavori in corso in via Salvo d’Acquisto a Imola, dove l’8 febbraio è cominciata la bonifica bellica dell’area dove sorgerà la nuova rotonda al servizio de futuro prolungamento dell’asse attrezzato. L’intervento sarà realizzato con parte dei 3 milioni del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020, stanziato per le opere strategiche per la mobilità metropolitana (cosiddetto Patto per Bologna). Fondi che devono essere impiegati entro il 2021 per evitare che siano dirottati dalla Regione su altre opere.

«Dopo il sondaggio effettuato dagli archeologi – spiegano da Area Blu – nei giorni scorsi è stata fatta la bonifica superficiale dell’area, mentre dalla prossima settimana sarà sondato il sottosuolo. Lì dove ora termina l’asse attrezzato sarà realizzato un nuovo sottopasso al di sopra del quale sarà collocata la nuova rotonda, che rispetto all’attuale risulterà spostata di circa 100 metri verso la Montanara». Entro fine marzo sarà consegnato il progetto, a seguire sarà effettuata la gara d’appalto dei lavori, che dovrebbero, il condizionale è d’obbligo, iniziare in autunno.

Il completamento invece del tratto della bretella tra via Salvo d’Acquisto e via Punta dipende dalla realizzazione della quarta corsia dell’A14 da parte di Autostrade Spa e dal conseguente stanziamento degli 11 milioni necessari alla conclusione dell’opera. (lo.mi.) 

Nella foto (Isolapress): il cantiere in via Salvo d’Acquisto a Imola

Bretella, in corso lavori di bonifica in via Salvo d'Acquisto a Imola
Cronaca 4 Febbraio 2021

Completamento della Trasversale di pianura, consegnate oggi all’assessore regionale Corsini 2557 firme

Sono state consegnate oggi all’assessore regionale alle Infrastrutture, Turismo, Trasporti e Commercio, Andrea Corsini, le 2557 firme raccolte per chiedere il completamento della Trasversale di pianura (Sp3) nel tratto tra Villa Fontana e la località Olmo nel Comune di Budrio. È un tratto pericoloso, tanto che lo scorso agosto sono state introdotte nuove limitazioni.

Le firme sono state raccolte grazie alla petizione promossa dal Partito democratico di Medicina e Budrio ed è rivolta a tutte le istituzioni interessate (Città metropolitana, Regione, Anas).

Alla consegna delle firme erano presenti la consigliera regionale Francesca Marchetti, il sindaco di Medicina Matteo Montanari, Teo Gherardi (Pd Medicina), Avio Mezzetti (consigliere comunale di maggioranza della lista Centro Sinistra e Sinistra Uniti Montanari Sindaco, che ha supportato la raccolta firme) e Giulio Pierini (Pd di Budrio). (gi.gi.)

QUI le dichiarazioni che l”assessore Corsini aveva rilasciato a settembre sull”opera.

Nella foto: la consegna delle firme all”assessore Andrea Corsini

Completamento della Trasversale di pianura, consegnate oggi all’assessore regionale Corsini 2557 firme
Cronaca 3 Febbraio 2021

Nuove strisce bianche in viale Dante, cambiate le precedenze alla rotonda e collegati tra loro i tratti di ciclabile

Cambio radicale per la rotonda a metà di viale Dante a Imola, all”altezza della quale sono cambiate le precedenze. Chi si è trovato a percorrerla non può non aver notato che sono comparse delle nuove strisce bianche per veicoli e biciclette, un intervento che l’assessora alla Mobilità sostenibile, Elisa Spada, aveva già anticipato nell”intervista rilasciata a «sabato sera» lo scorso novembre.

La novità più rilevante è, come detto, l”inversione della precedenza. Infatti, finora, unico caso a Imola, l”auto che arrivava in quel punto doveva dare la precedenza a chi proveniva dalla sua destra anche se aveva già iniziato a percorrere la rotatoria (in pratica come se fosse un normale incrocio). Per questo, non di rado, si vedevano auto inchiodare proprio in mezzo alla rotonda. Ora, invece, sono stati disegnati i triangolini bianchi che impongono, al contrario, di dare la precedenza a chi si è già immesso all”interno della rotatoria.

Non solo. Sono state anche disegnate delle nuove corsie dedicate alle biciclette per separare così il traffico veicolare da quello sulle due ruote all”altezza della rotatoria. Queste corsie si collegano poi ai tratti di ciclabile già disegnati prima e dopo lungo viale Dante. (gi.gi.)

Nella foto (Isolapress): la nuova viabilità in viale Dante

Nuove strisce bianche in viale Dante, cambiate le precedenze alla rotonda e collegati tra loro i tratti di ciclabile
Cronaca 3 Febbraio 2021

Un bastone tra le ruote della ciclabile, ritardi per gli espropri a Osteria Grande

Un imprevisto burocratico ha messo il bastone tra le ruote dei ciclisti che attendono di percorrere i quasi 7 chilometri di piste ciclabili fra Dozza, Castel San Pietro e Ozzano.

Lungo la via Emilia mancano, infatti, due tratti di ciclabili cofinanziati con i fondi statali del cosiddetto bando periferie: da un lato i 2,8 chilometri dal confine con Dozza fino al ponte sul Sillaro alle porte del centro urbano (un’opera da 2 milioni e 40 mila euro); dall’altro, a Osteria Grande, è previsto il collegamento tra la frazione castellana e Ozzano Emilia, partendo dall’incrocio con via Villalunga e arrivando a via San Giorgio per complessivi 2 chilometri circa (costo 1milione e 800 mila euro).

«Avevamo già preparato la manifestazione di interesse per individuare la ditta per i lavori della ciclabile lato Osteria Grande, quando abbiamo scoperto che una delle proprietà da espropriare era stata venduta e questo ci ha obbligato a ricominciare con l’iter degli atti – aggiorna il vicesindaco castellano, Andrea Bondi -. Avevamo programmato di assegnare l’opera per metà febbraio, purtroppo siamo in ritardo di un paio di mesi». (mi.mo.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 28 gennaio.

Nella foto: il rendering della nuova ciclabile

Un bastone tra le ruote della ciclabile, ritardi per gli espropri a Osteria Grande
Cronaca 2 Febbraio 2021

A Castello la logistica «regala» la rotonda al casello dell’A14

Ora è ufficiale. La tanto attesa rotonda all’uscita del casello autostradale di Castel San Pietro si farà. E non sarà necessario attendere l’avvio dei lavori per la realizzazione della quarta corsia da parte di Autostrade Spa, rimasta in sospeso in attesa delle decisioni sulla revoca della concessione.

La conferma arriva per bocca del sindaco castellano Fausto Tinti. «Da tempo dialogavamo con Autostrade e ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Di recente, come avevamo chiesto l’anno scorso assieme a Castel Guelfo e Città metropolitana di Bologna (a cui fa capo la strada provinciale San Carlo, ndr), abbiamo ottenuto che la rotonda fosse stralciata dal progetto della quarta corsia, dunque possiamo procedere in autonomia per i lavori di un’opera che riteniamo fondamentale. L’obiettivo è completare l’iter burocratico entro la fine del 2021 per poi realizzare la rotatoria nel 2022». (gi.gi.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 28 gennaio.

Nella foto: l’incrocio all’uscita del casello dell’A14 sulla San Carlo a Castel San Pietro

A Castello la logistica «regala» la rotonda al casello dell’A14
Cronaca 21 Gennaio 2021

Terminata la pista ciclopedonale in porfido di via Saffi a Medicina

La nuova ciclopedonale in porfido di via Saffi a Medicina, che collega il centro del capoluogo con la nuova area dell’hub stazione di via Licurgo Fava, è pressoché completata.

Si tratta di interventi per circa 100 mila euro complessivi, finanziati all’80% dalla Regione, affidati all’impresa Strazzari Giorgio di Castel Guelfo. Su via Fava stanno inoltre terminando i lavori di realizzazione di una nuova fermata del trasporto pubblico, lungo la ciclopedonale esistente. Nei prossimi mesi si realizzeranno le operazioni di sistemazione del verde nelle nuove aiuole e in estate la sistemazione del manto stradale lungo il tratto di via Saffi. (r.cr.)

Nella foto: la pista ciclopedonale di via Saffi in porfido

Terminata la pista ciclopedonale in porfido di via Saffi a Medicina
Cronaca 8 Gennaio 2021

A luglio partiranno i lavori per la nuova scuola media e palestra di Castel del Rio

Tutto pronto a Castel del Rio per i lavori di costruzione degli edifici che ospiteranno la scuola media e una palestra al servizio sia delle elementari che delle medie. «Finalmente abbiamo i soldi per procedere – ha commentato il sindaco Baldazzi -. Dopo tre anni di lavoro intenso per accreditare Castel del Rio tra i beneificiari dei fondi europei per l”edilizia scolastica, selezionati dalla Città Metropolitana di Bologna, ora ce l’abbiamo fatta. I lavori, il cui progetto è stato reso possibile grazie anche ad un contributo da 30 mila euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, partiranno in luglio e si concluderanno nell”estate 2022, in modo da garantirne l”uso per l”inizio dell”anno scolastico 2022-23. La progettazione definitiva, ad opera dello Studio Alba Progetti, verrà consegnata entro gennaio. Per l”anno di transizione, le lezioni si terranno presso il Centro alidosiano di Protezione Civile, allestito allo scopo. Saremo il primo Comune ad avere tutti i plessi scolastici pubblici in linea con l”ultima normativa sismica già dal prossimo autunno, in virtù del fatto che il centro di protezione civile, dove si terrà l”anno di transizione, è ovviamente già adeguato sotto il profilo sismico». (da.be.)

Nella foto: il rendering della futura nuova scuola secondaria di primo grado

A luglio partiranno i lavori per la nuova scuola media e palestra di Castel del Rio

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast